Londra, mondo al contrario I vincitori sono gli sconfitti

Il risultato a sorpresa avvicina la politica d'Oltremanica a quella di casa nostra

Chi ha vinto ha perso. Chi ha perso ha vinto. Un rapido controllo di numeri, umori e opinioni, dopo la nottata inglese, conferma questo paradosso che avvicina la politica e i politicanti dell'isola di Sua Maestà, ai nostri eccitanti (?!) dibattiti post elettorali.

Il risultato è squilibrato tanto è in equilibrio, il Parlamento è in stand by ma Theresa May, quasi si sentisse Matteo Renzi, tira diritto, non molla la presa, avendo ricevuto da Elisabetta, la Regina, il mandato a governare. Con tipico british humour, è accaduto di tutto ma probabilmente non potrà succedere nulla.