Il Salvini "di lotta" cede a quello "di governo"

L'intesa tra Lega e Forza Italia è un passaggio imprescindibile per un Salvini che vuole aspirare a ritagliarsi un ruolo davvero nazionale

Un po' ripercorre i passi della Lega che fu, un po' pare fargli il verso. Come Umberto Bossi, infatti, alla fine Matteo Salvini è sceso a più miti consigli e sottoscritto l'ineluttabile alleanza con Silvio Berlusconi. Quella che gli dà la vittoria quasi certa di Luca Zaia in Veneto e allo stesso tempo gli consente di evitare sgradevoli contraccolpi in Lombardia, dove Roberto Maroni è alla guida del Pirellone anche grazie all'appoggio decisivo di Forza Italia.

Alla fine, dunque, Salvini è costretto a cedere. A mettere da parte la cosiddetta «Lega di lotta» per abbracciare quella «di governo», con buona pace dei sostenitori più accesi, quelli che ieri hanno invaso i social network puntando il dito contro «il famigerato patto con Berlusconi». A loro il segretario del Carroccio ha concesso a mo' di premio di consolazione l'ennesimo affondo vetero-giustizialista, buttando lì con fare non propriamente brianzolo che qualche «uccellino da Roma» gli aveva anticipato novità importanti legate all'inchiesta Mafia Capitale. Poco importa che per il momento la profezia non si sia avverata, il punto è il tentativo di rincorrere quella Lega sempre e per forza manettara che caratterizzò gli anni prima del '94, quella che pure in 1992 - la serie tv in onda su Sky - è raccontata attraverso il leghista burbero e un po' becero che approda per la prima volta in Parlamento.

Proprio su quel tasto, infatti, è tornato a battere il Salvini di questi ultimi mesi, quello pronto a spostare la barra del timone tutta a destra, strizzando l'occhio a Marine Le Pen ma continuando a trattare con Berlusconi. Un'intesa, quella siglata mercoledì sera sulle Regionali, che toglie per certi versi il velo d'ipocrisia che fino ad oggi ha coperto la trattativa. Una lunga contrattazione della quale Salvini nulla voleva far sapere: dai faccia a faccia - che pure ci sono più volte stati - con Berlusconi fino ai termini di un accordo così studiato nel dettaglio da prevedere che la Lega non presenti una sua lista in Campania per evitare di intralciare la corsa alla riconferma dell'azzurro Stefano Caldoro.

Un passaggio - quello dell'intesa tra Lega e Forza Italia - in qualche modo imprescindibile per un Salvini che vuole aspirare a ritagliarsi un ruolo davvero nazionale. Certo, per capirne la portata c'è da vedere cosa ne sarà del centrodestra dopo le Regionali. Soprattutto se, come sembra, Berlusconi è intenzionato ad usare questa tornata elettorale per fare pulizia dentro Forza Italia e resettarla completamente.

Commenti

iotului

Ven, 03/04/2015 - 08:59

Se Berlusca scende a fare patti con un sciacallo come Salvini vuole dire che siamo alla frutta.

ORCHIDEABLU

Ven, 03/04/2015 - 09:22

DAI SALVINI LA PIU'COSA IMPORTANTE PER TE E' AVERE LA POLTRONA VEDRAI CHE PRIMA O POI ANCHE VOI FUTURI SINDACI AVRETE LE TRASFERTE COME GLI IMPIEGATI STATALI COSI' SE TI DOVESSERO SPEDIRE IN QUALCHE REGIONE DIVERSA DALLA TUA,TI ACCORGERAI CHE HAI PERSO TEMPO NELL'INCAZZARTI TUTTI QUESTI ANNI PER NIENTE.AHAHAHAHHAHHHAH

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 03/04/2015 - 09:25

Logico. Salvini sa bene che da solo non andrebbe da nessuna parte. Comunque l'effetto Renzi, che ha ottenebrato il cervello di tanti, e soprattutto il crescente schifo che gli Italiani nutrono per la politica volgarmente ladra espressa dalla criminalità politica, quella che va a pranzo con i Buzzi e i Carminati e ruba portando il gruzzolo all'estero, ormai riconosciuta nel mondo come la più volgarmente ladra, farà crollare il numero dei votanti ben al di sotto del 50%, così garantendo il successo a Renzi, che gode dei favori di un elettorato cieco e sordo.

geronimo1

Ven, 03/04/2015 - 09:29

MA di quali caz..te stiamo parlando???? Salvini di lotta o di governo????? Ma imparate dai kompagni che prima vincono e poi stanno tutti allegramente insieme con i mal di pancia (usano ottimi anti diarrea!!!!!!!)!!!!! Pertanto VINCERE a tutti i costi, richiamando alle urne il centro destra e lavando le umiliazioni di tTUTTE le tornate elettorali degli ultimi anni, dei veri e propri "cappotti"!!!!!!! Il Bimbo d' Oro e' ancora troppo forte?????? L' importante e' seminare idee e serieta' per il futuro...!!! I catto comunisti si impiccheranno con le loro stesse manine, anche se ora sembrano (ma solo sembrano, ricordate...) imbattibili!!!!! Stravinceranno in Liguria????? Ma e' logico, li' anche le pietre votano da sempre komunista!!!!!!!Piuttosto grazie a Toti che ci mette il faccione!!!!!!! L' importante e' che Zaia si confermi: se la Moretti passa li' c'e' da preoccuparsi....!!!!

procto

Ven, 03/04/2015 - 09:38

La solita zero coerenza. Ricordo a "ottoo e mezzo" Salvini che giurava che MAI avrebbe fatto un alleanza con Berlusconi. Bassi interessi di bottega, prospettive di cortissimo corso, zero programmi.

ORCHIDEABLU

Ven, 03/04/2015 - 10:29

SALVINI DEVE RESTARE PER FARLO RINSAVIRE IN PUBBLICAMENTE FRA ANNI DIRA' TUTTO L'OPPOSTO DI QUELLO CHE DICE OGGI,QUESTA E' UMILIAZIONE IN PARTE MA SOPRATTUTTO INSEGNAMENTO DEI VALORI PER LA VITA E DEI DIRITTI UMANI PER GLI ITALIANI E STRANIERI.W L'INTELLIGENZA UMANA DEI CITTADINI DEL MONDO.

Cobra71

Ven, 03/04/2015 - 10:30

Il fatto è che il gregge di capre (italiani) è intrisa fino al midollo del falso buonismo sinistroide. Se il cervello del 40% degli italiani è piccolo come una nocciolina tanto da votare una massa di ipocriti come il PD, a mali estremi, estremi rimedi! FORZA SALVINI!

ORCHIDEABLU

Ven, 03/04/2015 - 10:43

CORREGGO,salvini deve restare in politica perche' deve essere la dimostrazione che la goffaggine intellettuale,la prepotenza,e'la pretesa di sentirsi superiori rispetto alla societa' civile costituita da tutti noi cittadini e lavoratori del mondo,non servono.Icittadini sappiamo benissimo riconoscere cosa e' giusto e cosa e' sbagliato sia a livello politico che amministrativo.i pescivendoli come salvini gli stessi elettori che credono nei principi sfasati dei leghisti non sono altro che quei poveri uomini e donne che non hanno mai ricevuto nozioni di base logica di democrazia e liberta' di espressione educativa e rispettosa.

Sonia51

Ven, 03/04/2015 - 10:53

Se riuscirà a inserirsi nel Governo potrà fare comunque più di quello che sta facendo adesso. E' una manovra furbetta, però sinceramente allo stato disastroso attuale non vedo grandi alternative.

alessandraelenaj

Ven, 03/04/2015 - 11:07

A parte il fatto che Salvini sara' sempre di lotta anche quando sara' di governo perche'la Lega le battaglie le ha nel suo dna e Salvini e' da quando faceva il militante che corre e si sbatte...e poi il verbo cedere e' sbagliato, si tratta solo di un fine che giustifica i mezzi in una regione rossa altrimenti persa...lo scopo e' portare piu' consiglieri in opposizione e per il resto la Lega marcia molto molto bene e in salute anche da sola.

Cobra71

Ven, 03/04/2015 - 11:17

@ORCHIDEABLU. Mostri PALESEMENTE paura per Salvini. GODURIA!

FabioMont

Ven, 03/04/2015 - 11:32

L'accordo Lega-FI in Veneto e Lombardia funziona bene e il lavoro dei consigli e delle giunte hanno portato ottimi risultati sui territori e verso i cittadini. Sanità eccellente e unica in Italia non in deficit, disoccupati sostenuti, famiglie tutelate, piccole imprese e artigiani messi in condizione di non dover morire per colpa di renzi. Perchè in Liguria non dovrebbe funzionare?? Se i cittadini liguri vogliono continuare a rimanere nelle mani di chi ha distrutto il territorio mangiandosi i soldi destinati ad evitare alluvioni, se vogliono vivere tra clandestini che occupano strade e quartieri, se vogliono aver paura ad uscire la sera o mandare i figli in giro da soli, allora che continuino a votare PD; se vogliono riprendersi il loro futuro questa alleanza sarà la loro speranza.

Ritratto di FrancescaOcchiucci

FrancescaOcchiucci

Ven, 03/04/2015 - 11:58

Ha fatto benissimo Salvini a scendere a compromessi con Berlusconi. Pur perdendo una fetta di militanti acquisterà la fiducia di buona parte dei moderati e potrà così aspirare alla vittoria nazionale. Se tutto va bene, con Toti e Zaia presidenti di Liguria e Veneto, il 31 maggio sarà una data storica, in cui Renzi e Alfano potranno finalmente lasciare le loro comode poltrone e andarsene al mare per fare meno danni. Avanti tutta Salvini!

ORCHIDEABLU

Ven, 03/04/2015 - 12:02

cobra71.se piu' tardi arrivera' l'altro mio commento per te bene,altrimenti mi basta scriverti che mi fai davvero pena.ti racconti le favole cosi' come altri leghisti come te.Salvini ha ragione solo su una cosa,e cioe' che prima dovrebbero essere tutelati gli italiani ahahhhhhhahahahah ma quali se oramai siamo in netta minoranza numerica non guardare oggi ma gia' domani vicinissimo,gli italiani non fanno figli da troppo tempo per colpa del razzismo smodato e invidia delle stupide ostetriche del nord degli anni ottanta novanta e 2000.adesso sono ragazzi misti italiani e stranieri i prossimi proficui inseminatori della specie e grazie a dio.

Max Devilman

Ven, 03/04/2015 - 14:21

@ORCHIDEABLU: cito una parte di un tuo commento ".....gli italiani non fanno figli da troppo tempo per colpa del razzismo smodato e invidia delle stupide ostetriche del nord....". Allora, vorrei capire il nesso tra il fare figli e il razzismo, ad esempio chessò "a me non piacciono i cinesi, loro sono tanti e fanno il kung fu, li invidio troppo quindi non faccio figli". Faccio fatica a capire questo concetto, veramente, mi sto sforzando, non ci arrivo. Devo giungere alla conclusione che pensavo fosse Luigipiso il solo a scrivere cose incredibili su questo giornale ma adesso ci sei tu, non so, siete parenti? Non riesco a leggere un solo commento sensato che tu abbia postato, ma quanti anni hai? E' già la seconda volta che lo chiedo. Da come scrivi e dai concetti espressi non più di 16.........spero.

fabrizioberini

Ven, 03/04/2015 - 15:18

La collaborazione tra Lega e FI ha già funzionato molto bene in Veneto e lo stesso accade anche in Lombardia, quindi non si comprende perché non dovrebbe andare bene il Liguria dove i cittadini escono da un'amministrazione a dir poco scadente. Ora c'è l'opportunità concreta di poter mandare a casa coloro che hanno messo in ginocchio una Regione e sarebbe stupido lasciarla in mano alla sinistra attaccandosi a polemiche stupide. Salvini e la Lega saranno sempre un partito di "lotta" ma non si può stupidamente restare all'opposizione altrimenti si finisce ad agire come il M5S. Per cambiare qualcosa bisogna avere l'opportunità di agire dall'interno e le elezioni del 31 maggio sono importanti per mandare a casa Renzi & co. dopo aver di fatto annientato Alfano e i suoi quattro sostenitori.

fabrizioberini

Ven, 03/04/2015 - 15:33

L'accordo tra Lega e FI non presenta nulla di sconvolgente visto che, oltre a proteggere il Veneto nel quale ci siamo liberati di Tosi e della sua cricca, permette di provare a conquistare la rossa Liguria dopo anni in cui la sinistra ha fatto solo macelli. L'occasione, viste anche le loro frizioni interne, è troppo ghiotta per correre il rischio di non farcela andando da soli. Chi inneggia al dovere di andare da soli deve anche comprendere che se non si vince non si può cambiare nulla nel concreto e l'obiettivo è quello di indebolire sempre più Renzi per costringerlo ad andare a casa dopo il 31 maggio. Intanto abbiamo sbarrato ogni strada ad Alfano ed è già un grande successo.

Gioa

Ven, 03/04/2015 - 16:25

Se Salvini avesse gridato mai un accordo con FI...Italiani che volte che faccia l'accordo con il bombarolo di Pontassiave? L'unico che funziona è questo!!. ...Dobbiamo riportare l'Italia a risorgere....Se voi continuate a difendere i bombaroli come renzi...c'era una nota canzone che faceva: NESSUN LAMENTO NESSUN RIMPIANTO...ecc...L'UNICO ASSE CHE FUNZIONA: LEGA FI....NOI DOBBIAMO DARGLI FIDUCIA...ALTRIMENTI INIZIATE A CANTARE IL RITORNELLO SOPRA CITATO!!.

IsmaeleRognoni

Ven, 03/04/2015 - 18:06

Semplicemente bisognava blindare il Veneto ed è giusto questo tipo di accordo. Al Veneto un candidato Lega e in Liguria un candidato di Forza Italia. Zaia è il migliore, Toti lo lascio giudicare a voi. Salvini è il Leader di questo centrodestra, Berlusconi deve stare attento

minimale

Ven, 03/04/2015 - 19:11

un risultato Tosi lo ha ottenuto, segare definitivamente NCD, ottimo lavoro

moichiodi

Ven, 03/04/2015 - 21:27

Ma cosa c'è scritto in questo articolo. Non ci ho capito nulla