Lavoro ai richiedenti asilo. Purché sia vero

Piuttosto che lasciarli a ciondolare, meglio mettere i profughi a lavorare. Ma evitiamo di procurarci nuovi problemi

Piuttosto che lasciarli a ciondolare, meglio mettere i richiedenti asilo a lavorare. Meglio per loro, perché la nullafacenza è umiliante. Meglio per quanti li vedono passeggiare, perché a chi tocca lavorare la cosa genera umori d'umana incomprensione. Le parole e le iniziative del ministro dell'Interno Minniti anche sotto questo profilo, segnano una positiva rottura con la retorica giulebbosa fin qui in auge. Però, attenzione.

Da una parte ci sono gli emigranti economici, che se si spostano per essere altrove mantenuti non possono che essere rispostati indietro, ma se si spostano per lavorare è evidente che il lavoro non bisogna inventarglielo: se c'è lo fanno (e molti lo fanno), altrimenti non c'è ragione d'illuderli e illuderci, accogliendoli. Dall'altra ci sono quanti chiedono asilo, sicché si deve stabilire se hanno diritto o meno ad averlo. Tutt'altro paio di maniche. Il nostro Gaetano Salvemini, fuggendo al fascismo, fu in Francia, Gran Bretagna e poi riparò (invitato) negli Usa; il tedesco Albert Einstein chiese anch'egli asilo agli americani. Li misero ben volentieri a lavorare, ma non certo a spazzare i giardinetti. Non dobbiamo commettere l'errore di rassegnarci ai tempi lunghi. Per quanti hanno diritto all'asilo è uno spreco, per quanti non ce l'hanno è un modo per moltiplicare i problemi.

Ad esempio: con che inquadramento potranno lavorare? Non un regolare contratto, dato che neanche si sa se possono restare. Per la stessa ragione non avrebbe senso fare trattenute e versamenti previdenziali, ma la cosa diventa violazione dei diritti di quanti poi si fermeranno. Cosa succede se qualcuno si fa male? Può capitare anche con lavori banali: chi paga? E se nessuno paga, potranno fare causa allo Stato? Negarlo significherebbe metterli in una categoria non umana, consentirlo significherebbe avviare l'ecatombe di quelli che sanno di non avere diritto all'asilo. Quanto li si pagherà? Niente? Somiglia alla schiavitù. Poco? Si parlerà di sfruttamento. Il giusto? Qual è? E se anche esistesse, cosa succede se un italiano si presenta e dice: a quel prezzo lo faccio pure io?

Mentre noi restiamo inchiodati a una crescita del Pil sospinta, quasi esclusivamente, dall'espansione monetaria della Bce, i tedeschi hanno chiuso il 2016 a +1,9%. Il loro ufficio statistico ci fa sapere che, l'anno scorso, la spesa pubblica tedesca è cresciuta del 4,2%, record dal '92. Se vai a vedere le voci ne trovi molte sugli immigrati: assistenza, insegnamento della lingua, costruzione di alloggi, loro spese dopo avere trovato un lavoro, nuove scuole per l'infanzia. Altro che «lavori socialmente utili», in Germania li hanno inseriti nella macchina produttiva e ne hanno fatto occasione per spesa pubblica pro ciclica, facendo lavorare i tedeschi. Solo che prima li hanno dotati di permesso.

Per i tedeschi è assai più facile che per noi, dato che non hanno frontiere esterne all'Ue, sicché le ondate vengono filtrate prima che arrivino. Ma restano un esempio di gestione razionale del problema, a parte il tragico errore dell'annuncio sui siriani. Da noi sembra che si siano recuperati, almeno, realismo e ragionevolezza, lasciando in cortile i mestieranti del buonismo e del cattivismo. Evitiamo di procurarci nuovi problemi.

Commenti
Ritratto di Michimaus

Michimaus

Mar, 17/01/2017 - 12:12

Non ho capito... vengono pagati per lavorare? Ai nostri disoccupati Italiani viene offerto anche loro di lavorare, o devono morire di fame e di freddo perché non sono clandestini? Prima o poi il popolo si rivolterà...manca poco con questa, politica razzista.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mar, 17/01/2017 - 12:15

Le questioni sull'inquadramento del lavoro me le sono poste anche io, così come il problema di eventuali infortuni. Il problema in Italia è che questo sarà nuovo terreno per le solite mafie, così come ci sono riuscite pur avendo i riflettori addosso, così ci riusciranno in questo eventuale caso. Se il costo dei 35 euro giornalieri prevede per loro una sorta di scambio con loro manodopera potrebbe funzionare per i piccoli comuni, purché non si creino centri con migliaia di lavoranti socialmente utili che farebbero concorrenza a chi magari gestisce con le proprie aziende certi ambiti (pulizie, giardinaggio ecc ecc.)

mauro.t

Mer, 18/01/2017 - 09:29

Cosa succede a un imprenditore se ha gente senza documenti a lavorare? Credo che il discorso non stia in piedi a prescindere

semelor

Mer, 18/01/2017 - 09:31

Certo qualcosa possono fare, ma devono lavorare GRATIS sono già sfamati e alloggiati. I comuni potranno pagare un'assicurazione in caso di infortunio ma null'altro. I nostri disoccupati li potranno fare i lavori socialmente utili come si facevano negli anni 80 con uno stipendio ridotto, Gli italiani hanno casa e famiglia da mantenere.

piazzapulita52

Mer, 18/01/2017 - 09:45

Macchè lavorare, macchè bighellonare!!!! Questi vagabondi parassiti sono clandestini e non hanno alcun diritto di rimanere sulla nostra terra e se ne devono andare! Il lavoro va dato agli italiani che muoiono di fame! Questo è uno (s)governo non eletto da nessuno che esegue gli ordini impartiti dall'elite e dalla Germania. CHE SCHIFO!!!!!!!!!

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 18/01/2017 - 09:52

ma stiamo scherzando????????????? il lavoro prima va dato agli italiani, poi se avanza agli stranieri, su chiamata, che vogliono veramente lavorare. questi sono tutti fannulloni che non hanno voglia d fare una mazza e vogliono essere mantenuti a vita!!!!!!!!!rispedirli tutti al proprio paese e con loro anche le zecche rosse

il sorpasso

Mer, 18/01/2017 - 10:40

Prima gli italiani poi si vedrà: italiani svegliatevi alle prossime elezioni e mandiamo a casa questi inetti!!!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 18/01/2017 - 10:46

Delle due l'una: o qualcuno, qui, sta farneticando...oppure si vuole deliberatamente prendere per i fondelli i tanti disoccupati italiani. Specie quando si vocifera di 1000 euro mensili a disposizione dei "volontari" clandestini.

MASSIMOFIRENZE63

Mer, 18/01/2017 - 11:18

Benissimo. Vengano subito inquadrati nella protezione civile per aiutare i terremotati.

blackwater

Mer, 18/01/2017 - 11:29

non ho proprio capito il perchè questi signori dovrebbero lavorare,che non sia il tenere puliti ed efficienza gli alloggi ove sono mantenuti,cosa che non fanno e che dovrebbero fare come MILIONI di Italiani hanno fatto durante il servizio di leva.Assolutamente diseducativo ingannarli con l'idea di un lavoro vero che mai troveranno nel nostro Paese e per quanto riguarda il riposo forzato...non dovrebbe essere così male dopo aver "schivato bombardamenti" in guerra. A proposito...ma come mai nemmeno un mutilato che sia uno, tra tutti questi centinaia di migliaia di uomini ?

Ritratto di orione1950

orione1950

Mer, 18/01/2017 - 11:42

premetto che i migranti, tutti, mi fanno pena peché io stesso sono un migrante. Ma non accetto che "Piuttosto che lasciarli a ciondolare, meglio mettere i richiedenti asilo a lavorare. Meglio per loro, perché la nullafacenza è umiliante." Perché queste parole non vengono usate per i nostri disoccupati? Ma si é capito che non c'é lavoro per tutti gli italiani? Se invece di ospitarli in albergo si richiudessero in campi di concentramento e si facesse la lotta a chi ci specula, l'immigrazione avrebbe una dimensione più contenuta.

gigetto50

Mer, 18/01/2017 - 11:43

...se nemmeno la Redazione fa chiarezza...o forse ancora non é in grado di farlo. Allora, vado per tentativo, ditemi dove sbaglio: - io arrivo con il barcone. Sono messo in struttura, qualsiasi. Faccio ovviamente subito domanda di accoglimento come profugo. Intanto lo stato italiano mi mantiene con alloggio, vitto, le cure sanitarie e non pago i trasporti. Inoltre, sempre gratis, sono vestito, lavato, stirato, dotato di telefonino con scheda, internet in struttura ed in piu' 2,5 € giorno per pocket money. Giusto? Bene. Oltre a tutto questo, adesso che mi si vuol far lavorare, mi verra' riconosciuto anche uno stipendio? Se cosi' é, mi pare, a dir poco, senza senso. Oppure é qualcosa di diverso? Redazione, mi/ci chiarisce? Grazie.....

Una-mattina-mi-...

Mer, 18/01/2017 - 11:50

INTANTO NON E' PER NULLA SCONTATO CHE FACCIANO QUELLO CHE GLI SI CHIEDE, IN SUBORDINE TANTI ITALIANI INVECE NON VEDONO L'ORA DI LAVORARE. ERGO, TUTTI I VITELLONI A CASA, IL PRIMA POSSIBILE

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 18/01/2017 - 12:00

NO, non va bene. VA MALISSIMO: Se è vero lavoro, ciò mette fuori mercato le nostre imprese; se è lavoro finto, è solo ruberia e speculazione. In entrambi i casi si va verso il TERZO MONDO.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 18/01/2017 - 12:25

@gigetto50:....è così!!"forse",se gli danno uno stipendio,gli toglieranno in "pocket money" di € 2,5/giorno,forse il telefonino(forse)....Se vengono "sottopagati",non va bene!...Se lavorano pagati come gli "Italiani",non va bene!!Insomma è un ASSURDO TOTALE!!!...Non bisogna andarli a prenderli!!Bisogna respingerli a casa loro!Bisogna agevolare e fare lavorare gli ITALIANI DOC,FINO A QUANDO NON CI SIA PIU' UN DISOCCUPATO!!!!...Poi si vedrà!!!

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 18/01/2017 - 12:27

Come è successo subito dopo la grande guerra,con la migrazione dei nostri connazionali,"""SI DA PRIMA LAVORO AGLI ITALIANI, E SE MANCA IN DANARO, SI DIMEZZANO GLI STIPENDI DEI PARLAMENTARI E PER TUTTI I PENSIONATI D`ORO, SI DÀ UNA PENSIONE MASSIMA DI 1.500 EURO MENSILI E SI METTONO RICCI DI CASTAGNE NEL SEDERE DEI PARLAMENTARI, (SPECIALMENTE QUELLI DEL PARTITO REGGENTE) E DEI LORO SCAGNOZZI DELLE COOP ROSSE, POI METTIAMO I MILITANTI DELLA LEGA E DEL MOVIMENTO 5 STELLE A CONTROLLARE LE ENTRATE E LE USCITE DEL DANARO DEGLI SCAGNOZZI DELLE COOP, FACENDO POI CHE I GIUDICI ABBIANO LAVORO A TEMPO PIENO, (POVERINI LORO, FANNO POCO ED HANNO SALARI PRINCIPIESCHI)!!! NON DOBBIAMO DIMENTICARE, CHE I NOSTRI MIGRANTI AI TEMPI, FACEVANO I LAVORI PIÙ SPORCHI, CHE LA GENTE DI QUEI PAESI NON SI DEGNAVA PIÙ DI FARE E MOLTI ERANO TRATTATI COME GLI ZINGARI SPECIALMENTE NELLA SVIZZERA E IN GERMANIA"""!!!

LupaccioNero

Mer, 18/01/2017 - 12:37

Così anche "Il Giornale" si è piegato agli ordini di chi vuole schiavizzare l' Italia, agli invasori clandestini tutto gratis ed anche un lavoro falso retribuito mentre per gli Italiani miseria ed esilio forzato, bene, dite al vostro caro indebitatissimo Berlusconi che presto faremo i conti, una volta per tutte. Noi non siamo la sua merce di scambio, processeremo tutti quelli che stanno umiliando gli Italiani. Che razza di farabutti!!

VittorioMar

Mer, 18/01/2017 - 12:39

..insegnateli un lavoro vero( edilizia.falegnameria,meccanico -tornito-fresatore ,idraulico agricoltore ,allevatore ecc)magari torna al suo Paese e impiega quanto imparato....!!!...alle volte non si sa mai..!!

Ritratto di karmine56

karmine56

Mer, 18/01/2017 - 13:08

Con la disoccupazione in Italia, facciamo lavorare gli irregolari? Lavori socialmente utili? ...che non producono ricchezza? Tutto diventerà un altro magna-magna.

venco

Mer, 18/01/2017 - 13:09

Dar lavoro ai clandestini per toglierlo agli Italiani, negativi, traditori.

umberto nordio

Mer, 18/01/2017 - 13:25

Se i nostri illuminati governanti si preoccupassero di creare lavoro per gli italiani farebbero una cosa più utile. Magari potrebbero usarli per riportare con la forza al loro paese i cosiddetti migranti.

gigetto50

Mer, 18/01/2017 - 13:28

.....d'accordissimo con Zagovian....bisogna disincentivare l'arrivo, non incentivarlo con queste fesserie. Mi ha fatto ridere oggi Librandi: asseriva che con la "politica del lavoro", dovrebbero arrivarne di meno quest'anno: 100 mila invece di 180 mila... Ma figuriamoci! Saranno tutti li' a sfregarsi le mani, a chiamare i parenti, amici, tribu'...etc..Serviti, riveriti ed in piu' pagati per lavoro. Ma basta non andarci al lavoro..saranno gia' ben istruiti: "mettersi in mutua", certificato medico contro certi lavori.etc.. Ma per favore...

gigetto50

Mer, 18/01/2017 - 13:35

...e poi come la mettiamo con gli italiani? In genere un connazionale che abbia la necessita' di adeguarsi ad un lavoro socialmente utile, ha comunque delle spese che loro non hanno, anche solo il vitto, le utenze, il lavarsi ed il vestirsi, lo spostarsi almeno con mezzi pubblici, mantenimento di eventuale moglie e figli etc..etc...

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 18/01/2017 - 14:14

Ma perché mai un imprenditore dovrà assumere un giovane italiano quando ha a costo 0 masse di africani?

potaffo

Mer, 18/01/2017 - 14:16

La diceva anche Alfano questa baggianata, ma al tempo l'ordine di scuderia era (giustamente) di ridere delle baggianate. Ora questo povero giornale ripassa alla parte governativa per via delle aziende di Berlusconi quindi dietro-front. Siete penosi.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 18/01/2017 - 14:19

Non c'è soluzione: se si fa entrare in un paese una massa di manodopera (peraltro di gente del terzo mondo) l'unico esito possibile, irreversibile e I-NE-VI-TA-BI-LE è: 1) disoccupazione e/o 2) crollo dei salari.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 18/01/2017 - 14:20

Suvvia...Ora i fedeli del Pensiero Unico Liberista non conoscono neppure la loro legge fondamentale? Legge della domanda e offerta... se droghi il mercato di manodopera, i salari vanno a 0. ah ma già... loro non ragionano...loro propagandano il Piano Kalergi.

MaxSelva

Mer, 18/01/2017 - 15:10

lavoro ai terroristi islamici, per abbassare il prezzo dei lavoratori italiani. Dove sono i sindacati ? non e' questo una sovvenzione ai terroristi ? scendiamo in piazza... basta un governo di traditori!

Tuvok

Mer, 18/01/2017 - 15:39

Se gli immigrati lavorano, sia che lo facciano GRATIS che a PAGAMENTO, dato l’elevatissimo tasso di disoccupazione che abbiamo in Italia, TOLGONO LAVORO AGLI ITALIANI. Questo è il concetto, inutile GIRARCI INTORNO.

Tuvok

Mer, 18/01/2017 - 15:39

Se gli immigrati lavorano, sia che lo facciano GRATIS che a PAGAMENTO, dato l’elevatissimo tasso di disoccupazione che abbiamo in Italia, TOLGONO LAVORO AGLI ITALIANI. Questo è il concetto, inutile GIRARCI INTORNO.

petra

Mer, 18/01/2017 - 16:08

Fatemi capire. 1000 euro al mse piu' vitto e alloggio gratis?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 20/01/2017 - 08:29

@Tuvok:...certo,è elementare,ma lo capisce solo il 20-25% degli Italiani!!!!