Luigi Di Maio: "Ho incontrato Raffaele Marra una sola volta"

Il vicepresidente della Camera nega di aver avuto altri colloqui, oltre a quelli comunicati, con l'ex braccio destro di Virginia Raggi

"L'unica volta che ho incontrato Marra l'ho fatto nel mio ufficio della Camera in totale trasparenza (l'incontro è stato regolarmente registrato) e non avendo nulla da nascondere sono stato io stesso a darne notizia oltre un mese fa, raccontandone anche i contenuti", così Luigi Di Maio smentisce le affermazioni riportate in un articolo del Corriere della Sera.

Continua il vicepresidente della Camera: "A parte questo incontro non ci ho mai parlato, non ho autorizzato nulla, tantomeno atti da spedire ad Anac. Chiunque dovesse dire il contrario verrà querelato".

In merito a quanto riportato nell'articolo, dove si fa anche riferimento a un patteggiamento che Virginia Raggi starebbe concordando con la procura di Roma dopo l'accusa di abuso d'ufficio e falso, il deputato del Movimento 5 Stelle ha scritto sulla sua pagina Facebook: "L'articolo pubblicato dal #FakeCorriere a firma Fiorenza Sarzanini contiene informazioni false e non fornisce nessuna prova documentale, solo chiacchiere da ubriachi".

A confermare quanto scritto dal Corriere, c'è anche un articolo de La Stampa in cui vengono riportate le corversazione avvenute via WhatsApp tra i fratelli Marra. Dai messaggi risulterebbe che Raffaele Marra abbia parlato a Renato di alcuni incontri avvenuti con Di Maio, che però ha sempre negato.

Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 27/01/2017 - 13:13

Sono speranzoso nella correttezza di Di Maio, ma che abbia incontrato solo una volta il diavolo non significa nulla. Una volta sola può bastare a tante cose, per esempio ad ingravidare una fanciulla. E poi accordi di qualsiasi tipo possono essere stretti anche con telefoni sicuri. Faccia il bravo e sarà premiato.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Ven, 27/01/2017 - 13:28

Sei sicuro che "SAREBBE STATO" una volta sola?