Di Maio rispolvera il "vaffa" contro l'ex alleato

Il leader a testa bassa: "Gliel'ho pure detto al telefono, farai la fine del Matteo del Pd"

Colpire la Lega come se fosse il Pd di Renzi. Il M5s è tornato al linguaggio di fuoco degli anni ruggenti. Con un nuovo nemico pubblico: Matteo Salvini e un altro cavallo di battaglia: il taglio dei parlamentari. La giornata delle dichiarazioni contro l'ex alleato è cominciata con un lungo post su Facebook pubblicato dal capo politico Luigi Di Maio. «Gli italiani stanno affrontando una crisi di governo assurda voluta dalla Lega. Evidentemente in questo anno la Lega ha passato il tempo a controllare i numeri dei sondaggi», ha scritto Di Maio nel suo messaggio-verità. In realtà la crisi di governo aperta da Salvini ha colto totalmente di sorpresa il M5s, che aveva già formalizzato al Carroccio un'offerta per il rimpasto e una nuova composizione del governo a traino leghista. Per Di Maio «hanno fatto cadere il primo governo vicino al popolo dopo decenni di sanguisughe, portandoci a votare in autunno». L'invettiva è proseguita con un excursus storico: «Non si votava in autunno dal 1919, non so se lo sapevate. Esattamente da 100 anni».

Nella strategia di comunicazione del Movimento è centrale la rivendicazione delle cose fatte durante l'esperienza gialloverde: «Questo governo ha fatto un mare di cose e non lo dico con arroganza, ma semplicemente considerando i dati. È stato retto per due terzi dal Movimento 5 stelle, guidato da un presidente del Consiglio che non meritava il trattamento che gli hanno riservato». Il leader pentastellato poi si è lanciato in un parallelismo con l'altro Matteo, Renzi. «Anche l'inganno prima o poi si paga. Basta vedere che fine ha fatto quello dello stai sereno», ha ricordato Di Maio. È il prologo dell'ennesima campagna elettorale grillina da giocare sulla presunta superiorità morale del «noi e loro». Così la Lega «potrà tornare a difendere gli interessi di Autostrade e simili», dice. E attacca: «Quando stavamo per abolire la prescrizione, riformare la giustizia e far saltare le concessioni ai Benetton, guarda caso hanno fatto cadere tutto».

Di Maio ha definito «egoistica» la scelta degli ex alleati di staccare la spina. Ha parlato anche di superbia, rivelando un aneddoto dell'ultima telefonata tra lui e Salvini: «Queste cose nella storia si pagano, l'ho detto anche nell'ultima telefonata a Salvini prima della fine. La superbia non ha mai portato lontano nessuno». L'attacco è concentrico. C'è un post del Blog delle Stelle, apparso nel pomeriggio di ieri, in cui vengono elencati tutti «i danni che subiranno gli italiani» a causa della crisi di governo provocata da Salvini. Ha esordito il M5s: «Salvini ha fatto cadere il governo in pieno agosto. Dopo poche ore Autostrade, a cui il M5s stava per revocare la concessione, ha guadagnato milioni e milioni di euro in borsa». Quindi l'elenco dei danni. Dall'aumento dell'Iva al blocco di alcune riforme che aveva in cantiere il governo: «taglia poltrone», acqua pubblica, riforma della giustizia, legge sulla sanità, salario minimo. Per i grillini è colpa della Lega se non saranno revocate la concessioni ad Autostrade e se «non nascerà la Commissione d'inchiesta sulle banche». Da qui al voto la musica non cambierà. Il mantra è attaccare Salvini come se fosse Renzi.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 11/08/2019 - 08:29

secondo voi, se salvini correrà da solo, pensate che si beccherà il 40 % dei voti? tutto sulla carta, ovviamente.... ipotizzando, fantasticando.... :-)

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Dom, 11/08/2019 - 08:30

Ma che cavolo vai dicendo Di Maio:dichiari pubblicamente di far parte del partito del cambiamento vicino al popolo dopo che molti partiti hanno dissanguato i soldi pubblici,ma non dimostri coerenza quando invece cerchi con gli stessi partiti sanguisughe l'inciucio per evitare di andare ad elezioni anticipate. Ma smettila ,cerca di essere più coerente con te stesso ,facendo così l'elettorato saprà valutarti come giusto che sia.

kyser

Dom, 11/08/2019 - 08:58

Io onestamente non me lo aspettavo cadesse il governo. Ma sono combattuto se dare il voto utile (lega) o votare i M5S perché ritengo che sia stato meglio questo governo dei precedenti e far affossare tutto così per dei sondaggi che ti danno vincente quando i grillini si erano cosparsi il capo di cenere, ci sono all'orizzonte a settembre importanti riforme in cui si dichiarano tutti concordi, lo trovo molto egoistico.

Alfa2020

Dom, 11/08/2019 - 09:23

Cerca di avere un po di Dignita

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 11/08/2019 - 09:27

L'ha sempre fatto, anche per le leggi proposte da Salvini, a partire dall'immigrazione clandestina. SOno per l a maggior parte comunsiti e delal peggior specie. L'errore SAlvini l'ha fatto alleandosi con questi cialtroni, non ora, doveva abbatterli al primo no, non al centesimo no.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Dom, 11/08/2019 - 09:30

Mi sembra il film "IO SPERIAMO CHE ME LA CAVO " Ahahahahahahah personaggio cartavelina.

DemyM

Dom, 11/08/2019 - 10:28

La coerenza 5stalle ormai abbracciati ai piddioti.

Zizzigo

Dom, 11/08/2019 - 11:41

"Questo governo ha fatto un mare di cose... " non si può negare un'incerta coerenza... o carenza... fate voi.

PRALBOINO

Dom, 11/08/2019 - 11:57

Più passa il tempo i 5 stelle dimostrano inesperienza inadeguatezza ma sopratutto ignoranza dovuta a bassissima istruzione e cultura Viva la mancanza di censura perché più esprimono le loro idee ed i loro pareri e convinzioni fanno figure barbine in continuazione Permettendo a chi li ha votati di trarre delle conclusioni. Capito Grillo?

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Dom, 11/08/2019 - 12:08

Tu invece farai una fine ingloriosa,ti sei tradito coi tuoi impegni ed ideali,nemmeno a Pomigliano dove sei nato ti vogliono piu'.

Popi46

Dom, 11/08/2019 - 12:26

Fra un vaffa e l’altro il trono del “saranno imperatori,saranno pure re, ma quando sono qui...son tutti come me” è diventato un dato di fatto....in fondo al corridoio, prego, a dx o a sn, è uguale.....

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 11/08/2019 - 13:26

Il bimbo Di Maio vuole cambiare i compagni di gioco senza sentire cosa ne pensi il Popolo. Anzi, per lui, tutto dovrebbe restare fermo, a vantaggio del suo partito, per portare a termine il disastro politico che solo loro possono garantire. Il governo degli ignoranti é crollato, mentre Salvini é un grave pericolo per il futuro: c'é il rischio che incameri il 38% delle preferenze, mettendo agli angoli M5s ed residui della sinistra che fu renziana, mentre ora traballa.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Dom, 11/08/2019 - 15:42

Bravo Di Maio ,era filato liscio fino a quando eri alleato con Salvini,adesso per salvare capra e cavoli fai inciuci con le sanguisughe, come le definisci tu! Ti ricordo che gli elettori non sono scemi e prima o poi la loro voce suonerà tuonante contro tali malefatte.