Ostia, ira di Spada per gli arresti: "Lontani dai figli per reati inventati"

Poi arriva l'attacco del senatore Stefano Esposito: "‎Casapound ad ‪#‎Ostia abbracciato al capo clan Spada. Loro abbracciano la mafia, il ‪#‎pd la combatte”.

La famiglia mafiosa Spada di Ostia subisce 10 rresti e scoppia la polemica. Roberto Spada su Facebook, commenta: "Le accuse mosse per le case popolari fanno ridere", mentre pubblica parte dell'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Roma su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia. Secondo gli investigatori, infatti, la famiglia Spada gestisce il business delle case popolari ad Ostia Ponente.

Spada,che aveva raggiunto la notorietà per il sequestro della scuola di danza Femus Art School sgomberata due volte ad Ostia Nuova, poi rincara la dose e scrive: "La cosa brutta è che gli arrestati hanno tutti i bimbi piccoli a casa. Sono stati allontanati dai propri figli per un reato inventato. Se uno fa un reato sa a cosa si va in incontro, ma non si va in galera per un presunto reato inventato". In pochi minuti il post raggiunge oltre 60 "like" tra cui anche quello di alcuni esponenti di CasaPound del X Municipio. E a tal proposito il senatore Stefano Esposito, commissario straordinario del Pd ad Ostia, ha pubblicato su Twitter una foto accompagnata da questo commento: “ Marsella leader ‪#‎Casapound ad ‪#‎Ostia abbracciato al capo clan Spada. Loro abbracciano la mafia, il ‪#‎pd la combatte”.