L'invettiva della Boldrini "Salvini è solo sessista"

In aula si parla degli insulti sessisti a una deputata di Forza Italia. E la Boldrini ne approfitta per attaccare Salvini: "Mi paragonò a una bambola gonfiabile"

"Voglio esprimere la mia più sentita soldarietà alla collega Matilde Siracusano che continua a fare il suo lavoro a testa alta". Inizia così l'intervento di questa mattina Laura Boldrini che ha preso la parola in Aula alla Camera dei deputati in difesa della deputata di Forza Italia attaccata e insultata dai commentatori del blog del Movimento 5 Stelle.

Un episodio che ha portato anche il presidente della Camera, Roberto Fico, a mostrare la sua solidarierà all'onorevole azzurra "per gli insulti indegni che ha ricevuto e a tutte le altre colleghe per le offese, i commenti sgradevoli, le insinuazioni di cui sono continuamente oggetto".

Ma la Boldrini approfitta dell'episodio per tornare ad attaccare Matteo Salvini. E per ritirar fuori le frasi che l'attuale ministro dell'Interno pronunciò nel luglio del 2016, quando - mostrando una bambola gonfiabile - disse: "Ecco la sosia della Boldrini".

"La pratica del sessisimo è molto frequente in quest'Aula", ha detto l'ex presidente della Camera, "È presente anche nei banchi del governo dove il ministro Salvini mi paragonò a una bambola gonfiabile" "No, no, si rivolga alla presidenza", ha provato a stopparla la vicepresidente della Camera, Mara Carfagna. Invano, dal momento che la Boldrini ha continuato la sua invettiva: "E allora, signora presidente, come la chiama lei questa pratica di paragonare una donna a una bambola gonfiabile?", ha urlato, "La trova accettabile? Questo è l'esempio che dà il ministro dell'Interno. E pochi giorni fa ha esposto alla pubblica gogna tre ragazzine minorenni. Una vergogna, una vergogna"

Commenti

Marcolux

Mer, 28/11/2018 - 14:44

Questa è veramente scema!

nopolcorrect

Mer, 28/11/2018 - 16:34

Ma che fa col ditino alzato....