"Mai con Grillo, è banderuola Berlusconi tagli fuori il Pd"

Il segretario della Lega: no intese con M5S. E al Cavaliere dice: "Il leader del centrodestra va scelto dagli italiani"

Roma - «Un'alleanza con Berlusconi? Solo se esclude collaborazioni con Renzi e col Pd»: a dirlo il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini. Che su Grillo, invece, non ha dubbi: «Escludo intese».

Di recente ha detto che il centrodestra, così, è finito. Non vede spiragli?

«Non finché ci si approccia alla campagna elettorale dicendo che non si esclude il governissimo con Renzi. Io lo escludo, invece, anche perché di rivedere al governo Alfano, Verdini, Cicchitto, non ho nessuna voglia».

Eppure, in alcune regioni la formula dell'unità funziona.

«Abbiamo ampiamente dimostrato che stiamo governando bene in Veneto, Lombardia e Liguria. Dove la Lega amministra e il centrodestra è compatto si funziona bene».

Berlusconi dice «no» al voto anticipato e ha annunciato la sua candidatura. Che ne pensa?

«A Berlusconi dico che non esiste che ci si debba candidare per diritto divino. Io mi auguro che Strasburgo lo riabiliti. Però, poi, chi guida la coalizione e qual è il programma? Il candidato del centrodestra lo devono scegliere gli italiani».

Quindi quali sono i presupposti per un ripensamento?

«Che si escluda qualsiasi collaborazione con Renzi e col Pd. E poi nel programma sull'Europa e sull'euro patti chiari, amicizia lunga».

Qualora le fosse chiesto, sarebbe pronto a essere leader di una coalizione di centrodestra?

«Sono pronto, abbiamo programmi e squadra. Chiunque lo farà dovrà, però, avere l'ok degli italiani con un passaggio preliminare: il voto».

Pensa che Renzi sia pronto a ricandidarsi?

«Ahimé, stando alle dichiarazioni sì, è pronto a tentare di occupare di nuovo la sua poltrona».

E di Beppe Grillo che pensa?

«Che è una banderuola. Il governo a Roma è disastroso e non solo quello. In Europa hanno cambiato due partiti in due giorni, sull'immigrazione hanno depenalizzato il reato di immigrazione clandestina votando con il Pd e quindi che rapporto vuoi averci?».

Quindi esclude una possibile alleanza?

«Io non sono per le alleanze un tanto al chilo pur di governare. Ci deve essere un programma omogeneo. Mi stupisce che in Europa Forza Italia si sia alleata con quelli che si erano alleati con Grillo settimana scorsa. Visto che Berlusconi di Grillo ne dice peste e corna. E poi Tajani ha preso i voti dei liberali, che sono quelli che hanno aperto la porta a Grillo settimana scorsa, anche se solo per un giorno e sono sostenuti da Monti e da Prodi. Quindi io come faccio ad allearmi a Roma con un partito che a Bruxelles chiede i voti agli amici di Monti e di Prodi?».

Legge elettorale: ha detto che preferisce il Mattarellum. Perché?

«Perché è già stato usato in passato e ha funzionato facendo vincere sia il centrodestra e il centrosinistra. Però io sono disponibile ad approvare qualsiasi legge elettorale pur di andare a votare il prima possibile».

Tajani è il nuovo presidente europeo. Lei cosa ha votato?

«Ho sostenuto il candidato del mio gruppo e all'ultima votazione mi sono astenuto. Mi dispiace Tajani abbia vinto con i voti di Forza Italia, che per una poltrona ha chiesto voti agli amici di Prodi e Monti. Così non fa bene all'Italia e non è la strada per un'alleanza con la Lega».

Dell'attuale governo italiano che pensa?

«Che è un governo abusivo, il quarto non eletto».

Infine, come risolverebbe il problema immigrazione?

«Chiederei a Marina militare e Guardia costiera di soccorrere chiunque, ma li rimanderei tutti indietro. Oggi spendiamo 4 miliardi 227 milioni per i migranti, di cui solo 112 milioni di contributi europei».

Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 18/01/2017 - 09:06

Parole chiare!!!....Circa la dichiarazione:"«Che è una banderuola. Il governo a Roma è disastroso e non solo quello. In Europa hanno cambiato due partiti in due giorni, sull'immigrazione hanno depenalizzato il reato di immigrazione clandestina votando con il Pd e quindi che rapporto vuoi averci?»....Salvini si ricorda bene,che in quall'occasione M5S,era in allegra compagnia di 14 senatori di FI,laddove 19 si erano astenuti,e SOLO 8 avevano votato come Lega e FdI!!!Ricordiamocelo,quando si parla di "banderuole"!!!!

titina

Mer, 18/01/2017 - 09:10

A me piacerebbe che i politici parlassero dei loro programmi e non pensassero sempre a criticare gli altri. Non è che denigrando gli altri si dà l'impressione di essere superiori a loro, anzi mostrano il loro squallore.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mer, 18/01/2017 - 09:28

Non sono leghista ma GRANDE SALVINI

Ritratto di combirio

combirio

Mer, 18/01/2017 - 09:38

Bene! Direi che aver le idee chiare è faticoso a farlo capire, ma alla lunga paga. Non ci starebbero nemmeno male le primarie nel CDX giusto per non farsi trovare impreparati. Ovviamente non con la formula PD dove cani e porci votavano anche 10 volte pagando 2 euri. Ricordiamoci come si è imposto Renzino! Infatti non poteva finire peggio. Più debito pubblico, più tasse, meno lavoro, più Aziende che vanno via e più clandestini. Una meraviglia! Un sistema di voto che penso sia personale, potrebbe essere trattare un voto come una transazione bancaria con un software certificato. Un Gazebo, un notebook, un documento di chi vota. Non perderemmo un voto! Addio a scatoloni e schede nelle strade come a Napoli.

Ritratto di combirio

combirio

Mer, 18/01/2017 - 09:49

….aggiungo anche se il votante si presenta con la tessera sanitaria e si ha un lettore tipo supermercato, non ci sarà più bisogno di un povero Cristo che deve scrivere per un quarto d'ora e si potrebbero eliminare file chilometriche. Su Grillo vorrei dire auguriamoci che non sia una nuova sinistra sotto mentite spoglie.

geronimo1

Mer, 18/01/2017 - 09:53

GRANDE SALVINI, assolutamente...!!!! Lo stanco Cavaliere non si rende conto che gli abbracci mortali con il PD porteranno Forza Italia allo 0,50%.....!! Non servono piu' ammucchiate degli anni '80, ma linee precise che convincano gli elettori...!!!! Donald e la Marine insegnano....coerenti con la linea, non opportunisti come quelli (gli Alfano, i Verdini...)che ha sempre imbarcato il Cavaliere...!!!!!!!! Senno' gli elettori, confusi tra "LOLITE" ed avventurieri scappano...!!!!!!!

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Mer, 18/01/2017 - 10:08

Salvini ha pienamente ragione! D'altronde è ormai certo che l'ultraottantenne Berlusconi si preoccupa solo delle sue aziende e ha bisogno dell'aiuto del Governo per contrastare scalate internazionali (Vivendi) o per evitare leggi ostili che le penalizzino. Alle prossime elezioni vincerà il M5S ma l'alleanza PD+FI sarà l'unica ad avere i numeri per governare. I giochi sono già fatti, non a caso Verdini è già stato liquidato!

donzaucker

Mer, 18/01/2017 - 10:09

Ancora con il governo non eletto? Ignoranza pura!

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mer, 18/01/2017 - 10:27

Pienamente d'accordo!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 18/01/2017 - 10:51

Bravo, Matteo! Si può tranquillamente andare al voto senza partecipare ad ammucchiate suicidarie con chi è interessato soltanto al futuro della propria azienda.

nerinaneri

Mer, 18/01/2017 - 11:01

...iniziata la parabola discendente di questo zotico...bossi in confronto era un nobile...

Ritratto di DONCAMILLO7

DONCAMILLO7

Mer, 18/01/2017 - 11:09

Salvini non vuole vincere.. vuole restare all'opposizione a sparare balle .. e continuare a vivere come una zecca sulle nostre spalle ..ed e' dagli anni 90 che lo fa'!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 18/01/2017 - 11:14

nerinaneri un consiglio vada a farsi controllare la vista da uno bravo,secondo me lei vede solo coi suoi pensieri.

igiulp

Mer, 18/01/2017 - 11:24

Vogliamo capirla che un Berlusconi al governo sarà sempre e solo ricattabile?

DuralexItalia

Mer, 18/01/2017 - 11:55

Ma Salvini ci è o ci fa? Il Cavaliere ha solo una chance di contare ancora qualcosa: accordo col PD per una legge elettorale di stampo proporzionale ed accordo stile grosse koalition alla tedesca, per essere perno decisivo col 10 % circa dei voti nazionali nel prossimo parlamento. L'alternativa sarebbe quella di partecipare ad una ri-edizione del patto FI-An-Lega nord bossiana in salsa moderna con qualche valore di forza oggi a vantaggio di Salvini e non più di Berlusconi. Quindi: tra fare il comprimario a Salvini ed essere decisivo nell'alleanza col PD, per Berlusconi cosa conviene di più? E per favore non parlatemi di coerenza o altro... in politica esiste l'opportunità e basta. In questo il Cavaliere è maestro, altro che Salvini e Meloni in ottica lepenista...

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 18/01/2017 - 11:55

----queste sono beghe da cortile del centro destra -per vedere chi tra i due ce l'ha più lungo e deve comandare----ma a salvini consiglierei di vedere prima di tutto se è ancora il capo della lega-dal momento che il suo mandato come segretario è scaduto e lui fa il finto tonto quando si parla di indire il congresso della lega---magari si sveglia dal sogno e scopre di non essere più manco segretario-----hasta

VittorioMar

Mer, 18/01/2017 - 11:58

...LINEE CHIARE E PROGRAMMI CHIARI!!...agli elettori non piacciono i "CONTORSIONISMI" e i SALTI MORTALI AVANTI E INDIETRO e in particolare " PERSONAGGI CHIACCHIERATI e ONDIVAGHI"!!!

DuralexItalia

Mer, 18/01/2017 - 12:30

... e chiaramente la mia riflessione era dal punto di vista di Berlusconi e di Forza Italia (con buona pace di Brunetta e la sua antipatia viscerale per Matteo Renzi...). Il mio punto di vista personale è che queste ricette di compromesso col PD, siano sorpassate dai tempi e che all'Italia oggi serva nuova linfa ma dal punto di vista del Cavaliere non c'è alternativa: o contare qualcosa o essere a traino di altri. Conoscendo il caratterino, la scelta sua è scontata...

ziobeppe1951

Mer, 18/01/2017 - 12:42

elkid...11.55...se ti svegli dal lungo letargo, scoprirai che non si vota da sei anni e che gentiloni come i suoi predecessori non sono più neanche "premier"...@nerinaneri...11.01...vedo che ti piacciono i tardoni

Miraldo

Mer, 18/01/2017 - 12:43

D'accordissimo con Salvini. Che Berlusconi e Grillo siano due ciarlatani è cosa risaputa..............

routier

Mer, 18/01/2017 - 13:27

Finché Grillo e i cinque stelle rimarranno ondivaghi sul grosso problema dell'immigrazione selvaggia, rimarranno confinati in un limbo politico che non li porterà da nessuna parte.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 18/01/2017 - 13:29

Per quelli che qui hanno continuato a scrivere per mesi che i soldi per i FINTIPROFUGHI ce li da l'Europa, nella risposta finale, PIU CHIARO DI COSI NON SI POTEVA DIRE. AMEN

nerinaneri

Mer, 18/01/2017 - 13:32

ziobeppe1951: sotto 2 metri...capisci o faccio disegnino?...

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 18/01/2017 - 13:33

Titina carissima 9e10,se mi mandi il tuo IBAN ti invio 17 €uroo per comperare il libro SECONDO MATTEO dove nel capitolo finale da pag.223 a pag 230 potrai leggerti il programma di governo della Lega e di Salvini!!! AMEN.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 18/01/2017 - 13:36

Elpirl carissimo 11e55, sai perche NON si fa il congresso della Lega, perche per la BASE sta bene cosi, con Salvini segretario, gli unici a NON volerlo siete TU e BOSSI!!! AMEN.

Massimo

Mer, 18/01/2017 - 13:43

Salvini e la Meloni confermano sempre, ad ogni intervista, una linea coerente che il Cav, purtroppo, oggi non ha. La coerenza alla lunga paga e il risultato di Roma lo conferma. Il terzo polo non sarà quello dei "moderati", che faranno la fine di Marchini, ma quello della Federazione Identitaria e Sovranista con Lega, Fratelli d'Italia e la parte migliore di Forza Italia.

donzaucker

Mer, 18/01/2017 - 14:19

@ziobeppe1951 - Elezioni politiche italiane: 24 e 25 febbraio 2013. Costituzione Art. 60 "La Camera dei deputati e il Senato della Repubblica sono eletti per cinque anni" Nuove elezioni Febbraio 2018.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Mer, 18/01/2017 - 16:24

Adesso, ancora di più dopo l'elezione dell'europeista Tafani, un bivio aspetta Berlusconi : avere un minimo di dignità politica e togliersi di mezzo oppure andare a fare il tappetino di Renzi, Alfano e Verdini. Purtroppo FI è alla deriva: mancano idee, programmi, chiarezza, coraggio e, tra un po', diminuiranno anche gli scarsi consensi che rimangono, quelli che servono per darsi qualche aria di esistere ancora.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 18/01/2017 - 17:03

Mi pare che la destra stia marciando verso il disastro. In particolare FI sta puntando ad un accordo postelettorale con il PD, sulla strada già seguita da Alfano, ormai odiatissimo dagli elettori di destra, soprattutto quelli emotivamente più vicini a Berlusconi. Non si rendono conto, soprattutto Silvio e Salvini, che questa è la strada per riportare Renzi al governo ed a continuare, come nulla fosse accaduto, una politica manicomiale. Dovrebbero capire che la caduta di fiducia dell'elettorato anticomunista porterà gli elettori di destra a votare Grillo, l'unica porta anti-Renzi anticomunista aperta al loro voto. Quisque faber fortunae suae, ma questo è un brutto presagio.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 18/01/2017 - 17:07

Mi pare che la destra stia marciando verso il disastro. In particolare FI sta puntando ad un accordo postelettorale con il PD, sulla strada già seguita da Alfano, ormai odiatissimo dagli elettori di destra, soprattutto quelli emotivamente più vicini a Berlusconi. Non si rendono conto, soprattutto Silvio e Salvini, che questa è la strada per riportare Renzi al governo ed a continuare, come nulla fosse accaduto, una politica manicomiale. Dovrebbero capire che la caduta di fiducia dell'elettorato anticomunista porterà gli elettori di destra a votare Grillo, l'unica porta anti-Renzi e anticomunista aperta al loro voto. Quisque faber fortunae suae, ma questo è un brutto presagio.