L'ultima follia di Pisapia: multa se stesso per 1,5 milioni

Il Comune di Milano sanziona la sua partecipata Atm: non versa la tassa rifiuti per le aree del parcheggio a pagamento

Nel 2015 il Comune di Milano ha incassato più di 188 milioni dalle multe, 51 milioni in più rispetto al 2014. Un bel «gruzzolo» che conferma quanto le multe, (non solo per il Comune di Milano va detto) siano diventate fondamentali per far quadrare i conti che traballano e una forma subdola di tassazione aggiuntiva. Nei bilanci delle amministrazioni la voce multe resta una di quelle più importanti e, sempre restando a Milano, basta far due conti per capire quanto sia sostanziosa. A Palazzo Marino i vari verbali garantiscono un introito di circa 516 mila euro al giorno, e cioè 21.500 euro l'ora oppure 358 euro che ogni minuto, anche se la sostanza non cambia. E siccome il meccanismo è efficace spesso si trova il modo di renderlo ancora più redditizio.

L'ultimo esempio è quello che riguarda Atm, l'azienda dei trasporti milanese, società partecipata del Comune di Milano, che poco tempo fa si è vista recapitare una multa più o meno di un milione e mezzo per non aver pagato la Tarsu, la tassa sui i rifiuti solidi urbani per le strisce blu che ha in concessione. L'azienda, che controlla gli spazi di sosta e quindi ne trae beneficio economico, deve pagare una tassa sui rifiuti lasciati da chi posteggia. Ma non c'è un delibera che fissi i criteri, quindi non è mai successo. Mai accaduto in tutti questi anni che venisse notificato un simile avviso di pagamento. Anche se in realtà un precedente c'era quando nel 2012 il Comune e l'allora assessore al bilancio Bruno Tabacci notificarono all'azienda di Foro Bonaparte una cartella di 2,7 milioni di euro per l'Ici arretrata nel periodo che va dal 2006 al 2010 sulla proprietà dei negozi nei mezzanini della metropolitana.

Ma è chiaro che è una questione diversa. Ora con l'assessore Francesca Balzani (sfidante di Giuseppe Sala alle primarie del centrosinistra) la contravvenzione riguarderebbe il 2010, ma altre ne arriveranno per gli anni a seguire. Quindi, calcolatrice alla mano, il saldo finale potrebbe davvero essere un bella cifra che si avvicinerebbe ai 18 milioni di euro, considerando more, sanzioni e interessi. Allora la domanda sorge spontanea.

Ma se Atm è una partecipata del Comune che fa Palazzo Marino? Multa se stesso? Come diceva un rimpianto presidente del Consiglio a pensar male si fa peccato però spesso ci si azzecca. E allora la stangata una spiegazione potrebbe averla proprio considerando che Atm è un'azienda del Comune. Una decina di giorni fa il presidente e direttore generale di Atm Bruno Rota ha annunciato con soddisfazione che nel prossimo bilancio 2015 che sarà presentato tra qualche settimana l'utile dell'azienda potrebbe essere raddoppiato. Il conto è presto fatto: nel 2014 l'utile Atm ha sfiorato il 5,6 milioni ora si potrebbe arrivare a 12. Quindi? Quindi, una bella cifra che a Palazzo Marino fa gola e potrebbe anche prendersi attirandosi però la critica di trattare le sue partecipate come «bancomat». Allora? Allora meglio multarle...

Commenti

FRANCOSANNA

Ven, 15/04/2016 - 08:47

sig. Ruzzo si sbaglia, pisapia non multa se stesso, se non erro tra un mese e mezzo ci sono le elezioni e caso strano la multa del 2010 arriva solo o proprio adesso?

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Ven, 15/04/2016 - 08:48

Non vi spaventate perchè prima di tutto non multa se stesso ma la ATM. Inoltre dietro questa multa c'è probabilmente un astuto espediente contabile per assestare I bilanci.

elio2

Ven, 15/04/2016 - 09:00

Oramai le folli giravolte del compagno pisapia non hanno limite, ma tanto che gliene frega a lui, paga sempre con i soldi dei cittadini, compreso degli idioti che a suo tempo l'hanno votato.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 15/04/2016 - 09:04

Da ricovero come tutti i sinistri.

Ritratto di V_for_Vendetta

V_for_Vendetta

Ven, 15/04/2016 - 09:15

soltanto una mente malata come quella della sinistra potrebbe partorire una simile vaccata. non c'e' linite al peggio...

cgf

Ven, 15/04/2016 - 09:36

l'assessore Francesca Balzani sa benissimo che non vincerà le elezioni e teme che a vincere sarà proprio a Parisi, gli ha preparato il regalino. Ma questo creerà un precedente, chissà come sarà contento Merola a Bologna, stessa situazione che a Milano, ma chi se ne importa, a SX se lo tagliano piuttosto che far contenta la moglie.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 15/04/2016 - 09:47

Precisiamo: Forse multa se stesso , ma a pagare,sarà come al solito, PANTALONE!!

Ritratto di manasse

manasse

Ven, 15/04/2016 - 09:50

ANCORA UNA VOLTA I SINISTRI DIMOSTRANO DI NON SAPER FARE NIENT'ALTRO CHE TASSARE DI CREARE LAVORO SONO GENETICAMENTE INCAPACI

Renee59

Ven, 15/04/2016 - 10:02

AVIDI IN TUTTI I SENSI. MA I SOLDI NON GLI BASTANO MAI. Incassano con l'Area C, parcheggi a pagamento (che è una schifezza questa cosa), ma non sono mai soddisfatti.

Oppy_59

Ven, 15/04/2016 - 10:47

Potrebbe anche essere un modo per eludere le tasse sui dividendi ..... La tarsu non è tassata per il comune che incassa, i dividendi sì..... E atm comunque la parte tarsu (non le sanzioni) la detrae se non vado errato.... Così giusto per chi si lamenta contro chi elude le tasse ....

maurizio50

Ven, 15/04/2016 - 11:02

un'altra fregatura tirata ad arte dai compagni dell'ultrasinistra per mettere in crisi i futuri (diversi) vincitori delle prossime elezioni!!!

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 15/04/2016 - 11:11

Non paga lui, pagano gli idioti che l'hanno votato, quelli che invece di votare vanno al mare, e purtroppo anche gli ha votato contro. Ma la lezione sembra non bastare, visto che pare Sala sia in vantaggio nei sondaggi.

Ritratto di gian td5

gian td5

Ven, 15/04/2016 - 11:28

Ruzzo, si svegli! Pisapia non multa se stesso, poiché non verrà rieletto, sta solo avvelenando i pozzi per la prossima amministrazione.

vince50_19

Ven, 15/04/2016 - 11:38

maurizio50 - Pare che l'intenzione sia proprio quella..

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 15/04/2016 - 11:51

Il satrapo rosso ha distrutto Milano, era una città europea, ricca e sicura, e, in pochi anni, è diventata, grazie ai rossi, un città sporca, povera ed in cui gli abitanti non osano più uscire la sera perché strade e piazze sono dominate da bande di rom, di clandestini, di albanesi, di latinos o prendere la metro dove i romeni uccidono(vedi Doina Mattei e suoi simili), la vittoria del grande Pesenti è sicura ed allora cosa fa il pisapia: avvelena i pozzi.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Ven, 15/04/2016 - 12:11

la questione non è nel problema ma nella soluzione. Se dopo tutti questi anni l'unica cosa che si produce è una multa anziché una soluzione al problema, vuol dire allora che si fa ancora parte del problema...

Gianluca_Pozzoli

Ven, 15/04/2016 - 12:14

CON UNA FACCIA COSI' E UNA VOCE COSI'....

Ritratto di francesco.finali

francesco.finali

Ven, 15/04/2016 - 13:22

Come al solito siamo il paese dei due pesi e delle due misure, delle persone con la verità in tasca, delle persone che il buon senso non sanno nemmeno dove stia di casa e ovviamente il paese ahimé dei sinistri. Il giogione dovrebbe rivolgersi ad Equitalia, così succederà la stessa cosa che è accaduta all'azienda del trevigiano (forse). Azienda BLOCCATA. Così, ATM ferma, niente più treni, niente più mezzi per nessuno. Ma tanto al gigione che gli frega? lui a breve non esisterà nemmeno più, si dileguerà e sparirà dalla circolazione, forse perso in qualche centro sociale. Che disastro. Dev'essere prorpio brutto essere ignoranti e capre.

Ritratto di paolovismara63

paolovismara63

Ven, 15/04/2016 - 14:55

Con la Moratti si pensava di aver raggiunto il fondo. Con Pisapia un pessimo ignorante sindaco siamo scesi talmente in basso che ........ Siamo caduti dalla padella nella brace. Basta con questi balordi arroganti ignoranti. Essendo incopetenti e non sapendo far funzionare la macchina, creano danni da incubo. Bisogna fare una class action e chiedere i danni a questi politici, in particolar modo a quelli di sinistra, ma non solo a loro.