L'ex manager muore in un incidente sulla A4 Lacrime della Ferragni: "Sono senza parole"

L'auto di Sanzogni infilata sotto un Tir in colonna per un precedente scontro

La vita dell'ex manager di Chiara Ferragni si è conclusa sull'autostrada A4, di fronte all'aeroporto di Orio al Serio. L'auto di Alessio Sanzogni, 34 anni, si è infilata sotto un tir.

Ieri erano da poco passate le due quando l'Audi Q2 si è schiantata contro camion, fermo in colonna per un incidente avvenuto pochi minuti prima, vicino allo svincolo di Bergamo, in direzione Milano, nel quale erano rimasti feriti una bambina di 9 anni e un quarantenne. Per Sanzogni non c'è stato nulla da fare e sono stati inutili i soccorsi, perché il giovane è morto sul colpo. L'autista del Tir, 56 anni, invece è rimasto illeso. Il trentaquattrenne, originario di Gardone Valtrompia (Brescia), da tempo viveva a Milano. Si era laureato allo Iulm di Milano e a 24 anni era entrato alla maison Louis Vuitton, ma la vera svolta c'era stata nel 2013 con il lavoro con la Ferragni.

Era general manager di «Tbs Crew» («The Blonde Salad»), azienda creata dalla fashion blogger e imprenditrice. Da settembre 2018 era diventato ceo di Ispiry, azienda da lui creata specializzata in consulenza e marketing, in particolare nell'ambito della moda e dell'arte. E da poco diventato zio della piccola Bianca e aveva annunciato felice la notizia su Facebook.

«Spero che trovi la tua pace Alessio - ha scritto la fashion blogger su Instagram -. Stamattina stavo dando da mangiare al mio piccolo, bevendo un caffè con un'amica in quella che sembrava una normale mattinata a casa. Poi è arrivata la notizia peggiore: il mio amico Alessio è morto in un tragico incidente. Non riesco a trovare parole per esprimere quanto sia scioccante per me. Una volta eravamo molto affiatati e lavoravamo insieme a tempo pieno, poi, alcuni anni fa, abbiamo preso strade diverse».

«Quello che rimpiango ora è il tempo che non abbiamo trascorso insieme negli ultimi due anni, le parole che non ci dicevamo - ha aggiunto la Ferragni -. Abbiamo parlato e ci siamo inviati messaggi, ma non siamo andati in profondità con i discorsi. Non importa cosa succede nella tua vita, sii sempre consapevole di rendere speciali le persone a cui tieni».

Commenti

cir

Mar, 29/01/2019 - 14:38

e allora ??