Di Maio: "Entro 2018 stop ​alle aperture domenicali"

La maggioranza vuole annullare gli articoli che avevano introdotto la liberalizzazione delle aperture dei negozi, introdotti dal governo Monti

Tre giorni fa la maggioranza presentava alla Camera il disegno di legge che limita le aperture domenicali dei negozi a otto all'anno. La manovra annullerebbe quella introdotta dal governo Monti, che prevedeva di tenere aperti i negozi anche tutte le domeniche. Oggi, nel corso di una diretta Facebook, Luigi Di Maio ha confermato la volontà di approvare la legge sulle aperture domenicali entro l'anno:"Sicuramente entro l'anno approveremo la legge che impone uno stop nei week end e nei festivi a centri commerciali ed esercizi commerciali, con delle turnazioni".

Secondo Di Maio, infatti, "l'orario degli esercizi commerciali non può più essere liberalizzato come fatto dal governo Monti perché sta distruggendo le famiglie italiane" e per questo"bisogna ricominciare a disciplinare gli orari di apertura e chiusura".

Il disegno di legge della maggioranza abroga l'articolo "salva Italia" introdotto dal governo Monti, che aveva liberalizzato le aperture dei negozi, prevedendo che le attività commerciali venissero svolte "senza il rispetto di orari di apertura e di chiusura, dell'obbligo della chiusura domenicale e festiva, nonché quello della mezza giornata di chiusura infrasettimanale dell'esercizio". Il nuovo testo, al contrario, introduce nuovamente le chiusure domenicali, fissando un massimo di otto aperture straordinarie.

Commenti

leopard73

Dom, 09/09/2018 - 14:24

E QUESTO SAREBBE IL GOVERNO DEL CAMBIAMENTO?? CON TUTTO QUELLO CHE Cè DA SISTEMARE IN ITALIA SI PERDONO CON LE APERTURE DEI NEGOZI!! LASCIO A VOUI GIUDICARE!!

Trefebbraio

Dom, 09/09/2018 - 14:25

Ma ditemi voi se queste sono le misure che servono al paese! A parte il fatto che per "diritto" se ho un negozio lo apro e lo chiudo quando mi pare, ma lo stato invece di ritirarsi da tutti questi rivoli di regolamenti e regolette perché non si dedica alle cose veramente importanti? Ah ma già che qui parla Di Maio! E questi sarebbero il nuovo!?

Popi46

Dom, 09/09/2018 - 14:27

Prima la questione vaccini,che in quanto boiata assoluta ha costretto ad una doverosa retromarcia, ora la chiusura domenicale....Ma perché questa imposizione? Per stare in famiglia? Altra boiata. Allora io, medico, rivendico di non dover essere costretto ai turni di pronto soccorso nei giorni festivi, che devo stare vicino a mamma

dot-benito

Dom, 09/09/2018 - 14:31

IO DICO LA MIA : IN AUSTRIA IN BELGIO ED IN ALTRI STATI I NEGOZI LI CHIUDONO AL SABATO SERA PUO' ANCHE ANDARE BENE L'ORARIO DEGLI ALTRI STATI MA SECONDO ME CONSIDERANDO CHE SIA SUI LAVORATORI SIA SUL VENDUTO LO STATO INCASSA LE TASSE NON CAPISCO CON TANTI PROBLEMI CHE ABBIAMO IN ITALIA PERCHE' DI MAIO VA A PERDERE TEMPO IN QUESTE COSE

do77

Dom, 09/09/2018 - 14:51

Provvedimento sbagliato. Sarebbe meglio lasciare l’imprenditore libero di decidere se tenere aperto la domenica e i festivi, magari prevedendo un aumento salariale in quei giorni per i lavoratori. In questo modo tutti ci guadagnerebbero : l’impreditore (che farebbe profitto), i lavoratori (che lavorerebbero volentieri guadagnando di più) e lo Stato (che incasserebbe sulle eventuali vendite).

SHEILAISO

Dom, 09/09/2018 - 14:52

avendo lavorato per anni in negozio sono completamente d'accordo con di maio. è giustissimo che si ritorni ad una regolamentazione di chiusura dei negozi per permettere a chiunque lavori che sia proprietario o dipendente di poter godere nella giornata festiva (domenica) la propria famiglia o comunque di poter dedicare del tempo libero ai propri hobby. troppo comodo per chi non ha mai vissuto questa vita giudicare e credere che una persona debba annullare il proprio privato per accontentare quanti non sanno come passare la giornata e vanno a zonzo per negozi magari senza fare alcun acquisto. se proprio hanno bisogno riescono a trovare il tempo di fare i propri acquisti anche in settimana.

Davons

Dom, 09/09/2018 - 15:02

Non scomoderei i massimi sistemi o le motivazioni storiche e religiose della chiusura in altri Stati, ma il semplice buon senso di uno stato liberale che affida la scelta a chi, grande o piccolo, vuole tenere aperto o chiuso. Invito il Governo ad occuparsi di cose più serie; questi provvedimenti stanno sulle scatole a un numero rilevante di cittadini che, con orari non da statali, trovano finalmente il tempo la domenica per qualche acquisto necessario. Saluti.

anto6

Dom, 09/09/2018 - 15:04

Ho una attività in un grosso centro commerciale, per cui ritengo di poter dire la mia vivendo la realtà dall'interno, non dal sentito dire. L'apertura domenicale non ha portato incrementi in fatturato (se uno prende 1000 € al mese, puoi stare aperto anche 24 ore su 24, ma solo 1000 € avrà da spendere), nè in occupazione. Con 7 i giorni di lavoro aumentano solo le spese quindi diminuiscono i profitti, da cui no nuove assunzioni : fai con quello che hai . I dipendenti esistenti sono "spalmati" in un orario settimanale lungo, con problemi di servizio alla clientela: con lo stesso personale in meno ore di apertura al pubblico ci sarebbe un migliore servizio. Quanto scritto vale per tutte le attività in generale, anche se ufficialmente non possono confermare che è la verità. La domenica di apertura ha cannibalizzato i giorni lavorativi classici, senza aumento di fatturato. (PARTE 1)

anto6

Dom, 09/09/2018 - 15:05

In più di una occasione si è dimostrata commercialmente sbagliata e diseducante: a vendita conclusa, è capitato più volte che clienti se ne siano usciti con un "va bene, ci penso", più che lecito, e tante volte sentito in tanti anni, ma con la differenza del "TANTO SIETE SEMPRE APERTI, VERO?" Controprova: gli incassi delle giornate a cavallo si sono rivelati maggiori in caso di successivo orario ridotto. Se una catena sta aperta, è solo per impedire che la clientela vada altrove, ma senza poter avere un vero corrispettivo per questo sforzo, , Solo mettendo tutti ad armi pari, dichiarando fallito con altro decreto il decreto Monti, si potrà ovviare ai problemi creati dallo stesso . E QUESTO SENZA CONSIDERARE I COSTI SOCIALI E FAMILIARI DOVUTI ALLE APERTURE DOMENICALI. (PARTE 2)

Gianni11

Dom, 09/09/2018 - 15:25

Va' bene cosi'. Giusto. La domenica e' per le famiglie e per riposare. Basta non andare a sentire le prediche komuniste dai sinistroidi anti-italiani pro-invasione nelle chiese. Sarebbe la rovina di una bella giornata.

Ritratto di mina2612

mina2612

Dom, 09/09/2018 - 15:33

@SHEILAISO... In un momento di crisi economica come questo, impedire che si tengano aperti gli esercizi commerciali può arrecare danno sia ai lavoratori, che ai clienti, che ai negozianti che si vedranmo costretti a licenziare il personale in esubero. Lavorare una domenica al mese, o ogni due mesi, non significa annullare la propria vita privata. Non le è mai capitato di prendere un treno la domenica, o di andare a trovare un ammalato in ospedale o semplicemente dover acquistare l'aspirina? Quei conduttori di treni, o quei medici o infermieri o quei farmacisti che avrà sicuramente incrociato, pensa che siano gli imbecilli del villaggio perchè erano sul loro posto di lavoro?

morello

Dom, 09/09/2018 - 15:42

Battaglie di retroguardia .L'obiettivo che ci si prefigge è quello di rendere meno concorrenziale la grande distribuzione e permettere ai lavoratori di passare la domenica in famiglia . Risultato ? visto che tutti i negozi rimarranno , cosi' , chiusi , non vedo come possa essere favorita la piccola distribuzione. Altro risultato eccellente : riduzione dei posti di lavoro . E vale la pena di ricordare che e-commerce è sempre aperto ,ha un'offerta senza paragoni , prezzi piu' che concorrenziali e consegna in due giorni ! Le difficoltà dei negozi sono dovute ,cioé, in massima parte dalle vendite on-line , non certo dalla apertura della grande distribuzione la domenica .Quanto ai consumatori , certamente per gente che lavora era una comodità avere i negozi aperti la domenica .Altro "cambiamento" del piffero

Mr Blonde

Dom, 09/09/2018 - 15:47

anto6 il fatto che non piaccia a lei non significhi che ne non si possa avere la libertà di farlo, libertà la capisce questa parola? inoltre la domenica sono aperti ristoranti hotel bagni stazioni servizio oltre a tutti servizi essenziali

Ritratto di Laura51

Laura51

Dom, 09/09/2018 - 16:03

Fino a pochi anni fa i negozi avevano, tutti, la chiusura domenicale e dei giorni festivi, a meno che non si fosse sotto le Feste Natalizie. Beh, può essere stupefacente, ma non è mai morto nessuno per questo. Il problema piuttosto è che quando si danno i vizi, toglierli, poi, diventa problematico. E' un modo per evitare che le famiglie si sgretolino del tutto.

cir

Dom, 09/09/2018 - 16:26

SHEILAISO , anto6 , avete perfettamente ragione . oltre al danno che subisce il dipendente per mla vorare a singhiozzo con aumento del costo di produzione del gia' misero capitale. questo ragionamento a favore delle aperture domenicali e' scaturito all' inizio , quando i supermercati lo imposero e traevano beneficio dalla chiusura degli altri piccoli esercenti . a regime e' solo un danno per tutta la societa'. i dipendenti non aumentano minimamente con l' apertura domenicale, ma sono solo scaglionati nell' arco delle settimana . Bisogna sabotarli .

cir

Dom, 09/09/2018 - 16:32

Trefebbraio lo apro e lo chiudo quando mi pare per diritto .. quale diritto? se sei un esercizio pubblico fai esattamente cosa dice la legge, e vendi cosa e quando lo dice la legge .

frabelli1

Dom, 09/09/2018 - 16:46

La più grande voglio sta. Così avremo licenziamenti per personale in esubero. Ma sono veramente tanto tanto stupidì da non credere

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 09/09/2018 - 17:07

Allora chiudiamo alla domenica; Ferrovie, Ospedali, Polizia, Carabinieri, Vigili del fuoco e quant'altro. Ho lavorato per 35 anni nelle FS, come macchinista. I miei giorni di riposo capitavano come capitavano, ho fatto più Natali e Capodanni al lavoro che a casa. Dov'è il problema? E poi, proposto da uno che non ha MAI LAVORATO, mi sempra una presa per il cu...

Ritratto di adl

adl

Dom, 09/09/2018 - 17:11

Chiudono anche Amazon Alibaba Google Booking Tripadvisor etc.???!!!!!

Claudio2

Dom, 09/09/2018 - 17:30

giusto avere giornate da passare con i cari, la famiglia, ma anche per chi lavora nei cinema nelle pizzerie ristoranti nelle discoteche e/o balere stazioni balneari stazioni sciistiche e impianti di risalita giusto???

anto6

Dom, 09/09/2018 - 17:32

E se si fa un discorso di servizi, di possibilità di fare acquisti anche di domenica, perchè non tenere aperti anche gli uffici pubblici, le poste, etc etc ? Scommettiamo che tutti quelli che vogliono, anzi potremmo dire esigono l'apertura domenicale, si farebbero di nebbia, se riguardasse loro ? (PARTE 3)

WSINGSING

Dom, 09/09/2018 - 17:55

Così torneremmo indietro di venti anni...

Ritratto di RedNet

RedNet

Dom, 09/09/2018 - 18:02

Di Maio hai una testa vuota, non capisci niente di niente. E via altro lavoro alla gente per bene. Di Maio sei contro gli Italiani. Va in Africa anche te vai vai che e' meglio per tutti. Sxxxxxo

Ritratto di Caprimulgo

Caprimulgo

Dom, 09/09/2018 - 18:29

Di Maio é il referente di certo elettorato del Sud. Vogliono farsi portare il caffè a letto dalla mamma, la domenica mattina. Andare a messa con la fidanzata. Uscire in passeggiata al pomeriggio, con l'orecchio alla radiolina per sentire le partite. Che paese di mxxxa !

Ritratto di RedNet

RedNet

Dom, 09/09/2018 - 18:36

Roba da matti, di maio svegliaaaaa.

guido.blarzino

Dom, 09/09/2018 - 18:54

1 - Con il governo Monti sono state concesse le liberalizzazioni che oggi gli attuali governanti intendono cancellare. E poi ci stupiamo se i Paesi stranieri ci considerano un Paese inaffidabile. Negli altri Paesi Ue c’è una grande deregulation con particolare riferimento alle zone turistiche. L’Italia non è forse un Paese turistico con quasi il 50% del patrimonio artistico mondiale ? E poi come si fa a mettere limitazioni sui soldi contanti agli stranieri salvo l’obbligo di presentare il passaporto ? Proprio i compagnoni Russi e Cinesi svicolano perdendo un grosso giro d’affari di prodotti di alto valore commerciale. I politici parlano di tutelare lavoratori, disoccupati, pensionati ma se non gira l’economia non ci sono i soldi. Abbiamo sempre un grande debito che aumenta: vogliamo lavorare oppure no ??

Anonimo (non verificato)

guido.blarzino

Dom, 09/09/2018 - 18:55

3 -Circa il rapporto fra centri commerciali e negozi classici bisogna prendere atto che oggi entrambi i genitori vanno a lavorare ed i centri commerciali fanno guadagnare tempo altrimenti non disponibile. Quindi i negozi classici purtroppo sono destinati comunque a perdere una parte di lavoro. Ma l'esperienza degli altri Paesi UE insegna che i negozi classici sono rimasti seppure in numero ridotto a condizione di commerciare prodotti qualificati che la GDO non può trattare. I negozi non possono mettersi in concorrenza con prodotti orientali da 1/10 € venduti dalla GDO. Allora bisogna qualificarsi perché il mondo oggi corre veloce ed i corsi di aggiornamento esistono in tutti i campi, per quasi tutte le attività e sono obbligatori. Allego link de il sole 24 ore sulle aperture festive UE http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2017-04-01/sullo-shopping-festivo-europa-ordine-sparso-123629.shtml?uuid=AE1bImx

Ritratto di LongJohn

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Leonida55

Anonimo (non verificato)

Mr Blonde

Dom, 09/09/2018 - 19:01

tra l'altro ennesimo regalo ad amazon

jaguar

Dom, 09/09/2018 - 19:08

I commercianti devono mettersi d'accordo, molti di loro si lamentano che l'apertura domenicale è solo un costo, per via degli straordinari da pagare al personale e anche perché non si vende. Gli unici che registrano il pienone domenicale sono i grandi centri commerciali e i grandi outlet, ma anche qui si vedono parecchi negozi desolatamente vuoti. Insomma se mancano i quattrini, la domenica è meglio riposare.

Duka

Dom, 09/09/2018 - 19:14

SCEMENZA MEGA GALATTICA del resto esce da un contenitore: vuoto a perdere.

Comancheros5

Dom, 09/09/2018 - 19:18

Dopo il D.Dignità che ha già portato al mancato rinnovo di contratti a tempo, non tramutati a tempo indeterminato, altro colpo all'occupazione. Più che il Governo del cambiamento sembra il Governo del non lavoro. Se a Di Maio & C. interessa l'unità familiare vieti anche l'utilizzo dei social durante le festività, tanto le famiglie non si riuscono e quando lo fanno ognuno è ben attento ai messaggi del telefono che non ai discorsi che si tengono, quali che tutti stanno con il telefonino in mano??? Come detto da qualcuno fare qualche domenica di lavoro non è la morte di nessuno visto che tantissime categorie lo fanno da sempre e nessuno si preoccupa di loro. Ma chi non ha mai lavorato può capire queste cose???!!!

morello

Dom, 09/09/2018 - 19:18

cir ,.anto 6 e shilaiso , mi sbaglierò , ma dubito che non ci sia ricaduta negativa sull'occupazione . Per poter rimanere aperto anche la domenica , a parità di durata di apertura giornaliera , occorre il 15 % di personale in piu'. Il resto l'ho detto in precedenza .

gio777

Dom, 09/09/2018 - 19:19

Bravo Di Maio sono con te questa volta

dot-benito

Dom, 09/09/2018 - 20:33

LEGGENDO DIVERSI COMMENTI PROVO A SPIEGARE A TALUNI CHE SI VANTANO DI AVER LAVORATO NEL COMMERCIO E PENSANO CHE SIA GIUSTO LA CHIUSURA DOMENICALE IO HO LAVORATO MOLTI ANNI IN UNA AZIENDA CHE PRODUCEVA VETRO E SI LAVORAVA A CICLO CONTINUO CON ORARIO QUATTRO DUE PER DIRE NATALE TOCCAVA OGNI QUATTRO ANNI LO STIPENDIO ERA BUONO E NESSUNO DI NOI SI E' MAI LAMENTATO COMUNQUE NON DEVO DECIDERE IO SULLE CHIUSURE MA SECONDO ME NEANCHE IL GOVERNO

ziobeppe1951

Dom, 09/09/2018 - 20:52

OBELIX....Almeno farai riposare il “cervello”...

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 09/09/2018 - 20:52

Io conosco solo Stop con i Rolling stones, Stop con i Beatles stones.

guido.blarzino

Dom, 09/09/2018 - 21:16

AVETE PUBBLICATO I COMMENTI 1 E 3. AVETE SALTATO IL DUE CHE REINVIO 2 Negli ultimi 2 mesi sono espatriati miliardi di € dall’Italia verso l’estero: ne hanno parlato anche i TG. Le aziende estere non vengono ad investire in Italia perché oggi si devono fare importanti investimenti a lungo termine e l’Italia non è considerata affidabile. Anzi le ditte estere già presenti stanno programmando l’uscita dall’Italia. Faccio un esempio: la Airbus Francese ha in programma la chiusura dei centri operativi in Italia con la perdita di 12000 posti di lavoro. Parlavo di ciò in agosto con un funzionario airbus delle risorse umane proprio a causa dell’impossibilità di programmazione a lungo termine.

WSINGSING

Dom, 09/09/2018 - 21:23

Ci sono città che vivono anche di turismo. In Bari la Costa crociere fa tappa la domenica. I turisti visitano la città e qualcosa spendono. Come sarà Bari con i turisti a passeggio ed i negozi chiusi?

Gabriele184

Dom, 09/09/2018 - 21:45

Il ragionamento di Anto6 è assolutamente corretto e condivisibile: le aperture domenicali non hanno portato alcun incremento di fatturato, e stanno contribuendo a distruggere il nostro tessuto sociale, a favore di immigrati di vario tipo. Impariamo dai paesi a nord dell'Italia: la domenica è un giorno di riposo, e così dev'essere per tutti coloro che non lavorano in servizi di interesse pubblico!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 09/09/2018 - 22:17

Sono per la libertà. Ognuno apra quando vuole. Certo si devono far lavorare i dipendenti 40 ore, anche se a volte sono durante i festivi. Sono tanti che hanno questa incombenza, se penso al personale sanitario e militare, neppure Natale e Pasqua, neppure di notte. Sicuramente dovrebbero assumere qualcuno in più i commercianti pe far frote alle ore lavorative. Le assunzioni sono cosa buona e giusta.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 10/09/2018 - 06:08

Come chiaramente esposto da Anto6 in precedenza le aperture domenicali hanno fatto lievitare piú i costi che gli introiti. Giustissima la decisione di riportare le cose allo stato precedente con le turnazioni che non svantaggiano nessuno. Ai limitati di mente che citano gli esempi di medici e altre categorie che lavorano di domenica e festivi ricordo che quelle sono persone che quella vita se la sono SCELTA dall'inizio, non gli é stata IMPOSTA PER LEGGE dalla mattina alla sera ...

CALISESI MAURO

Lun, 10/09/2018 - 07:35

Mr Blondie; Amazon deve essere chiusa. Stop!

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Lun, 10/09/2018 - 08:22

E se si facesse decidere agli interessati? Troppo liberale?

compitese

Lun, 10/09/2018 - 08:44

Ma Amazon come la chiudono! Non è che sono finanziati da Amazon?

Ritratto di huckleberry10

huckleberry10

Lun, 10/09/2018 - 08:46

Degno epilogo per un Paese che si è dotato di un ministero del lavoro che non ha mai lavorato, né ha studiato!

AngeloErice

Lun, 10/09/2018 - 09:21

L'INGRATITUDINE di certi italiani passerà alla storia. Prima c'é stato il PD che ha provveduto a portarci le risorse che pagneranno le nostre pensioni. Ora Luigino Cinquestelle salva 50.000 famiglie che la domenica potranno finalmente stare insieme e ancora non sono contenti. Ma!, vacci a capire qualcosa.

schiacciarayban

Lun, 10/09/2018 - 09:27

A Milano i negozi di domenica sono molto frequentati, è tutto lavoro in più, c'è un sacco di gente che non può andarci nei giorni lavorativi, un sacco di lavoratori che ringraziano per questa opportunità, ma questo i limitati 5S forse non lo capiscono. Forse vogliono portare l'Italia indietro di qualce decina d'anni, comunque Amazon e tutto l'e-commerce ringrazia Di Maio, un regalo così piove dal cielo!

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Lun, 10/09/2018 - 10:13

E i vu cumpra', abusivi ed ambulanti evasori? Anche loro chiuderanno? E quanti lavoratori regolarmente assunti torneranno a rimpinguare le file dei disoccupati? Mica potranno tutti essere reimpigati negli stadi o a servire messa la domenica!

Luca94

Mer, 12/09/2018 - 14:33

Molto bene, legge perfetta. Già non si trova lavoro in questo paese di buffoni e pagliacci, in più, se una persona ha la fortuna, come me, di averlo con domenica compresa, se lo deve anche giocare per una legge inutile e senza basi logiche. Le famiglie non sono obbligate a entrare nei negozi la domenica, andassero in giro a prendere aria o stessero a casa, non ha senso chiudere i negozi. Grazie mille. Continuate così, poi provate a lamentarvi se i giovani spariscono e se ne vanno all'esterno a vivere. C'è un futuro qui se anche quel poco di lavoro che abbiamo ce lo portate via?