L'insulto della Cirinnà: ​"Dio, Patria, Famiglia che vita de m…a"

L'ex senatrice del Pd Monica Cirinnà ha manifestato ieri al corteo femminista di Roma con un cartello contente un insulto rivolto ai sovranisti e ai cattolici

"Dio, Patria, Famiglia che vita de m…a". Un cartello con un messaggio rude e offensivo che Monica Cirinnà, l'ex senatrice Pd, ha messo in bella mostra durante il corteo femminista di Roma.

"In piazza Vittorio allo sciopero globale delle donne. Oggi marciamo anche contro chi ci vorrebbe angeli del focolare e non autodeterminate. Come il ddl Pillon che minaccia i diritti conquistati dalle donne con anni di battaglie", ha scritto su Facebook la relatrice della legge sulle unioni civili che ha postato il suo messaggio accompagnandolo con una foto che la immortala proprio con quel cartello in mano. Una scelta che non è piaciuta agli utenti che frequentano la sua pagina e che, anzi, hanno criticato fortemente le parole dell'ex senatrice.

"Da donna indipendente, emancipata e libera prendo completamente le distanze da ciò che afferma questa signora", scrive una ragazza. "Sono rimasugli sessantottini, pseudofemministi, che fanno parte delle idee malate di allora, comuni Hippy, cancellazione dell’autorità, il matrimonio è 'borghese', donna di carriera che non deve toccare una pentola, distruggere tutto perché tutto sbagliato, magari reggipetto simbolo della borghesia e amenità del genere che sono strisciate fino al 2019. I risultati sono questi, donnette spesso single, isteriche, circondate da gatti e pappagalli e vestite come Che Guevara postmoderno, con quel sorriso da rivoluzionaria sfacciatella.. che pensano solo al lavoro perché chi lavora in casa è una schiava…" si legge in un altro commento scovato dai colleghi del Secolo.

Poi ci sono anche coloro che scendono sul terreno del diritto costituzionale e scrivono: "Legittimo essere atei, figuriamoci. Ma, per quanto riguarda la famiglia, la rimando all'articolo 29 della Costituzione. Non che le importi perché pare abbia in odio anche la patria. Senta, una domanda, i soldi che le da la Patria da senatrice, invece, le piacciono?". Oppure:"Art 52 della Costituzione su cui lei ha giurato: La difesa della Patria è sacro dovere del cittadino. Si vergogni". Difficile dissentire di fronte a tali argomentazioni...

Commenti

carlottacharlie

Sab, 09/03/2019 - 17:24

Ussignur, parla una che ha il cervello bruciato. Povera mentecatta che, se almeno leggesse un buon libro di Storia, capirebbe quale idiozie va sbandierando. Poere donne con cervelli, loro si, di m...a.

babilonia

Sab, 09/03/2019 - 17:42

Cirinnà, una donna(donna simpatico eufemismo),senza senso

acquazzurra

Sab, 09/03/2019 - 17:45

Si era capito che i signori lavorano sodo per annientare i valori, è per questo che hanno bisogno degli specialisti del settore e ne vogliono importare a milionate...

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Sab, 09/03/2019 - 17:46

Sfoghi di donne alle prese con eterni problemi di crisi di nervi. Chi sa poi perché... :-)

venco

Sab, 09/03/2019 - 17:48

Brava Cirinna, altri punti a Salvini e a tutte le persone normali.

INGVDI

Sab, 09/03/2019 - 17:53

Che schifo di donna!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 09/03/2019 - 17:56

da una che ha vissuto una vita a sinistra, non si poteva certo pensare che fosse una donna seria....

venco

Sab, 09/03/2019 - 18:48

Ecco i sinistri, vivono come gli animali,

bruco52

Sab, 09/03/2019 - 19:50

questa inutile persona insulta la famiglia tradizionale, mentre è fan delle famiglie gay e delle adozioni da parte di queste ultime, dove dei bambini innocenti si troveranno due padri o due madri...quella sì che è una vita di mxxxa....

leopard73

Sab, 09/03/2019 - 20:09

Una povera mantecata che ha fatto LEI una legge di Me...A!!!

uberalles

Sab, 09/03/2019 - 20:17

Cirinnà: che rutto di donna!

Gervasetto

Sab, 09/03/2019 - 20:34

questa donna è la rovina della nostra società . peggio per noi che l'abbismo lasciata fare

valerie1972

Sab, 09/03/2019 - 21:30

E' vero, Dio patria famiglia: cioè 5000 anni di storia e cultura umana, decisamente nulla rispetto all'inclusivissimo e amorosissimo budello defecante dei tuoi amici arcobaleno che è l'unica ragione della tua vomitevole esistenza e della tua fama presso i posteri.

killkoms

Sab, 09/03/2019 - 22:36

buona a nulla lei e chi la mandò a suo tempo in parlamento!

maxxena

Sab, 09/03/2019 - 23:19

..che fortuna per la società occidentale poter contare su queste risorse culturali di primaria importanza ...nascono già vecchie e con idee di qualità pari al vino nel tetrapak ed eppure si sentono delle grandi rivoluzionarie; Per quanto riguarda Dio, libera di scegliere, se non gradisce la patria se ne vada se non gradisce la famiglia (magari irritata perchè non è riuscita a farsene una decente )rimanga single (ci riuscirà benissimo) e non rompa i marxni agli altri!

Epietro

Dom, 10/03/2019 - 10:46

La vita di ognuno, anche con Dio, patria e famiglia, è spesso faticosa e a volte insopportabile. Cara Cirinnà così è la vita, vuoi per incidenti, malattie, lutti e carenza di risorse di ogni genere. Lei cosa propone per alleviarci da tutto questo? Il vivere senza Dio, Patria, Famiglia e la sua rielezione a senatore? Grazie ma ha già avuto abbastanza e restituito troppo poco!