L'invasione della Merkel: in Italia riforme insufficienti

Messaggio indiretto a Juncker e Draghi: non abbassare la guardia su Roma. Replica del governo: "È Berlino a creare i problemi"

Angela Merkel rompe gli indugi. E si fa portavoce dei «falchi» europei. Le riforme strutturali di Francia ed Italia sono insufficienti, dice il cancelliere tedesco a Die Welt . «La Commissione Ue ha ribadito che quanto presentato (dai due Paesi, ndr ) non è sufficiente. Cosa che condivido. Dovranno presentare ulteriori misure».

Con poche parole, la Merkel ha inviato due chiari messaggi trasversali: uno diretto a Jean-Claude Juncker (da lei voluto alla guida della Commissione Ue) e a Mario Draghi (da lei poco sopportato alla presidenza della Bce). Al primo ha fatto capire: non abbassare la guardia nei confronti dell'Italia (tentazione che attraversa a fasi alterne la Commissione). Al secondo, il segnale è ancora più diretto: frena i tuoi progetti di acquisto di titoli pubblici di paesi in crisi (Italia, in primis).

L'uscita della Merkel all'indomani del declassamento del debito pubblico italiano da parte di Standard and Poor's potrebbe essere visto come un colpo sotto la cintura, in vista della riapertura dei mercati. In realtà, secondo diversi operatori, il dowgrading di S&P non dovrebbe appesantire eccessivamente lo spread . C'è un eccesso di liquidità in circolazione: e di questo beneficiano anche i titoli pubblici nazionali. Così, c'è la possibilità che sia il giudizio dell'agenzia di rating , sia le valutazioni della Merkel non producano particolari scossoni sui titoli pubblici italiani.

Ma soltanto stamattina sarà possibile capire se il combinato disposto dei due fatti (frasi della Merkel e Standard and Poor's ) innescheranno una nuova spirale di vendite di titoli pubblici italiani. Per fronteggiare l'eventualità, al ministero dell'Economia ragionano se proporre o meno a Renzi soluzioni-shock per rivitalizzare i consumi.

Al ministero dell'Economia, poi, c'è una corrente di pensiero preoccupata per il basso livello dello spread . Gli investitori sono a caccia di rendimenti sempre maggiori. E sul mercato c'è una forte offerta di titoli che garantiscono il 2% all'anno. Ne consegue che al Mef c'è chi teme che il prossimo anno si possano verificare tensioni alle aste; proprio perché gli investitori (soprattutto quelli internazionali) sono impegnati alla ricerca di alti guadagni. E forse i 126 punti base che separano i Btp dai Bund tedeschi non sono sufficienti per continuare ad attrarre investitori.

La difesa d'ufficio nei confronti della Merkel Palazzo Chigi l'affida al sottosegretario alla presidenza del Consiglio Graziano Delrio che, al Tg1, dice che la Germania «guardi in casa propria prima di dare lezioni ad altri». Per Delrio i problemi in Europa arrivano non dall'Italia, ma dal «surplus dalla Germania». «La spinta che stiamo mettendo creerà più crescita e più occupazione». Gli fa eco Sandro Gozi: «Dispiace moltoche le riforme del governo siano giudicate insufficienti dalla Merkel»; mentre sono state apprezzate «dal Fmi e da Obama». Gozi ne fa una questione di etichetta. «Oltre alla questione dei contenuti ce n'è anche una di stile - osserva -. Non sta ai capi di governo interpretare le opinioni della Commissione europea», prosegue Gozi sottolineando che il «governo italiano non si è mai permesso di dare pagelle su un paese membro dell'Unione e chiediamo lo stesso rispetto alla Germania. Forse la Cancelliera - prosegue - potrebbe concentrare la sua attenzione sulla domanda interna tedesca. Sarebbe un contributo importante che l'Europa aspetta da tempo».

Commenti

Blizzard

Lun, 08/12/2014 - 08:41

Purtroppo ha ragione! Renzino ha fatto ben poco di concreto fino ad oggi! Andiamo oltre al campanilismo e ammetiamolo! che la Merdel ops Merkel sia antipatica è vero ma che abbia ragione altrettanto.

patrenius

Lun, 08/12/2014 - 08:45

Cosa fa il polpo con l'aragosta? Dopo che l'ha svuotata sputa il guscio. La Germania grazie a Monti ci ha succhiato tutto: ora la Merkel e la stampa tedesca ci indicano la strada di lasciare l'Euro.. Tanto noi siamo rimasti in mutande e non c'è più niente da succhiare...Ahimè chi ha sulla coscienza il siluramento di Berlusconi? Silvio tutto questo lo aveva capito e lo avrebbe impedito. Grazie Giorgio.

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 08/12/2014 - 08:50

Non voglio fare il menagramo, MA IN ITALIA AVREMMO BISOGNO DELLA MERKEL PER UNA DECINA DI ANNI, PER POTER INCRIMINARE TUTTA LA CASTA DEGLI STIPENDIATI, DAL DANARO PUBBLICO,CHE STANNO CORROMPENDO IL MONDO INTERO. NON SOLAMENTE PER QUESTO, MA PURE PER CAMBIARE LA MENTALITÀ DEL POPOLO CAPRONE, ( COLORO CHE SI LASCIANO INCANTARE DAI SUDDITI DI "CAGLIOSTRO", I CIARLATTANI).

info@licht-ital...

Lun, 08/12/2014 - 09:02

Vivo per motivi professionali da piú di 40 anni in Germania. E´perfettamente inutile di meravigliarsi continuamente dei tedeschi. Il 90% di questo popolo ha la memoria corta ed é estremamente ipocrita oltre che essere birrosamente arrogante. La Merkle ne é il loro perfetto Führer anzi "Führerin". Con questa gente non servono proteste fatte con stile e diplomaticita. Ci vuole un linguaggio perentorio, tagliente ed inecquivocabile. Verstanden ???

pbartolini

Lun, 08/12/2014 - 09:27

PUO ANCHE DARE FASTIDIO L'INTERVENTO FATTO, MA IN FONDO E NEL CONTENUTO HA PERFETTAMENTE RAGIONE E LA PROVA L'ABBIAMO SOTTO GLI OCCHI TUTTI I GIORNI............QUI NON E' IL CASO DEL BUE CHE DISSE CORNUTO ALL'ASINO..i TEDESCHI HANNO MOLTO AD IMPARARCI

Ritratto di V_for_Vendetta

V_for_Vendetta

Lun, 08/12/2014 - 09:31

la domanda sorge spentanea, come mai quando la germanaia ha imposto ai conigli italiani di cambiare premier i comunisti hanno preso per parole sacre quelle dette dalla culona ed ora invece rispondono alla stessa di guardare in casa sua? ennisima dimostrazione che siamo governati da gente poco seria e che si arrampica sui vetri.

carlo.p

Lun, 08/12/2014 - 09:49

Perché nessuno chiede a quali riforme fa riferimento? Forse si teme vengano rese note quelle riforme che il POPOLINO ( al quale mi onoro di appartenere ) vorrebbe, ma che andrebbero a cozzare con gli interessi personali di tutta la casta LADRONA?

Mechwarrior

Lun, 08/12/2014 - 10:07

Su su una bella tassa ad hoc sulla casa per azzerare il debito pubblico ;-P

edo1969

Lun, 08/12/2014 - 10:09

HA RAGIONE

antipodo

Lun, 08/12/2014 - 10:12

Ma guarda guarda.Ora i compagni litigano con la Merkel e benpresto le daranno anche loro della CULONA! A loro tutto e'permesso e lecito. Eterni verginelli! o

antipodo

Lun, 08/12/2014 - 10:18

Pbartolini mi spieghi cosa vuol dire ...i tedeschi hanno molto ad impararci.Volevi dire:i tedeschi hanno molto da insegnarci? Comunque ad impararci o insegnarci cosa?

Ritratto di onollov35

onollov35

Lun, 08/12/2014 - 10:22

Non ha ragione per niente.Siamo noi Italiani a doverci giudicare. Se non andiamo bene per questa Signora,usciamo subito dall'euro e vedrete che la signora in questione, abbassa le arie con la sua Germania.

vittoriomazzucato

Lun, 08/12/2014 - 10:25

Sono Luca. Il commento di Blizzard è da condividere; voglio aggiungere che in Germania la Merkel va al governo perché la votano quelli della ex DDR. Infatti la Merkel vive e si matura nella DDR e della quale condivide l'operato. Spero che i Tedeschi si sveglino. GRAZIE.

antipodo

Lun, 08/12/2014 - 10:25

Ma cosa me ne frega di cosa pensano di noi la Merkel e Obama.OBAMA?MA COSA VOLETE CHE NE CAPISCA OBAMA POLITICAMENTE DI QUELLO CHE SUCCEDE IN EUROPA E IN ITALIA!?

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Lun, 08/12/2014 - 10:29

povera Italia! non abbiamo un politico con le palle per rispondere a tono a questa arrogante culona che si permette impunemente e continuamente di farci la predica perchè non facciamo tutto quello che lei vuole si faccia (a favore del suo paese di emme). andiamo sempre peggio,anche grazie a questa specie di Europa, ci stanno succhiando le nostre migliori e maggiori industrie. finito di sfruttarci ci diranno che non possiamo più restare nell'euro (la cosa migliore che potremmo fare è uscire noi adesso dall'euro per salvare il salvabile) e ci sbatteranno fuori.il signor bla, bla, bla e i suoi predecessori non hanno mai avuto un minimo di vergogna nei confronti degli Italiani per essersi sempre genuflessi a questa Hitler in versione femminile? mai avuto le palle di risponderle veramente a tono e magari anche minacciare noi di mandare tutto all'aria? mandiamoli affanculo !!!

Ernestinho

Lun, 08/12/2014 - 10:29

Ci dica lei cosa altro possiamo fare. Altre tasse? Non bastano quelle che ci sono?

roberto.morici

Lun, 08/12/2014 - 10:38

Che cosa hanno da "impararci" i tedeschi, il passo dell'oca? Quello che già eseguivano i fascisti italici?

Gioa

Lun, 08/12/2014 - 10:48

QUESTA è UN'ALTRA COL FATTO CHE STA IN GERMANIA...CON LA NOMEA CHE I TEDESCHI SONO "QUADRATI"...Sì quadrati per le poltrona.... QUADRATI CON I SOLDI PUBBLICI ITALIANI... LA SIGNORA SI E' SVEGLIATA ORA...PREFETTURA DI ROMA URGE ANCHE PER QUESTA UNA DIAGNOSI CORRETTA:....LA SIGNORINA MERKEL HA VISTO ORA L'ITALIA...PRIMA PER LA SIGNORINA ERA UN'ILLUSIONE OTTICA"....

buri

Lun, 08/12/2014 - 11:32

Non sono un fan di Renzi e del suo governo, ma questa volta devo riconoscere che l'invito fatto alla Merkel di farsi gli affari suoi mi è piaciuto, la gente dovrebbe evitare di comperare prodotti tedeschi, si otterebbe due picioni con una fava sola, fare capire alla fuhrerin quanto vale il mercato italiano per i kruki e questo la riporterebbe a più miti consiglio, e poi servirebbe a ridure quel surplus nelle bilancia commerciale tedesca che crea tanti problemi agli altri paesi.

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 08/12/2014 - 11:43

credo sia il caso di insistere sul fatto che ci sia ben poco da imparare dalla germania: certamente non è renzi l' uomo giusto in grado di imporre soluzioni finanziarie in grado di fronteggiare la situazione creata dal Monti voluto dalla Merkel stessa ma ognuno di noi sa che a parte renzi, in parlamento, il PC/PD dispone ancora di una maggioranza di deputati legati alla sinistra più incosciente e cretina: solo qualche defezione premette a Renzi di promuovere richieste di riforme che comunque il PC / PD non vuole e combatte in tutte le maniere: solo nuove elezioni potrebbero migliorare la situazione parlamentare attuale, sempre che Renzi si presenti con una propria lista al di fuori di quella attuale che continua a vivere solo in nome di un assurdo stalinismo

roberto1970

Lun, 08/12/2014 - 12:19

@marinaio.Egregio Sig Marinaio il suo Nickname è perfetto per il suo burattinaio...un perfetto marinaio che fa promesse da marinaio. Bananas

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 08/12/2014 - 12:52

Se, per la Merkel queste riforme non bastano perche lei non ha appoggiate quelle riforme che Berlusconi voleva fare?!;é vero che le riforme che renzi ha fatto fino ad ora non bastano,é questo perche in Italia é piu facile che un cammello passi per la cruna di Ago, che si faccia una riforma in Italia per il Paese!,é questo perche nel nostro paese ci sono piu di 40 Lobby che bocciano ogni Riforma!!!. Ed, é per questo che in Italia non si vá avanti,perche ognuno difende la sua Lobby é scarica le colpe sul Governo, su un,altra Lobby! oppure su Berlusconi!É QUESTO PERCHE IN ITALIA! cé sempre il Motto MAGNA E FOTTI!É FREGATENE DI TUTTI!;é cosi che i komunistronzi Italiani si sono giocati il futuro dei figli degli Italiani, in barba alle Leggi!!!.

pbartolini

Mar, 09/12/2014 - 12:10

"con imparare ( dai tedeschi) ci si riferisce a un apprendimento che avviene mediante uno sforzo di applicazione costante, una pratica, un esercizio ripetuto, uno studio: i nostri vecchi dicevano che ‘facendo s’impara’, perché ‘solo chi non fa non sbaglia’" ed i nostri politici sono maestri nel promettere il fare ( riforme , legge elettorale, abolizione delle provincie, lotta alla corruzione, evasione e chi più ne ha più ne metta) ma non fanno e questo é il risultato. Non colpevolizziamo la Merkel perché in realtà ci dice delle cose ovvie.