Luxuria contro Giovanardi: "Ogni volta che parli vien voglia di drogarsi"

Dibattito sull'abuso di droghe: tra Luxuria e Giovanardi non finisce bene

Un dibattito sull'uso delle droghe a dir poco stupefacente. A confrontarsi sull'argomento erano presenti Vladimir Luxuria e Carlo Giovanardi. Appena il dibattito si è acceso la conversazione è trascesa e l'ex parlamentare di Rifondazione è subito passata agli insulti. "Giovanardi - ha urlato - ogni volta che parli a qualcuno vien voglia di drogarsi".

Al dibattito L'abuso di droghe tra i giovani organizzato della fondazione Roma Europa si sono confrontati l'ex parlamentare di Prc e il senatore di Area Popolare. La posizione dei due è, ovviamente, diametralmente opposta. Sebbene combatta strenuamente contro gli spacciatori che smerciano droga sotto casa sua, Luxuria è favorevole alla legalizzazione per "gestire la dipendenza e contrastare il traffico". Giovanardi, autore con Gianfranco Fini della legge che vieta l'uso degli stupefacenti cancellando la differenza tra droghe leggere e droghe pesanti, la pensa all'opposto. Tanto che non poteva non nascerne un violentissimo botta e risposta.

"Nessuno in Italia deve dire che sono stati messi in carcere i consumatori - ha spiegato Giovanardi durante l'incontro - noi vogliamo mettere in galera gli spacciatori". E Luxuria subito ha ribattuto: "C'è gente che è andata in carcere per l'uso di droga e non credo che il carcere sia un luogo di redenzione". Quando poi Luxuria ha ricordato che la Fini-Giovanardi è stata definita "incostituzionale" dalla Consulta, i toni del dibattito si sono scaldati e poco ci è mancato che si venisse alle mani. "Giovanardi - ha tuonato - ogni volta che parli a qualcuno vien voglia di drogarsi".

Commenti
Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Gio, 09/04/2015 - 15:28

litigano come marito e moglie...

Ritratto di charry_red_wine

charry_red_wine

Gio, 09/04/2015 - 15:54

però che caspita.. ma perché dobbiamo lasciare che sia Giovanardi ad occuparsi di un tema così delicato.. io quando lo sento mi vien voglia di dare ragione a Luxuria

Ritratto di mirosky

mirosky

Gio, 09/04/2015 - 16:27

giovanardi è improponibile in qualsiasi ruolo

ABC1935

Gio, 09/04/2015 - 16:40

Anche a me , quando sento parlare Giovanardi , viene il voltastomaco ma solo quando vedo Lussuria non riesco a trattenere il vomito !!!

dario_faber

Gio, 09/04/2015 - 16:41

La legalizzazione delle droghe leggere (e forse, dico forse, anche pesanti) è la soluzione più pragmatica per sottrarre profitti alla criminalità organizzata e tenere sotto controllo del fenomeno, che rimane, come l'abuso di alcolici, una piaga sociale. Dichiarare la cannabis sullo stesso livello dell'eroina, della cocaina o dell'ectasy non può che essere frutto di profonda miopia.

albertzanna

Gio, 09/04/2015 - 18:11

Ogni volta che vedo la faccia, per fortuna solo in foto, del femminiello Vladimiro Guadagno, mi si aggrava la dispepsia di cui non soffro. I drogati ci sono perchè il partito del femminiello ha caro che votino per lui, perciò cercano in tutti i modi di liberalizzare ogni tipo di droga. Dura veritas, sed veritas. Albertzanna

mariolino50

Gio, 09/04/2015 - 18:26

Nella storia sono sempre state usate varie sostanze in grado di alterare la coscienza, lo è anche l'alcool, le usavano più le classi dominanti che quelle sottoposte, e forse fanno meno male di quello che dicono, specialmente se vengono usate senza uso di porcherie da taglio e nelle dosi giuste. Un estimatore della coca era anche Freud, non un cxxxxxo qualunque, e secondo uno scherzetto delle iene anche buona parte dei nostri politici. In altri paesi al posto dell'alcool usano la cannabis.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Gio, 09/04/2015 - 19:29

OGNI VOLTA KE PARLA O SI FA VEDERE QUESTO CULATTONE VIEN VOGLIA DI VOMITARE.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Gio, 09/04/2015 - 19:31

@ dario_faber LEGALIZZARE LE DROGHE SAREBBE LA SOLUZIONE PER LA LOTTA ALLA DROGA ? QUESTA E' LA SxxxxxxxA PIU' GALATTICA MAI SENTITA. ALLORA PER TOGLIERE PROFITTI ALLA MAFIA POTREMMO LEGALIZZARE ANKE RAPINE E OMICIDI SECONDO IL SUO SBALLATO RAGIONAMENTO.

MONDO_NUOVO

Gio, 09/04/2015 - 19:34

Chi vorrebbe liberalizzare la droga, forse non ha avuto figli tossicodipendenti. Non voglio augurare questa disgrazia a nessuno, ma prima di aprire bocca mettete la mano sul fuoco per vedere se brucia. Per quelli poi che criticano Giovanardi si facciano governare da Luxuria (un nome un programma)e vedremo se ne usciranno vivi dalle mani di chi non è in grado di governare nemmeno la sua vita: Auguri!

mariolino50

Ven, 10/04/2015 - 21:22

MONDO_NUOVO Se le cosidette droghe le vendessero in farmacia, pure e controllate, il problema sarebbe minimo, e me lo hanno detto medici del ramo. Del resto prima della guerra le vendevano in farmacia come calmanti del dolore e della tosse, lo sà chi ha inventato l'eroina almeno, una famosissima casa farmaceutica.