L'Oref ha bocciato il bilancio del Campidoglio

L'organismo ha espresso parere non favorevole al bilancio consolidato

A poche ore dalla discussione dell'Assemblea capitolina, l'Oref, organismo di revisione contabile del Campidoglio, ha bocciato ancora una volta i conti della giunta a 5 Stelle. L'organismo ha espresso parere non favorevole al bilancio consolidato del Campidoglio. L'Oref infatti "non ritiene che le risultanze esposte in bilancio rappresentino in modo veritiero e corretto la reale consistenza economico, patrimoniale e finanziaria del gruppo amministrazione pubblica di Roma Capitale".

"Questo bilancio ha funzione informativa e non ha influenza sui conti delle società, come riportano gli stessi revisori dell'Oref", ha detto Marco Terranova, presidente della commissione capitolina Bilancio.

"Noi oggi dovremmo affrontare la discussione del bilancio consolidato con il parere non favorevole dell'Oref. Ci dicono in pratica che la delibera non fa una fotografia corretta dello stato del Campidoglio e delle società partecipate. Non si può andare in Aula così, spero che la discussione venga rinviata e si dia ai consiglieri il tempo di studiare il parere dell'Oref". Lo ha detto la consigliera capitolina del Pd, Valeria Baglio.

Il parere dell'Oref ha scatenato le ire del Movimento 5 Stelle. "Noi riteniamo che il Bilancio consolidato sia costruito in maniera corretta, grazie a un grande lavoro svolto dalla ragioneria comunale, e fotografi in modo veritiero la situazione economica-finanziaria di Roma Capitale e delle sue partecipate. Una situazione che, tra l'altro, ereditiamo da un passato fatto di debiti e ruberie. Per questo lo approveremo e non consentiremo che venga ostacolato il percorso di un amministrazione che, dopo decenni, ha ristabilito la legalità nei conti di questa città", ha dichiarato l'assessore capitolino al Bilancio Gianni Lemmetti.

"La nostra amministrazione approverà il Bilancio consolidato 2016 di Roma Capitale. E non si farà fermare da chi approfitta del suo ruolo tecnico per esprimere giudizi politici che non gli competono", ha continuato Lemmetti."Se i revisori vogliono fare politica devono candidarsi e ottenere il consenso dei cittadini. Altrimenti devono attenersi alla loro funzione e lasciare ai portavoce dei romani, legittimamente eletti, il compito di compiere le scelte per il futuro della Capitale".

"Stiamo facendo bene e non sarà certo un parere scorretto e non vincolante a fermare la rinascita di Roma. La rivoluzione a 5 Stelle non si fermerà. Adesso basta", ha replicato Paolo Ferrara, capogruppo capitolino M5S.

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Ven, 29/09/2017 - 15:49

Sarà incapace ma, la vogliono far fuori per riportare il pd al timone e continuare l'abbuffata.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 29/09/2017 - 16:11

L'importante e' che se i conti non tornano non devono andare a piangere da pantalone o altri, ma li deve sborsare chi ha validato i conti.

qwewqww

Ven, 29/09/2017 - 16:14

Hanno bocciato il bilancio perchè forse era previsto che i debiti dei romani se li pagassero i romani. Ora i debiti romani li dovranno pagare i contribuenti del nord Italia.

Holmert

Ven, 29/09/2017 - 16:43

Questa non ha nemmeno la più pallida idea di come si governa una città, figuriamoci uno stato. E gli italiani, beoni e rammolliti, hanno dato al movimento il 27% dei suffragi, facendolo diventare il primo partito italiano. Roba da tagliarsi le pxllx.

qwewqww

Ven, 29/09/2017 - 17:07

Sono in arrivo da parte del governo ben 2,6 miliardi di euro regalati dai contribuenti del nord Italia a roma. Nonostante tutti le varie ruberie e debiti romani dell'Alitalia che ha sede a roma,dell'atac che ha sede a roma, della sanità laziale che ha sede a roma,del comune di roma che ha sede a roma,dei ministeri che hanno sede a roma,del canone tv della rai che ha sede a roma.

Ritratto di orione1950

orione1950

Ven, 29/09/2017 - 17:30

In Italia bisogna cambiare la costituzione per inserire lo spoil system. Io non sono un grullino e, anzi, li contesto ma la burocrazia statale non deve intervenire sull'operato dell'amminastrazione; la prima non dovrebbe essere politica e non dovrebbe forzare l'iter politico della seconda. Ai tempi del governo del cdx, tutte le leggi passavano forzatamente per la Consulta e molte sono state bocciate o modificate. Senza parlare della burocrazia statale che ha boicottato continuamente il governo. Solo in questo modo si potrà estirpare la sinistra dai gangli vitali del paese? E, poi, lo fanno in molti paesi "civilizzati"!!!

Ritratto di orione1950

orione1950

Ven, 29/09/2017 - 17:33

@qwewqww; da come scrivi, sembra che paghi le tasse solo il nord. Io sono un "sudicio" e pago onestamente le mie tasse. Anzi, io vivo stabilmente all'estero e delle mie tasse non vedo alcun ritorno!

Ritratto di r.peddis

r.peddis

Ven, 29/09/2017 - 18:07

incompetenti e prepotenti

Celcap

Ven, 29/09/2017 - 18:33

M5s fenomeni. Sì da baraccone!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 29/09/2017 - 19:03

Da chi è guidato questo organismo?

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Ven, 29/09/2017 - 19:16

Poveri grillini sono agli sgoccioli; tra monnezza, strade dissestate rimesse a nuovo con limiti di 10 kmorari, acqua da tutte le parti meno che nei rubinetti non rimane che mandarli a spasso diretti. Forza Italia e sHALòM.

Ritratto di marione1944

marione1944

Ven, 29/09/2017 - 19:21

Ho letto bene? "Stiamo facendo bene e non sarà certo un parere scorretto e non vincolante a fermare la rinascita di Roma. La rivoluzione a 5 Stelle non si fermerà. La cosa mi fa vomitare.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 29/09/2017 - 20:10

E' la stessa che quando la stessa obiezione era stata fatta a Marino aveva strillato che "deve rispettare l'Oref e dimettersi". Bertrand A. W. Russel sosteneva che gli unici a non cambiare mai parere sono le mucche: ebbene oggi abbiamo accertato definitivamente che la Raggi non è una mucca.

Popi46

Sab, 30/09/2017 - 06:51

Orione1950: centrato il problema di fondo,se non si da un'aggiustata alla Costituzione l'Italia non riuscirà mai ad uscire dalla palude politica (governi deboli non guidati da un premier eletto, ma nominato dal PdR), economica,sociale,in cui sta progressivamente sprofondando (e non solo per lo spoiler system)