Di Maio bocciato, solo il 18% degli italiani soddisfatti economicamente

Se il 75% da un giudizio negativo, Salvini incassa voti a costi zero

Le maggiori preoccupazioni sono rappresentate da lavoro ed economia ma subito dopo dal welfare non garantito, in sintesi le deleghe del Ministro Di Maio. Secondo un sondaggio Ipsos gli italiani sono economicamente molto insoddisfatti tanto da dare un giudizio molto negativo (il 19%) ed abbastanza negativo (il 56%). Tutto questo potrebbe tramutarsi in voti persi e voti acquisiti specie se, in occasione delle Europee, gli italiani non avranno alcun reale segnale di cambiamento nel proprio portafoglio. La serenità ed il consenso si accrescono con i segnali concreti che per ora non giungono infatti, a proposito di priorità, dopo lavoro-economia e welfare, l’immigrazione è avvertita come tale solo dal 37% e con un possibile duplice risvolto. Il primo perché si potrà semplicemente ritenere più urgente un lavoro od uno stato sociale non garantito ed in seconda analisi perché la maggiore azione di questo governo si è concretizzata proprio per l’intraprendenza del ministro all’interno tanto da legare questione migranti a sicurezza, mesi fa preoccupante, ma oggi ritenuta tale solo dal 24% dei nostri connazionali.
Altro dato scaturito dal sondaggio Ipsos è quello sulla conflittualità dei due vice premier.

Se gli italiani non l’avvertissero, significherebbe ugual grado di fiducia. Quanto questa è maggiore, maggiore sarà l’entità del consenso come più sondaggi evidenziano tra i due partiti alleati nel governo giamaicano. Difatti per il 47% degli italiani Di Maio e Salvini non vanno d’accordo contro un 45 che ritiene che ci sia un clima sereno ed un 8% che non si esprime ma che potrebbe esser l’ago della bilancia in occasione delle consultazioni elettorali. Questo Salvini lo sa bene e, seppur dichiari unità d’intenti, è convinto che più ci sarà insoddisfazione su temi caldi di gestione cinque stelle, più consenso avrà lui e quella parte del centrodestra, suo alleato nelle regioni, che da mesi martella su rischio recessione ed impoverimento.

Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 16/01/2019 - 13:05

Non é una "semplice" insoddisfazione economica! E' lo sconforto nel vedere il "bel paese" sprofondare (non dico dove) sotto la guida di un governo che non é all'altezza dei suoi compiti, con al vertice alcuni elementi da barzelletta, tipo il "professore" delle chiacchiere ed il figlio di Papà Di Maio, due personaggi da spettacolo comico, politicamente e fattivamente pericolosi.