"La legge per Livorno c'era. Ma il Pd ha buttato 4 mesi"

La deputata azzurra: "Snobbata la mia riforma delle acque reflue pur di far passare la legge Fiano"

Roma - «Due giorni fa è stata votata la proposta sul reato di propaganda del regime fascista. Questi quattro mesi avremmo potuto impiegarli a parlare di prevenzione contro il dissesto idrogeologico invece che rincorrere fantasmi del passato. Sarebbe stato meglio pensare ai vivi per non avere più morti sulla coscienza. Per chi ne ha ancora di coscienza».

Onorevole Catia Polidori, il dissesto idrogeologico a Livorno ha ancora una volta colpito duramente il nostro Paese. Cosa ha fatto in questi anni il Parlamento per la prevenzione?

«Ben poco. La storia d'Italia è disseminata da cataclismi dai quali istituzioni e cittadini non paiono imparare la lezione, se ogni volta va in scena lo stesso, identico dramma, scandito dalle stesse sterili polemiche, dal vergognoso scaricabarile, dai soliti inascoltati appelli scientifici e, purtroppo, dalle solite insufficienti risposte politiche. L'Italia è così: pronta e generosa nell'emergenza, pervicacemente deficitaria nell'opera di prevenzione».

Lei nel 2013 si fece promotrice di un disegno di legge ad hoc.

«Sì, per la razionalizzazione della gestione delle acque e l'istituzione di un Comitato per il riordino delle norme in materia di distribuzione delle risorse idriche per usi potabili e di raccolta delle acque reflue. Certo, la sua celere approvazione non sarebbe stata risolutiva, ma senz'altro avrebbe contribuito a mettere mano a un importante deficit infrastrutturale e dotato il Paese di un articolato piano nazionale di ammodernamento delle reti idriche e fognarie, che fanno acqua da tutte le parti con un enorme spreco di oro blu e un altrettanto grande sperpero di denaro pubblico e privato».

Quale esito ha avuto la sua proposta?

«Giace da anni in un cassetto della commissione Ambiente. Del resto se sei all'opposizione di una maggioranza scarsamente lungimirante e incline alla collaborazione puoi sfornare le migliori proposte del mondo, queste saranno bellamente ignorate. Ci fosse almeno un collega di sinistra disposto a redigerne una simile. Forza Italia non è mai stata per il tanto peggio, tanto meglio: sarebbe pronta a sostenerla. All'Italia non servono slogan che poi finiscono nel dimenticatoio. Le famiglie di Livorno non ne hanno bisogno».

Da quale premessa parte la sua proposta?

«Il Santo Padre sostiene che gli scienziati dicono chiaramente la strada da seguire e tutti noi abbiamo una responsabilità morale. I politici hanno la loro. Ha ragione. Il testo di legge muove da una constatazione nuda e cruda: le reti sono fatiscenti e ridotte a un colabrodo. Vanno ammodernate, come chiede anche l'Europa. Il tasso di perdita negli acquedotti sfiora il 40%. Deteniamo il record europeo, ma in negativo. Tale deficit ha un costo stimato di 3,9-5,2 miliardi».

La maggioranza adesso le sembra disposta ad ascoltare?

«Io spero che questa ennesima tragedia serva almeno a far aprire gli occhi. Se avessimo riparato i buchi della rete idrica, non avremmo dovuto prosciugare i laghi e frazionare l'acqua. Se questa fosse adeguatamente regimentata non si verificherebbero infiltrazioni né smottamenti. Se i corsi d'acqua fossero rispettati anziché costretti in pareti o addirittura tombati non ci sarebbero le esondazioni e non piangeremmo morti. Non è la natura a essere matrigna. Serve un nuovo patto tra uomo e ambiente, che si sta ribellando all'incuria e allo sfruttamento».

Molti pensano che un investimento importante non si farà mai perché la prevenzione non porta consensi immediati.

«Al Paese serve disperatamente una politica del fare, che, anziché elargire bonus a destra e a manca come fatto dai governi di centrosinistra, sappia farsi carico di investire risorse laddove serve davvero. Soprattutto quando ci sono vite umane di mezzo».

Commenti
Ritratto di giuliano lodola

giuliano lodola

Gio, 14/09/2017 - 08:45

Inquisite i nostri geni di politici per quanto è successo a Livorno se è vero quello che leggo, per loro è un gioco ma col sedere degli altri

moichiodi

Gio, 14/09/2017 - 08:57

La signora in cerca di pubblicità in vista delle candidature...

paco51

Gio, 14/09/2017 - 09:37

Contenti loro! ma non rompessero l'anima! Mandassero qualcuno a sbianchettare le scritte ancora presenti sulle cabine elettriche! uno particolarmente in vista , attivissimo ed amen!

zadina

Gio, 14/09/2017 - 09:48

Onorevole Catia Polidori ha portato un ragionamento molto serio e valido, abbiamo un paese che si distrugge e crea la morte di molte persone, e la politica ideologica della sinistra in parlamento perde 4 mesi per discutere una legge sul Fascismo e Benito Mussolini che sono morti e finiti da 80 anni , non lo sa Fiano e la sinistra che i morti non risuscitano?...mentre il paese ha dei problemi urgenti e gravissimi da risolvere, Fiano e la sinistra anno perso 4 mesi in parlamento per discutere del nulla, mentre abbiamo 5 milioni di italiani in povertà assoluta, merito di politicanti ideologizzati incapaci e non lungimiranti, forse a loro interessa solo il loro stipendio ricevuto dallo stato e non il benessere della popolazione. Mi permettono di esprimere il mio pensiero?...oppure è VIETATO ?.....

Giorgio Colomba

Gio, 14/09/2017 - 10:07

A furia di portare i cervelli all'ammasso, i piddini hanno confuso il dissesto idrogeologico del territorio col dissesto ideologico dei loro encefali.

toby111197

Gio, 14/09/2017 - 10:39

PD= assassini ,pensano solo alle loro barzellette creando solo confusione e buttando fumo negli occhi per dimostrare la loro totale incompetenza in politica democratica , sono solo capaci di imporci una dittatura.

Marzio00

Gio, 14/09/2017 - 11:00

L'Italia è una paese senza cultura, costruita sul clientelarismo e l'abusivismo condonato per legge. Chi siede in Parlamento ha poco interesse a sanare situazioni esplosive e pericolose che comporterebbero una sicura perdita di voti. Pensate se si dovessero abbattere tutte le costruzioni abusive, anche quelle sanate per legge...... Mai nessun politico lo farebbe, a tal proposito la visione del film "L'Ora Legale" è più che consigliata.

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 14/09/2017 - 11:03

chiamiamo le cose con il loro nome , questa tragedia è causata da abusivismo edilizio e messa a sacco del territorio , ma tutto fatto con decreti regionali e comunali atti a coprire l'abusivismo e il centro nord è tutto costruito così .

marinaio

Gio, 14/09/2017 - 11:09

Fiano, Cirinnà, Boldrini, Fedeli, Poletti, Del Rio, e l'elenco è lunghissimo. Gli inutili signori della sinistra hanno dimostrato come si governa. Voglio solo ricordare l'ultimo governo Prodi che è passato alla storia come il governo del nulla.

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 14/09/2017 - 11:24

Che dire,gentile Signora..pdioti,basta la parola!!!

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 14/09/2017 - 11:26

Giorgio Colomba, encefali??? va già bene se hanno un neurone,funzionante!! :-)

Michele Calò

Gio, 14/09/2017 - 11:32

More solito leggo commenti idioti di analfabeti strutturali. Le tecnologie per la posa delle infrastrutture sotterranee, la loro manutenzione e riparazione esistono ed in Italia vi sono imprese altamente specializzate che le eseguono anche con grande risparmio dei costi ed in totale sicurezza sia ambientale che urbana. Hanno solo un grandissimo difetto: non fanno lavorare e speculare la mafia dei movimenti terra, delle municipalizzate e delle impresette che finanziamo i politicanti da strapazzo, specialmente di sinistra. Non solo: l'Italia è all'avanguardia nelle tecnologie di radaristica del suolo (georadar) e nel monitoraggio laser dei costoni e versanti in pericolo di valanga. Ma tutto questo lo si preferisce ignorare perché sono immensi gli interessi economici che finanziano la sinistra. Punto!

schiacciarayban

Gio, 14/09/2017 - 12:23

Certo, è molto più facile star lì a perdere tempo con leggi totalmente inutili tipo quelle sui simboli fascisti o sui matrimoni gay (forse cene sono stati una doozzina in un anno?), ma per le cose serie il parlamento non c'è mai, ma proprio MAI! E noi paghiamo il parlamento per fare nulla?

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Gio, 14/09/2017 - 15:23

Una legge FASCISTA contro il FASCISMO... se ci ragionate è proprio così...