M5S e Mdp cercano di bloccare il Rosatellum

Gli esponenti hanno riproposto il 'nodo Trentino' sul numero dei collegi, chiedendo un ulteriore approfondimento

Il Movimento 5 Stelle e Mdp stano cercando di bloccare il voto in commissione Affari costituzionali della Camera per l'adozione del Rosatellum bis come testo base.

Il pentastellato Danilo Toninelli e l'esponente di Mdp Alfredo D'Attorre hanno infatti riproposto il 'nodo Trentino' sul numero dei collegi, chiedendo un ulteriore approfondimento. In particolare, Toninelli e D'Attorre, attraverso il presidente della commissione, Andrea Mazziotti, hanno chiesto alla presidente Laura Boldrini una verifica approfondita sull'ampiezza del vincolo relativo al numero dei collegi.

Il vincolo non riguarderebbe solo i collegi uninominali ma si estenderebbe anche a quelli proporzionale e, di conseguenza, quanto previsto dal testo presentato di recente dal Pd sarebbe da riscrivere. Per il M5s e Mdp, il Rosatellum bis non può essere al momento adottato come testo base.

Il termine per gli emendamenti era stato fissato per domani alle 17, ma lo stop potrebbe allungare i tempi. Fino a quando il testo base non verrà votato dalla commissione non sarà però possibile lavorare sulle proposte di modifica. Lo stop, inoltre, potrebbe ripercuotersi anche sull'approdo in Aula. Oggi pomeriggio alle 18 è convocata la Conferenza dei capigruppo che dovrà decidere il nuovo calendario per la legge elettorale. Il Pd aveva già espresso l'intenzione di accelerare, chiedendo l'inizio dell'esame per mercoledì 4 ottobre.

Commenti
Ritratto di Farusman

Farusman

Mar, 26/09/2017 - 15:22

Mi risulta che anche FI sia molto tiepida.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Mar, 26/09/2017 - 17:53

Si, Forza Italia è tiepido su questa Legge Elettorale soltanto per il fatto che il Quorum o il tetto per entrare in Parlamento è troppo basso; sapete come sono gli italiani (Giannino docet) che vorrebbero fare un partito ad ogni pié sospinto. Non mi sembra una buona cosa il tetto al 3% soltanto per salvare inutilmente gli alfaniani che, se fosse vero, insieme ai verdiniani, non dovrebbero nemmeno presentarsi per i loro voltaggabbana che hanno permesso l'introduzione dei Gender in Italia solo per le poltrone. Comunque il diavolo fa le pentole ma non i coperchi. Shalòm.