L'avvocato Longo: "Ecco tutte le mosse per candidare Berlusconi"

L'avvocato Piero Longo spiega il piano per poter candidare Berlusconi al voto del 2018: "Sarà una battaglia durissima"

"Una battaglia difficilissima, combatteremo fino in fondo". L'avvocato Piero Longo, deputato di Forza Italia e legale di Silvio Berlusconi, spiega al Corriere la sua strategia legale per far tornare Silvio Berlusconi in Parlamento. Longo sottolinea come la strada per la giustizia in sede Ue è lunga: "I tempi della giustizia Ue sono estenuanti, se si vota a maggio la decisione della Corte di Strasburgo può arrivare in tempo". Poi spuega la tempistica per il verdetto: "La grande chambre è fissata per il 22 novembre ma per avere la pubblicazione della sentenza bisognerà attendere i tempi estenuanti della burocrazia europea - spiega Longo - È improbabile che il tutto avvenga entro il mese di febbraio del 2018". E ancora: "Questa tempistica potrebbe essere probabile. Ma c’è una ragione politica, non solo italiana, che regolerà i tempi: perchè si tratta di stabilire se un leader europeo, un ex premier, ha avuto una decisione conforme alla legge oppure no. Non è semplice il quesito da sciogliere". Sul fronte del rientro in Parlamento Longo spiega: "Per la riammissione in Senato sarà lo stessa Aula a decidere se riconsiderare la sua decisione del 2013. E il Senato, in forza dell’autodichia, può decidere quello che crede. Fino a non applicare la sentenza di Strasburgo eventualmente favorevole a Berlusconi pur rischiando un conflitto tra istituzioni sull’immediata esecuzione della stessa". "L’8 marzo del 2018 scattano i tre anni dal momento in cui è stata espiata la pena - afferma Longo - Decide il tribunale di Sorveglianza di Roma, luogo di residenza di Berlusconi, ma anche qui non c’è certezza sui tempi". Sulla candidabilità di Berlusconi il legale chiarisce: "La Severino si applica salvo che sia intervenuta la riabilitazione. Come ci insegnava il grande professore Leopoldo Mazzarolli, con la giustizia amministrativa è fattibile tutto quello che è possibile. Tutto e il contrario di tutto".

Commenti

vaigfrido

Mer, 13/09/2017 - 11:54

Berlusconi ha già avuto in mano le carte per fare poker . Purtroppo i giustizialisti pilotati dal PD avevano una scala reale (i giudici) . Comunque Berlusconi ha sprecato molte occasioni . Faccia il padre nobile da dietro le quinte

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 13/09/2017 - 12:32

Berlusconi può essere orgoglioso della ingiusta condanna subita dai comunisti, come Sandro Pertini era condannato dai fascisti, infatti lui ha ragione e la magistratura ha torto... Già dal tempo dei Romani si sa che non c'è colpa senza legge. Per esempio, il pescatore non può essere condannato se prima non vien fatta la legge del Divieto di Pesca. Ora, il diritto è irretroattivo, sottolineo irretroattivo, perciò la norma Severino è illegale e delittuosa, la Boldrini che l'ha fatta votare era delinquente, I magistrati che hanno dato il nulla-osta sono ignoranti oppure delinquenti e perciò devono essere rimossi per manifesta incapacità. Sed Lex, dura lex.

Ritratto di adonf

adonf

Mer, 13/09/2017 - 13:12

La speranza della destra per battere la sinistra é Berlusconi ? Coraggio !

investigator13

Mer, 13/09/2017 - 13:21

ancora con Berlusconi leadership, non voterà nessuno FI e farà perdere la destra. Non che Berlusconi sia finito politicamente ma è il momento politico attuale che richiede tutt'altra strategia per poter vincere le politiche la destra. Berlusconi è rimasto fermo al 2011 ma il clima politico oggi è tutt'altra cosa, è una guerra da vincere su tutti i fronti, la politica, il sociale, diritti,istruzione valori etici ecc. tutto saltato, Salvini faccia bene i suoi calcoli prima di unirsi a FI.

WSINGSING

Mer, 13/09/2017 - 13:24

Innanzi tutto la riabilitazione: quindi risarcire il danno arrecato all'Erario di Stato. Aprire il portafoglio......

LUCATRAMIL

Mer, 13/09/2017 - 13:52

ma per favore! La Dx ha qualche possibilità di vittoria se il candidato sarà diverso da SB, altrimenti sarà l'ennesimo regalo alla Sinistra.. COncordo con Vaigfrido

handy13

Mer, 13/09/2017 - 13:53

..problemi sono due,...primo che Berlusconi NON abbia ancora presentato il suo successore,...secondo la magistratura che NON viene giudicata del suo operato indipendente,...quindi NON deve essere la giustizia a sanzionare se stessa,..ma il potere politico che deve sanzionare il giudice che NON applica alla lettera (senza interpretazioni) le leggi votate e volute dai politici.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mer, 13/09/2017 - 13:55

E intanto dobbiamo attendere per capiere chi sarà il leader candidato del centro destra. Tutto questo attendismo è tattica ma, mi chiedo, con quale strategia? Si persegue l'obiettivo di sparigliare le sinistre o no?

mcm3

Mer, 13/09/2017 - 13:58

Ma e' possibile che non sapete pensare ad un cambiamento, non avete un nuovo nome, un nuovo volto, ma non sono basstati i danni fatti in 20 anni di governo, il ppaese e' paralizzato, impoverito, stiamo diventando un paese primitivo e voi evocate il ritorno di un ultra ottantenne con una marea di problemi giudiziari sulle spalle...E' ora di cambiare, BASTA !!!

elpaso21

Mer, 13/09/2017 - 14:13

Basta con Fantozzi, abbiamo bisogno di politici con attributi.

mcm3

Mer, 13/09/2017 - 14:28

come al solito censurate commenti che non condividete..

Ritratto di pravda99

pravda99

Mer, 13/09/2017 - 14:29

Qualcuno mi faccia un esempio di un altro Paese in cui un politico della levatura di Berlusconi conndannato per un reato tanto grave, non si sia ritirato dalla politica per sempre. Ma LUI crede di essere al di sopra della legge, e quindi non puo` contemplare che in politica bisogna essere piu` bianchi del bianco. LUI DEVE essere ancora protagonista benche' non abbia i requisiti morali (trasciando le capacita` di governare). (E non uscite fuori tema con "i miei amci comunisti e la loro morale", io non ho amici comunisti, qui si parla di Berlusconi, parlate di lui, smentitemi e difendetelo se potete).

giovinap

Mer, 13/09/2017 - 15:41

cavalié , ti voto solo se non imbarchi alfano e prometti di portare in parlamento un disegno di legge che metta al bando il comunismo in italia e attui il reato di apologia del comunismo .

giovinap

Mer, 13/09/2017 - 15:48

pravda ,ti faccio il nome dei paesi e quello dei politici , russia , cina e italia, stalin , mao e togliatti , i primi due hanno effettuato il genocidio dei cittadini dei loro paese mentre togliatti fece ammazzare tantissimi italiani in russia senza battere ciglia ; contento ?

Raoul Pontalti

Mer, 13/09/2017 - 15:57

Franco nonché Grilli ma davvero l'avvocato Longo confonde la Corte CEDU di Strasburgo, organo del Consiglio d'Europa, con la Corte di Giustizia dell'Unione europea con sede a Lussemburgo? Se è così la causa è persa...Una considerazione. Il Senato ha a mio avviso forse anticipato il provvedimento di decadenza basandolo sulla legge Severino anziché sulla sentenza concernente la pena accessoria dell'interdizione dai pubblici uffici allora non ancora emessa dopo lo specifico rinvio operato dalla Cassazione, ma una volta resa definitiva anche la pena accessoria pronunciare la decadenza di Silvio era un atto dovuto. E infatti a Strasburgo si discuterà solo della legge Severino quale legge comportante sanzione penale accessoria che non può essere applicata retroattivamente per reati commessi prima della entrata in vigore della legge stessa.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 13/09/2017 - 16:06

Manca qualche altra legge ad personam da fare? In altri casi non c'e ragione che torni.

widmer.v.r

Mer, 13/09/2017 - 16:21

mi spieghi lei "pravda69" quale sarebbe il reato tanto grave, visto che uno dei tre giudici che ha elaborato la condanna della cassazione, poco tempo dopo ha deciso esattamente al contrario in altro caso analogo, smentendo se stesso pubblicamente, praticamente ammettendo che la sentenza su berlusconi doveva essere quella in ogni caso passando sopra ogni ragionevole argomentazione e consolidata giurisprudenza...

giovanni PERINCIOLO

Mer, 13/09/2017 - 16:45

pravda99. Negli altri paesi, quelli "normali", i delitti "cosi gravi" vengono prima di tutto concretamente provati mentre in Italia cio' non é affatto avvenuto e la condanna é basata sul solito assioma tartufesco del "non poteva non sapere", assioma inventato e applicato quasi esclusivamente con Berlusconi. Ad esempio se la legge applicasse lo stesso accanimento applicato per distruggere Berlusconi a tutti quanti i cittadini direi che molti dirigenti di MPS, di banca Etruria e via elencando oggi sarebbero in galera a rinfrescarsi le idee.

giovanni PERINCIOLO

Mer, 13/09/2017 - 16:48

pravda99. Fammi un esempio di un altro paese in cui un pluriomicida condannato all'ergastolo, scappato in Cecoslovacchia dove per anni ha lavorato per quello che allora era un nemico dell'Italia, riesce grazie ai compagni trinariciuti e al compagno di merende Saragat non solo ad ottenere la grazia ma pure a farsi poi eleggere in parlamento grazie ai soliti noti!

antipifferaio

Mer, 13/09/2017 - 16:49

Non credo ce la faccia a ricandidarsi. Non per motivi legali, solo per motivi di età. L'unica speranza è quella di uno spodestamento post-elezioni di Mattarella, peraltro eletto in periodo di inciucio grosso col Pd (Nazareno), e relativa sostituzione col Berlusconi in età da pensione, cioè utile solo come notaio Quirinalizio. L'alternativa a questa ipotesi sarebbe posticipare le elezioni, quindi andare a scadenza naturale con paralisi del paese e pericolosissima deriva autoritaria dei comunisti ancora al potere. Fate un po' voi!...

Libertà75

Mer, 13/09/2017 - 17:11

@pravda99, mi citi un altro Paese, in cui un partito invischiato nelle tangenti del Mose, amico delle coop fallite in emilia e in friuli, vicino ai manager di banche fallite, per non dimenticare la promozione di un leader come un certo "Fiesoli"... ecc... per non dimenticare i quasi i 100 politici indagati... ancora invece si presenta agli elettori con una parvernza di superiorità. Aspetto, sarei interessato a sapere (dici di non farti esempio di queste cose, ma allora perché quando si parla di questi fatti tu non commenti mai?)

Libertà75

Mer, 13/09/2017 - 17:15

@pravda99, mi citi un altro Paese in cui si fa una legge e la si applica retroattivamente per espellere un cittadino eletto dal Parlamento. Un tentativo di esercizio antidemocratico. Infine, non mi interessa se si candida, e non dovrebbe interessare neanche te visto che non lo voterai. Ma se si candiderà sarà secondo la legge e non sopra la legge. Questo ti basta per farti capire che non sei democratico, ma da antidemocratico decidi tu cosa va bene e cosa non va bene.

Libertà75

Mer, 13/09/2017 - 17:22

@Pontalti, ben tornato. Il Senato non compie atti dovuti, se non quelli previsti dalla Costituzione. Far decadere un senatore non è un atto dovuto, è difficile spiegarlo a voi giustizialisti. Far decadere un senatore è un atto politico o al limite istituzionale. NON UN ATTO DOVUTO! Il Senato godendo di autodichia non applica in senso stretto la legge, ma la riapplica (al suo interno) secondo la propria sensibilità. E' un principio voluto dai padri costituenti onde evitare derive di ingerenza proprio da parte della magistratura (ha presente l'uso della giustizia a fini politici? era in voga anche nel ventennio). Aveva perso l'onorabilità? Io e lei possiamo dire di sì, ma in senso giuridico la parola spettava solo al Senato.

Happy1937

Mer, 13/09/2017 - 17:34

Italia, Paese dove la Giustizia e' morta!

elpaso21

Mer, 13/09/2017 - 17:59

Votatelo e sarà lo sgabello della sinistra.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Mer, 13/09/2017 - 19:43

Grazie Berlusconi per la tua tenacia e per l coraggio dimostrato contro una Magistratura collusa con i partiti delle sinistre. Questo Parlamento dichiarato Illegittimo, per la Sentenza della Corte Costituzionale, continua a fare danni e sono come capri che sbattono contro la porta della Fortezza Italia. Resistiamo e stiamo uniti; forza Italia vincerà. Shalòm.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mer, 13/09/2017 - 19:49

Il CDX supererà il 40% con sicurezza (lega arriverà al 20%, FdI al 5%) solo se FI arriverà al 20%, e questo solo Berlusconi leader lo può fare. Mi pare ovvio che Berlusconi debba essere candidato.

antonmessina

Mer, 13/09/2017 - 20:22

pur avendolo a suo tempo votato ora deve ritirarsi . balbetta e non sa piu tenere un discorso credibile ed è sempre e comunque ricattabile . ci ha gia messo mella palta sostenendo monti letta renzi Ora non deve rompere i cabasisi

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mer, 13/09/2017 - 20:34

A mio avviso, il titolo non spiega il contenuto dell'articolo, che è già di per sé confuso e contraddittorio. Comunque, sembra che il senso che ne viene fuori è che Berlusconi è bene che si metta l’animo in pace. Quel che è certo è che, o Bruxelles o il tribunale di sorveglianza in Italia, non lo faranno comunque ricandidare. Il primo perché, così mostrando poco interesse a volersi esprimere sul personaggio, sembra voler prendere una decisione alle calende greche; il secondo perché non sembra avere nessun interesse a fare quel che gli avvocati di parte e lo stesso Berlusconi magari sperano. Punto e basta. D'altronde lo scopo della condanna mirava proprio a questo, a far fuori Berlusconi e così il “centrodestra” da lui rappresentato. Ed i sinistri hanno ormai raggiunto il loro scopo pure con l’accondiscendenza dello stesso. Non mi si venga a... (1 di 3)

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mer, 13/09/2017 - 20:35

...dire che questa è giustizia o che questo sia uno Stato di diritto. Sarebbero queste espressioni le più grandi bazzecole. Infatti in Italia siamo ormai in una situazione sociale anarcoide così grave che val bene quanto dice Manzoni nella sua opera “Adelchi”: “…loco a gentile,| ad innocente opra non v’è: non resta| che far torto, o patirlo”. E così è per le strade d’Italia ancora oggi . Non si può dopo aver subito il torto nemmeno sperare in una vera giustizia per le vittime, ancora vilipese e dimenticate dopo il danno grave. E’ questo, quello di Berlusconi dunque, il caso in cui sono state applicate delle pseudo-leggi, fatte su misura dalla sinistra tutta e votate ed approvate in maggioranza da questa e dalla stessa FI capeggiata dallo stesso Berlusconi, forse questi non sapendo che le si sarebbero applicate proprio a lui, perché fatte per lui. Era da... (2 di 3)

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mer, 13/09/2017 - 20:36

...tempo che i sinistri piddini e tutta l'altra varia consorteria di sinistri miravano a farlo fuori il “Berluska”. Ricordate cosa diceva su Berlusconi di Pietro? Voleva mano libera da Borrelli per sfasciarlo. E’ questo linguaggio di un magistrato? E ce l'hanno fatta a sfasciarlo, perché scioccamente Berlusconi si è piegato e si è voluto far processare da delle istituzioni ormai corrotte che non miravano e non mirano ancora oggi ad applicare le leggi dello Stato, in gran parte "ad personam" comunque, ma si applica ormai l'interpretazione che da queste ricavano in considerazione soprattutto dei loro interessi ideologici. Ecco perché l’on. Craxi orgogliosamente non si fece crocifiggere da questa giustizia, come dire, malata. Preferì piuttosto l'esilio volontario. Onore dunque all'uomo ed allo statista on. Craxi! (3 di 3)

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mer, 13/09/2017 - 21:00

Sig. "elpaso21", pienamente d'accordo. Ormai i sinistri, quelli piddini soprattutto, sembrano avere strette strette nelle loro mani le palle di Berlusconi e questi non sembra nemmeno intenzionato a liberarsene. Anzi, fa il loro gioco sperando di rimandare alle calende greche le elezioni politiche, proprio quello che desiderano i piddini in combutta con Mattarella.

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 14/09/2017 - 00:40

@handy13 Certo che non ha ancora presentato un successore! Non lo ha fatto per un semplice motivo: Si ritiene immortale, quindi successore... di chi?

roberto zanella

Gio, 14/09/2017 - 01:18

siamo al ridicolo....stamattina leggo che vuole fare il Partito della Rivoluzione , non ho capito , è il PPE che diventa rivoluzionario ?? Lui e la Merkel ? Basta per favore che i Ciccio e Ingrassia e i Cochi e Renato li abbiamo già visti...

Iacobellig

Gio, 14/09/2017 - 06:56

I GIUDICI EUROPEI SI DIANO UNA MOSSA, LAVORINO!

Trattore

Gio, 14/09/2017 - 07:42

ma cosa spinge un uomo così ricco a voler entrare ancora in parlamento. Ma non si vergogna

mcm3

Gio, 14/09/2017 - 09:18

Libertà75, mi dici un altro paese in cui chi vota una legge poi la rinnega perche' lo colpisce ??

Libertà75

Gio, 14/09/2017 - 17:16

@mcm3, quindi confermi che il tuo partito del cuore è afflitto da un problema di onestà e trasparenza? Va bene, prendo atto di questa tua posizione. Per quanto riguarda la tua domanda, ti rispondo che anche chi fa le leggi deve sottostare a principi di legittimità e costituzionalità. Trattasi di democrazia avanzata, di civiltà, di garanzie. Capisci? In attesa di risposta saluto