Di Maio va ancora all'attacco: "Salvini non è la legge..."

Il grillino punta il dito contro l'alleato di governo e mantiene la linea giustizialista rimettendosi alle toghe: "Decidono loro..."

Luigi Di Maio torna alla carica e va all'attacco di Salvini e della Lega. Il vicepremier grillino non usa giri di parole punge il vicepremier: "L'innocenza la decidono i giudici, non la politica. Quello era Berlusconi. Nelle prossime ore - rileva- chiederò a Salvini e Giorgetti un chiarimento a livello politico. Prima di arrivare a delle conclusioni devo parlare con loro". Parole di fuoco che lasciano intendere quanto sia alta la tensione all'interno della maggioranza. Il caso dell'indagine sul sottosegretario Siri agita i gialloverdi e i pentastellati vogliono colpire la Lega proprio usando il caso che riguarda l'esponente del Carroccio. Di Maio poi rincara la dose e "processa" già Siri: "Mi auguro che Siri possa dimostrare la sua innocenza, ma qui si tratta di opportunità politica. C'è un'indagine per corruzione in cui c'entra anche la mafia, non è uno scherzo. E c'è di mezzo un faccendiere che sembra essere un link tra Forza Italia e Lega".

A questo punto il vicepremier dei 5 Stelle parla anche dei magistrati che stanno indagando sul sottosegretario grillino e avverte ancora una volta la Lega: "Io non credo ai complotti, non penso ci creda neanche la Lega. Se dice di essere innocente va bene, ma lo devono stabilire i magistrati, tutto qua. Io non dico che Siri debba andare a casa, può continuare a fare il senatore in attesa di rientrare, non è che perde il lavoro". Infine sull'ipotesi di un probabile flirt col Pd per studiare una maggioranza alternativa tra M5s e dem, Di Maio è categorico: "No e lo sa anche Salvini. Il Pd sta inanellando un autogol dopo l'altro, è difficile andare d'accordo con chi propone patrimoniali, aumenti di stipendio ai parlamentari e si ritrova dentro inchieste come quella umbra".

Commenti

amedeov

Sab, 20/04/2019 - 08:27

Se sono innocenti lo devono stabilire i magistrati. Esatto ma anche se è colpevole lo devono stabilire loro. Pertanto su ogni persona vige la presunzione di innocenza fino a prova contraria

Totonno58

Sab, 20/04/2019 - 08:28

Andatevene tutti e due...siete diventati come Gianni e Pinotto!

VittorioMar

Sab, 20/04/2019 - 08:30

...si dovrebbe aspettare almeno la SENTENZA DI PRIMO GRADO !!..troppi Governi sono stati DISTRUTTI da INTROMISSIONI DI MAGISTRATI RISULTI "NON LUOGO A PROCEDERE"...intanto il MALE ..IL FANGO..L'ONORE e la DIGNITA' delle PERSONE E' FATTO e non si possono RIPARARE O RISARCIRE !!...Serve la Responsabilità dei MAGISTRATI (è ancora in SPE BONAFEDE??) !!

VittorioMar

Sab, 20/04/2019 - 08:32

.E' il M5S che ha il DIRITTO/DOVERE DI CAUSARE LA CRISI DI GOVERNO ...non la LEGA ...se ne facciano una RAGIONE...SALVO IMPREVISTI...!!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 20/04/2019 - 08:51

Salvini tira diritto e lascia perdere il bibitaro.

Ritratto di giovinap

giovinap

Sab, 20/04/2019 - 08:57

cari patani e leghisti, c'è posta per voi: federico arata,vale a dire il figlio dell’imprenditore paolo arata, indagato insieme al sottosegretario al ministero dei trasporti, armando siri, è stato assunto a palazzo chigi dal sottosegretario alla presidenza del consiglio giancarlo giorgetti.

Abit

Sab, 20/04/2019 - 09:05

Salve Di Maio. Salvini non sarà la legge, ma tu evita di dire e fare cavolate.

FrancoM

Sab, 20/04/2019 - 09:05

Le accuse a Siri sono il risultato delle fantasie estapolatirci di magistrati. Invece la partecipazione a Ardima srl al 50% di Di Maio Luigi 6/7/86, liquidata dopo lo scandalo dei lavoratori in nero e baracca abusiva, è documentata. Poi, il lavoratore(i) in nero della ditta di papà Di Battista assunto a "insaputa" del figlio è un'altra cosetta. Infine, di Maio potrebbe anche aggiornarsi sulla salute di Imma e Roman, a no, quella è una cosa caduta nel dimenticatoio.

Ritratto di massacrato

massacrato

Sab, 20/04/2019 - 09:06

"L'innocenza la decidono i giudici, non la politica. Quello era Berlusconi...." - Questa fissazione dell'antiberlusconismo in tutte le salse è preoccupante, poichè denota un astio immotivato verso una persona, che, se l'avessero lasciata governare, sicuramente non eravamo a questo punto. Salvini non avrebbe dovuto accettare questo papocchio d'intenti al confronto del quale Arlecchino sarebbe stato un genio di coerenza. Adesso sta raccogliendo i primi frutti, e dimentichi pure i sondaggi che quasi sicuramente non vedrà più concretizzarsi. Il solito matrimonio d'interesse che finirà male; intanto paghiamo noi: COME SEMPRE.

un_infiltrato

Sab, 20/04/2019 - 09:19

Di maio va ancora all'attacco? Di chi? Di che cosa? Ma per favore! Vogliamo capire una volta per tutte che il buon di maio non va da nessuna parte? E che quando si esprime, non fa altro che ripetere quanto gli è stato ordinato di dire?

Amazzone999

Sab, 20/04/2019 - 09:29

I pentastellati sono quasi tutti meridionali, formano una sorta di cerchio magico del Sud. In quel contesto sono facili incroci, incontri, interferenze con mafie varie e intrecciate, con personaggi oscuri e compromessi, con figure aduse all'inganno e alla dissimulazione. Attenzione ad accusare in maniera così ossessiva, spavalda, intemperante e arrogante gli altri, soprattutto gli alleati di governo, segno di tendenza alla slealtà e al tradimento. In politica nessuno appare di specchiata e limpida purezza. I 5 Stelle sembrano colti da improvvisa attitudine per i pizzini e le intimidazioni verbali. La situazione potrebbe facilmente ribaltarsi e gli accusatori cadere nella loro stessa trappola e finire tra gli accusati.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Sab, 20/04/2019 - 09:30

Una persona è innocente fino a prova contraria. Però non possiamo farci ingannare dall’appartenenza. La legge è garantista. In realtà da troppo tempo un avviso di garanzia equivale ad una condanna. Paradossalmente dobbiamo essere garantisti anche nei confronti dei comunisti umbri e non solo per Siri. Quanto alle “baruffe chiozzotte” quotidiane innescate prevalentemente da Di Maio, credo sia ora di smetterla per non disgustare ancor di più gli Italiani.

mzee3

Sab, 20/04/2019 - 10:04

Mi aspettavo dai grillini una legge, appena insediati, con la quale si cacciassero tutti, MA PROPRIO TUTTI , i condannati in via definitiva ed invece hanno fatto silenzio per avere il potere. Mi aspetterei anche da parte del PD una netta presa di posizione, con richiesta di essere parte civile, nei confronti dei vertici politici nel caso della sanità umbra. Solo così si riformano i partiti con una vera QUESTIONE MORALE.

Ritratto di massacrato

massacrato

Sab, 20/04/2019 - 10:06

Di Maio è giovane e come tutti i giovani non ha il sentimento umano ponderato e comprensivo che solo l'esperienza della vita ti conferisce. Sovente si comporta come un bambino geloso che approfitta del disagio del fratellino per fargli i dispetti. Era probabilmente più simpatico quando placava la sete degli urlatori dello stadio.

gran79

Sab, 20/04/2019 - 10:10

Ormai l'unica cosa che conta è il cibo per gli avvoltoi che vogliono tornare a contare qualcosa.. Che schifo

COSIMODEBARI

Sab, 20/04/2019 - 10:29

Di Maio non è andato all'attacco ulteriore di Salvinie della Lega, ha fatto una parziale marcia indietro, un saltino carpiato. Tutto questo dopo aver appreso della fermezza del No dell'intera Lega contro i soldi a babbo morto che Di Maio&Co. vuole dare a Roma per sistemare il bilancio. Insomma il bilancio dell'Ama non ha voluto aggiustarlo, andando fuori legge, chi portava i conti dell'Ama, ed è stato pure licenziato, mentre adesso Di Maio vuole farlo aggiustare con i soldi degli Italiani tutti. Introducendo ad hoc in un Dl in cui non può essere inserito. Questo si che è un capolavoro reale e non ipotetico come quello attribuito a Siri, anzi ha pure qualche sfumatura di mafiosoità, ed è spalleggiato fortissimamente dal Vice Nulla a 5 Stelle. Insomma denota che è già tra gli scaffali del market a scegliere i migliori pannoloni in commercio.

mzee3

Sab, 20/04/2019 - 10:42

COSIMODEBARI ### Lei giustamente dice : perché gli italiani devono sobbarcarsi i buchi dell'AMA. Vuole essere altrettanto così buono e cortese da spiegare a tutti gli italiani PERCHE' TUTTI GLI ITALIANI DOVREBBERO PAGARE I TRUFFATI DELLE BANCHE? Io non sono parente di coloro che sono stati truffati, non ho acquistato quei prodotti.Perchè salvini e di maio non obbligano i banchieri a risarcire i truffati? Perché salvini e di maio liscino il pelo ai banchieri.

mzee3

Sab, 20/04/2019 - 10:59

COSIMODEBARI @@@ Le dirò di più… a me che condannino i banchieri, i funzionari di banca e i bancari e li mettano in galera NON MI INTERESSA, NON LI VOGLIO IN GALERA PERCHE' MI COSTANO, VORREI CHE SGANCIASSERO I SOLDI… CAPISCE DEVONO RISARCIRE IN SOLIDO I TRUFFATI. Come quando un industriale fallisce e perde tutto, attività compresa, loro devono perdere tutto per ripagare il danno. Ma questo né salvini né di maio lo vogliono fare...troppo pericoloso perdere voti.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 20/04/2019 - 11:00

Una tattica "sinistra" quanto infantile. Come insegna Montesquieu, la Magistratura é solo il terzo potere, ma non deve interferire con la politica, come invece avviene di frequente, proprio qui nel bel Paese. Comunque é il Popolo che deve decidere, in modo "democratico, ed é su questa strada su cui si deve andare in fretta, ovviamente se il bel Paese sarà ingovernabile, per evidenti difetti di struttura costituzionale e politica.

mzee3

Sab, 20/04/2019 - 11:25

02121940 ### Lei dice "Comunque é il Popolo che deve decidere" le ricordo che anche Gesù fu messo in croce democraticamente.. Infatti tutto il popolo gridò crucifiggilo. Anche quel popolo è stato indirizzato dai "saggi" e dai "sacerdoti". Mi perdoni se faccio un esempio così importante storicamente ma chiamare il popolo a decidere è pericoloso quanto lasciare alla magistratura le correzioni della politica o della non-politica se le piace di più. Quello che lei auspica è una tattica "destrossa" altrettanto pericolosa.Non so se lei d'accordo.

acam

Sab, 20/04/2019 - 11:29

se é come dice la costituzione neanche di maio é legge, la carta dice colpevole dopo il terzo grado di giudizio. non credevo che salvini fosse cosi incauto la suo presuntzione di aperta tracotanza gli sta facendo perdere quella ragione che ha fino in fondo. il signor marionetta farebbe bene a fare il lavoro per cui É STATO SCELTO E NON VOTATO

Epietro

Sab, 20/04/2019 - 11:32

mzee3 10.42 e 10.59: ha perfettamente ragione ma sopratutto i buchi del'AMA che se li paghino gradualmente, dopo esame approfondito delle spettanze, i politici, i dirigenti farlocconi ed infine gli cittadini utilizzatori di questi servizi.

ghigabiagioni

Sab, 20/04/2019 - 11:41

A quando un commento del compagno Fico (quello della colf al nero).

mzee3

Sab, 20/04/2019 - 16:14

Epietro ### Fa piacere che almeno uno condivida le mie idee e mi credo non capisco più il popolo italiano. Capisco invece che sia arrabbiato, deluso, sconfortato….ma buttarsi ad elevare al potere un soggetto nullafacente, volgare e storicamente dedito a trovarsi uno spazio per guadagnare sulle spalle di altri...BEH.. E' GRAVISSIMO. Mi sempre un popolo simile ai lemming.