L'annuncio di Matteo Renzi: "Non mi candido al congresso del Pd"

In un lungo post su Facebook, l'ex premier annuncia di non candidarsi al congresso del Partito e comunica ai suoi follower i piani per il futuro, fra cui girare l'Italia per il suo nuovo libro

Matteo Renzi non si candiderà al congresso del Partito democratico. Ad annunciarlo è lo stesso ex premier che ha scritto un lungo post su Facebook in cui ha chiarito quali sono i programmi del suo prossimo futuro. "Candidati al congresso, mi hanno scritto in tanti. Grazie del pensiero, ma non lo farò. Ho vinto due volte le primarie con il 70% e dal giorno dopo mi hanno fatto la guerra dall'interno. Mi sentirei come Charlie Brown con Lucy che gli rimette il pallone davanti per toglierlo all'ultimo istante. Non mi ricandido per la terza volta per rifare lo stesso".

"A fine gennaio uscirà un mio libro, per Marsilio, e girerò tutto il Paese, specie i piccoli borghi di provincia, per parlare e per ascoltare. Come ai vecchi tempi. Negli stessi giorni partirà un progetto di WebTV al quale sto lavorando da mesi per rilanciare i nostri contenuti e non lasciare la rete in mano alle Fake News. Continuerò a incoraggiare i comitati civici e a riunire il meraviglioso popolo della Leopolda, simbolo di chi ci crede e si impegna". Questo il primo progetto dell'attuale senatore del Pd.

"Io farò quello che vi dico da mesi. E che sto facendo. Una gigantesca battaglia contro la cialtroneria di chi ci governa. Tutti i giorni combatto in Parlamento, sui social, sui media. Combatto quotidianamente una sfida culturale, educativa, politica. Se c'è da intervenire in Aula, lo faccio, a viso aperto. Tutti i giorni utilizzo i social per mostrare a una fetta di italiani perché il Governo è un pericolo per il nostro futuro. Sto nel mio collegio, da senatore eletto, a parlare con la gente".

E sul fronte delle prossime elezioni europee e nazionali, il giudizio dell'ex segretario del Pd è che a decidere sarà solo il nuovo leader del partito. "Con che lista ci presenteremo alle Europee e alle Politiche? Qualcuno vorrebbe liste superando il simbolo del Pd, altri chiedono un fronte repubblicano, altri di aprire a Leu, qualcuno a Più Europa, alla società civile, al movimento dei sindaci, ai Gilet Gialli (che in Italia peraltro sono al Governo). A me sinceramente sembra giusto che questa decisione sia presa da chi rappresenterà la nuova leadership del Pd. Altrimenti che facciamo a fare le primarie?".

"Io continuo a combattere: non corro per il congresso ma non vado in pensione, resto in campo, sorridente e tenace. Perché il tempo è galantuomo. E io ci credo davvero", conclude Renzi.

Commenti
Ritratto di filospinato

filospinato

Lun, 10/12/2018 - 23:54

titolo del libro? kebab rehab?

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 11/12/2018 - 01:38

Abbiamo letto che Renzi ha incassato solo il 31% dei consensi all'interno del suo partito e di questi tempi a me sembra anche troppo, indice di un popolo di sinistra tollerante. Uno come lui, con i sui precedenti, con la sua progressiva disfatta, in un partito serio lo avrebbero preso a pedate. Salito al potere, ottenne il 41% dei consensi alle elezioni europee, ma poi ha trascinato il PD ai limiti del 20% nelle ultime politiche. Vada a lavorare, se ne è capace, oppure si esibisca ancora versandosi qualche secchio d’acqua in testa, a mio modesto avviso la più significativa tra le sue numerose esibizioni.

Ritratto di PollaroliTarcisio

PollaroliTarcisio

Mar, 11/12/2018 - 07:20

Vai Bomba, non vedo l'ora di acquistare e leggere il tuo nuovo libro LOL

gpl_srl@yahoo.it

Mar, 11/12/2018 - 07:29

è solo un grosso furbo arribista! di intelligenza ed avvedutezza politica?? poca !

SeverinoCicerchia

Mar, 11/12/2018 - 08:57

questo il lunedi e il mercoledì i giorni pari invece gli chiedono di sacrificarsi e forse si candida sabato e domenica pensa al suo libro, a capodanno pensa al ritiro dalla politica, e i 31 di ogni mese a far un proprio partito antisovranista

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Mar, 11/12/2018 - 08:57

Marcia indietro la fa chi cambia opinione: non mi pare che Renzi avesse detto o prospettato una sua candidatura al PD. Non si è trattato quindi di marcia indietro ma solamente di ribadire la posizione che ha tenuto negli ultimi mesi confutando le panzane costruite ad arte da vari "giornalai" (con tutto il rispetto per i veri giornalai).

maurizio50

Mar, 11/12/2018 - 09:02

Bravo Renzino. Meglio che tu corra alla Maratona di New York. Lì non contano balle!!!!

Ritratto di gino_lumino

gino_lumino

Mar, 11/12/2018 - 09:02

...e se lui dice una cosa, quant'è vvvvvero iddio, è quella eh!!!!

un_infiltrato

Mar, 11/12/2018 - 09:42

...te, no cori? Ma chi te se fila? Ma chi te vole?

cgf

Mar, 11/12/2018 - 10:16

il 10% distacco da Nicola Zingaretti non lascia alcuna chance di vittoria. Meglio ripiegare su un libro, in Italia sono tutti scrittori e nessuno che legge.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 11/12/2018 - 10:53

Questa notizia ci precipita nella più cupa disperazione...

pastello

Mar, 11/12/2018 - 17:06

Uscirà il mio libro e girerò tutto il Paese. Chiederà la sospensione dello stipendio da senatore o continuerà a percepirlo? Comoda prendersi 15/16 mila euro al mese senza andare a lavorare neh?