L'Ue corregge i conti all'Italia: "Pil al 1,1%, ultimi in Europa"

La Commissione Ue pubblica le previsioni autunnali: dati lontani dal Def del governo. Moscovici: "Può peggiorare"

Che la manovra del governo non piacesse all'Europa è ormai cosa nota. Ma dopo la bocciatura ufficiale della legge di Bilancio e la spada di Damocle della procedura di infrazione, ora la Commissione Ue taglia anche le stime di crescita dell'Italia nel 2018, portandole all'1,1% dall'1,3% previsto a luglio.

"Dopo la solida crescita nel 2017 - si legge nelle stime -, l'economia dell'Italia ha rallentato nella prima metà dell'anno per l'indebolimento delle esportazioni e della produzione industriale". Il taglio del 2018, però, è bilanciato da un innalzamento delle previsioni per il prossimo anno (dall'1,1% all'1,2%), fino a un 1,3% del Pil nel 2020.

Il fatto è che il governo nel Documento di economia e finanza (Def) presentato qualche tempo fa aveva inserito stime molto più ottimistiche. Roma, infatti, vedeva un Pil in espansione grazie alla manovra dell'1,5% nel 2019, dopo un incremento dell'1,2% quest'anno, e dell'1,6% nel 2020. L'Italia rimane così il fanalino di coda in termini di crescita del Pil nella zona euro e nell'Unione europea. Dal lato del deficit, invece, secondo le stime dell'esecutivo comunitario, nel 2019 dovrebbe passare dal 1,7% previsto in primavera al 2,9%.

Secondo l'Ue dunque le prospettive di crescita dell'Italia "sono soggette ad un'elevata incertezza, con rischi al ribasso intensificati. Una crescita prolungata dei rendimenti dei titoli di Stato peggiorerebbe le condizioni di raccolta per le banche e ridurrebbero ulteriormente l'offerta di credito, mentre la spesa pubblica potrebbe scoraggiare gli investimenti privati".

Tria, però, non ci sta. Le previsioni della Commissione europea relative al deficit italiano, dice, "sono in netto contrasto con quelle del Governo italiano e derivano da un'analisi non attenta e parziale del Documento Programmatico di Bilancio (Dpb), della legge di bilancio e dell'andamento dei conti pubblici italiani, nonostante le informazioni e i chiarimenti forniti dall'Italia". "Ci dispiace constatare - sottolinea - questa dèfaillance tecnica della Commissione, che non influenzerà la continuazione del dialogo costruttivo con la Commissione stessa in cui è impegnato il governo italiano".

Dello stesso avviso anche Giuseppe Conte: "Le previsioni di crescita della commissione Ue per il prossimo anno sottovalutano l'impatto positivo della nostra manovra economica e delle nostre riforme strutturali", scrve, "Andiamo avanti con le nostre stime sui conti pubblici, sulla crescita che aumenterà e sul debito e il deficit che diminuiranno. Non ci sono i presupposti per mettere in discussione la fondatezza e la sostenibilità delle nostre previsioni".

A preoccupare Bruxelles ci pensa anche lo spread, soprattutto per i suoi effetti sul settore bancario. Unica nota positiva che emerge dalle previsioni economiche autunnali è il fatto che il rialzo del differenziale tra Btp e Bund tedeschi "non ha contagiato altri stati membri". "In Europa, l'incertezza sulle prospettive per le finanze pubbliche in Italia ha portato a rialzo degli spread e l'interazione del debito sovrano con il settore bancario è ancora preoccupante", si legge nelle previsioni. "Le prospettive per le finanze pubbliche in Italia hanno spinto gli spread dei rendimenti dei titoli sovrani italiani significativamente più in alto negli ultimi mesi. Finora non è stato osservato alcun contagio verso altri Stati membri".

La Commissione, infine, avverte che "in alcuni Paesi dell'eurozona altamente indebitati, soprattutto in Italia, il circolo vizioso tra banche e debito sovrano potrebbe riemergere in caso di dubbi sulla qualità e la sostenibilità dei conti pubblici", così da "sollevare preoccupazioni di stabilità finanziaria e pesare sull'attività economica".

Commenti

nerinaneri

Gio, 08/11/2018 - 11:56

...passiamo al contagio: dobbiamo stare male solo noi?...

schiacciarayban

Gio, 08/11/2018 - 12:03

Ma com'è possibile? Di Maio e Salvini ci avevano assicurato che sarebbe stato molto più alto, ci deve essere un errore!

Calmapiatta

Gio, 08/11/2018 - 12:04

Domanda: ma quando, negli ultimi tempi, mentre ci governvano persone che, ci dicono, erano più accorte, inteligenti, provate, e responsabili, la crescita del nostro PIL è stata un faro per la UE? Poi, sinceramente, le sciocchezze che dice Moscovici non le pubblicate più. L'uomo si è completamente squalificato e non è assolutamente credibile!

GioZ

Gio, 08/11/2018 - 12:06

Se non c'è "contagio", perché rompono? Lasciateci andare per la nostra strada. Se ci va male, potrete godere e vendicarvi con "te l'avevo detto". Ma se ci va bene...è l'inizio della fine di questo abominio che è l'Euro e l'EU.

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Gio, 08/11/2018 - 12:09

Sono troppo buoni se arriviamo al 1% è tutto grasso che cola , dite a quei fenomeni del governo che scendano dal pero e guardino alla realtà e non ai selfie.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 08/11/2018 - 12:10

Finchè siamo il Paese dei furbi.....

SeverinoCicerchia

Gio, 08/11/2018 - 12:10

1,1..1,3.. cosa cambia.. se dobbiamo stringer la cinghia per restar per sempre agonizzanti aggrappati all'unovirgola..meglio rischiar di metter tutto in moto con una manovra di rottura rispetto al passato

steluc

Gio, 08/11/2018 - 12:10

Siamo ultimi . Perciò se ce ne andiamo nessuno sentirà la nostra mancanza , e magari potremo ripartire . Quindi , perché restare, non mi sembra che partano tir di aiuti umanitari verso i bambini svizzeri o norvegesi.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 08/11/2018 - 12:10

(S)corregge da una Ue in otelmite acuta in fase parossistica? Vedremo fra qualche mese se sarà vero o meno.

Zizzigo

Gio, 08/11/2018 - 12:16

Questi che non saprebbero come portare avanti una bottega di falegname, si sono aggregati in un'associazione di contabili incapaci. Dove ci vorrebbe una enorme capacità imprenditoriale, una guida, ci hanno messo un utilizzatore delle tabelline, ma alle prime armi. La logica del sistema è assurda.

Libertà75

Gio, 08/11/2018 - 12:20

1,1 di chiara competenza ancora del governo Gentiloni, ma aldilà di questo, il 2,9% stimato è ancora all'interno dei parametri UE

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Gio, 08/11/2018 - 12:20

Quando tutti gli italiani, dal primo fino all'ultimo nell'area gerarchica di importanza (magari lasciando fuori i vertici, da r.prodi a m.monti e molti altri di pari profilo, perchè costoro SAPEVANO BENISSIMO CIO' CUI IL PAESE ANDAVA INCONTRO e in questo la loro colpa è anche maggiore) si accorgeranno della fregatura (€uro ed Euro-sistema) nel quale a suo tempo sono stati inseriti (per mezzo di qualche genio ancora ritenuto tale dalla maggioranza del parco buoi, con chiaro riferimento ai nomi citati prima) sarà sempre troppo tardi.

VittorioMar

Gio, 08/11/2018 - 12:21

..SEMPRE A BORSE RIGOROSAMENTE APERTE !!...PUBBLICITA' PROGRESSO !!...MA COME CI AMANO E CI CONSOLANO !!..CHE MERAVIGLIA...ma rimarrete MERAVIGLIATI ANCHE VOI a Maggio 2019 !! e questo non è un AVVERTIMENTO e CONSIGLIO "INTERESSATO" ??

agosvac

Gio, 08/11/2018 - 12:22

Moscovici ha la testa piuttosto dura. Non riesce a capire che la Francia è molto più a rischio dell'Italia. A parte che l'Italia ha un'industria enormemente superiore a quella francese, c'è anche da dire che ha una situazione interna molto più stabile di quella francese. La francia è semplicemente una polveriera che può scoppiare da un giorno all'altro a causa delle tensioni interne tra francesi: infatti i terroristi islamici che imperversano in Francia sono con cittadinanza francese, sono islamici arrivati in Francia ai tempi dei territori francesi d'oltremare, in particolare l'Algeria. Sono cittadini francesi che mai hanno avuto la possibilità di integrarsi.

SpellStone

Gio, 08/11/2018 - 12:27

sempre sta storia degli ultimi in europa perche' si guarda quello che vogliono farci vedere. vediamo i dati -- Germania PIL 1.9 INFLAZIONE 2.25 TOTALE -0.35 -- Francia PIL 1.6 INFLAZIONE 2.50 TOTALE -0.9 -- Italia PIL 1.1 INFLAZIONE 1.67 TOTALE -0.57 -- RISULTATO A META TRA FRANCIA E GERMANIA

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Gio, 08/11/2018 - 12:27

Ma questo ancora parla? Se vuole farci le pulci, si deve candidare, e se supera il nostro 60% potrà parlare. Stai a vedere che adesso basta un francese qualsiasi per insegnarci a fare di conto. Ma dico io...

rokko

Gio, 08/11/2018 - 12:28

Concordo con marino.birocco. Tra decreti dignità, blocco di tutte le opere pubbliche, spread e tutto il resto, sarà oro che luccica se arriveremo al 1%. Per il 2019 sarà ancoa peggio.

Klotz1960

Gio, 08/11/2018 - 12:28

A maggior ragione ci vuole una manovra espansiva.

schiacciarayban

Gio, 08/11/2018 - 12:29

GioZ - "Ma se ci va bene...è l'inizio della fine di questo abominio che è l'Euro e l'EU." Parla per te, a me (e a moltissimi Italiani, praticamente tutto il Nord) non va bene di certo, ringrazio l'Europa che ci argina, altrimenti chissà dove arriveremmo con questi irresponsabili al governo!

Tobi

Gio, 08/11/2018 - 12:30

Così sentenziò Mosco-wc.

rokko

Gio, 08/11/2018 - 12:36

agosvac, ma ammesso e non concesso che la Francia sia messa peggio di noi, questo è un motivo valido per lasciare che la nostra economia si indebolisca ancora ? Noi dobbiamo guardare a chi sta meglio, non a chi sta peggio.

Ritratto di cape code

cape code

Gio, 08/11/2018 - 12:40

Se Moscovici, l'UE e babbei come NerinaNeri e Marino Birrozzo hanno da obbiettare e' segno che il governo sta facendo benissimo. Fino a quando abbiamo dato retta all'UE eravamo comunque gli ultimi in UE.

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 08/11/2018 - 12:45

... il pil-o 1 a 1 proprio come il risultato del napoli contro i francesi!

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 08/11/2018 - 12:46

Il pil continuerà a peggiorare, perché stanno arrivando a scadenza le garanzie fornite dal 2011 in poi agli avvoltoi che hanno approfittato della svendita delle nostre aziende migliori. Quello che non vi dicono, in casi come quello, non più tardi di ieri, della Pernigotti, è che chi acquista s'impegna a mantenere la produzione e il livello occupazionale in Italia... ma solo per un certo lasso di tempo. Dopodiché, scaduto il termine, portano via tutto e vanno nei posti dove produrre costa meno della metà rispetto a noi. Tanto a loro interessa solo il marchio e il know-how. E tanti altri casi si sono già verificati e si verificheranno a breve. Ma loro, quelli dei governi precedenti, naturalmente non c'entrano niente, porellini!

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 08/11/2018 - 12:49

guagliune europei, ma vi hanno avvisati che in italian non ci sono più il governo di monti, lette, renzi e gentilone? i vostri maggiordomi sono stati cacciati!

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Gio, 08/11/2018 - 12:54

Lasciamo perdere un attimo le alchimie economico/finanziarie; voglio solo pormi delle domande. Non ho capito quale regola IMPONE la necessità di una crescita continua e incrementale anno dopo anno. Facciamo che in una famiglia le entrate (stipendi) siano 2000Euro, e facciamo che le spese siano 980Euro...bene! Facciamo che per l'anno successivo (esempio 1) le entrate (aumento stipendi) diventino 2200Euro (+10%!!) ma le spese arrivino a 2300Euro; oppure (esempio 2) che le entrate (diminuzione stipendi) diventino 1800Euro (-10%!!) ma le spese vengano compresse a 1750Euro..... Quello che voglio dire è: non conta niente considerare solo quanto produci, conta il bilancio entrate/spese. Se tu spendi sempre più di quello che introiti puoi anche "crescere" del 50% all'anno ma avrai sempre la testa sott'acqua. Il problema dell'Italia è stato e sempre sarà la spesa pubblica!!!!

GPTalamo

Gio, 08/11/2018 - 13:01

Penso che bisogna avere un po' di scetticismo su queste notizie dell'Europa: in fondo, potrebbero diffondere notizie come queste per scoraggiare gli investitori internazionali a puntare sull'Italia e causare indirettamente una bancarotta di stato, per fare cadere il governo. Soros vuole puntare a questo, come ha fatto in passato.

amicomuffo

Gio, 08/11/2018 - 13:03

siamo ultimi come PIl, ma primi nelle tasse ed imposte...se non si abbassano le seconde il pil non cresce...logico, le persone non comprano e la gente che lavora nelle industrie produttrici viene licenziata, gente che finisce poi a carico della comunità e si ricomincia la giostra.

schiacciarayban

Gio, 08/11/2018 - 13:04

cape code - Hai delle vere motivazioni del piffero, complimenti! Purtroppo molti al governo sono come te, e questo è molto preoccupante, dove avete studiato tutti?

claudio faleri

Gio, 08/11/2018 - 13:06

MOSCOVICI è SOLO UN SERVO., PRENDE ORDINI ED ESEGUE è UN SERVO BEN PAGATO QUINDI STA TRANQUILLO........DOMANDIAMOCI CHI è IL SUO PADRONE, OLTRE AIGLI ALTRI PADRONI CHE NELL'UE COMANDANO DA DIETRO LA PORTA, NON SIAMO MICA COSì INGENUI DA CREDERE CHE QUELLI CHE VENGONO IN TELEVISIONE DETENGONO IL POTERE!

Jon

Gio, 08/11/2018 - 13:10

Moscerinovici, suddito della Germania, punzecchia l'Italia con previsioni negative, per influenzare i mercati e rendere l'Europa sempre piu' disunita. La Francia e Germania mentono spudoratamente sui loro debiti e tutti zitti e complici ...mentre l'economia della zona euro decade.

ILpiciul

Gio, 08/11/2018 - 13:27

Il nostro Governo, che non ho votato ma che appoggio idealmente, ha sbagliato a fare la manovra al 2,4%. Doveva arrivare al 3,01 e vedere cosa succedeva. Poi, questo che parla non è che un francese, null'altro che francese.

claudio faleri

Gio, 08/11/2018 - 13:31

INDAGHIAMO PER SAPERE CHI è IL PADRONE DI MOSCOVICI, VEDO CHE SI AGITA MOLTO, QUINDI LO DEVE PAGARE BENE

Mariopp

Gio, 08/11/2018 - 13:31

@capecode, ottimo commento. Lo farò mio, invece di perdere tempo a guardare i dati e a farmi delle opinioni personali. Da oggi in poi mi segno che se una cosa la dice capecode è una cavo*ata.

Malacappa

Gio, 08/11/2018 - 13:32

Verra' il giorno che gli ultimi saranno i primi

claudio faleri

Gio, 08/11/2018 - 13:36

moscovici fatti la barba che fai schifo non fare il radical-scich con il portafogli pieno

MASSIMOFIRENZE63

Gio, 08/11/2018 - 13:38

Tutti i problemi originano dal reddito di cittadinanza. L'Italia deve andare in bancarotta perché il M5S deve mantenere la sua promessa con le quali ha comprato i voti dei disoccupati del meridione. Allora, che li tirassero fuori i grillini i soldi per pagare il reddito di cittadinanza e non gli italiani tutti.

omaha

Gio, 08/11/2018 - 13:38

Mi devono spiegare come fa una commissione europea, che deve analizzare tutti i def dei componenti europei, essere sicura di quanto afferma Poi dico una cosa, se non c'è contagio, qual'è il problema?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 08/11/2018 - 13:42

Anche la Pernigotti ha chiuso o sono lì per chiudere definitavamente. Altre centinaia di famiglie sulla strada. Annamo bene!

schiacciarayban

Gio, 08/11/2018 - 13:50

claudio faleri - "moscovici fatti la barba che fai schifo non fare il radical-scich con il portafogli pieno" - vedo che alcune delle motivazioni sono molto valide! Ci sono dei fini analisti, indovinate un po' per chi hanno votato?

lorenzovan

Gio, 08/11/2018 - 14:01

E romperemo le reni all 'EU orgogliosamente guidati dai quattro pensionati premio nobel...cervelli gia fuggiti da molto..che pontificano giornalmente sulla grandezza dei nostri bilanci e sulla cattkveria del "burocrati "europei...probabilmente hanno da molto provveduto a salvare i dobloni nella vicina svizzera...e pensano. Come tutti gli avvoltoi delle multinazionaki straniere..che se entreremo in crisi..ci saranno affari d oro per tutti..alla greca..e perderemo per quattro soldi le poche grandi entita economiche private che ci restano

il veniero

Gio, 08/11/2018 - 14:06

il problema italiano è la fiducia i istituzioni patetiche e uno stato centrale marcio alla base . Basterebbe un forte federalismo responsabilizzante e una radicale semplificazione con meno stato dove non serve x far ripartuire il sistema ... ma non lo faranno mai : tasse sono potere . Le istitiuzioni sono nemiche degli italiani a partire dai piccoli comuni .

rokko

Gio, 08/11/2018 - 14:07

MASSIMOFIRENZE63, non è solo il reddito di cittadinanza, anche la quota 100 è una bomba sul bilancio pubblico. Tra l'altro, il reddito di cittadinanza è una schifezza ma almeno vengono stanziati 10 miliardi l'anno e quelli rimarranno. La quota 100, che nel 2019 impatta per 7 miliardi, nel 2020 impatterà per 13-14, nel 2021 per circa 20, ecc. fino ad arrivare a circa 30 miliardi. Il che significa che andranno finanziati in manovra ulteriori 6-7 mld aggiuntivi nel 2020, ancora altri 6-7 nel 2012, ecc. ecc. Bello, vero ? Se pensi che non riusciamo ad eliminare le clausole di salvaguardia sull'Iva, di 10-12 miliardi, figurati queste.

schiacciarayban

Gio, 08/11/2018 - 14:09

Tria dice "sono in netto contrasto con quelle del Governo italiano e derivano da un'analisi non attenta e parziale". Poteva dire qualcosa di diverso? È come chiedere a un pescivendolo se il suo pesce è fresco, è chiaro che ti dice di sì, anche se ce l'ha sul banco da un mese!

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 08/11/2018 - 14:11

Il gioco del Lotto. Ognuno spara i propri numeri, ma il francese di turno non ha dubbi: non sappiamo fare neppure i conti, mentre loro, essendo francesi non sbagliano mai. Quando li sento parlare penso subito a Sarkozy ed alle trappole da lui inventate per poi finire male. Purtroppo, quali che siano i conti giusti, chi se la prenderà "in fondo" saremo noi. Viva l'Italia e abbasso chi so io.

rokko

Gio, 08/11/2018 - 14:15

ILpiciul, e perchè fermarsi al 3.01 ? Sarebbe meglio il 10 o il 20, tanto poi cresceremo del 50% nel 2019.

andreagui

Gio, 08/11/2018 - 14:26

IO SONO STANCO DI QUESTA EUROPA CHE DECIDE PER NOI QUOTE LATTE PACK MADE IN VINCOLI DI BILANCIO ........... ITALEXIT MODIFICANDO UNILATERALMENTE I CONTRATTI DEL DEBITO PUBBLICO CONGELANDO I RIMBORSI E GLI INTERESSI RATEIZZANDO IN 10 ANNI A SORTE GLI IMPORTI AL VALORE NOMINALE. NESSUNO PIU CI PRESTERA SOLDI MA LO SVILUPPO SARA CREDO COME NEGLI ANNI 60

moichiodi

Gio, 08/11/2018 - 14:28

Che sfiga! Nessuno capisce la più grande manovra economica di tutti i tempi e di tutto il mondo messa su da quei geni di di maio e salvini. Auguri Italia!

steluc

Gio, 08/11/2018 - 14:28

Schiaccia , noi il pesce che puzza ce l'abbiamo avuto sul tavolo sette anni , forse ha ragione lei , per toglierci l'odore di dosso questo governo non è adatto, ne servirà uno più deciso , magari senza tanti riguardi verso Carte costituzionali ,regole e regoline , stranieri fancazzisti succhiasangue e alleanze internazionali , che dice?

moichiodi

Gio, 08/11/2018 - 14:29

L'ho già detto. La manovra è tanto geniale che la capiscono solo loro.

batpas

Gio, 08/11/2018 - 14:35

Dottor Tria, provi a spiegare alla UE, che a Suo avviso è stata poco attenta nella analisi, che il budget italiano è stato redatto dal premio Nobel della Economia, dello Sviluppo, della Dignità Giggino Dimaio!!!

MASSIMOFIRENZE63

Gio, 08/11/2018 - 14:36

@ Rokko Si, Reddito di Cittadinanza e Quota 100 sono bombe sul bilancio pubblico. Il governo lo sa bene ma continua imperterrito su questa strada. E allora che si deve pensare? Solo che il governo vuole mandare l'Italia in bancarotta per mantenere le promesse elettorali.

lorenzovan

Gio, 08/11/2018 - 15:23

@massimofirenze63 purtroppo direi che hanno fatto calcoli bizantini...tipo..siamo la terza economia d'europa ..se andiano a bagno vanno a bagno tutti...dunque non ci lasceranno cadere e possiamo ricattarli...Pero' purtroppo sono talmente limitati che non hanno capito che nello scontro..non perderanno certo..o se perderanno sara' in misura limitata..i paesi del nord..ma noi finiremo,, come stato.. distrutti...e la ricchezza dei cittadini..in proprieta' bot azioni e beni situati in Italia sara' devastata dalle svalutazioni...si salveranno solo i furbetti che hanno i soldi all'estero o che ce li stanno portando a valanghe..causando ancora di piu' lamancanza di liquidita' delle banche...E questi frubetti ci guadagneranno poi comprando al decimo del valore proprieta' case ..azioni ..ditte ..come e' successo in Grecia..La piu' grande manovra speculativa del XXI secolo..un paese intero in svendita..speriam solo che la famosa scenetta di Toto' e della FOntana di Trevi non diventi realta'

Petrum

Gio, 08/11/2018 - 16:28

De economista posso dire che nessuno ha la sfera magica del PIL- Il Governo e' normamlmente piu' ottimista e EU piu' pessimista- Quindi 0.1 o 0.2 ...no fa'senso ci sipuo' discutere per anni- Un compromesso potrebbe essere come si fa'/faceva al FMI - si mettono benchmarks- Ossia si accetta il PIL del Governo ma in 6 mesi si controllano i risultati se stiamo andano fuori track...si fanno aggiustamenti: come una tantum patrimoniale? E basta con queste liti che fanno solo infastidire i mercati e lo spread- A meno che non sia questa la strategia di qualcuno?

Klotz1960

Gio, 08/11/2018 - 16:31

La solita pura e vendicativa mala fede della Commissione, quella che secondo i trattati dovrebbe essere il braccio amministrativo degli Stati Membri, e che invece ne sta diventando la padrona.

Ritratto di cape code

cape code

Gio, 08/11/2018 - 16:51

MarioPP, ma quali dati, quelli di Moscovici e dell'UE?? Quelli che hanno permesso che la Grecia diventasse schiava della Germania e che a borse aperte manda i suoi scagnozzi a dire che l'Italia cadra' nel baratro per far salire lo spread ?? Ma scendi dal pero...piddiota.

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 08/11/2018 - 16:51

Tria non ci sta? ER cosa fa? Pigola sommessamente, chiedendo scusa per il disturbo o perché occupa una sedia in un palazzo del potere europeo? Abbiamo bisogno di leoni, che vadano a combattere in europa, non di un'ameba come questa!

Ritratto di cape code

cape code

Gio, 08/11/2018 - 16:55

SchiacciaRayban , perche' vorresti dire che con Monti, Letta, Gentiloni e compagnia cantante a 90° come te alla Merkel e all'UE eravamo primi in Europa per crescita?? No? e allora stai bravo e abbaia alla luna come tutti le caprette pro-UE

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 08/11/2018 - 16:57

Fa vomitare sentire fetenti e de'menti comunisti gioire di questo. E pensare che questa situazione e debito è causa loro, loro hanno lasciato l'Italia nel dissesto economico.

Libertà75

Gio, 08/11/2018 - 17:12

@ilsaturato, il problema è che parla di economia gente che non l'ha mai studiata, raffrontare uno Stato sovrano con un privato cittadino è il sunto di mera povertà culturale. Quindi, il problema dell'Italia è che abbiamo gente che parla di economia senza manco sapere cosa essa sia.

Libertà75

Gio, 08/11/2018 - 17:18

@petrum, la tua soluzione è quella proposta da Tria e Conte, è evidente che Bruxelles non ha intenzione a sostenere l'Italia, ma soltanto a sfruttarla... Altre ragioni non se ne vedono.

Happy1937

Gio, 08/11/2018 - 17:38

Chi non e’ attento sono i disgraziati che con annunci e progetti da manicomio criminale hanno fatto schizzare lo spread ai livelli attuali. E Tria lo sa benissimo.

Ritratto di cape code

cape code

Gio, 08/11/2018 - 17:43

Leonida55, ma poi il bello e' che non capiscono una mazza di economia sti 4 comunistelli decerebrati da strapazzo che infestano il giornale -come me del resto ma io non faccio il professorino ma prendo atto di dove siamo andati da Monti in poi almeno-ma li trovi in ogni articolo sulle reprimende che ci fanno dalla UE che sembrano usciti da Harvard, per poi dire le solite due o tre idiozie su spread, pensioni e apocalittici fallimenti futuri da bravi appecoronati ai quei tre vecchietti di Bruxelles che a maggio spariranno. Ma saranno beoti?? LOL

rokko

Gio, 08/11/2018 - 17:44

Petrum, scusami, ma i benchmark a cosa servirebbero ? Non stiamo parlando di una manovra come quella di Trump, nella quale vengono abbassate le tasse a deficit, e si tratta di verificare se la crescita del pil compensa il minor gettito. Qui abbiamo una manovra in cui si manda in pensione prematuramente della gente che lavora, o di dare un reddito a chi sta a casa senza fare nulla. Per quale misterioso motivo ci dovrebbe essere maggior crescita ?

Ritratto di Svevus

Svevus

Gio, 08/11/2018 - 17:48

Chi ci viene a dettar legge ? il cosmopolita di origini romene a psicologia sorosiana ! Si faccia i gatti suoi dove risiede dove non ha nemmeno i voti ! ...e già per le cd eljtes i voti del popolo ...non contano !

rokko

Gio, 08/11/2018 - 17:50

ilsaturato, sono d'accordo con te, con la sola precisazione che occorre distinguere tra spese investimenti e spese correnti. Se infatti lo Stato si indebitasse per investimenti, è chiaro che prima o poi quegli investimenti tornerebbero sotto forma di maggior pil e quindi compenserebbero la spesa. Se invece lo Stato si indebita quasi esclusivamente per sostenere spesa corrente (come facciamo noi), allora è chiaro che occorre rimodulare la spesa.

lorenzovan

Gio, 08/11/2018 - 19:01

a proposito dite a quei due..il terzo non conta... che nessun paese europeo.( dunque paesi sovrani...niente burocrati di bruxelles..che sono il vostro infinito mantra per giustficare tutte le cavolate del duo pinocchio e C.)......neppure l'amica ungheria del fratello Orban o la sorella spagna .,o la sovranista austria.o la mezza distrutta grecia .si e' dichiarata a favore dell'Italia...anzi tutti hanno richiesto un castigo esemplare..eh si...non ci sono piu' le amicizie di una volta...lolololololo

killkoms

Gio, 08/11/2018 - 21:22

per la uè i nostri conti non andranno mai bene!

killkoms

Gio, 08/11/2018 - 21:28

@calmapiatta,col fratello m()ne monti abbiamo avuto una marea di trimestri di pil negativo,solo che portava acqua (pardon euro) al mulino tedesco!

killkoms

Gio, 08/11/2018 - 21:33

@lorenzovan,non abbiamo mai avuto amici in europa;ma toccava dirlo agli imbecilli che firmarono i trattati di maastricht!|

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 08/11/2018 - 21:52

@cape code - concordo sempre con te, non cambio mai una virgola delle tue parole. Purtroppo abbiamo a che fare con gente sinistra che vuole la capitolazione dell'Italia.

FrancoM

Ven, 09/11/2018 - 08:06

I modelli usati per fare previsioni econometriche sono affidabili come le previsioni del tempo a 30 giorni. Almeno per le previsioni del tempo si sa che in inverno dovrebbe fare freddo ... Tutti sanno che le previsioni dell'economia possono sbagliare del 1-2% e questi somari discettano su frazioni del percentuale. Buffoni!!!!!

Luigi Farinelli

Ven, 09/11/2018 - 10:05

Le "stime di crescita" previste sono come la pelle dei co...ni, ovvero si stirano come più piace alla parte politica che le usa; spesso, come nel caso della Commissione, con azioni infami di vero terrorismo psicologico con scopi ben precisi, costruendo spauracchi ad hoc a puro scopo ricattatorio. Significativa la frase sul fatto che il rialzo del differenziale tra Btp e Bund tedeschi "non ha contagiato altri stati membri". Magari li avesse contagiati, a compenso di tutto ciò che la massoneria nordica affialiata al IV Reich tedesco e il ridicolo Governo di Macron hanno fatto per affossare un Paese che non riuscivano a contrastare come competitor economico.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Ven, 09/11/2018 - 10:45

x Libertà75 e rokko. Penso possiate concordare che qui non si possono fare trattati di economia e finanza; il mio post voleva solo essere una riflessione terra-terra per dire che ci si può girare intorno finché si vuole ma il problema italiano è che per decenni sono state buttate via montagne di denaro in clientelismi, voto di scambio, assistenzialismi, "consulenze esterne", corruzioni varie, e mille altri eccetera.... incrementando senza soluzione di continuità (chi più chi meno) il debito pubblico. Quella che rokko chiama spesa corrente è in realtà sempre densa di sperperi, prebende, elargizioni "a pioggia" senza trascurare l'incapacità di chi dovrebbe elaborare la programmazione economica. A questo si aggiunge il buco nero di Bruxelles e le sortite di vari soggetti della finanza internazionale che sono pronti a fare soldi anche sulla macellazione umana.