M5s ora processa Di Maio. La leadership è a rischio

I Cinque Stelle sono pronti a "processare" Di Maio dopo il clamoroso flop alle Europee

Al tappeto. I Cinque Stelle brancolano nel buio. La batosta si fa sentire. Il 17 per cento, il sorpasso del Pd e la distanza siderale dalla Lega dipingono un quadro davvero drammatico sul piano politico per i 5 Stelle. All'interno del Movimento cominciano a soffiare i venti di rivolta. La leadership di Di Maio a quanto pare non ha portato risultati esaltanti e così gli amici di un tempo diventano nemici. Ecco dunque che gli altri big del Movimento inziano ad accerchiare Di Maio. Carelli non usa giri di parole: "paghiamo per i numerosi errori fatti. Abbiamo sbagliato sui temi, sui toni e sulle persone".

Non salva nulla. E così spunta ancora una voplta l'ipotesi di Commissariare il leader, come riporta il Corriere, sta tornando di attualità tra le stanze grilline. Di fatto il ministro del Lavoro si sente accerchiato. Ma la mossa di affidare la gestione di Di Maio e della leadership a un direttorio potrebbe avere un effetto boomerang tutto interno al Movimento portandolo anche all'implosione. Gigino potrebbe usare il ricatto a suo favore minacciando di rompere l'alleanza con la Lega in caso di "processo" grillino alle sue mosse. Una minaccia che farebbe traballare le poltrone di parecchi pentastellati che dovrebbero fare i conti con una fine anticipata della legislatura e con l'abisso delle urne. La regola del doppio mandato infatti vale per tutti i parlamentari. Una rottura del patto di governo porterebbe tanti parlamentari grillini fuori dalle stanze del Parlamento e senza l'opportunità di ricandidarsi. Il processo a Di Maio dunque potrebbe disinnescarsi in nome dello scranno da conservare. Ma di certo il vicepremier grillino potrebbe comunque andare davanti al "tribunale" pentastellato e lasciare il passo a Dibba o a Fico che scalpitano da tempo. Gli scenari all'interno del Movimento sono del tutto imprevedibili. Ma il tramonto di Di Maio pare sia già iniziato.

Commenti

amedeov

Lun, 27/05/2019 - 11:34

Vai bibitaro fai la domanda per il reddito di cittadinanza

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Lun, 27/05/2019 - 11:42

Se già Di Maio, che appare più moderato, ha fatto una campagna elettorale di soli attacchi ed insulti a Salvini, figuriamoci cosa accadrebbe con Di Battista o Fico. Con loro al comando sarebbe inevitabile la rottura con la Lega, con due possibili soluzioni da incubo: governo 5s-Pd o governo tecnico. La soluzione logica sarebbe il ritorno alle urne, ma con l'estate alle porte e la finanziaria da scrivere, la vedo dura. E non giurerei neppure che Mattarella sarebbe favorevole. Rimane una sola strada: una spaccatura dei 5s, con una parte che potrebbe dar vita ad un governo con il CD unito. Staremo a vedere: certo, in questo momento sarei più tranquillo se non fossi italiano.

DRAGONI

Lun, 27/05/2019 - 11:46

Il masaniello moderno è crollato come ul suo predecessore.

Zizzigo

Lun, 27/05/2019 - 11:46

Ma la sottaciuta realtà è che resta la prima risorsa nel Regno delle due Sicilie... e nella Sardegna. Così, mentre tutti gli altri usano le proprie gambe, là si continua a pretendere di essere "trainati" e non si abbandona il proprio bue.

kennedy99

Lun, 27/05/2019 - 12:15

certo la colpa è del carissimo di maio e del caro signore con la barba che tutti i giorni a dire fesserie. e questi sono i risultati. chi è causa del suo male pianga se stesso e piu azzeccato di cosi.

onurb

Lun, 27/05/2019 - 12:16

Penso che non solo Di Maio debba essere messo in discussione, bensì tutto il sistema che lo assiste. Non credo che l'iniziativa, presa in campagna elettorale, di fare la guerra alla Lega e a Salvini sia stata una sua scelta personale. Penso piuttosto che sia derivata dal suggerimento che gli è stato dato dai principi della comunicazione pentastellata per tentare di recuperare lo svantaggio, accreditato dai sondaggi, del M5S nei confronti della Lega.

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Lun, 27/05/2019 - 12:21

se salta giggino i 5* propongono fico o di battista... un elettroato che dopo essersi tirati una martellata sugli zebedei pensa all'evirazione... bisogna fargli uno schemino per capire che l'italia della sinistra ne ha piene le scatole, escludendo quel 17% di tifosi che non usano il cervello quando entrano nella cabina elettorale.

Ritratto di karmine56

karmine56

Lun, 27/05/2019 - 12:27

Fico? Suicidio assicurato .

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Lun, 27/05/2019 - 12:31

Se dovesse cadere Di Maio che fine farebbero i vari amici introdotti ai ministeri? Ricordiamoci che per i suoi amici disoccupati e inseriti nel mondo del lavoro politico pagano gli italiani che non evadono.

agosvac

Lun, 27/05/2019 - 13:05

Il vero processo i 5 stelle non lo devono fare a Di Maio bensì a Grillo e Casaleggio perché sono solo loro che hanno fatto questo programma di Governo così sballato! Non è Di Maio che ha perso queste elezioni, è il movimento 5 stelle guidato da loro , grillo e casaleggio!!!

Jon

Lun, 27/05/2019 - 13:25

Il Primo da esiliare e' FICO..pessimo soggetto per una Camera dei Deputati...Vergogna Italica..

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 27/05/2019 - 13:41

Gli faranno le scarpe,come è giusto che sia. I brocchi vengono sempre a galla,prima o poi. Il suo futuro? BROCCHE E SUCCO DI LIMONE allo stadio San Paolo.

Popi46

Lun, 27/05/2019 - 13:45

Di Maio è solo il mandato, incapace,inconcludente,ignaro di tutto e di più sulla macchina dello Stato, in parole povere....la vittima sacrificale. Ammesso (e non concesso) che i parlamentari grillini ne abbiano la possibilità, i mandanti dovrebbero processare, il grillo delirante ed il Casaleggio silente, ma incassante,i voti,naturalmente

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 27/05/2019 - 14:00

Di Maio può sempre ribaltare le sorti dei 5 stelle tornando alla decisione iniziale, per cui era al vertice dei consensi, di dare l'impeachment al Mattarella, il quale, col tradimento della democrazia, tratteneva per il fallimentare PD: Il Governo d'Italia (col sottomesso Conte), e i soldi d'Italia (con l'infido Tria), la Politica estera d'Italia (l'inetto Moavero), e le FFAA d'Italia (l'incompetente, senza vergogna Trenta). Ora, il guaglione di Pomigliano avrà i coraggio necessario per schierarsi dalla parte del Popolo? Ne dubito, perché se uno il coraggio non ce l'ha, mica se lo può dare.

ceo50

Lun, 27/05/2019 - 14:32

Dio salvi Di Maio, per il momento. ancor un anno di Giggino alla guida dei 5S e questo inutile e ridicolo carrozzone di incapaci si autoestinguerà e nessuno ne sentirà la mancanza. Giggino, un buffone senza il barlume di un'idea, il niente fatto politica, solo annunci a seconda di come tira il vento, nessuna coerenza e nessuna capacità di agire. quando un movimento si fa guidare da una nullità come lui non ha alcuna speranza di sopravvivere

Giorgio Rubiu

Lun, 27/05/2019 - 16:48

Il motivo del fallimento del M5* non è Di Maio, bensì il M5* stesso. Il vuoto torricelliano dietro la facciata costruita sui gioiosi "Vaffa Day" dove ognuno poteva dire Vaffa a tutti certo di non metterci la faccia in quanto mimetizzato nell'anonimità della folla. Una volta andati al Governo sono cessati i "Vaffa" e sono apparse le prime crepe. E' sintomatico che il M5* abbia perso il una quantità di suffragi esattamente identica alla quantità di cui si è arricchita la Lega. Di Mayo sarà l'agnello sacrificale perché Grillo e Casaleggio non ammetteranno mai le pochezze (proprie e del M5*) come causa del loro crollo elettorale.

SAMING

Lun, 27/05/2019 - 17:14

Salvini farebbe bene, in questo momento, a calare l'asso di bricola e chiedere la testa di qualcuno e soprattutto mirare alla sostituzione di Conte con persona di ben altro spessore.

agosvac

Lun, 27/05/2019 - 17:36

Egregio saming, Salvini non può fare quello che lei, giustamente , suggerisce per lealtà istituzionale nei confronti del Presidente della Repubblica: dovrebbe essere Mattarella a prendere certe iniziative, non il Ministro dell'Interno.

Ritratto di Sniper

Sniper

Lun, 27/05/2019 - 17:43

Di Maio dovra` trovare lavoro. Sta gia` ritoccando il suo curriculum. Una desolata pagina bianca, che tale restera`. Capito ora perche' spingeva per il reddito di cittadinanza?

Ritratto di Sniper

Sniper

Lun, 27/05/2019 - 18:24

Giorgio Rubiu - Lei ha capito tutti i capitoli della storia, ma le manca l'abilita` di congiungerli logicamente e trarne le conclusioni. Anche la storia (minuscolo) della politica italiana si ripete. Renzi vinse col 'vaffa' (rottamazione), e poi crollo` miseramente sul proprio vuoto di contenuti. Lo stesso (come appunto dice lei) per i 5*. Quello che lei, come molti altri, non vede, e` che Salvini ha lo stesso problema. Ma Salvini e` piu` scaltro degli altri due, e finora e` riuscito a cavarsela camuffando il proprio vuoto di contenuti tangibili, di cui e` perfettamente conscio, con una campagna elettorale lunga un anno. Ora deve creare sostanza. Vedremo cosa si inventa per tirare a campare ancora.

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 27/05/2019 - 18:45

Parlare di leadership di Di Maio nella fattispecie mi sembra una vera esagerazione. Come leader questo bibitaro è stato di una nullità inaudita. Ma Conte il ´Conte Travicello' che fine ha fatto? Con che faccia di tolla si può ora esibire nei vari consessi? Un burattino come questo non s'era mai visto. Pinocchio in confronto era una figura sublime ed esemplare. Ma ci rendiamo conto che l'Italia con un Governo do si esibiscono due cialtroni come Di Maio e Conte viene messa alla berlina e fa una figura vegognosa e scandalosa?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 27/05/2019 - 22:14

Certo che per onestà intellettuale dovrebe dimettersi. Comunque sta alla sua coscienza. Per altri politici, in identiche situazione, è stato tra i primi a chiederne le dimissioni. Per coerenza...visto che si atteggiano a duri e puri, ma solo a parole.