L'Europa contro Orbán: criminalizza i migranti

Deferimento pure per la legge «Stop Soros» che ha reso un reato il sostegno ai richiedenti asilo

Viktor Orbán e l'Ungheria nel mirino di Bruxelles. Sui migranti e la linea dura del premier, con una serie di osservazioni. La Commissione europea ha presentato un ricorso contro Budapest «in merito alla legislazione che criminalizza le attività a sostegno delle domande di asilo e limita ulteriormente il diritto di presentare domanda di asilo». La Commissione ha inoltre deciso di inviare una lettera di costituzione in mora all'Ungheria per aver negato il cibo a persone in attesa di rimpatrio che si trovano nelle aree di transito ungheresi al confine con la Serbia.

E l'Ungheria è stata deferita alla Corte di giustizia dell'Ue, con sede in Lussemburgo, anche per la legge «Stop Soros» che ha reso reato il sostegno ai richiedenti asilo. La Commissione ritiene che, dopo due avvertimenti, «la maggior parte delle preoccupazioni espresse non siano ancora state prese in considerazione», spiega l'esecutivo comunitario.

Da Bruxelles arriva anche un richiamo all'Italia. La Commissione ha inviato una lettera di messa in mora a Roma, primo passo verso l'apertura di una procedura d'infrazione, sostenendo che non si applicano correttamente le norme Ue sui permessi di lavoro e residenza di lavoratori provenienti da Paesi terzi. La direttiva garantisce che i lavoratori di paesi terzi legalmente residenti in uno Stato Ue godano della parità di trattamento con i cittadini di tale Stato membro per quanto riguarda le condizioni di lavoro, la libertà di associazione, istruzione, previdenza sociale e agevolazioni fiscali, tra gli altri. La Commissione ha riscontrato un recepimento e un'applicazione non corretti del principio di accesso alle prestazioni di sicurezza sociale alle stesse condizioni dei cittadini degli Stati membri dell'Unione. L'Italia ha ora due mesi per rispondere.

Commenti

Adespota

Ven, 26/07/2019 - 09:21

Invece ai tedeschi che sedano gli immigrati per spedirli al nostro domiicilio e ai francesi che li rinchiudono in modo illegale e che li trattano da animali, solo una letterina di auguri di buon ferragosto. Lunga vita a questa Unione europea !

SpellStone

Ven, 26/07/2019 - 09:25

Nel senso che gli italiani hanno meno diritti... Probabile..

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 26/07/2019 - 09:31

.. che è nel PPE!!!!!!

obiettore

Ven, 26/07/2019 - 09:32

Molti migranti sono criminali in libera uscita a nostro carico. Difenderli mi sembra un crimine ben maggiore.

aswini

Ven, 26/07/2019 - 09:38

non abbiamolavoro neanche per noi, e dovremmo uel poco che c'è darlo ai diversamente colorati? anche quando i nostri migranti andanva inusa e tutt'orain canada,australia devi avereprima ilposto di lavoro assicurato altrimenti non entri a Bruxe sono vermente dementi

27Adriano

Ven, 26/07/2019 - 09:44

Secondo me al Presidente Orban e al fiero Popolo ungherese, delle farneticazioni della commissione europea e della corte di giustizia, non gli importa un tubo.

Ritratto di tox-23

tox-23

Ven, 26/07/2019 - 09:44

Fare parte dell'UE è come essere tornati in calzoncini corti e grembiule a scuola con il maestrino che ti bacchetta le dita ogni due per tre. Sembra un brutto sogno, evidentemente l'Ungheria aveva le sue convenienze quando ha chiesto di farne parte, però.....

frapito

Ven, 26/07/2019 - 09:51

Orban semplicemente non li vuole e non vuole imposizioni a casa sua. A casa sua lo può fare? Oppure Soro comanda più di lui? Questa è democrazia o fascismo?

bongide

Ven, 26/07/2019 - 10:12

"La Commissione ha inoltre deciso di inviare una lettera di costituzione in mora all'Ungheria per aver negato il cibo a persone in attesa di rimpatrio ...". Già vedo la risposta di Orbán....un solo simbolo...un dito medio alzato verso l'Europa... Ma non era la Francia che li chiude nei container in attesa dell'alba e il successivo rimpatrio in Italia?...Al micron non scrivono niente?

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Ven, 26/07/2019 - 10:13

Ben venga! E' la volta che Orban si stacca dal PpE, e confluisce, com'e' naturale, nei sovranisti. Voglio proprio vederlo, Orban che cede a Soros! E poi, come blocco, tutta una bella serie di VETI che taglino le unghie a questa bestia europea. Basta enti fantasma che pretendono di contare piu' delle base democratica sulla quale si fondano gli Stati. Via da questo manicomio omologante a favore di idee quasi sempre TURPI, VERGOGNOSE E DISTANTI DALLE NOSTRE ABITUDINI E TRADIZIONI!

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 26/07/2019 - 10:17

VOCIdaALTRIMONDI* ASSUMERSI LE COLPE... Aiutiamoli a casa loro "... a casa loro? Casa loro? Andiamoci piano con le parole. Perché la loro casa è in vendita e sta divenendo la nostra…. il Madagascar ha ceduto alla Corea del Sud la metà dei suoi terreni coltivabili, 1,3 MLN di ettari. La Cina ha preso in leasing 3MLN di ettari dall’Ucraina... In Tanzania acquistati da un emiro 400mila ettari per diritti esclusivi di caccia. L’emiro li ha fatti recintare e poi ha spedito i militari per impedire che le tribù Masai sconfinassero...E gli etiopi che arrivano a Lampedusa…. giungono dalla bassa valle dell’Omo, l’area oggetto di un piano di sfruttamento intensivo da parte di capitali stranieri che ha determinato l’evacuazione di circa duecentomila indigeni. E tra i capitali stranieri 200MLN di euro, sono di Roma. Il governo autoritario etiope, che rastrella e deporta, è l’interlocutore privilegiato della nostra diplomazia…*il resto...potete leggerlo DA IL FQ 25/11/15.

antonmessina

Ven, 26/07/2019 - 10:31

sai che gliene frega a orban dell'europa

alfonso cucitro

Ven, 26/07/2019 - 10:50

Perché certe imposizioni non le attuano con Germania e Francia? Se poi i burocrati europei che sentenziano dai loro scranni super protetti e super pagati vogliono fare i buon samaritani se li portassero a Bruxelles,a Strasburgo o nei loro paesi di provenienza.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Ven, 26/07/2019 - 10:56

Orbàn e gli Ungheresi non si faranno intimorire dai pagliacci di cartapesta di Borsella. E' un popolo che ha avuto il coraggio di rivoltarsi in armi contro gli invasori dell'armata rossa; figuiriamoci se si fanno intimorire dalla sedicente Commissione Franco-Tedesca.

Ritratto di settimiosevero

settimiosevero

Ven, 26/07/2019 - 10:59

i clandestini sono criminali

Jesse_James

Ven, 26/07/2019 - 11:52

Ecco, bravi! Si parla di stranieri che risiedono regolarmente nel territorio. Siccome da noi il 95% di quelli che arrivano sono illegali, senza documenti ne identità, stiamo parlando di aria fritta. Conoscendo Orban, scommetto che con il deferimento ci si soffierà il naso dopo uno starnuto. A differenza nostra invece, che appena sentiamo parlare di procedura d'infrazione diventiamo blu dal terrore, nemmeno fosse il plotone d'esecuzione.

Ritratto di Artù007

Artù007

Ven, 26/07/2019 - 12:53

Dovremmo, anche noi, fare nostra la legge "STOP SOROS", in quanto ci sarebbe d'aiuto. E poi mi chiedo...in Belgio dal 2010 vengono espulsi in continuazione cittadini UE se non sono in grado di mantenersi con un lavoro, come la mettiamo con sta grande EUROPA???

Renee59

Ven, 26/07/2019 - 13:03

Grande Orban, siamo con te.

agosvac

Ven, 26/07/2019 - 13:46

All'UE tedesca che, ormai, è ancora più tedesca di prima, bisogna rispondere sempre NO. Vedremo cosa farà Orban. I tedeschi, si sa, specialmente i crucchi, sono duri di comprendonio: ancora non riescono a capire che l'UE è un'unione di Stati liberi ed indipendenti tra di loro. Né l'UE, né la Germania, né la Francia può imporre niente a nessuno degli Stati aderenti.

Malacappa

Ven, 26/07/2019 - 13:49

A Orban sai quanto gliene frega

pierk

Ven, 26/07/2019 - 13:57

l'errore di base sta nel non chiamare più gli individui con il loro nome: gli E migranti sono quelli che chiedono ed ottengono, previa esibizione di adeguata richiesta e documentazione, l'ingresso in un paese per lavorare; I richiedenti asilo sono quelli che, scappando da guerre ecc.ecc. ne ottengono lo status e da questo status traggono protezione ecc.; I CLANDESTINI sono altra cosa, e in primis infrangono le procedure di ingresso in un paese diverso dal loro... troppo facile, no?

steorru

Ven, 26/07/2019 - 14:08

L'ipocrisia dell'Europa per quanto concerne i migranti é pazzesca. Da una parte teniamo i confini chiusi, imponiamo visti di ingresso e passaporti. A chi deve vigilare chiede di tenere i confini aperti e di ospitare e integrare. Sarebbe piu facile abolire i visti, non richiedere il passaporto e un documento che identifichi la persona e farli arrivare in Europa direttamente dai loro paesi. Mi chuedo quanti vorrebbero andare in Italia, Grecia o Ungheria?

Divoll

Ven, 26/07/2019 - 14:11

Molti di loro lo sono, infatti, criminali. La gente perbene rimane a casa, se non ci sono guerre. E gli unici paesi in guerra in questo momento sono Yemen, un paio di stati africani e alcune zone della Siria (dove i profughi stanno tornando in massa).

Ritratto di cape code

cape code

Ven, 26/07/2019 - 14:47

Ci vorrebbero piu' Orban e meno parrucconi europeisti.

Alfa2020

Ven, 26/07/2019 - 15:13

Ma allora non avete capito chi e contro la casta viene bastonato che bel futuro dall'europa