Forza Italia vota compatta, ma nasce una nuova corrente

Forza Italia ritrova l'unità e vota "no" al ddl Boschi. Ma 18 deputati scrivono al Cav: "Deficit democratico". Brunetta: "Dissenso giustificabile"

Forza Italia ritrova l'unità contro Matteo Renzi. Non solo non dà l'appoggio al ddl Boschi che riforma il Senato, ma vota compatto "no". Ci sono dei distinguò, però. Massimo Parisi, coordinatore di Forza Italia in Toscana, ha scritto a Silvio Berlusconi per spiegargli che il voto contrario è accompagnato da grande "disagio e dissenso". In calce alla lettera sono state apposte altre diciassette firme: sono tutti quei deputati azzurri critici con la decisione di votare "no" alle riforme, dopo il contributo dato nella loro stesura.

"Caro Presidente, desideriamo rappresentarti il nostro profondo disagio e dissenso rispetto alla decisione di votare contro le riforme istituzionali all’esame della Camera". Inizia così la lettera inviata al Cavaliere per difendere il patto del Nazareno e, al tempo stesso, criticare fortemente la gestione sia del gruppo della Camera sia dell’intero partito. I deputati, in larga parte vicini a Denis Verdini, rivendicano il lavoro sulle riforme e annunciano il loro no solo per "affetto" verso il Cavaliere. Oltre a Parisi hanno infatti firmato Monica Faenzi, Luca D’Alessandro, Daniela Santanchè, Laura Ravetto, Ignazio Abbrignani, Luca Squeri, Basilio Catanoso, Antonio Marotta, Giovanni Mottola, Giuseppe Romele, Marco Martinelli, Carlo Sarro, Giorgio Lainati, Pierluigi Cesaro, Gregorio Fontana, Gianfranco Rotondi. Manca la firma di Paolo Russo, oggi assente perché malato. "Siamo convinti della bontà del percorso che era stato avviato con il cosiddetto patto del Nazareno, un percorso che ci aveva rimesso al centro della vita politica del Paese e che ci aveva consentito di partecipare ad un processo di riscrittura della Costituzione che per la logica fisiologia della politica non poteva che avere natura 'compromissoria' - si legge nella lettera - siamo quindi convinti della bontà del lavoro fatto prima di noi dai colleghi del gruppo parlamentare del Senato, cui va la nostra solidarietà nel momento in cui ne viene messo così pesantemente in discussione l’operato, così come dal lavoro che è stato fatto in Commissione Affari Costituzionali Camera e - prima della rottura con il Partito Democratico - in Aula alla Camera. Non abbiamo votato norme mostruose né partecipato ad una svolta autoritaria del Paese, ma semmai abbiamo contributo a migliorare norme che nell’altro ramo del Parlamento il nostro gruppo aveva già approvato anche su Tua indicazione". Nella lettera si denuncia "un deficit di democrazia, partecipazione ed organizzazione" nella conduzione del gruppo parlamentare: "Non è pensabile, per rispetto dell’intelligenza di tutti, che si continui a riunirsi per ratificare decisioni già prese altrove e che magari Ti vengono rappresentate come decisioni unitarie del gruppo. Ebbene come dimostra questo documento il gruppo non è né unito né persuaso dalla linea che è stata scelta". Per questo i 18 non si iscriverrano al Comitato per il No alle riforme evitando così di andare a "sostenere le stesse tesi del Movimento 5 Stelle o di Sel".

Il presidente dei deputati azzurri Renato Brunetta spiega che, dopo un "anno sofferto" di Patto del Nazareno, le "sensibilità diverse" emerse in Forza Italia sono "giustificabili". "Il nostro no - commenta - è stato un no di libertà". Aldilà del voto di Gianfranco Rotondi, che si è espresso a favore del ddl Boschi, Forza Italia ha, infatti, votato compatta. "Abbiamo votato unanimemente contro tutte le previsioni di tv e giornaloni - conclude Brunetta - abbiamo votato compatti poi ci sono sempre sensibilità diverse, e comunque sono inferiori a quelle nel Pd".

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 10/03/2015 - 14:50

Ma come, se fosse rimasto il patto, tutto andava bene, ora no, buffoni.

gedeone@libero.it

Mar, 10/03/2015 - 15:17

gzorzi, patto? quale patto, quello che i suoi dante causa si rimangiano in continuazione? Bene ha fatto Berlusconi e benissimo hanno fatto i deputati. A tutto c'è un limite, buoni si, fessi no!

Ritratto di rapax

rapax

Mar, 10/03/2015 - 15:25

okkio Cav hai all'interno i "toscani" ora abbiamo la "mafia" "toscorenziana"..del resto un emiliano ed un toscano possono non essere "sinistri"..nel "profondo"???

Ritratto di rapax

rapax

Mar, 10/03/2015 - 15:27

mi meraviglio della Santanche'lei e' un'appartenente ai "falchi" del partito, la Ravetto...stendiamo un velo pietoso

ex d.c.

Mar, 10/03/2015 - 15:30

Possono avere ragione anche i dissidenti ma l'unica forza è restare compatti ocn le decisione del premier. E' quello che vogliono gli elettori

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mar, 10/03/2015 - 15:32

Povera FI, distrutta dall'incapacità e dalla compattezza del PD che detta legge sempre di più. Non è bello nemmeno per un comunista vedere passare tutti quei voti alla lega cialtrona e arraffona

SCHIZZO

Mar, 10/03/2015 - 15:33

Dall'articolo: Non abbiamo votato norme mostruose né partecipato ad una svolta autoritaria del Paese, ma semmai abbiamo contributo a migliorare norme che nell’altro ramo del Parlamento il nostro gruppo aveva già approvato anche su Tua indicazione"...............Beh cè da sperare che in F.I. altri comincino ha ragionare e non dire "sissignore"!

Vero_liberista

Mar, 10/03/2015 - 15:35

1 - Logico finale di una gestione del partito e della sua linea politica da parte di Berlusconi totalmente schizofrenica e incomprensibile agli elettori. In sintesi: 1) per un anno ci si è passivamente accodati ai continui cambi di linea e compromessi da parte di Renzi volti solo ad accontentare la sinistra PD solo finchè ciò è stato necessario ai giochi di potere da pokerista di Renzi. 2) A sua volta Berlusconi, per giustificare il sostegno alle piroette di Renzi, ne ha fatte altrettante nell’illuminato disegno strategico di corteggiare Alfano e Casini lasciando per strada la Lega, la destra di FDI e soprattutto la marea di voti degli astenuti; 3) Il tutto per seguire geniali consiglieri politici come Verdini, fratello diverso di Renzi, e Toti, portavoce degli interessi di famiglia e di impresa di casa Berlusconi, ossia Confalonieri e Marina Berlusconi. Quindi osanna alla democrazia cristiana e vade retro liberalismo. – Continua

Vero_liberista

Mar, 10/03/2015 - 15:35

2 - In conclusione Berlusconi oramai non c’entra più nulla con il futuro già scritto e vincente, tra qualche anno, del moderno centrodestra alternativo e non fintamente oppositivo a Renzi. Renzi infatti ha già raggiunto oggi il culmine della sua parabola criminale di potere, e oggi, come in ogni parabola, è già iniziata la sua rovinosa caduta. Il centrodestra infatti sarà vincente tra qualche anno, quando il disastro e le macerie lasciate dalla bolla criminale e virtuale di Renzi saranno finalmente chiaro a tutti e solo chi non avrà contribuito al disastro potrà presentarsi come forza pulita e vincente. Le riforme di Renzi, dureranno appena qualche anno per poi venire cancellate con ignominia e senza lasciare alcuna traccia positiva grazie alla vittoria del centrodestra. Basta solo resistere ancora un po’ e aspettare con pazienza. Il futuro dell’Italia è solo nel centrodestra vincente, liberale, antirenziano - Fine.

Atlantico

Mar, 10/03/2015 - 15:36

Brunetta ha la faccia come non so che cosa. Ho letto la lettera firmata da Parisi e gli altri sul sito del Foglio e dire che è durissima è essere lontani dalla realtà dei fatti. Se certa gente avesse un minimo di dignità, Brunetta per primo, e Toti a ruota, dovrebbero rassegnare le dimissioni entro sera.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 10/03/2015 - 15:36

Il DDL Boschi, attacca l'asino dove vuole il padrone. Altro che metter su famiglia, anche la Claretta Petacci del PD è sulla china della menopausa comunistica... come Rosi Bindi. Si sa: chi va con lo Renzo impara a renzare.

Gianca59

Mar, 10/03/2015 - 15:47

Ma a convincere Berlusconi a defilarsi dal patto è stata la mattana su Mattarella, il ni alle torri RAI o I giudici che continuano a tormentarlo ?

Lino1234

Mar, 10/03/2015 - 16:00

Diceva mia nonna : nessuna persona di buon senso può pretendere di ottenere uova, gallina e cxxo caldo. Togliere fiducia a Silvio Berlusconi significa avere disprezzo per l'intelligenza e per il buon senso. Nessuno dei 17 firmatari è più intelligente e umano di Silvio. Anche se ad intelligenza Brunetta e Santanchè gli si avvicinano. Non deludetemi! Vi prego. Seguite SILVIO. SEMPRE e non vi pentirete MAI. Saluti. Lino.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mar, 10/03/2015 - 16:02

I 18 deputati che si sono lamentati del loro no e il si di Rotondi dimostrano solo di essere degni compari di Alfano. L'errore principe è stato quello di avviare il "Patto del Nazareno", come gli altri patti con Monti e Letta, che non sarebbero dovuto esistere. Dovere di Forza Italia sarebbe dovuto essere fare opposizione senza se e senza ma e soprattutto senza "responsabilità" o altre amenità del genere. Si dice che chi semina vento, raccoglie tempesta. Ed allora tenetevi lo sfascio che avete testardamente perseguito.

Alberto70

Mar, 10/03/2015 - 16:05

Rapax, da delirio o da ridere l'associazione territoriale Emilia e Toscana = comunisti! :-) Invece seriamente credo che la fronda interna sia più che logica avendo collaborato FI alla stesura di quella riforma che ora boccia per una questione di metodo (legata fra l'altro ad un altro tema che è l'elezione del Capo dello Stato)

Alberto70

Mar, 10/03/2015 - 16:14

x Vero-Liberista, io mi auguro che il centro destra torni vincente tra qualche anno ma non sulle macerie del fallimento di Renzi che vorrebbe dire altra miseria per l'Italia. Purtroppo non vedo ll'orizzonte nessuna forza della galassia di cdx in grado di fungere da aggregatore e motore di una coalizione come lo fu all'epoca FI. Personalmente considero Lega e FDI su posizioni troppo estreme, più capaci di urlare che di proprorre ricette credibli, in ogni caso non in grado di generare quel consenso diffuso che potrà far tornare al governo il centro destra liberale.

Tuthankamon

Mar, 10/03/2015 - 16:17

Se una cosa mi preoccupa (politicamente) e' la scarsa capacita' del (centro)destra di compattarsi. Se si continua cosi, si fa un regalo a Renzi. E non vorrei confondere con i singoli episodi per quanto importanti. Tuttavia, mettendo insieme le situazioni, il mosaico diventa chiaro: si va al voto (nazionale o locale in ordine sparso). Dall'altra parte sono frammentati che piu' non si puo', ma al momento opportuno ... si "militarizzano", perche' sanno che non hanno altra possibilita'.

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Mar, 10/03/2015 - 16:19

Troppe parole, troppi litigi, troppa vanità... Alla fine, per i partiti, contano i voti degli elettori. E gli ultimi sondaggi attendibili dicono che, nel Centro-Destra, La Lega Nord è al 16% mentre Forza Italia langue intorno al’11%.

apostata

Mar, 10/03/2015 - 16:25

è una scelta di declino triste e dannosa

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 10/03/2015 - 16:28

Condivisibile solo una parte del loro discorso: quella sul deficit democratico del loro partito. Ma l'hanno accettato, e lo sapevano benissimo che F.I. "è" Silvio Berlusconi. Chi entra in un partito padronale del genere deve avere molta pazienza e aspettare la fine naturale del "capo" prima di poter fare una qualsiasi carriera. D'altronde gli esempi di fini e di alfano li avevano davanti agli occhi. Se avessero avuto un minimo di dignità, avrebbero fatto come la Meloni e La Russa e si sarebbero messi in proprio... Ma questi la dignità non sanno neanche dove stia di casa! Sono stupito e addolorato per la Santanchè e la Ravetto, che mi stavano simpatiche.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 10/03/2015 - 16:35

La dittatura? Chiamatela "Ditta"... C'est plus facile.

Villanaccio

Mar, 10/03/2015 - 16:41

Berlusconi dovrebbe avere oggi il buon senso di abbandonare la politica attiva non tanto per le sue "giovani amicizie" ma per aver distrutto un partito come il PDL che non ha più nè capo nè coda. I partiti si misurano in base alle idee, alle proposte ed anche alla coerenza nel mantenere e portare avanti tali ideali. Oggi ? Buio più assoluto fra dispetti e dispettucci di 100 primedonne nel centrodestra dove uno dice il contrario dell'altro. Il PD sicuramente non è coeso e compatto ma certo Renzi è oggi l'unico che ha le idee chiare e bene o male le porta avanti. E' un tipo vincente e non di sinistra, volete fare un piacere all'Italia ? Non rompetegli le palle...Volete Bersani ?

masbalde

Mar, 10/03/2015 - 16:41

E' tutta una sceneggiata sia di FI che del PD: la realtà è che nessuno vuole andare al voto perché la metà non sarebbero rieletti; i senatori poi..nessuno. Commedia, anzi tragedia all'italiana.

Villanaccio

Mar, 10/03/2015 - 16:45

"Forza Italia" o "Povera Italia" ? Un partito allo sbando come questo era da tempo che non lo vedevo..... Ex del PDL MOLTO deluso.

SCHIZZO

Mar, 10/03/2015 - 16:54

Haooooooooooo questa volta non date la colpa agli altri partiti! Avete fatto tutto voi di F.I.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 10/03/2015 - 16:58

@ilvillacastellano sono d'accordo con lei: il cosiddetto "patto" è stata una sciagura. L'uscita, però, è tardiva, e il modo peggiore del patto stesso! F.I. ha sopportato passivamente gli innumerevoli cambi di rotta, tutti a favore del pd, e le improvvise e sospette accelerazioni, ma non è riuscita a far passare una che fosse una delle proprie istanze. Alla fine, quando la misura è stata colma, quando Silvio e i suoi si sono (finalmente) resi conto di aver ormai perso i tre quarti dei consensi, senza portare a casa niente, allora si sono attaccati al "vizio di forma" sull'elezione del nuovo p.d.r. Dovevano ribellarsi, sì, ma dovevano farlo prima, e non sulla forma, ma sulla sostanza di queste disgraziate riforme, vuote di contenuti e volte solo a favorire il "partito unico". Oggi è tardi, perché, fra cambi di casacca e tradimenti, ormai il processo è inarrestabile. Così F.I. perderà in una volta sola il consenso, la credibilità e quel che le rimaneva di parvenza di potere.

Atlantico

Mar, 10/03/2015 - 17:02

Il sempre lucidissimo Rame non delude mai ! Solo un genio come lui poteva scrivere che FI è compatta.

SCHIZZO

Mar, 10/03/2015 - 17:27

Da su andate avanti così. Alle prossime elezioni in F.I. si parlerà di numeri primi!

giovanni PERINCIOLO

Mar, 10/03/2015 - 17:29

Ma quanto sono bravi i nostri cari trinariciuti a dar del cornuto all'asino!

Ritratto di rapax

rapax

Mar, 10/03/2015 - 17:42

Alberto70 da delirio cosa? emilia\toscana GENETICAMENTE sinistrate? ergo di cosa sono fatte emilia e toscana? di "alberi" "vignetti" ? o di gente che vota da GENERAZIONI KOMUNISTA?? lo stesso Duce e' nato socialista..eh eh sara' l'aria da quelle parti? che dice? e' chiaro che c'e anche chi la pensa diversamente, ma che da GENERAZIONI LI NON cambi NULLA la cosa tanto normale nella popolazione nel suo insieme non deve essere..eh eh

Ritratto di rapax

rapax

Mar, 10/03/2015 - 17:44

Alberto70 da delirio cosa? Emilia\Toscana GENETICAMENTE sinistrate? ergo di cosa sono fatte emilia e toscana? di "alberi" "vignetti" ? o di gente che vota da GENERAZIONI KOMUNISTA?? lo stesso Duce e' nato socialista..eh eh sara' l'aria da quelle parti? che dice? e' chiaro che c'e anche chi la pensa diversamente, ma che da GENERAZIONI LI NON cambi NULLA la cosa tanto normale nella popolazione nel suo insieme non deve essere..eh eh

Ritratto di rapax

rapax

Mar, 10/03/2015 - 17:44

Alberto70 da delirio cosa? Emilia\Toscana GENETICAMENTE sinistrate? ergo di cosa sono fatte emilia e toscana? di "alberi" "vigneti" ? o di gente che vota da GENERAZIONI KOMUNISTA?? lo stesso Duce e' nato socialista..eh eh sara' l'aria da quelle parti? che dice? e' chiaro che c'e anche chi la pensa diversamente, ma che da GENERAZIONI LI NON cambi NULLA la cosa tanto normale nella popolazione nel suo insieme non deve essere..eh eh

Anonimo (non verificato)

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 10/03/2015 - 18:05

Quando dovete rappresentare il governo mettete sempre la Boschi.Certo fa presa,da noi si dice "facia smorta............"

Alberto70

Mar, 10/03/2015 - 18:16

Rapax, da ridere il fatto che tu riconduca il presunto tradimento di Verdini al fatto che OGNI TOSCANO (O EMILIANO) avrebbe nel sangue una sorta di naturale inclinazione alla sinistra. Ti smentisco sui fondamenti storici, perchè se è vero che Mussolini nasce socialista è altrettanto vero che Emilia e Toscana sono state 2 regioni tra le più fasciste e forse è anche per reazione a questo che nel dopo guerra hanno avuto la massima concentrazione di comunisti. In ogni caso anche su questo i tempi sono cambiati e pure la comunistissima Livorno ha tradito l'ex partito ed ha votato M5S. Oggi il fatto che non cambi niente non è più legato alla "fede rossa" o ideologia quanto piuttosto all'interesse di tanti che difendono posizioni di rendita.

pinux3

Mar, 10/03/2015 - 18:19

@Vero-liberista...Se pensi che Renzi "abbia iniziata la sua rovinosa caduta" evidentemente di politica non ne capisci molto e anteponi i tuoi desideri alla realtà...Cosa abbia di "criminale" Renzi dovresti spiegarlo, non è che usando dei "paroloni" ad effetto si evita di cadere nel ridicolo...PS Forse perchè "non è stato eletto"? Se è così ti informo che nel nostro ordinamento non esiste l'elezione diretta del premier e non posso che invitarti a...studiare la Costituzione...

Massìno

Mar, 10/03/2015 - 18:33

Sallusti! Come farai a dare dei comunisti traditori ai 17, c'è anche la santa!

gianni59

Mar, 10/03/2015 - 18:50

"Tua" e "Ti" in maiuscolo non si vedevano dai tempi del Duce..... e intanto continuano a prendere vitalizi, superliquidazioni e, udite udite, rimborso trasporti per ex parlamentari (con vitalizio medio di 3500 euro/mese)che hanno contestato solo M5S e lega (vedi intervista Gerardo Bianco)

Ritratto di iovotosalvini

iovotosalvini

Mar, 10/03/2015 - 19:49

@alberto70, buonasera, scusi se mi permetto, ma se è vero che abbiamo spazio per la "moderazione" allora io sono Zeus...qui non riconosce che di moderati non ce ne sono più! Non riconosce che la gente è arrabbiata, e non ne puó più! Che la facciano finita di strozzarci! "Lo stato se ha sempre ragione fino alla dimostrazione del contrario" SVEGLIA GENTE! Pensate di votare x cambiare almeno x il futuro dei VOSTRI FIGLI!!! CAMBIAMO CON SALVINI e i suoi CONTENUTI!

nunzio.nacci

Mar, 10/03/2015 - 20:26

l'on,sisto, estimatore di raffele fitto si dimise da relatore della commissione per dissenso col suo stesso partito che finalmente cominciò ad aprire gli occhi. forse è tardi per fi fare vera opposizione perchè molti elettori hanno già abbandonato. il toscano toti dovrebbe essere l'anti renzi. ogni volta che lo vedo e sento in tv mi viene da ridere. chiedo scusa

moichiodi

Mar, 10/03/2015 - 21:05

cioè i parlamentari di forza italia in commissione concorrono alla redazione del testo di legge, lo licenziano e poi votano contro! per amore di silvio! il quale peraltro è stato raggirato dal cerchio magico " che magari Ti vengono rappresentate come decisioni unitarie del gruppo." (dicono i dissidenti). ma che modo è questo di rappresentare gli italiani: votare in parlamento per affetto e in seguito ad un raggiro. altro che mortadelle e scazzottate in parlamento. ciò è molto peggio

Daitarn

Mar, 10/03/2015 - 22:25

Questo fa' capire quanto sarebbe controproducente per Salvini pensare a alleanze con questa gente.Molte persone votano Salvini proprio perche' e' un puro,l'unico anti comunista in questo paese,mi raccomando,non ti alleare con nessuno o perderai una marea di voti

salvatore40

Mar, 10/03/2015 - 23:45

Dissenso giustificabile,dice Brunetta.Non solo giustificabile,ma rivelatore dell'ultima fase,tragicomica,di FI.Cui converrebbe,orami, trasmigrare verso lidi più seri e coerenti come quelli del programma Salvini.Tutti insieme.con lui per arginare sinistrume,europume,invasume,criminume...ecc.ecc.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 11/03/2015 - 00:06

Questa del "deficit democratico" è proprio bella. Se si vuole parlare di deficit in Forza Italia ALLORA DOBBIAMO CONSTATARE CHE È VENUTO A MANCARE IL BUON SENSO. Non è bastata la lezione della perdita di voti del centrodestra causata dall'utile idiota e dai suoi insensati seguaci. RICASCANO STUPIDAMENTE NELLO STESSO ERRORE. Ma i firmatari del "deficit" li conoscono gli umori degli elettori?

Gioortu

Mer, 11/03/2015 - 07:05

Speriamo che con tutte queste "correnti" si becchino un malanno e vadano tutti all'inferno.Papponi!!!

Zanello Piero

Mer, 11/03/2015 - 08:04

Invito Berlusconi a liberarsi delle persone che hanno sottoscritto la lettera in oggetto, Gianfranco Rotondi in primis. Saranno sempre persone inaffidabili e pronte a saltare su qualche altro carro politico secondo la loro convenienza politica e personale. Se queste persone rimanessero in Forza Italia, creerebbero sempre problemi indebolendo quello che auspico sia una nuova politica di "opposizione" e non quella che fino a ieri era una politica di "decomposizione".

scipione

Mer, 11/03/2015 - 08:40

Basta polemiche e divisioni : gli elettori di centrodestra sono STUFI.Chi non e' d'accordo con Berlusconi o non rispetta le decisioni degli organi statutari VADA VIA dal partito.BASTAAAAAAAAAA.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mer, 11/03/2015 - 09:07

Sig. "wilegio" mi spiace che abbia letto solo oggi il suo commento. Inutile dirle che siamo, come si suol dire, sulla stessa lunghezza d'onda. I nostri pensieri e il nostro sentire politico-liberali oserei dire che sono identici. Sa qual è la nostra limitatezza? Siamo solo due "voci che gridano nel deserto", come ebbe a dire di sé Giovanni il Battista per più nobili ideali. Ringrazio e ricambio la sua stima e la sua condivisione di pensiero.

Vero_liberista

Mer, 11/03/2015 - 11:51

Pinux3, ti rispondo subito: io da analista di scenari economici guardo i trend, non le quotidiane beghe da cortile, e in passato avevo previsto lo scoppio delle varie bolle di Bersani, Monti, di Letta, di Grillo quando tanti di quelli come te li osannavano come novelli salvatori della patria paragonabili ai più grandi statisti del passato. Aspetta qualche anno e ne riparliamo e vedrai se avrai ancora voglia di fare tanta ironia. Quanto a Renzi, basta leggere gli unici due libri del 2014 non agiografici e documentatissimi su chi è davvero Matteo Renzi: "la grande illusione Matteo Renzi. 2004-2014" e "L'intoccabile. Matteo Renzi". Informati lì anziché sulla carta igienica di Repubblica, Corsera, Fatto Quotidiano e blog di Grillo e poi ne riparliamo, quando potrai dire di sapere ciò di cui pretendi di parlare. Saluti.

Vero_liberista

Ven, 13/03/2015 - 13:02

Non insisto su quello che, da quello che leggo è commento comune e che mi trova assolutamente d'accordo, ossia che Bagnasco & Co. sono le ultime persone al mondo che possono dare lezioni di morale visto l'ambiente di cui fanno parte (vada a informarsi, pedofilia a parte, che riguarda alcuni soggetti malati, sul suo IOR, sulle cui finanze ricavate dalle fonti e nei modi che oggi tutti conosciamo,lui campa..a proposito di morale e etica). Mi chiedo invece se oggi il centrodestra, come vorrebbe Berlusconi, debba pensare per vincere ad appoggiarsi al voto democristiano (facendo parte del PPE in Europa) e quindi dal voto dei cattolici che vanno dietro ai tanti Bagnasco, ai lettori di Avvenire, Famiglia Cristiana ecc. ecc. anziché guardare invece al mondo liberale, enorme ma finora sommerso dalla visibilità e dal potere degli antiliberali di sinistra e cattolici, a cominciare dai cattocomunisti...Questo secondo me è il vero nodo da affrontare