La legge finita su un binario morto al Senato

La norma pasticciata e osteggiata dalla sinistra. Il centrodestra: "La cambieremo"

Roma - La riforma della legittima difesa affossata dal Pd. Nel maggio dello scorso anno dopo settimane di feroci polemiche era stata approvata dalla Camera una legge confusa e contraddittoria. Il punto di partenza era un testo proposto dal centrodestra che in sostanza puntava a rendere la difesa sempre legittima escludendo il reato di «eccesso di legittima difesa». Ma il testo fu poi stravolto in sede di discussione a Montecitorio.

Il risultato finale era stata una legge pasticciata ripudiata dal centrodestra ma criticata anche da sinistra e paradossalmente bocciata subito pure dallo stesso leader del Pd, Matteo Renzi, dopo che la sua maggioranza di centrosinistra a Montecitorio l'aveva approvata. Segno di quanto la normativa fosse scritta male.

Nel mirino delle critiche, sollevate anche dai magistrati che avrebbero dovuto applicarla, la specificazione della circostanza «in tempo di notte» che sembrava legittimare l'eventuale reazione del rapinato soltanto se il fatto si fosse svolto nelle ore notturne. Equivoco dovuto alla confusa esposizione della norma poi chiarito. Il secondo punto di debolezza era la specificazione che la colpa sarebbe stata esclusa in ogni caso se l'aggredito avesse reagito in seguito «a un grave turbamento psichico». Specificazione che era apparsa inutile visto che una persona che vede entrare estranei nella propria casa o nel proprio negozio e viene aggredito è sempre preda di «un grave turbamento psichico».

Quindi dopo l'approvazione da parte di Montecitorio la legge è finita su uno dei tanti binari morti del Senato, dimenticata come molte altre leggi importanti perché che incidono direttamente sulla vita dei cittadini.

Ma se la legge è finita nel dimenticatoio invece la cronaca continua a registrare aggressioni e rapine durante la quali qualche cittadino invece di restare inerme reagisce. Ed ecco che come nel caso di Napoli si ripropone il problema di un eventuale eccesso di legittima difesa.

Ovviamente su questo fronte la destra torna all'attacco promettendo che una volta al governo uno dei primi passi sarebbe quello di riformare la legge.

Il primo a parlare è il leader della Lega, Matteo Salvini. «Va cambiata la legge. - tuona il leader del Carroccio- Se un ladro entra in casa mia alle tre di notte con i miei figli che dormono se ho la pistola e la uso poi mi aspetto che lo Stato stia al mio fianco non che mi condanni».

Sulla questione interviene anche Forza Italia. «In questo momento, in Italia, c'è un fortissimo senso di insicurezza, in particolare delle donne, che non viene capito e non viene descritto ma di cui la politica deve farsi carico ed è quello che noi faremo -dice Deborah Bergamini- L'Italia è stata chiamata, da sola, ad assorbire una pressione migratoria senza eguali e lo Stato non sta garantendo le regole basilari a tutela dell'incolumità dei cittadini».

Commenti

DRAGONI

Mar, 13/02/2018 - 09:07

PREVEDERE ANCHE LA REVISIONE DELL'ATTUALE "SEQUESTRO AMMINISTRATIVO " PREVENTIVO DI ARMI DETENUTE LEGALMENTE DA PARTE DELLE FF.OO. IN ESITO AD UN SEMPLICE ESPOSTO O QUERELA OVE IL DENUNCIANTE , SENZA AVERNE LE PROVE E/O TESTIMONIANZE CERTE E VERIFICATE,INDICA IL DENUNCIATO COME "UN VIOLENTO". IL SEQUESTRO AVVIENE POICHE' IL "POVERO" FUNZIONARIO E' L'UNICO A RISCHIARE SE EFFETTIVAMENTE POI IL DENUNCIATO RISULTERA' EFFETTIVAMENTE UN VIOLENTO E SOPRATTUTTO USI L'ARMA NON SEQUESTRATA !!

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Mar, 13/02/2018 - 09:46

Va cambiata la legge, certo. Ma questo non si potrà certo fare con un governo di larghe intese, o del presidente che dir si voglia, e cioè con la sinistra amica, da sempre, dei poveri criminali "per colpa della società". Chiaro?

Angelo664

Mar, 13/02/2018 - 09:48

Fate nomi e cognomi di chi non ha affrontato la situazione che e' urgentissima. Chi ha osteggiato e chi ha chiesto modifiche sostanziali, in modo che rispondano agli elettori prima delle elezioni !!!

Ritratto di nando49

nando49

Mar, 13/02/2018 - 10:11

Erano tutti occupati a approvare la legge sullo "ius soli" . Non c'è ne tempo ne voglia (per il PD) di dare la possibilità agli italiani di difendersi.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 13/02/2018 - 10:24

Finchè ci sarà la sinistra, è inattuabile, se non in versione distorta e pasticciata, quindi inutile, dannosa e molto equivocabile.

Zizzigo

Mar, 13/02/2018 - 10:45

La legge è finita dove volevano che finisse e nessuno ha fatto nemmeno una piega. Tutti viviamo con la continua apprensione di piombare tra le grinfie dei paladini dell'assurdo.

Ritratto di Loudness

Loudness

Mar, 13/02/2018 - 10:50

Poi un giorno, con calma, pensandoci bene, qualche capra di sinistra cercherà di spiegarmi come si fa ad eccedere in qualcosa di legittimo. Io sono legittimato a fare un qualcosa, ma vengo punito se lo faccio, perchè qualcuno stabilirà a posteriori che ho abusato di qualcosa che era legittimo fare... il famoso eccesso. Nemmeno su Scherzi a Parte...

Marcello.508

Mar, 13/02/2018 - 11:09

Ovvio: avrebbe tolto sicuramente voti a quella parte politica. Non hanno neanche provato a mettere la fiducia come hanno fatto in altre 100 e passa circostanze, lasciando la patata bollente al prossimo governo. Tanto la legnata, secondo me, il Pd la prenderà ugualmente.

antonio54

Mar, 13/02/2018 - 12:39

Per fortuna che la legge non l'ha approvata la sinistra. Già dai prime sentori era evidente che stavano facendo i soliti loro pastrocchi, campo dove sono campioni e non hanno rivali. L'ordine e la sicurezza è materia di Destra, la sinistra non c'entra nulla. Ci penserà il prossimo governo di Centro Destra a sistemare le cose... speriamo.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 13/02/2018 - 13:04

Cribbio!!! guai toccare quella legge sennò come farebbero ad avere ragione, e sopratutto il giusto indennizzo per gli eredi, quelle anime pie che entrano in una proprietà privata nel cuore della notte per non disturbare il sonno dei proprietari e fare man bassa dei preziosi e del denaro dopo aver convinto gli stessi proprietari, a suon di botte, della bontà del loro operato. Eh diamine! Ben fa lo Stato, rappresentato dalle forze dell'ordine, a non vigilare di notte sennò come potrebbero lavorare in santa pace quelle risorse che tanto si prodigano a rimpinguare le casse erariali fonte insostituibile per mantenere i vegliardi pensionati e pasciuti rappresentanti del popolo.

maxfan74

Mar, 13/02/2018 - 16:30

Dovremmo votare la sinistra che la lasciato irrisolta la questione, ma andate a zappare, ammesso che la terra vi voglia...

aldoroma

Mar, 13/02/2018 - 18:56

di urgente avevano altro da fare..........il nostro governo di non eletti dal popolo ITALIANO