M5s raccoglie le briciole. Governo sempre più leghista

Al ballottaggio gli elettori grillini si sono mostrati disponibili a votare il centrodestra per isolare il Pd

Attenzione, caduta roccaforti. Nel secondo round delle Comunali il centrodestra lancia l'assalto ai feudi rossi della Toscana, patria dell'ex premier Matteo Renzi e del suo Giglio magico. Un'impresa impensabile fino qualche anno fa, ma l'onda azzurra è tale da travolgere anche gli ultimi avamposti di una regione che, come in Umbria, vede cambiare, elezione dopo elezione, il proprio dna profondo e le proprie amministrazioni, battezzando una serie di inedite «prime volte».

Così nel ballottaggio della prima domenica estiva dell'anno il centrodestra fa la storia e conquista in una sfida all'ultimo voto Siena, Pisa («A Pisa si sta raddrizzando anche la Torre» scherza in diretta su Twitter il leghista Claudio Borghi che poi annuncia «Pisa libera!») e Massa, con l'aggiunta di Terni dove la trazione leghista si fa sentire in maniera importante. Senza dimenticare Cinisello Balsamo - risultato questo davvero clamoroso - che passa al centrodestra dopo 70 anni di dominio rosso incontrastato. Una serie di colpi simbolici e da ko che danno la misura del rigetto dell'elettorato di centrosinistra verso i propri rappresentanti (a Pisa avevano tentato di scuotere il corpaccione rosso della città Walter Veltroni e Paolo Gentiloni senza risultati, mentre i veri pienoni erano stati appannaggio di Matteo Salvini).

L'altro aspetto chiave di questo turno di Amministrative è la conferma dello sbilanciamento della coalizione gialloverde sul lato leghista. Lo strapotere salviniano all'interno del governo e la forza del Carroccio sui territori scava un solco profondissimo tra le due forze politiche, con la Lega che acquisisce ulteriore forza e il Movimento Cinquestelle che esce dalle Comunali decisamente indebolito rispetto al risultato delle Politiche. Da notare in questo senso la vittoria del primo sindaco leghista a Terni che sconfigge un candidato del Movimento Cinquestelle.

Gioisce anche Fratelli d'Italia, soprattutto per il risultato toscano, con Giovanni Donzelli che rivendica la vittoria della «destra-centro» e mette nel mirino le elezioni regionali del prossimo anno per «cambiare davvero la storia della Toscana».

I Cinquestelle possono consolarsi con la vittoria a Imola, altra roccaforte strappata al Pd, e a Pomezia. Il centrodestra vince a Sondrio, Viterbo, Ragusa. A Messina si aggiudica la vittoria Cateno de Luca, esponente centrista schierato con una lista civica contro un esponente di centrodestra classico. I Cinquestelle vincono ad Avellino mentre a Imperia Claudio Scajola ottiene una rivincita personale riuscendo a sconfiggere il candidato di centrodestra, dimostrando il suo legame con il territorio e candidandosi a essere una sorta di spina nel fianco per il governatore Giovanni Toti.

In generale la novità più evidente che emerge è quella della disponibilità dell'elettorato dei Cinquestelle a votare i candidati di centrodestra al secondo turno (come fatto dall'elettorato di centrodestra in ottica anti-Pd in passato e come ad esempio avvenuto a Roma con la vittoria di Virginia Raggi al secondo turno su Roberto Giachetti). Questa volta in alcune città dove i grillini non erano in campo non è arrivata la richiesta di disertare le urne.

Il centrodestra può esultare portando a casa la vittoria tra candidati ufficiali (6) e civici (3) in 9 capoluoghi su 14. Dove il centrodestra paga un prezzo e butta via possibili vittorie è dove prevalgono i personalismi, le microliste, le faide locali. Una conferma ulteriore dell'unità come precondizione per la vittoria.

Commenti

venco

Lun, 25/06/2018 - 11:03

Certamente, il blocco dell'immigrazione clandestina è una cosa che tutti gli italiani normali vogliono.

flip

Lun, 25/06/2018 - 11:12

può darsi che i grillini abbiano preferito salvini al pappamolla cacciaballe di maio.

Nick2

Lun, 25/06/2018 - 11:16

Nel governo contano i numeri del 4 marzo: Lega 17,5% M5S 33%, PD 19%. Il Parlamento, fino a nuove votazioni non cambia! Se dovesse cadere questo governo e si trovasse un accordo M5S - PD, la legislatura potrebbe proseguire fino al termine, nel 2023, senza che nessuno possa gridare al golpe. Se dovessimo tornare al voto, allora sì, cambierebbero gli equilibri. Ma bisogna stare attenti, l'elettorato è volubile, molto volubile e già sentiamo il fiato dei mercati sul collo...

Holmert

Lun, 25/06/2018 - 11:17

Il problema non è Di Maio ed il suo 5stelle,che perde voti. Il problema che va risolvendosi è invece la caduta verticale del PD ex PCI,la tenie dei popoli. Sondaggi lo danno al 4%. Questa è una notizia da farsi prestare la cantina di Valdobbiadene, per stappare tutte le bottiglie di prosecco ivi custodite e brindare congiuntamente con tutti i moderati,alla buona novella. Quelli che hanno rovinato l'Italia tutta stanno per sparire. Ed anche in Europa spariranno,come già si avverte. Ad maiora!

Ritratto di Nitrogeno

Nitrogeno

Lun, 25/06/2018 - 11:18

Sarà così, forse è così. Ma non cercate ossessivamente l'"ago nel pagliaio" per far cadere questo Governo, sù fate i bravi, no? In fondo gli Italiani mica possono sapere quanto sarebbe durato un Governo di Centro Destra "raccogliticcio", costretto poi ad elemosinare la Fiducia in Parlamento magari al PD. "Fate i bravi se potete"...ecchkzz

ex d.c.

Lun, 25/06/2018 - 11:21

Il M5S è un castello senza fondamenta che crollerà velocemente. Quello che preoccupa è Salvini, personaggio che sta seguendo le impronte di Renzi

ginobernard

Lun, 25/06/2018 - 11:23

importantissimo che la base del M5S stia decretando la disfatta della idea di inciucio di Fico ... finalmente si capisce quanto male può ancora fare il PD al paese. Salvini lo manda direttamente dio per salvarci. Come ha mandato Trump negli USA d'altra parte.

Ritratto di Lady Bird

Lady Bird

Lun, 25/06/2018 - 11:26

se si dovesse andare alle elezioni domani, i grillini sfasciavetrine col cravattino prenderebbero quanto gli inetti di leu...

paràpadano

Lun, 25/06/2018 - 11:40

A forza di remare contro il popolo Italiano a tutto vantaggio dei rifugiati , rom e cooperative si pagano le conseguenze ed è giusto così.

Ritratto di DVX70

DVX70

Lun, 25/06/2018 - 11:44

Devo dire che, in tutta sincerità, mi dispiace per il mezzo flop del M5S. Bisogna riconoscere che Di Maio, fino a questo punto, si è dimostrato un alleato assolutamente leale ed affidabile; avrebbe sicuramente meritato di più.

Ritratto di orcocan

orcocan

Lun, 25/06/2018 - 11:46

Ecco un altro aspetto che non sono mai riuscito a comprendere. Com'era possibile che nelle tre regioni cosiddette rosse la sinistra sia stata ininterrottamente al potere dal 1946? 70 anni che nemmeno un regime dittatoriale... Perfino nell'altra cosiddetta regione bianca del Veneto ci sono stati cambiamenti con ripetuti scambi di amministrazioni.

Ritratto di gattomannaro

gattomannaro

Lun, 25/06/2018 - 11:51

"Una conferma ulteriore dell'unità come precondizione per la vittoria.". Giusto ma..... Vero anche che il M5S NON FA parte della coalizione di Centrodestra. Vero anche che la Lega FA parte della coalizione di Centrodestra (in questa tornata elettorale si è vinto INSIEME). Allora perché instillare inutilmente zizzania tra M5S e Lega? E'come dire "gli amici dei miei amici sono miei NEMICI". Farlo, serve solo al PD. A meno che....."i nemici dei miei amici sono miei AMICI".

Ritratto di MaddyOk

MaddyOk

Lun, 25/06/2018 - 11:51

M5s è fortissimo ma in questo momento l'immigrazione rappresentava il problema più urgente. Tutti i giornaloni e le Tv allineati sulla stessa direttiva: non possiamo più batterli, quindi l'ultima speranza e farli litigare tra di loro. Di Maio e Salvini, NON FATEVI CONDIZIONARE siete in una botte di ferro, avanti con il programma.........

OttavioM.

Lun, 25/06/2018 - 12:01

Il M5S si presenta da solo con una lista,il CDX si presenta con più partiti tipo Forza Italia,mica solo con la Lega e in più le liste civiche che sono state un cavallo di battaglia di Berlusconi.E' ovvio che chi si presenta da solo fa più fatica a raggiungere il ballottaggio.Dopodichè quando il 5S raggiunge il ballottaggio in genere lo vince.Quindi parlare di trionfo della Lega come se si presentassero da soli è sbagliato,ci sono anche FI e FDI che portano voti.Infatti dove la Lega è andata sola tipo Fiumicino e Brindisi è rimasta fuori dai ballottaggi.

routier

Lun, 25/06/2018 - 12:18

Quando si governa male i risultati elettorali sono facilmente prevedibili. Mica ci vuole la sfera di cristallo!

DRAGONI

Lun, 25/06/2018 - 12:19

Infatti il pd, ovvero i catto comunisti, è il male dell'Italia come abbiamo dovuto oggettivamente assaporato sulla nostra pelle.Il "pd + Napolitano" hanno messo a ferro e fuoco, non solo politicamente, l'Italia.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 25/06/2018 - 12:21

Iterpretazione fantasiosa , la verità è che anche a livello locale il governo M5s-lega è apprezzato mentre il PD non è pervenuto e FI agonizza.

Rotohorsy

Lun, 25/06/2018 - 12:25

Da qualche tempo si avverte una linea editoriale de Il Giornale rimarchevole delle eventuali criticità del governo, quasi tifosa di un possibile sfascio del patto 5Stelle-Lega.. Nulla di nuovo, considerando la totalità dei media nazionali. Fortunatamente si sta sperimentando la marginalità dei media "classici" e l'importanza della comunicazione a mezzo i cosiddetti social, forum, blog, ecc.

bremen600

Lun, 25/06/2018 - 12:29

OGGI E'UNA GRAN GIORNATA.PIOVE MA PER ME C'E' IL SOLEEEEEEEEEEEEE.

valerie1972

Lun, 25/06/2018 - 12:30

Siena era troppo occupata a fare il pride. Speravano che la gente che vota col cxlo fosse molta di più.

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Lun, 25/06/2018 - 12:41

Ma secondo voi c'è c'è un cane di giornalista che ha indagato del perché del no di Mattarella al Centro Destra per formare il Governo che oggi da ragione col voto?

peter46

Lun, 25/06/2018 - 12:44

Complimenti De Feo...analisi perfetta:PD espugnato nei suoi feudi,Lega che 'acquisisce più forza' e 'conferma lo strapotere salviniano',FDI che 'gioisce' dopo sto turno,m5s che malgrado soliti comportamenti da elezioni locali riesce anche a 'racimolare' qualche sindaco e...dove ca...volo è finita FI?Non le sembra di essersene proprio scordato della sua 'esistenza'?E tanto da essere superata in eletti e voti financo da FDI?

bremen600

Lun, 25/06/2018 - 12:52

Il fatto che imola e parlo solo di imola sia andato ai 5 stelle è una vittoria mondiale.imola era la testa del grande polipo (centrale operativa di tutte le coop) con una miriade di tentacoli comunisti e avvinghiati che era impossibile eliminarli.Diciamo che la spectre (società criminale) al confronto non era nulla.

Duka

Lun, 25/06/2018 - 14:02

Il nuovo BULLO ballista targato 5S ha capito che fine fanno i ballisti come lui ed un suo predecessore targato PD?

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Lun, 25/06/2018 - 14:18

Se ripenso che c'era su questo giornale tanta gente, anche autorevoli giornalisti o politici di Forza Italia, che dicevano che la Lega sarebbe stata la ruota di scorta del M5S. Ecco, se ripenso a quelle improvvide dichiarazioni, che sorridere amaro per me. Ed io, che ho la rara capacità di vedere sempre come stanno veramente le cose e di vedere lontano nel tempo, dicevo che invece la Lega sarebbe stata socio alla pari del M5S. Con possibilità, alla lunga, di diventare socio dominante. Adesso si ha una Lega che domina dappertutto e anche nell'azione di governo. Può far inorridire tante teste bacate, ma Salvini è il dominatore assoluto della nostra politica. Vadano a nascondersi le teste limitate che parlavano della Lega come del ruotino di scorta del M5S.

vince50

Lun, 25/06/2018 - 14:34

Per il semplice fatto che alla fin fine,ciò che conta è di avere il riferimento di un uomo che dimostra di esserlo.Qualcuno in cui credere e che meriti la nostra fiducia,il classico maschio Alfa e di certo non ominicchi falsi del Pd.

peter46

Lun, 25/06/2018 - 14:35

bremen600...auguri dai x Imola,certo!Ma un ringraziamento a Silvio che ha reso liberi anche i pochi 'restanti' elettori dopo che il 'grosso' se n'era già andato nel 1° turno non sopportando la presenza,a chiusura della campagna elettorale,di galliani,galliani suo sostituto ca...volo,non vuoi darlo?E così dai 12.359 delle politiche era passata la FI...a 1.127 del 1°turno delle comunali(e meno male che la Bernini si è...prodigata,che altrimenti...). Diciamoci la verità:le due concorrenti hanno superato la percentuale del primo turno,peccato però che la sx si è appioppata il 3,75% di FI e la grillina il 15% della lega:ed amen per la sxtra.

peter46

Lun, 25/06/2018 - 15:10

Alsikar...al massimo,ma proprio al minimo del massimo...sarai stato dietro il carro dei 'pochi' certo che prima di te avevano cercato di incul.carlo ai riottosi...va be! dai,alla pari dei pochissimi.E non insistere che 'carta canta'.

carlottacharlie

Lun, 25/06/2018 - 15:18

La capacità premia sempre.Gli incapaci sono sempre perdenti e questo paese ha bisogno di polso fermo in ogni ganglio dell'amministrazione per poter uscire dal limbo in cui ci hanno cacciati i vari cretinetti da ben 40anni a questa parte. Spero in Salvini e nella Lega futura quando non dovremo spartire il governo con chicchessia. Far decidere ad un partito solo senza tante palle al piede che remano contro essendo incapaci di pensiero e autonomia.

mzee3

Lun, 25/06/2018 - 15:23

ginobernard@@@ lasci stare dio(almeno lo scriva con la maiuscola!)..Le ricordo che gente della sua stessa elevatura(???) culturale definì Mussolini l'uomo della provvidenza e se non erro anche Putin definì Berlusconi uomo mandato da Dio...non mi pare che abbia fatto miracoli!

bremen600

Lun, 25/06/2018 - 18:06

peter46 ascolta, imola era diventata soffocante e dopo 74 anni di oppressione,spocchia,saccenza,arroganza e impunità comunista i cittadini non ne potevano più.la gente non sapeva più come uscirne,avrebbero votato anche il mago otelma pur di non vedere più il pd.neanche l'AVANA di Fidel era paragonabile a IMOLA.IL 25 GIUGNO 2018 E' LA FESTA DELLA LIBERAZIONE.

peter46

Lun, 25/06/2018 - 20:29

bremen600...ti ascolto e sono d'accordo.E' con simpatia ti dico che forse dovresti,continuando,indossare il pannolone,caso mai la gioia 'trasbordasse'...ed io sono più che contento dell'avvenuto', però...stavo dicendo altro.Se passato il primo turno con il solo 29,29% contro il 42% della sxtra la grillina ha ribaltato la 'sua' situazione ed al secondo turno ha quasi doppiato se stessa arrivando al 55,44% contro il 44,56% della rivale,chi ca...volo glieli ha portato quei voti(6.000) se non la lega e forse fdi?Perchè è fuori discussione che Fi ha votato la sxtra che appunto ha aumentato proprio della quantità di voti che fi aveva preso al 1° turno.NB.Ahiahi.à...non mi parlare di festa di liberazione x favore che oggi non sono 'recepente' da quell'angolo.