L'elenco delle spese pazze: rimborsi d'oro per 52 milioni

Conti da sballo per il M5s: c’è chi mangia per 46mila euro. Di Maio minimizza: gli onorevoli morosi sono 8

L a frittata è fatta, proviamo a rovesciarla. Deve essere stato questo il ragionamento di Luigi Di Maio alle prese con una nuova giornata di passione per la «rimborsopoli» del Movimento Cinque Stelle. Meglio buttare fumo negli occhi, contare i soldi che ci sono, cercare scuse. Così il candidato premier delM5s si è presentato alla sede del Ministero dell'Economia e delle Finanze, e ha chiesto il resoconto delle restituzioni dei grillini. Di Maio, all'uscita dal palazzo, cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno: «Sul fondo ci sono 23 milioni e 468mila euro». Il capo politico sfodera la teoria del boomerang: «Questo dato in questi giorni lo sbandiereremo ovunque, sarà un boomerang per le forze politiche che in questi anni hanno rubato ai cittadini». Poi la solita cantilena, ripetuta come un mantra: «Da noi chi fa il furbo viene messo fuori, le regole sono sacre». E a chi gli fa notare che il Movimento non è stato capace di controllare i truffatori, Di Maio risponde: «Ho sbagliato a fidarmi, ma c'è tempo per rimediare, queste persone sono state allontanate». I «morosi», secondo il M5s, sarebbero otto: Ivan Della Valle per 270mila euro,Girolamo Pisano 200mila euro, Maurizio Buccarella 137mila euro,Carlo Martelli 81mila euro, Elisa Bulgarelli 43mila euro,Andrea Cecconi 28mila euro, Silvia Benedetti 23mila euro e Emanuele Cozzolino per 13mila euro. «Non hanno mantenuto le promesse- ha spiegato Di Maio- e per noi si autoescludono dal M5s». Il «buco», quindi, secondo lo stato maggiore del Movimento, sarebbe di «circa 795mila euro». Ma di questo passo, il candidato premier, rischia di buttare fuori tutti i parlamentari o quasi. Perché non ci sono soltanto le restituzioni degli stipendi, ma anche le note spese gonfiate. Come riportato dal Corriere della Sera, il deputato veronese Mattia Fantinati ha esagerato con pranzi e cene. Ben 46.391 euro di spese per il vitto. E lo stesso Fantinati ha ammesso il trucco: «Non ho pasteggiato a caviale e champagne. La voce vitto è una voce tecnica, all’interno della quale sono state inserite altre spese». Come «consulenze con professionisti e altre cose messe lì per comodità e leggerezza». Secondo un’inchiesta di Panorama in edicola da oggi, i parlamentari M5s, dall’inizio della legislatura fino a dicembre 2017, hanno ricevuto dallo Stato rimborsi per più di 50 milioni di euro. Una diaria da sballo. I grillini sbarcati a Roma per «aprire il Parlamento come una scatoletta di tonno» non hanno badato a spese, tanto paga Pantalone. La deputata Marta Grande ha pagato 132mila euro per la sua casa, il senatore Carlo Martelli, già coinvolto nell'affaire dei bonifici, ha presentato un conto di 28mila euro di generi alimentari, Di Maio ha speso 171mila euro in attività sul territorio e Di Battista 56mila euro per assistenza legale. Poi ci sono le «consulenze», con la senatrice Barbara Lezzi a quota 106mila euro. Il senatore Lello Ciampolillo, per le stesse consulenze, ha chiesto 183mila euro a cui si vanno ad aggiungere 90mila euro di alberghi e 70mila euro di trasporti (28mila euro solo di taxi). Nella giornata campale delle ruberie pentastellate si è rifatto vivo anche Beppe Grillo. Con un messaggio dal suo nuovo blog: «Leggo sui giornali, di queste donazioni. In fondo abbiamo donato 23 invece di 24. Ma dovete capire che queste dieci, dodici persone, chi sono non lo so, hanno una malattia che si chiama Sindrome Compulsiva di Donazione Retroattiva». Poi il consiglio agli attivisti: «Anche io ci sono rimasto male, ma lasciateli stare, loro hanno esagerato un po' nel rimborso spese». Che sarà mai.

Commenti

Paolo17

Gio, 15/02/2018 - 08:44

Sono dei poveri malati che senza aver mai fatto un c**** nella vita si sono ritrovati improvvisamente ricchi senza fare, di nuovo, un c****. Ma con tanta morale addosso. Letteralmente malati. Da curare. Come da curare sono gli imbecilli che li voteranno.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Gio, 15/02/2018 - 09:33

DOBBIAMO RIFONDARE L'ITALIA SE VOGLIAMO RIDARE UN FUTURO A SORA ITALIA.nopecoroni

poli

Gio, 15/02/2018 - 10:00

a ragione Berlusconi,sono una setta di senza lavoro e come hanno visti le palanche si sono buttati a capo fitto.altro che primo partito,spariranno a breve anche loro.

buri

Gio, 15/02/2018 - 10:00

meno male che sono onesti e trasparenti al punto di finanziare un fondo per il credito alle poi, si fanno un gran vanto di aver contribuiti per circa 23mln, ma cosa sono di fronte a 52mln do rimborso spese? vorrei sentire cosa ne pensa Di Maio

Giulio42

Gio, 15/02/2018 - 10:28

Quello che sicuramente emerge e che a tutti i politici noi poveri pellegrini eroghiamo una quantità incredibile di soldi. Ridurne il numero e lo stipendio, sarebbe la vera riforma.

eccomicisono

Gio, 15/02/2018 - 10:40

Bel commento, invece dalla tua parte politica sono tutti sani di ideali , che sono in politica per il bene della nazione e sono ministri preparati e specializzati , vedi Lorenzin, Alfano, fedeli, e sono rappresentati da luminari come vauro, mieli, e chi più ne ha ne metta... che tristezza...

il sorpasso

Gio, 15/02/2018 - 10:42

Grande paolo 17.

un_infiltrato

Gio, 15/02/2018 - 11:24

Colendissimo ragionier Di Maio, ma chi si impipa del fatto che la maggioranza di voi "diversamente da qualsiasi formazione politica europea" si è spossessata di denaro proprio per nobili finalità? Questo, ragionier Di Maio, è un altro discorso: avevate liberamente sottoscritto un accordo e - doverosamente - la maggioranza di voi ne ha rispettato i termini. Colendissimo ragioniere, è da giorni che si sta parlando di un' altra faccenda. Cioè del fatto che diversi Suoi adepti hanno TRUCCATO le carte esibendo prove FALSIFICATE di fatiscenti bonifici. Ha CAPITO, ragioniere? Per concludere, non sono in discussione i furbetti (eufemismo) che svolgono appieno la funzione che li qualifica. E' grave che nel suo Movimento, vi siano carenze di controlli. E se non riuscite a governare ordinatamente un gruppo di persone, ci domandiamo come potreste governare un Paese.

donzaucker

Gio, 15/02/2018 - 11:30

Sarebbe interessante vedere anche i rimborsi degli altri partiti visto che siamo in Italia e il motto "paga pantalone" vale per tutti.

jim74

Gio, 15/02/2018 - 12:12

Allora in conclusione l'unico di cui ci si può fidare è Berlusconi, visto che non ha bisogno di rubare! Il resto sono li solo per riempirsi le tasche; e chi meglio dei grullini che sono una massa di disoccupati e affamati. Se andavano a lavorare adesso potevano ancora mostrare la loro faccia. Adesso non fanno più video per mostrare le loro facce. Ma andate a lavorare, imbecilli!!

Ritratto di mavalala

mavalala

Gio, 15/02/2018 - 12:27

Bene! bel titolone, vedo che hanno abboccato in pochi, quindi a quando l'elenco dei rimborsi dei partiti onesti? A proposito vorrei vedere l'elenco dettagliato per arrivare a 52 milioni....se non vi dispiace...detto questo mi pare di capire che tutti i politici non 5 stelle siano dei gran lavoratori pluri laureati. Quando atterrate da Marte fatecelo sapere....

aredo

Gio, 15/02/2018 - 12:54

@mavalala: zombie di sinistra siete ridicoli! Aver cambiato nome da Rifondanzione Comunista a Movimento 5 Stelle con supporto CIA da parte di Barack Hussein Obama e Clinton Kennedy non vi ha certo ripulito !

jim74

Gio, 15/02/2018 - 12:54

rispondo a Mavalala: sappiamo tutti che nessun partito era immune, ma speravamo nel vostro: invece si è rivelato peggio degli altri. Quindi adesso verrete trattati come gli altri: a pesci in faccia. E visto che sei una militante di quel partito politico (vedi ex comunisti), ti dico apri gli occhi, perchè con i tuoi contributi extra e volontari (vedi donazioni), non fanno altro che metterli in tasca i vari Casaleggio aggiunti a quelli pubblici che fanno finta di non volere. ma ci vuole tanto a capirlo?

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Gio, 15/02/2018 - 13:09

Ci sta che il Giornale abbia messo in moto la macchina del fango, perché gli riesce bene. Ma occhio, il M5S è l'unico partito che si autotassa per restituire qualcosa. Il fatto che ci siano state delle irregolarità anche gravi non significa che i soldi non siano stati restituiti.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 15/02/2018 - 13:12

Chissa come mai nessun TRIBUNALE finora ha contestato loro i 50 milioni di rimborsi, utilizati per scopi NON politici, come e avvenuto invece per il Bossi e la Lega!!! Buenos dìas dal Nicaragua

poli

Gio, 15/02/2018 - 13:14

Di Maio, mi da l'impressione del comandante di un vascello che sta colando a picco e con una ciurma ammutinata. Sarà la settimana dell'orgoglio pentastellato con bonifici fasulli.Speriamo che il comandante De Falco non urli a gigino:testa di c&&&o ritorni sul vascello.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 15/02/2018 - 14:09

I soldi escono da una parte e rientrano dall'altra.

ex d.c.

Gio, 15/02/2018 - 14:23

Saranno molti di più ad avere intascato senza versare, ma soprattutto sarebbe interessante conoscere le piccole aziende che hanno usufruito dei fondi messi a disposizione dal M5S

Ritratto di nordest

nordest

Gio, 15/02/2018 - 14:46

I 5 stelle hanno sempre detto che gli altri dovrebbero copiare da loro : mi auguro di no ,altrimenti dove andremo a finire.

Ritratto di nordest

nordest

Gio, 15/02/2018 - 14:49

Perché non si indaga anche del PD ?siamo sicuri che sono i più onesti? O i magistrati non vogliono aprire quella botola per il loro interesse?

schiacciarayban

Gio, 15/02/2018 - 15:47

L'Armata Brancaleone in confronto era un'organizzazione modello!! Ogni giorno ce n'è una, un gruppo allo sbando totale!

greg

Gio, 15/02/2018 - 15:52

Conclusione: anche per i grillini vale l'antico detto, che il più pulito fra di loro ha SOLO la rogna. D'altra parte, per un movimento "cosiddetto politico" fondato da un comico come Grillo che dei soldi ha sempre avuto una voglia viscerale e smodata, non ci può essere meraviglia di ciò che si evidenzia sempre più. E viene da dire: da che pulpito (grillino) viene la predica, elezioni fatte online dove avere 490 voti (di Maio) per le parlamentarie viene qualificato come un voto plebiscitario per diventare il capo del partito e qualificante per aspirare ad essere nominato capo del governo italiano. Non c'è limite al disgusto che una persona normale può provare innanzi a tale mancanza di intelligenza e buon senso (sapendo in più che chi paga sono i soliti Pantaloni, cioè gli italiani che lavorano e producono, a confronto con gente come di Maio e Di Battista che non hanno mai lavorato in vita loro)

greg

Gio, 15/02/2018 - 15:53

REDAZIONE PUBBLICARE Conclusione: anche per i grillini vale l'antico detto, che il più pulito fra di loro ha SOLO la rogna. D'altra parte, per un movimento "cosiddetto politico" fondato da un comico come Grillo che dei soldi ha sempre avuto una voglia viscerale e smodata, non ci può essere meraviglia di ciò che si evidenzia sempre più. E viene da dire: da che pulpito (grillino) viene la predica, elezioni fatte online dove avere 490 voti (di Maio) per le parlamentarie viene qualificato come un voto plebiscitario per diventare il capo del partito e qualificante per aspirare ad essere nominato capo del governo italiano. Non c'è limite al disgusto che una persona normale può provare innanzi a tale mancanza di intelligenza e buon senso (sapendo in più che chi paga sono i soliti Pantaloni, cioè gli italiani che lavorano e producono, a confronto con gente come di Maio e Di Battista che non hanno mai lavorato in vita loro)

greg

Gio, 15/02/2018 - 16:00

redazione pubblicare - Conclusione: anche per i grillini vale l'antico detto, che il più pulito fra di loro ha SOLO la rogna. D'altra parte, per un movimento "cosiddetto politico" fondato da un comico come Grillo che dei soldi ha sempre avuto una voglia viscerale e smodata, non ci può essere meraviglia di ciò che si evidenzia sempre più. E viene da dire: da che pulpito (grillino) viene la predica, elezioni fatte online dove avere 490 voti (di Maio) per le parlamentarie viene qualificato come un voto plebiscitario per diventare il capo del partito e qualificante per aspirare ad essere nominato capo del governo italiano. Non c'è limite al disgusto che una persona normale può provare innanzi a tale mancanza di intelligenza e buon senso

aredo

Gio, 15/02/2018 - 16:16

@viktor-SS: il Movimento 5 Stelle "si autotassa per restituire qualcosa" ? AH,AH,AH! Che cambia dalle donazioni alle varie ONG e Coop bianche e rosse cattocomuniste pedofile? Perchè nessuno indaga a fondo sulle migliaia di micro aziende e società che i comunisti 5 Stelle vantano di aver creato con i soldi dei parlamentari e consiglieri regionali e comunali ? Ehh!

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Ven, 16/02/2018 - 00:29

@aredo Si calmi aredo. Il fondo per il microcredito finanziato con i soldi dei parlamentari del m5s ha delle regole ben precise. Le può leggere, se ne ha voglia, prima di paragonare i pur pessimi 5s a ong e coop.