L'Anm attacca Renzi: "Più rispetto, basta falsità"

Nuova polemica su stipendi e ferie: "Serve chiarezza"

Non sono piaciute all'Anm le dichiarazione di Matteo Renzi a Che tempo che fa. A irritare il sindacato delle toghe sono state soprattutto le lamentele sul funzionamento degli Uffici giudiziari italiani. Lamentele che, a detta loro, non corrisponderebbero "alla realtà dei fatti". E così, "con vivo rammarico", l’Associazione nazionale magistrati si è affrettata a scrivere una nota per "ricordare a tutti, con estrema fermezza", di non aver "mai dichiarato che l’introduzione di un tetto massimo alle retribuzioni di 240mila euro annuali sia un attentato alla libertà o all’indipendenza della magistratura". "Chi sostiene il contrario (ovviamente Renzi, ndr) - si legge ancora - è invitato a dimostrare, una volta per tutte, quando e come l’Associazione avrebbe fatto una simile affermazione".

Nella nota contro Renzi, l'Anm ha ricordato che il tetto è raggiunto "solo dai massimi vertici della Corte di Cassazione e della relativa procura generale e che la retribuzione media dei magistrati è enormemente inferiore a quella cifra". "Gli uffici giudiziari - continua l’Associazione nazionale magistrati - non chiudono mai e l’Anm non ha mai dichiarato che la riduzione della sospensione feriale e delle ferie sia un attentato ai magistrati". "In realtà - ha continuato il sindacato delle toghe - l’istituto della sospensione dei termini processuali in periodo feriale (fino ad oggi fissato dal primo agosto al 15 settembre) è destinato ad assicurare il concreto esercizio del diritto di difesa, al fine di evitare il decorso dei termini processuali nei processi ordinari, in un tempo che i cittadini tradizionalmente dedicano al riposo annuale".

Quanto alle ferie, "finora determinate in 45 giorni, in tale periodo i magistrati erano comunque tenuti al deposito dei provvedimenti, non essendo prevista alcuna sospensione dei relativi termini. Dunque, il numero dei provvedimenti emessi è indipendente dalle ferie godute, la cui riduzione non potrà determinare alcun incremento di produttività. La magistratura ha troppo rispetto della propria indipendenza, per strumentalizzarla a secondi fini".

Commenti
Ritratto di atlantide23

atlantide23

Lun, 29/09/2014 - 14:02

che buffoni! ma allora, qualcuno mi sa dire perche' un processo dura 10/15 anni ? Se la colpa non e' la loro, sara' mica la mia ....!

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Lun, 29/09/2014 - 14:06

Qualcuno mi spieghi perchè una Casta autoreferenziale e potentissima ,ha bisogno di un sindacato!!

odifrep

Lun, 29/09/2014 - 14:26

I magistrati, dimostrano di essere "veri italiani" solamente quando vengono colpiti nel portafogli. Per le parole di De Magistri, non una reazione a difesa della categoria. E' proprio vero :"non c'è limite alla vergogna".

rossini

Lun, 29/09/2014 - 14:31

Quando l'ANM afferma che "il numero dei provvedimenti emessi è indipendente dalle ferie godute, la cui riduzione non potrà determinare alcun incremento di produttività", dice una MENZOGNA che è sotto gli occhi di tutti. In quei 15 giorni recuperati dalle ferie, infatti, potranno essere tenute ulteriore udienze aggiuntive da tutti e non solo dai pochi magistrati che fanno parte delle Sezioni Feriali. E questo non è forse un recupero di produttività?

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 29/09/2014 - 14:34

Se la legge È UGUALE PER TUTTI, dovrebbero essere quei signori dell`Anm, a dare esempio di lealtà e di onestà, di non essere corrotti e sopratutto essere più celeri nei processi. Secondariamente, CON TUTTO IL DANARO CHE PRENDONO DI STIPENDIO E DI BONUS, PERCHÈ DEBBONO AVERE UN SINDACATO ???

forbot

Lun, 29/09/2014 - 14:35

IL rispetto non si può pretendere; bisogna meritarselo ! Chiaramente, ci sarà anche chi lo merita e purtroppo, non sempre, gli viene riconosciuto!-

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 29/09/2014 - 14:45

Forse il rispetto che intendono è fare quello che vogliono.Già non hanno obbligo di presenza.

honhil

Lun, 29/09/2014 - 14:46

L’Anm, se ve ne fosse ancora stato bisogno, ancorata com’è a una serie infinita di privilegi, fa molta fatica a capire che il sindacato inteso come centro di potere e mangiatoia ben foraggiata, ha fatto il suo tempo. E così, come la Cgil, si arrampica sui vetri e reclama quel rispetto che agli altri, compreso il popolo italiano nel nome del quale amministra la Giustizia, nega.

Ritratto di charry_red_wine

charry_red_wine

Lun, 29/09/2014 - 14:46

qualcuno mi dice come mai renzi viene trattato con tanti ossequi?..fino a ieri l'anm si stracciava le vesti ad ogni scorreggia e ci dava di arresti in massa..e ora?..su ditemi..renzi quante poltrone ha promesso

andrea da grosseto

Lun, 29/09/2014 - 15:04

Ora però basta protestare, se la giustizia è uguale per tutti occorre procedere come si è fatto con Berlusconi e altri rappresentanti democraticamente eletti. L'avvertimento glielo avete già recapitato col su babbino, ora bisogna affondare il colpo. Tanto più che questo bischero non è nemmeno stato democraticamente eletto, quindi ne potete fare quello che volete.

Ritratto di r.peddis

r.peddis

Lun, 29/09/2014 - 15:14

rispettooooooo......quai a ci tocca la casta .....i cittadini devono essere rispettati e tutelati ...cause che durano 10-20 e addirittura 30 anni . Prima di chiedere rispetto rispettate

Ettore41

Lun, 29/09/2014 - 15:20

Se ci sono avvocati che vanno in ferie dal 1 Agosto al 15 Settembre bisognerebbe controllare immediatamente la loro denuncia dei redditi. Inoltre se l'avvocato non vuole lavorare nel suddetto periodo delle due l'una: Si cambia avvocato oppure si nomina un avvocato di ufficio. In altre parole il cittadino e relativo avvocato possono, per un anno fare a meno, del "riposo annuale" che mi sembra una furbesca trovata della casta delle toghe. I magistrati vogliono essere rispettati? Che imparino per primi a rispettare le decisioni politiche. Alla fin fine sono semplici impiegati statali con molti molti benefici

Ettore41

Lun, 29/09/2014 - 15:22

Se ci sono avvocati che vanno in ferie dal 1 Agosto al 15 Settembre bisognerebbe controllare immediatamente la loro denuncia dei redditi. Inoltre se l'avvocato non vuole lavorare nel suddetto periodo delle due l'una: Si cambia avvocato oppure si nomina un avvocato di ufficio. In altre parole il cittadino e relativo avvocato possono, per un anno fare a meno, del "riposo annuale" che mi sembra una furbesca trovata della casta delle toghe. I magistrati vogliono essere rispettati? Che imparino per primi a rispettare le decisioni politiche. Alla fin fine sono semplici impiegati statali con molti molti benefici

Ettore41

Lun, 29/09/2014 - 15:22

Se ci sono avvocati che vanno in ferie dal 1 Agosto al 15 Settembre bisognerebbe controllare immediatamente la loro denuncia dei redditi. Inoltre se l'avvocato non vuole lavorare nel suddetto periodo delle due l'una: Si cambia avvocato oppure si nomina un avvocato di ufficio. In altre parole il cittadino e relativo avvocato possono, per un anno fare a meno, del "riposo annuale" che mi sembra una furbesca trovata della casta delle toghe. I magistrati vogliono essere rispettati? Che imparino per primi a rispettare le decisioni politiche. Alla fin fine sono semplici impiegati statali con molti molti benefici

Ettore41

Lun, 29/09/2014 - 15:23

Se ci sono avvocati che vanno in ferie dal 1 Agosto al 15 Settembre bisognerebbe controllare immediatamente la loro denuncia dei redditi. Inoltre se l'avvocato non vuole lavorare nel suddetto periodo delle due l'una: Si cambia avvocato oppure si nomina un avvocato di ufficio. In altre parole il cittadino e relativo avvocato possono, per un anno fare a meno, del "riposo annuale" che mi sembra una furbesca trovata della casta delle toghe. I magistrati vogliono essere rispettati? Che imparino per primi a rispettare le decisioni politiche. Alla fin fine sono semplici impiegati statali con molti molti benefici

Ettore41

Lun, 29/09/2014 - 15:23

Se ci sono avvocati che vanno in ferie dal 1 Agosto al 15 Settembre bisognerebbe controllare immediatamente la loro denuncia dei redditi. Inoltre se l'avvocato non vuole lavorare nel suddetto periodo delle due l'una: Si cambia avvocato oppure si nomina un avvocato di ufficio. In altre parole il cittadino e relativo avvocato possono, per un anno fare a meno, del "riposo annuale" che mi sembra una furbesca trovata della casta delle toghe. I magistrati vogliono essere rispettati? Che imparino per primi a rispettare le decisioni politiche. Alla fin fine sono semplici impiegati statali con molti molti benefici

comase

Lun, 29/09/2014 - 15:37

I pagliacci con la toga vogliono rispetto?? E loro che non rispettano niente e nessuno?? A calci in culo vanno presi!!! Le ferie andrebbero dimezzate cosi' come lo stipendio di questi fannulloni!!

Ettore41

Lun, 29/09/2014 - 15:46

Il Server deve essere impazzito. Io ho postato l'intervento solo una volta

lamwolf

Lun, 29/09/2014 - 15:47

Come qualcuno muove un dito verso l'ANM o ha da dire qualche cosa ecco che la categoria insorge. Vogliono mantenere un sistema giudiziario allo sfascio, una delle categorie meno amate dagli italiani. Chi si trova invischiato nelle sue tele specie se dopo essere stata vittima di un reato, capisce che la giustizia tutela ed è garante del delinquente. Guai a parlare o toccare la lobby la gente ha voglia di cambiare, sapere che ogni cittadino è uguale davanti alla legge e che non ci devono essere persone che anche se sbagliano per volontà nessuno può giudicarli. La responsabilità civile anche per loro ma loro si tengono stretto questo sistema che non è più presente nemmeno nel terzo mondo.

makeng

Lun, 29/09/2014 - 15:58

Ecco dove sono i veri privilegiati in questo paese!!! Appena tocchi i loro privilegi cominciano a lamentarsi e ad attaccare come cani rabbiosi. Ma perchè non lo fanno davanti a padri di famiglia che non hanno lavoro perchè questo stato ammazza aziende e imprenditori per dar da mangiare a questi energumeni??

tonipier

Lun, 29/09/2014 - 16:03

" PIU' RISPETTO, BASTA FALSITA', SOLO PER LORO?" A cosa serve L'ANM ? se questa non interviene mai se un cittadino invia una comunicazione portandoli a conoscenza di fatti realmente accaduti......in procure?. ( LA GIUSTIZIA DA NOI VIAGGIA DA SOLA)

glasnost

Lun, 29/09/2014 - 16:28

E' dura ricondurre alla ragione questi privilegiati impunibili, eh Matteo? Chiedere informazioni a Mastella e Berlusconi........

rossini

Lun, 29/09/2014 - 16:32

Il Servizio Giustizia è allo sbando. La Patria è in pericolo. Regalino anche i Magistrati un po' di ORO ALLA PATRIA: una manciata di giorni di ferie!

MEFEL68

Lun, 29/09/2014 - 16:36

Per avere rispetto(il che è giusto),bisogna dimostrare di meritarlo. Il rispetto non è un dono divino. Dimostrino i Sigg. Magistrati di essere superiori agli altri; dimostrino di svolgere la loro Missione senza essere attaccati allo stipendiuccio e a quei pochi giorni di ferie. Capisco che dopo un anno di lavoro le membra e l'intelletto siano stanchi, ma se faranno questo piccolo sacrificio ne guadagneranno in prestigio e dignità.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Lun, 29/09/2014 - 16:50

Qualcuno avverta quelli dell'associzione Nazionale Magistrati che NON sono stati unti dal Signore, ma che hanno semplicemente vinto un concorso pubblico,probabilmente taroccato ad uso e consumo di notabili amici.Consiglio loro una patiglia di umiltà, ddopo i principali pasti.

giovanni PERINCIOLO

Lun, 29/09/2014 - 17:15

Buummmmm!

Ritratto di giancarlo

giancarlo

Lun, 29/09/2014 - 17:28

E' vero: la magistratura ha rispetto della propria indipendenza.... e di null' altro.

Mario Marcenaro

Lun, 29/09/2014 - 17:33

Il rispetto si conquista con le azioni ed i comportamenti, non con le minacce. Ma soprattutto con la modestia, visto il delicatissimo compito assegnato ai magistrati.

piertrim

Lun, 29/09/2014 - 17:37

Vorrei poter chiedere all'ANM "io ed i niei figli da chi siamo rispettati?" Possediamo 7 appartamenti dei quali tre siamo in causa per morosità ed 1 abbandonato da un anno dall'inquilino che mai ha pagato ma si è trattenuto le chiavi. Nonostante ciò non riusciamo ad ottenere lo sfratto per rientrarne in possesso e dobbiamo (per legge infame)continuare a pagarci le tasse come se percepissimo gli affitti. Ma quando si degneranno di emettere sentenza! Insomma con 7 appartamenti non solo ci rimettiamo, ma tra un pò, finiti i risparmi e spese legali incombenti, anche noi per mangiare dovremmo andare alla Caritas.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 29/09/2014 - 17:39

l'ipocrisia della magistratura arriva ai vertici con atteggiamenti mafiosi! pretendono rispetto, ma a berlusconi hanno rispettato?? :-) a innocenti che sono finiti in galera per colpa di questi pezzi di merda dei magistrati, ci sono mai state le pubbliche scuse? mai! ma allora di che stiamo parlando?? ma mandateli a fare in culo questi mafiosi!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 29/09/2014 - 17:41

PSICOSINISTRONZI ricordatevi che è colpa sempre vostra! perchè avete votato il PD che chiedeva alla magistratura di sbattere in galera persone che favorivano berlusconi o che ostacolavano il PD! avete presente giancarlo galan????? vogliamo discutere di come è stato trattato? pretendere rispetto??? ma di cosa parliamo??????

bruna.amorosi

Lun, 29/09/2014 - 17:48

mi sono divertita a leggere la difesa della magistratura cioè nel suo giornale si quello dei magistrati F.Q. .Poverini si sentono offesi ,oddio e come si fa ?? .almeno avesso il pudore di tacere macchè anche se un loro kompagno gli dice chiaro e tondo che dovrebbero vergognarsi loro scrivono nel loro giornale di sentirsi diffamati . poverini .

mifra77

Lun, 29/09/2014 - 17:58

ANM vuole rispetto! ANM non vuole che si tocchino le ferie dei privilegiati! L'ANM ritiene un insulto parlare delle retribuzioni dei giudici nababbi , come loro non vivessero in una nazione in piena recessione economica e sociale! L'ANM chiede rispetto, mancando di rispetto a quella gente che per garantirgli i privilegi economici di cui godono i giudici, è obbligata a ridurre il cibo dalla tavola dei propri figli! Siamo sicuri che La "M" stia per "Magistrati"?

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Lun, 29/09/2014 - 18:07

Ma chi vogliono prendere in giro? Tutte le volte che qualcuno ha cercato riformare questa strana giustizia, si è trovato nei pasticci. Ma è così difficile da capire che così facendo si squalificano? Forse sono sopravvalutati.