Da lettiana di ferro al governo Renzi. Chi è Paola De Micheli, ​nuovo ministro di Conte

Prima nella segreteria di Bersani, poi lettiana. Entra nel governo Renzi e ora entra nel governo Conte Bis

Paola De Micheli

Agli alunni di Scienze Politiche, i professori potrebbero far studiare il cursus honorum di Paola De Micheli. E anche la capacità di vestire la casacca giusta al momento giusto per non lasciarsi sfuggire le occasioni che contano.

La piacentina di 45 anni è stata appena nominata da Giuseppe Conte come nuovo ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, casella importante dopo la gestione Toninelli (defenestrato). Non c'è più la battaglia Tav da gestire, ma sul suo tavolo arriveranno altri dossier che contano. A partire dalla revisione delle concessioni autostradali.

La carriera, dicevamo. La De Micheli nel Pd ha attraversato tutte le stagioni politiche, ricoprendo spesso ruoli di primo piano. È stata bersaniana, lettiana, poi ha accettato un posto nel governo Renzi e non si è tirata indietro neppure con Gentiloni. Fino ad approdare a Zingaretti e al governo Conte.

La sua militanza inizia nella Dc, poi entra nei Popolari, la Margherita e infine il Pd. A Piacenza è assessore alle Risorse Umane dal 2007 al 2010. Si impone sulla scena nazionale grazie alla segreteria di Bersani, che la vuole come responsabile nazionale delle Piccole e Medie Imprese nel dipartimento Economia dei dem. Nel 2008 viene eletta per la prima volta in Parlamento. Rieletta nel 2013, diventa vice capogruppo a Montecitorio. Durante le primarie del 2013 si schiera con Cuperlo, sfidando Renzi. La De Micheli arriva addirittura ad accusare l'ex sindaco di Firenze pubblicamente di aver boicottato l'elezione di Romano Prodi a Presidente della Repubblica.

Durante la direzione del Pd in cui, di fatto, l'ex sindaco di Firenze ha "cacciato" il premier Letta, la De Micheli piange. All'ex premier è legata, visto che è stata anche membro del consiglio direttivo di TrecentoSessanta, l'associazione fondata nel 2007 da Letta. Poi però poco tempo dopo decide di accettare un ruolo da sottosegretario all'Economia nel governo Renzi. "Io sono una donna di fiume che costruisce ponti, sono una pontiera - disse - Lo sanno tutti che sono un'esponente della minoranza dem e da parte di Renzi, come anche da parte nostra, c'è la volontà di unità". Ma ad alcuni sembrò comunque strano il passaggio dalle lacrime al ruolo di governo.

Finita l'era Renzi, alla De Micheli non crolla il terreno sotto i piedi. Il nuovo premier Gentiloni la nomina per la successione a Vasco Errani quale commissario straordinario alla ricostruzione delle aree colpite dal terremoto del Centro Italia del 2016. L'ultimo passaggio del cursus honorum arriva il 17 aprile del 2019, quando Nicola Zingaretti la nomina vicesegretario nazionale del Pd insieme a Andrea Orlando. La rampa di lancio per entrare nel Conte Bis.

Commenti

Duka

Mer, 04/09/2019 - 17:17

Tout va tres bien madame la marquise : ciò che più importa è la stratosferica BUSTA PAGA che nessuno le pagherebbe mai-

VittorioMar

Mer, 04/09/2019 - 17:34

..ma non era Commissario alla RICOSTRUZIONE ?...ha intascato la paga ma non ha ricostruito nulla...le MACERIE CI SONO ANCORA...allora E' BRAVA...!!

bernardo47

Mer, 04/09/2019 - 17:50

Questa non mi dispiace.....lo riconosco.

00maxim

Mer, 04/09/2019 - 18:15

Ahaha.. che personaggio: a Piacenza gli agricoltori, se la incontrano per strada, ancora la rincorrono con il bastone. Ha rovinato un sacco di gente con il fallimento miliardario della coop Agridoro, ma dal momento che è nell'area comunista non l'hanno neppure rinviata a giudizio. Anzi per meriti speciali è diventata manager di Conserve Italia, ovviamente altra coop rossa, perché in una qualunque azienda normale una col suo CV forse la prendevano per fare le pulizie delle scale. Sempre poiché la sua carriera è lì a dimostrare le sue capacità imprenditoriali , nel 2014 è stata nominata sottosegretario al ministero dell'economia, adesso il grande salto come n° 1 alle infrastrutture. Riuscirà anche qui a fare buchi per riempire le tasche sue e dei suoi amici rossi

antonioarezzo

Mer, 04/09/2019 - 18:15

ah ah ah ah ..sempre peggio.......

antonioarezzo

Mer, 04/09/2019 - 18:17

questa gira più di una banderuola. VERGOGNA... E SCHIFO.

audace

Mer, 04/09/2019 - 18:23

Vi dico io chi è! Questa femmina è quella, che in un talk show, ha dichiarato, pubblicamente, con non arrivava a fine mese con lo stipendio di parlamentare da € 14.000 al mese … ripeto 14 mila euro al mese …. poi sostengono che non erano le poltrone che volevano. Grazie Salvini, d'avere fatto un autogol! Ad ogni modo, serviva una figura minima in questo ministero per manovrare a piacimento gli arrivi dei clandestini nei porti del sud.

bernardo47

Mer, 04/09/2019 - 18:46

Una delle poche decenti......in questo governo....

leopard73

Mer, 04/09/2019 - 19:35

Dove si trova lei TUTTO destinato a fallire!!!! Vedi i terremotati in che condizioni!!!!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 04/09/2019 - 19:50

Paola De Micheli, da imprenditrice, vanta il crac milionario di una ditta di conserve. Coerentemente piazzarono in precedenza la Fedeli, senza laurea, all'Istruzione.

rino34

Mer, 04/09/2019 - 19:52

c'è chi parla della ricostruzione, nemmeno il fantomatico governo del cambiamento è riuscito a togliere dai prefabbricati i terremotati. Ricordo sommessamente invece il lavoro fatto dal governo Berlusconi quando ci fu il terremoto dell'Aquila, prima che smantellassero la protezione civile...

Ritratto di pinox

pinox

Mer, 04/09/2019 - 20:49

i ministeri dovrebbero essere distribuiti alle migliori menti del paese, invece in questo governo l'unico requisito che bisogna avere per diventare ministro è essere tra i migliori leccaculi di Renzi.

HARIES

Mer, 04/09/2019 - 21:09

Donna incapace, ne sono convinto! Quando parla è fastidiosa. Classico personaggio vuoto. Ma quanti ne ha il PD?

bernardo47

Mer, 04/09/2019 - 21:22

donna equilibrata e che studia sul serio i problemi! non e' grillina!

miu67

Mer, 04/09/2019 - 21:59

# 00mazim - confermo ogni parola. A quanto pare la disonestà e l'incapacità paga....

miu67

Mer, 04/09/2019 - 22:04

#00maxim - confermo ogni singola parola. Purtroppo per noi e per l'Italia riesce sempre a rimanere a galla saltando di qua e di là....

Ritratto di pinox

pinox

Mer, 04/09/2019 - 23:03

è una donna speciale.....perchè è capace di parlare anche per delle ore senza dire nulla.

yulbrynner

Mer, 04/09/2019 - 23:20

Bernardo spero tu sia ironico ideologicamente di sinistra, ma personaggi del genere non li sopporto e non li voglio come ministri, ed essendo di sinistra ma ONESTO, mi auguro che questo governo non ottenga la fiducia, certa gente non merita di far parte della sinistra

giottin

Mer, 04/09/2019 - 23:27

Commissario alla ricostruzione? Beh, almeno lì non ha fatto danni, non ha fatto proprio nulla e poi ha cominciato la carriera politica nei demoni cristiani, adesso capisco tutto: sono fiero e orgoglioso di non avere mai votato i di-cci.

leopino

Gio, 05/09/2019 - 02:35

Altro mezzo calzino della politica italiana, provenienza PD.

mifra77

Gio, 05/09/2019 - 06:18

Tanta carriera e risultati zero! Non mi viene in mente neppure uno straccio di positività seppur minima che possa giustificare la sua partecipazione alla politica di questo paese. Questa ministra oltre alle chiacchiere non ha mai fatto altro e non c'è un solo sassolino di maceria, in zona terremoto, che sia mai stato spostato da lei, neppure con la punta di una scarpa.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Gio, 05/09/2019 - 09:04

Non c'è nulla per cui criticare P.De Micheli, anche lei ha fatto del TRASFORMISMO la virtù per riuscire a sopravvivere a livelli alti in politica, e gli esempi in passato non mancano, anche di clamorosi "volta faccia & volta gabbana", sia a dx che a sx passando dal centro. A me interessa solo COME LAVORERA' nel prossimo esecutivo e ancora non sono in grado di tirare le somme. Vedremo. Agli idealisti che ancora considerano la COERENZA come principale virtù di un "politico" in ITA, io dico solo "aprite gli occhi" cari amici...

Calmapiatta

Gio, 05/09/2019 - 10:07

Competenze della signora in ambito infrastrutture e trasporti pari a zero. Continuiamo imperterriti a nominare ministri che non sanno una cippa della materia amministrata.

Giorgio Colomba

Gio, 05/09/2019 - 10:14

Per la serie, impara l'arte di non mettersi da parte.