M5S, Grillo incorona Di Maio. Ma vota solo un iscritto su 4

Di Maio nominato "capo politico" del M5S: sarà lui il candidato premier. Ma a votare vanno solo 37mila iscritti. E Fico sigla la pace: baci e abbracci davanti alle telecamere

Un grillino su quattro. Niente più. Su 135.023 iscritti al Movimento 5 Stelle sono andati a votare in poco più di 37mila. E, in quella che si configura come la più grande farsa messa in piedi da Beppe Grillo, Luigi Di Maio porta a casa 30.936 voti. È lui il nuovo "capo politico" nonché possimo candidato premier alle elezioni politiche del 2018. Un risultato scontato, già scritto, visti gli sfidanti che hanno deciso di sottoporsi al voto online. "Porterò avanti questo compito con disciplina e onore - ha promesso Di Maio dopo l'investitura - il governo Cinquestelle sarà il governo della riscossa degli italiani. Da domani sarò impegnato per selezionare le migliori energie e competenze del Paese". E promette: "Formeremo una squadra di governo di cui essere orgogliosi".

L'incoronazione di Di Maio

"Da domani il capo politico del Movimento 5 Stelle non avrà più il mio indirizzo...". Dal palco di Rimini Grillo scherza mentre incorona il nuovo "capo politico". "Il premier è Ispirato Domenico... sarebbe bellissimo, vi immaginate?". Il vincitore (scontato) delle elezioni pentastellate è, invece, Di Maio. Nessun colpo di scena (guarda il video). Eppure il voto online, segnato da continui attacchi hacker, non ha dato i risultati sperati dal comico genovese e di vertici del M5S. Solo un iscritto su quattro si è, infatti, preso la briga di accendere il computer e andare a votare. Forse perché, tra le altre cose, Di Maio si è trovato a dover fronteggiare candidati sconosciuti che hanno, infatti, raccolto poche manciate di preferenze. A Di maio, invece, è andata la stragrande maggioranza dei voti (30.936, per la precisione). "Adesso andiamo verso qualcosa di strano, verso un cambiamento... Le specie che sopravvivono non sono quelle più intelligenti ma quelle che si adattano al cambiamento", è stato l'avvertimento lanciato da Grillo. Che, poi, ha rassicurato i propri supperter: "Io sarò sempre con voi. Io ci sono perché non ne posso uscire, ce l'ho dentro come il Dna".

La tregua con Fico

Dietro il palco i parlamentari Cinquestelle arrivano alla spicciolata. È qui che viene siglata la tregua tra Roberto Fico e i vertici del Movimento 5 Stelle. Dopo diverse trattative è stato raggiunto, infatti, un accordo sul ruolo del "capo politico" e del candidato premier del M5S che toccherà a Di Maio. Che ci fossero degli spiragli, si era in parte capito dalle parole usate nel pomeriggio da Nicola Morra che aveva accennato a "una proposta" di mediazione. In nottata, poi, Beppe Grillo, parlando di Roberto Fico, lo aveva definito "un romantico". Ma si è trattato di una sceneggiata ad uso e consumo dei giornalisti. Poco prima dell'incoronazione di Di Maio alla convention "Italia 5 Stelle", il deputato ortodosso ha infatti avuto un faccia a faccia con il comico genovese nel retropalco terminato con un abbraccia e diverse pacche sulle spalle. Quindi, un lungo abbraccio con l'autista di Grillo, uomo fidatissimo dello staff, e un secondo colloquio con Di Maio e Davide Casaleggio.

Commenti

un_infiltrato

Sab, 23/09/2017 - 20:06

Grillo incorona Di Maio? Mi scompiscio. Mi sto scompisciando. Giuro che una scompisciata così lunga non la facevo da tantissimo tempo.

demetrio_tirinnante

Sab, 23/09/2017 - 20:15

Ci dev'essere un refuso nel titolo. L'ortottero infatti incorna il pomiglianese, buttandolo allo sbaraglio come ha fatto con quella poveretta di Raggi. In tutti i casi, nel complesso, una pietosa sceneggiata con al centro un bravo raghezzo di provincia vestito di blu, che sorride a vanvera, ammiccando un po' di qua, un po' di là. In conclusione, ammesso e non concesso che il buon di maio diventi premier, il suo "governo" durerà da natale a... santo stefano. Parola mia.

Anonimo (non verificato)

Alessio2012

Sab, 23/09/2017 - 20:52

Ormai è chiaro che questo sarà il prossimo presidente del consiglio. Non so cosa vogliano fare, forse qualcosa tipo Obama (Di Maio del resto è palesemente un africano).

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 23/09/2017 - 20:55

37.000 AHAHAHAHAHAHAHHAHAHA MA SONO DI PIU' GLI ABITANTI DI PONSACCO !!!! MA PER PIETA' E QUESTA SAREBBE LA GRANDE INVESTITURA ???!!! UNA BECERA PAGLIACCIATA ORGANIZZATA DAL GUITTO GRLILLO !!!

Villanaccio

Sab, 23/09/2017 - 21:55

Viva finalmente un partito serio e democratico: Praticamente un unico candidato. (Mussolini non faceva così ?) 83,7 % di consensi su 1/3 degli iscritti.....Elezioni Bulgare ? Se questo è il cambiamento annunciato.....poveri noi !

Anonimo (non verificato)

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Sab, 23/09/2017 - 22:00

Però votano. Il pregiudicato non si è mai azzardato a farsi votare in quanto rischierebbe di prenderle da Salvini in un'eventuale primaria ......

Ritratto di bonoitalianoma

Anonimo (non verificato)

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 23/09/2017 - 22:32

NULLA DI NUOVO SOTTO IL SOLE: UN PARTITO POLITICO PUÒ DECIDERE COME GLI PARE AL SUO INTERNO POI SE LI FARANNO VOLARE FRA DI LORO GLI STRACCI MENTRE MI SOVVIENE CHE IL GOVERNO SCATURITO DALLE VOTAZIONE DEL 2013 ERA COMPOSTO DA "ARLECCHINO" OVVERO DA PIÙ PEZZE COLORATE CONSIDERATO CHE QUASI IL 40% DEGLI ELETTORI HA DISERTATO LE URNE PER CUI IL GOVERNO ATTUALE RISPECCHIA L'INCORONAZIONE DI DI MAIO OVVERO CHI ERA STATO SCELTO COME CAPO DEL GOVERNO AVEVA LA STAMPELLA DI UN MISERO 20% DELL'ELETTORATO. PUR DI SPUTTANARE QUALCUNO CERTUNI RIESUMEREBBERO BABBO E MAMMA MORTI.

Oraculus

Sab, 23/09/2017 - 23:02

Ma noi italiani siamo tutti rincoglioniti??...certe preferenze a certi personaggi ormai quasi non stupiscono piu'...non sono loro i colpevoli , ormai pare che siamo sulla strada piu' sbagliata di questi ultimi decenni...un Di Maio??...suscita ribrezzo al solo guerdarlo a prima vista...dalla seconda in poi la sua persona e' irricevibile...assurdo e incompatibile con la normalita' , eppure sta scrivendo o meglio attuanado nella storia del nostro paese...roba da matti!!.

Alessio2012

Sab, 23/09/2017 - 23:28

A sinistra tutto è lecito. La gente comprava le sigarette perché dello Stato si fidava.

Celcap

Dom, 24/09/2017 - 02:03

Come ho sempre detto vanno in 40 a votare e loro voti sono l'anima delle decisioni importanti nonché basilari dell'M5s prendono. In pratica basandosi sui voti di 4 gatti. Ma la cosa che divrebbe farli riflettere (ma non ci possono arrivare da soli) é che su 37500 circa che hanno votato (tra l'altro avevano una lista preconfezionata) meno di 31000 hanno votato Di Maio messo li solo per proforma perché gli sltri non contavano e nonostante ció 6500 cioé circa il 20% ha votato gli altri beati sconosciuti. Dovrebbe farli riflettere sul nome initile che hanno scelto.