L'ultima tecnica per violare i bancomat è il «cash trapping»

A Roma tre romeni usavano la tecnica del "cash trapping": nastro biadesivo, una maschera metallica, del tutto identica a quella originale che faceva da tappo alla fessura da dove venivano erogate le banconote

Manomettevano i bancomat e rubavano i soldi degli ignari clienti per poi passare a ritirarli. Nel corso di alcuni controlli del centro storico, i carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina hanno arrestato tre romeni di 28, 45 e 46 anni, tutti nullafacenti e già conosciuti alle forze dell'ordine, per furto aggravato in concorso con la tecnica del «cash trapping». I carabinieri, nell'effettuare degli specifici controlli ai vari istituti di credito della zona, hanno notato che in uno di essi, situato in via del Corso, il gruppetto aveva manomesso due dei tre sportelli bancomat presenti per spingere le persone ad utilizzare il terzo su cui avevano applicato, con del nastro biadesivo, una maschera metallica, del tutto identica a quella originale che faceva da tappo alla fessura da dove venivano erogate le banconote, trattenendole al suo interno. Accortisi della manomissione, i militari sono riusciti a bloccare i tre mentre stavano smontando l'apparecchiatura, mediante l'utilizzo di un cacciavite, e recuperando 480 euro in contanti di un ignaro utente che, pensando ad un guasto, si era allontanato. Trovati in possesso anche di un'altra mascherina modificata, i tre arrestati sono stati trattenuti in attesa del rito direttissimo.

Commenti

steacanessa

Mer, 12/10/2016 - 09:29

Tranquilli. Il magistrato di turno li rimetterà immediatamente in circolazione perché hanno bisogno.

Gibulca

Mer, 12/10/2016 - 09:37

Ma che strano: sono romeni. Chi l'avrebbe mai detto. Comunque gli eventuali garantisti buonisti di inistra siano sereni: nel giro di pochi giorni i 3 gentleman saranno scarcerati e liberi di passeggiare per Roma. Ossia per una città allo sfascio, dove chiunque può fare quello che più gli garba visto che le regole non solo non si rispettano ma non si conoscno nemmeno.

Ritratto di Blent

Blent

Mer, 12/10/2016 - 09:46

e domani verranno rilasciati pronti per riprendere il lavoro

maurizio50

Mer, 12/10/2016 - 10:14

Tranquilli! Verranno condannati e subito rilasciati , grazie alle mirabolanti riforme del codice penale realizzate da Renzi e combriccola! Tanto chi ci smena sono semplici cittadini, in quanto i deputati e senatori hanno le Banche interne ai palazzi del potere!!!!

lawless

Mer, 12/10/2016 - 11:08

trovo assurdo che una straniero arrestato più volte non si possa rimpatriare e diffidarlo da rimettere piede sul nostro suolo. Qui la libera circolazione non c'entra un bel nulla, sono le leggi diversificate tra paesi che creano il caos, dove sono più blande o addirittura inesistenti, come da noi, la schiuma del globo ne approfitta e la fa da padrona. In romania se rubi una carriola ti danno 5 anni di galera e te li sconti tutti, in italia ti pagano il caffe e ti fanno promettere che non lo farai più.