Di Maio attacca sui vitalizi e accusa un parlamentare già morto

Il vice presidente della Camera promette di muoversi, ma non si informa prima

Un discorso accorato e un'accusa ben precisa, rivolta a quanti usufruiscono di quello che per Luigi Di Maio è un "privilegio medievale", ovvero di quel vitalizio che spetta per legge a chi è stato parlamentare della Repubblica.

Un invito al cambiamento da parte del vice presidente della Camera che si schianta con violenza contro una gaffe da manuale, quando Di Maio accusa anche "un tal Boneschi" che "ora prende 3.108 euro".

Avrebbe pur ragion Di Maio a dire che l'ex parlamentare Luca Boneschi, avvocato e militante con il Partito Radicale, gode di quel vitalizio nonostante sia stato al suo posto per solo un giorno: eletto il 12 maggio 1982 per sostituire Marcello Crivellini, dimissionario, e dimessosi il giorno seguente, con l'assenso dell'Aula.

Non fosse che Luca Boneschi è morto nell'ottobre dello scorso anno e che i vitalizi sono per definizione concessi "vita natural durante". Boneschi non ha dunque titoli per stare nella stessa categoria in cui Di Maio elenca "Scajola, Taormina e Laboccetta ma anche Ilona Staller, Vittorio Sgarbi, Ombretta Colli o Eugenio Scalfari".

Il vice presidente della Camera promette di agire immediatamente se il suo partito vincesse in Sicilia e di "combattere fino all'ultimo" anche a livello nazionale. Per quanto riguarda la correttezza delle informazioni da lui proposte, anche su quello c'è da lavorare ancora.

Commenti

titina

Lun, 17/07/2017 - 15:53

Bisogna vedere chi lo prende quel vitalizio, per reversibilità

Duka

Lun, 17/07/2017 - 16:26

Falla anche breve: IL VITALIZIO è la truffa di stato più vergognosa della storia operata da fannulloni cronici molti di loro ancora presenti nei palazzi- Il popolo ancora NON si ribella pur avendo sotto gli occhi ogni giorno le incredibili truffe legalizzate e/o di stato che intralciano la vita di tutti noi. Il movimento operaio è sparito ora ci sono solo dei mollaccioni senza palle.

Alessio2012

Lun, 17/07/2017 - 16:29

Che faccia da schiaffi! Si lamenta che gli altri prendono troppo... quando lui invece non dovrebbe prendere niente, perché non ha mai pagato un euro di tasse dato che è sempre stato nullatenente prima di entrare in politica!

Ritratto di Inhocsignovinces

Inhocsignovinces

Lun, 17/07/2017 - 16:38

ha scoperto l'acqua calda i liberatori e vincitori sono Talebani oscurantisti medievali che parlano di ponti e autostrade e non sono capaci a farli costruire,sono baronetti messi li da potenze straniere a succhiare il sangue dopo lo ius soli introdurranno primae noctis e il pluvia operimentum

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 17/07/2017 - 16:49

Fate schifo, invece di prendere la linea generale indicata vi andate ad imbucare su un errore non influente, Pro evasori e pro vitalizi, complimenti.

Ritratto di manasse

manasse

Lun, 17/07/2017 - 17:20

ma la reversibilità è stata tolta SI O NO!perchè se il titoòare è morto ma il vitalizio va agli eredi come credo che sia allora che gaffe è

mazzarò

Lun, 17/07/2017 - 17:49

Non sapete come attaccare il m5s e vi soffermate su queste sciocchezze. Ad ogni modo il discorso di fondo è validissimo: abolire i vitalizi. E il m5s è l'UNICA forza che si sta battendo per questo.

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 17/07/2017 - 18:08

---di maio fa l'ipocrita dei miei stivali----secondo lui perchè il governo gentiloni regge?---e non è caduto per esempio dopo il referendum?-- perchè più di 600 tra deputati e senatori sono alla prima legislatura-(molti grillini tra l'altro) -dunque hanno l’opportunità di avere un vitalizio- anche se non si tratta più dei 2300 euro che spettano tuttora per esempio a Eugenio Scalfari per la legislatura fatta nel 1968- ora parliamo di circa 1500 che equivale comunque alla pensione di un operaio che ha lavorato 40 anni--di maio vatti a nascondere---swag

stevenson46

Lun, 17/07/2017 - 18:11

Ma quale gaffe? Luca Boneschi ha percepito in 34 anni di vitalizio circa 1,4 milioni di euro, vitalizio che è reversibile per cui continuerà a essere percepito dall'eventuale coniuge superstite. In Sicilia ci sono casi in cui il vitalizio continua a essere percepito anche dai figli maggiorenni. E che dire dei vitalizi di artisti ex parlamentari da Cicciolina a Gino Paoli o multimilionari come Scalfari?

Iacobellig

Lun, 17/07/2017 - 19:15

TOGLIERE PARTE DELLA PENSIONE A QUELLI I CUI ASSEGNI NON SONO IN RELAZIONE A QUANTO VERSATO!

toni175

Mar, 18/07/2017 - 05:49

Di Maio non ha proprio sbagliato del tutto, come dice il«Regolamento per il trattamento previdenziale dei deputati» prevede che il vitalizio del parlamentare vada al coniuge superstite nella misura del 60%, più 20% per ogni figlio, oppure in mancanza di vedovi ai figli superstiti, oppure in mancanza di prole a fratelli e sorelle «che risultino fiscalmente a carico del deputato deceduto». A noi normali esseri a quando il 20% ai nostri figli?

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mar, 18/07/2017 - 06:29

Per favore Di Maio torrna ben a fare la maschera alla tribuna VIP dello stadio di Napoli. Li si che puoi esprimere a fondo le tue idee ee ffare prrooeti futuri per salvare il mondo. Vai CREMINO, vai. lol lol lol

pier1960

Mar, 18/07/2017 - 07:15

i 5 stelle, a differenza della "casta" non prendono il finanziamento pubblico (illegittimo perchè abrogato con referendum ma reintrodotto dalla "casta") e metà dello stipendio da parlamentari (sempre a differenza della "casta"). Magari queste cose vanno dette per dare una buona informazione......

falco41

Mar, 18/07/2017 - 09:02

Togliere i vitalizi non risolve il problema della crisi, ma sarebbe un vero gesto di DIGNITA' da parte dei nostri politici tutti. Allora chiedo: "ESISTE ANCORA IL SENSO DI DIGNITA'?".

mazzarò

Mar, 18/07/2017 - 10:26

Pur di andare contro il m5s difendete i vitalizi dei parlamentari. Siete la rovina dell'italia...

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Mar, 18/07/2017 - 14:32

Vabbè, non è aggiornato, ma il concetto rimane sacrosanto.