L'allarme degli agenti: "Solo in 190 su 100mila sanno sparare in corsa"

Il piano del Sap (ignorato da Renzi e Alfano) «Corso da 6 milioni per formare 12mila uomini»

Gli agenti di polizia preparati al tiro dinamico, in Italia, sono solo 190 su 100mila. Finché il terrorismo era confinato in Afghanistan o Irak, nel nostro Paese non c'era la necessità di addestrare gli uomini a sparare a un soggetto in movimento. Ma dopo l'attentato di Charlie Hebdo, nello Stivale, come in altre nazioni europee, si è creata l'esigenza di un addestramento continuo, in stile Nocs o Gis, che consenta ai rappresentanti delle forze dell'ordine, ovvero quelli che ogni giorno garantiscono la sicurezza per strada, di rispondere a un eventuale attacco di attentatori che cercano il martirio mirando a uccidere.

Ecco perché, a inizio 2015, il segretario generale del Sap, Gianni Tonelli, inviò all'allora premier Matteo Renzi, all'ex ministro dell'Interno Angelino Alfano e all'ex capo della polizia Alessandro Pansa, un piano di addestramento che, a suo dire, avrebbe risolto, in buona parte, questa carenza non di poco conto. Il Cat (corso anti terrorismo), sarà inviato nuovamente da Tonelli, nei prossimi giorni, all'attuale premier, Paolo Gentiloni, al ministro dell'Interno, Marco Minniti e al capo della polizia, Franco Gabrielli.

«La situazione dell'apparato della sicurezza - spiega Tonelli - è molto complessa e serve intervenire in maniera veloce ed efficace. Oggi abbiamo organici depauperati dai tagli lineari che hanno portato a un vuoto di 45mila unità nelle forze di polizia, di cui 17mila della polizia di Stato. Ecco perché servono arruolamenti straordinari che possano, anche se in parte, rimpiazzare il vuoto. La strada assolutamente sbagliata sarebbe quella della chiusura degli uffici per recuperare uomini, mascherata da una falsa razionalizzazione. Gli equipaggiamenti, poi, vanno necessariamente adeguati alle nuove esigenze: servono armi nuove e idonee ai giubbotti antiproiettile ed equipaggiamenti per eventuali attacchi nucleari, biologici o chimici. Infine - conclude - bisogna predisporre una serie di corsi full immersion per tutti coloro che operano su strada e un corso e potenziare la cyber security, anziché chiudere uffici di polizia postale».

Il corso, del costo di circa 6 milioni all'anno, in tre anni consentirebbe l'addestramento di 12mila poliziotti impegnati nell'attività di controllo del territorio, di cui 10mila delle volanti e 2mila di reparti di prevenzione del crimine. I moduli prevedono lezioni su «Armi e tecniche di tiro» con parti teoriche e pratiche che contemplano il tiro sia in poligono esterno sia interno (ad esempio ingaggio di una sagoma posizionata tra altre da non colpire o ancora tecnica per neutralizzare una persona che indossa un giubbotto antiproiettile). Lezioni, quindi, su tecniche operative (tra le quali autodifesa, studio dell'occhio umano per vedere come reagisce in caso di attacco al buio, sfruttamento di potenzialità delle torce, simulazioni di fermi a posti di blocco e così via). E, ancora, Tecniche di autodifesa (utilizzo dei taser elettrici, difesa da attacco con pugno, bastone, coltello), Guida operativa sicura, Esplosivistica (studio degli ordigni, tecniche di innesco e disinnesco) e Difesa Nbcr (Nucleare, biologico, chimico e radioattivo). Le scuole idonee ai corsi sarebbero quelle di Nettuno, Spoleto, Pescara, Spinaceto e Abbasanta. Un addestramento diverso, insomma, adeguato ai tempi che cambiano.

Commenti

cgf

Sab, 07/01/2017 - 09:15

Prima ancora apprendimento ed addestramento full immersion di almeno duecento istruttori presso il Mossad, direttamente in Israele dove si convive da decenni con il terrorismo. Ci vanno le polizie di tutto il mondo, basta non dirlo ed i radical chic non lo sapranno.

steacanessa

Sab, 07/01/2017 - 09:40

Ohibò! 100 milioni per i clandestini (quasi 200 miliardi per i vecchietti come me che ragionano in lire) per i clandestini pronti sul'unghia, 6 milioni (quasi dodici miliardi di lire) per chi deve difenderci dai clandestini che delinquono sono invece chimera. Sinistri di merenda siesta la rovina del mondo.

fer 44

Sab, 07/01/2017 - 10:38

Anni fa sono andato con un mio amico, maresciallo di polizia, al poligono a sparare; sia io che lui abbiamo fatto una bella figura! Il suo capitano, aveva un'arma (con cui non aveva mai sparato un colpo in vita sua) regolata talmente bene che puntata sul bersaglio, lo colpiva circa 50 cm. a destra e 20 sotto. Il mio amico, chiedendo scusa, gli l'ha regolata e poi ha fatto diversi centri!!!!

Ritratto di huckleberry10

huckleberry10

Sab, 07/01/2017 - 10:51

Uno dei presupposti per una forza militare o paramilitare efficiente è un adeguato addestramento fisico, prima ancora di un addestramento ad hoc per l’uso di armi e dell’apprendimento di tecniche di combattimento difensivo ed offensivo. Chiunque si guardi intorno ha modo di constatare che la maggior parte degli organici in divisa non gode di una forma fisica adeguata al ruolo che riveste.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 07/01/2017 - 11:29

Dobbiamo rassegnarci: il tiro dinamico era appannaggio del solo ispettore Callaghan. Il quale, inoltre, non era soggetto a particolari ed asfissianti "regole d'ingaggio".

Gianni000

Sab, 07/01/2017 - 11:36

naturalmente questo articolo viene letto anche dagli aspiranti terroristi. A quando pubblicare nomi e indirizzi e foto di chi non saprebbe sparare ?

patrenius

Sab, 07/01/2017 - 11:51

Non è una sorpresa nè una colpa della polizia che con un impegno sovrumano ottiene risultati eccezionali quando i magistrati non intralciano. Per non parlare di corpo a corpo e di poliziotti ultracinquantenni dietro una scrivania. Ma si sa: la sinistra non ha mai amato Polizia e Carabinieri. Sarà un caso? taglia oggi taglia domani questa è la situazione.

lawless

Sab, 07/01/2017 - 12:09

Se a questo ci aggiungete anche che nell'esercito con l'attuale sistema di reclutamento, a breve, avremo soldati che per fare una corsa dovranno portarsi al seguito la bombola di ossigeno è tutto dire.

unosolo

Sab, 07/01/2017 - 12:50

l'ex PCM interessavano gite intercontinentali e acquistare l'aereo , quindi non poteva stanziare soldi per addestrare uomini al meglio per la sicurezza Nazionale , egli aveva scorte doppie e anche venti pattuglie a secondo di dove andava oltre a spostarsi con amici , parenti , con aerei e elicotteri tanto per fare spettacolo mentre il popolo era in spending review , ladri devono andare in galera come quelli che sprecano i nostri soldi per ambizioni , forse la vedo male ma da cinque anni ,,,,,,

piazzapulita52

Sab, 07/01/2017 - 13:56

Perchè, forse quelli che non corrono sanno sparare? Tengono ben strette e nascoste nelle loro fondine pistole che ormai saranno arruginite invece di usarle contro chi dovrebbero! Dovrebbero disarmare le forze dell'ordine! Che se ne fanno delle armi se non possono usarle?

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 07/01/2017 - 14:01

Non sanno sparare in corsa? Meglio così, almeno evitano di andare in galera.

Una-mattina-mi-...

Sab, 07/01/2017 - 14:20

DISINCENTIVARE E SCORAGGIARE I MARTIRI DELLE FORZE DELL'ORDINE FA PARTE DEL PIANO per lasciarci totalmente senza difese, in balia dell'arbitrio e dei predoni-ladroni. Ecco allora che mettono in piedi ridicole iniziative per salvare almeno le apparenze.

Marcello.508

Sab, 07/01/2017 - 15:18

Qui in Fvg c'è un poligono per il tiro dinamico (l'ho frequentato anche io da privato parecchi anni fa ed è ben fatto, utile all'uso corretto delle armi da fuoco in movimento, in corsa): quanti poliziotti si addestrano in quel poligono? E nelle altre regioni? Minniti se ci sei "batti" un colpo (in aria mi raccomando)

cgf

Sab, 07/01/2017 - 15:40

e c'è da scommettere che quasi tutti quei 190 sono già impegnati in servizio scorta dei sinistri... puoi essere di sx ma se non hai la scorta...

ioiome

Sab, 07/01/2017 - 15:49

beh sò pochini...eh..subito corso di formazione...

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 07/01/2017 - 16:48

6 milioni all'anno per 3 anni fanno 18 milioniiii!!! Ma siamo mattii!!! Dove li prendiamo i soldiii!!! Come facciamo poi a continuare ad importare e mantenere i FINTIPROFUGHI????lol lol.

VittorioMar

Sab, 07/01/2017 - 17:05

...l'ADDESTRAMENTO E' IMPORTANTE MA TUTELARE LE FORZE DELL'ORDINE E' INDISPENSABILE PER LA LORO E LA NOSTRA SICUREZZA!! ...LE REGOLE DI COMPORTAMENTO VANNO ADEGUATE AL PERIODO CHE SI VIVE!..ADATTIAMO IL REATO DI"TORTURA" AI DELINQUENTI NON AGLI AGENTI...!!!...facciamo sempre il contrario...CHE BRAVI...!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 07/01/2017 - 21:50

Siamo messi male. Quindi ci possono invadere tutti.

MOSTARDELLIS

Sab, 07/01/2017 - 22:08

Finché questo paese (intendo i governanti sinistri) non apprenderà che le priorità di un paese moderno sono l'istruzione, la salute e la sicurezza, non caveremo un ragno dal buco, sprofondando sempre più giù.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 08/01/2017 - 06:26

E se poi sparano bene, vengono condannati. Chi glielo fa fare?