Il M5S di Casaleggio tra slogan e "fumo"

Un guru dalle non risposte: a La Stampa l'ideologo dei grillini parla di tutto, ma non dice niente

"Il leader del M5S è il M5S stesso". È il solito - fumoso - Gianroberto Casaleggio quello che (non) risponde alle domande in un'intervista a La Stampa a pochi giorni dalla decisione di togliere dal simbolo il nome di Beppe Grillo.

"Non sono importanti i nomi ma il programma e la partecipazione", dice il guru dei Cinque Stelle, che continua a credere fermamente alla cosiddetta democrazia partecipata. Sono passati due anni infatti dal lancio di una piattaforma che permetta agli iscritti al movimento di votare le proposte di legge, ma un vero "sistema operativo", il tanto annunciato Rousseau, "è in ritardo, lo so, ma in arrivo".

Nonostante né Casaleggio, né Grillo lo ammettono, però, all'interno del M5S emergono dei nomi e delle personalità forti, come Luigi Di Maio o Alessandro Di Battista. Alla domanda su di loro, però, il guru risponde con la solita vaghezza: "Penso alla Rete come a un’intelligenza collettiva. Oggi sono iscritte al Movimento 5 Stelle circa 130mila persone, in continua crescita. Finora ci sono stati percentualmente pochi casi di candidati, sui 1600 eletti nelle istituzioni, rivelatisi inadatti in seguito alle votazioni on line", dice. E ancora: "Penso alla Rete come a un’intelligenza collettiva. Oggi sono iscritte al Movimento 5 Stelle circa 130mila persone, in continua crescita. Finora ci sono stati percentualmente pochi casi di candidati, sui 1600 eletti nelle istituzioni, rivelatisi inadatti in seguito alle votazioni on line".

Casaleggio non risponde nemmeno alla domanda su cosa farà tra cinque anni: "I miei interessi principali sono la Rete e i cambiamenti che può portare nella realtà quotidiana", sostiene, "Tra cinque anni, come ora, mi occuperò di questo, anche in termini professionali come consulente per le organizzazioni. Passerò più tempo con la mia famiglia e i miei amici. Potrò anche curare un piccolo bosco abbandonato che ho comprato negli anni in Canavese".

Commenti

INGVDI

Gio, 19/11/2015 - 12:09

Movimento per gente dal pensiero debole. Un grande pericolo per il Paese al pari del cattocomunismo di Renzi.

marygio

Gio, 19/11/2015 - 12:15

A Bologna il candidato sindaco è bugani...un fotografo....si fa per dire...ahhhhh. considerato un niente da chi ha un minimo di cervello e lo conosce...poi non mi meraviglio più di niente.

cangurino

Gio, 19/11/2015 - 12:16

La mente sarà Casaleggio, ma c'è molto Grillo nel movimento. Di Grillo ricordo, anni fa, una sua trasmissione in cui spiegava, a noi semplici menti, quanto i computer, e internet in particolare, fossero nocivi per l'uomo. Per dare forza al suo messaggio, cosa in cui effettivamente eccelle (la forza comunicativa, non la pochezza del messaggio, sia chiaro), prendeva una mazza e sfasciava il computer posto sul palco. Passano gli anni e la stessa mente coerente, viene a spiegare a noi, ancora menti semplici, quanto il computer, e la rete in particolare, facciano bene all'uomo.

giovauriem

Gio, 19/11/2015 - 13:03

questo , insieme a grillo , vanno per soldi mica per ideologia , a loro , interessa l'arricchimento personale , e i loro seguaci ne hanno dato prova certificata .

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 19/11/2015 - 14:10

TUTTO FUMO E NIENTE ARROSTO, UN DUE DI PICCHE CHE SI CREDE IL RE DI BRISCOLA.

Adinel

Ven, 20/11/2015 - 08:52

Non si possono né sentire nê vedere! Sono sempre e comunque contro tutto e tutti! Scarsa visione politica!! Strano che alcuni della sinitra si identificano con il loro pensiero! Non hanno nemmeno il carisma per essere dei Leader