Le mani della 'ndrangheta sugli appalti: "Contatti e affari con politici milanesi"

Nel mirino due cosche radicate nel Comasco. Gli inquirenti: "Infiltrazioni in opere connesse all’Expo". In manette ex consigliere comunale del Pd

Un rete capillare che da Milano arriva a Como e dalla Brianza punta verso Vibo Valentia e Reggio Calabria. Al centro delle indagini coordinate dal procuratore aggiunto Ilda Boccassini c'è il sodalizio tra due cosche della ’ndrangheta radicati nel Comasco, con infiltrazioni nel tessuto economico lombardo: la procura distrettuale antimafia di Milano ha fatto scattare le manette a tredici persone che sono indagate per "associazione di tipo mafioso, detenzione e porto abusivo di armi, intestazione fittizia di beni, reimpiego di denaro di provenienza illecita, abuso d’ufficio, favoreggiamento, minacce e danneggiamento mediante incendio". Accertati, tra l’altro, gli interessi delle cosche in speculazioni immobiliari e in subappalti di grandi opere connesse a Expo 2015.

"Dopo Infinito (il nome della maxi-inchiesta, ndr) nulla è cambiato", ha commentato amaramente Ilda Boccassini, "Questa è la riflessione che dobbiamo fare. Evidentemente, come ha detto la Cassazione proprio in relazione al processo, dalla ’ndrangheta si può uscire solo in due modi, o con la morte o diventando collaboratori e dandosi allo Stato".

Le persone finite agli arresti avevano contatti con esponenti del mondo politico, istituzionale, imprenditoriale e bancario. Era, infatti, attraverso questa fitta rete di contatti che riuscivano a ottenere vantaggi, notizie riservate e finanziamenti. Tra i contatti c'erano anche un agente di polizia penitenziaria, un funzionario dell’Agenzia delle Entrate, un imprenditore immobiliare attivo anche nel mondo bancario e alcuni consiglieri comunali che lavorano nel Milanese.

In manette è finito anche l'ex consigliere comunale di Rho, Luigi Calogero Addisi (Pd), che nei mesi scorsi si era dimesso dopo che il suo nome era emerso nell’inchiesta sulla presenza della ’ndrangheta a Lecco e nella zona del lago di Como. Secondo l’accusa, avrebbe riciclato parte del denaro della cosca Galati per l’acquisto di un terreno a Lucernate di Rho per poi votare a favore in Consiglio comunale della destinazione d’uso che ne avrebbe aumentato il valore. Su di lui l’attenzione degli investigatori del Ros si è incentrata quando, in un controllo nell’abitazione di Pantaleone Mancuso, sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno a Limbadi, erano stati trovati proprio Addisi e due fratelli della moglie di Addisi, nipoti di Pantaleone Mancuso, ai vertici della cosca.

Tra gli arrestati - seppur già in galera per traffico di stupefacenti - c'è anche Giuseppe Galati, che dal carcere avrebbe "continuato a gestire, attraverso alcuni familiari, due società operanti nel settore edile, titolari tra l’altro di alcuni subappalti in alcuni cantieri della Tangenziale Est Esterna di Milano (Teem), opera che rientra tra le grandi opere connesse ad Expo".

Sono due i provvedimenti restrittivi eseguiti in Calabria. A San Costantino è stato arrestato Antonio Denami, 34enne in contatto con la famiglia Galati, originaria del vibonese ma da tempo stanziata a Como. L’uomo è accusato di "associazione per delinquere semplice, porto abusivo di armi, minacce e danneggiamenti". Il secondo provvedimento è stato notificato a un altro vibonese, attualmente detenuto nel carcere di Reggio Calabria per esigenze processuali dopo essere finito invischiato nell'operazione "Infinito" coordinata dalla Dda di Milano.

Tra le vittime ci sarebbe anche la direttrice del carcere di Monza, che ha ricevuto tre proiettili in una busta a mezzo posta e minacce di morte da alcuni degli indagati. "Per fortuna le investigazioni in corso ci hanno consentito di venire a conoscenza di questa circostanza e di tenere la situazione sotto controllo", ha spiegato la Boccassini, "Ora, la direttrice è stata sottoposta a tutela dopo la decisione del comitato di sicurezza pubblica. È un episodio che denota la violenza inaudita con cui la ’ndrangheta può reagire". Incendiata, inoltre, l’auto di un vigile urbano "che ha fatto il suo dovere redigendo un rapporto finito al tribunale di sorveglianza che ha comportato la revoca della semi libertà per Antonio Galati".

Commenti
Ritratto di viva£itag£ia...

viva£itag£ia...

Mar, 28/10/2014 - 08:34

E ANCHE STAVOLTA BEPPE AVEVA RAGIONE

Ritratto di cable

cable

Mar, 28/10/2014 - 08:40

Gradirei leggere i cognomi di questi 'politici lombardi'. Forse non si sa che ci sono più meridionali al Nodde che al Sud? Forse non si sa che per aiuti statali tanti vengono assunti ben lontano dalla Lombardia? Non c'è un comune lombardo che abbia un intero personale nato in loco. Poi scrivete che la Lombardia è piena di mafiosi? VERGOGNA!!

linoalo1

Mar, 28/10/2014 - 08:49

Tutto come con 'Mani Pulite'!Questa volta,perà,in avanguardia hanno mandato La Rossa perché non avevano a disposizione un altro Di Pietro!Il Rododentro!

Ritratto di laghee100

laghee100

Mar, 28/10/2014 - 08:51

... e dove è la novità ?

ilritornodigesù2000

Mar, 28/10/2014 - 08:54

Mi viene da ridere....... Mentre il paese va allo sfascio, e si danno € 80,00 a chi in casa ha due ed € 80,OO a chi ha un reddito famigliare di € 90.000 lordi (un nervoso). Quindi mentre vengono fatte queste cose e la Boschi va in giro a raccontare favole le mafie lavorano e gestiscono il paese. Cioè, le mafie sopperiscono allo stato che vive di favole e di sindacati fantasma. La politica è poco seria a partire dai comuni fino quasi al presidente. Ragazzi cerchiamo di fare qualche cosa non si può andare avanti cosi.

Ritratto di ettore muti

ettore muti

Mar, 28/10/2014 - 09:15

non e' possible! l omino con gli occhialini rossi bobo maroni ,da ministro dell interno disse che in lombardia la mafia non esisteva......ahahaha

Mechwarrior

Mar, 28/10/2014 - 09:19

COn politici "milanesi"?!?!? ma se i "milanesi" a milano saranno si e no 10 ;-P

Ritratto di depil

depil

Mar, 28/10/2014 - 09:22

voi credete ad indagini fatte dalla Bocassini??? allora siete propio degli allocchi

Ritratto di depil

depil

Mar, 28/10/2014 - 09:23

ma quali politici i verii intrallazzatori sono nella procura

releone13

Mar, 28/10/2014 - 09:27

E vai.......ma che bella novità.............ma come ha scritto già qualcuno VOGLIAMO I NOMI E COGNOMI DI QUESTI BASTARDI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Non è possibile che in Italia non si possa rifare un marciapiede senza che qualche mafioso si inserisca...........E poi noi dovremmo fare la voce grossa in Europa???????????????????.....Ma come cazzo si fa, dobbiamo vergognarci, non finirà mai questa storia, e più si fanno opere pubbliche più la mafia in generale ingrassa.....che paese di merda!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

82masso

Mar, 28/10/2014 - 09:35

Mi viene in mente quando Saviano, a "Vieni via con me", parlò delle infiltrazioni mafiose nel ricco nord e in particolare in Lombadia; eloquente fù la reazione di Maroni (e centro-destra in parte) che vollè a tutti i costi controbattere in trasmissione per difendere "il sacro suolo" dell'ingiuste accuse. E 4 anni dopo...

xgerico

Mar, 28/10/2014 - 09:36

Come affermava, tempo fa Maroni, che la Mafia in Lombardia non esiste!? (forse si sbagliava con la ndrangheta).

no beluscao

Mar, 28/10/2014 - 09:37

ricorda un imprenditore che aveva ai suoi servizi uno stalliere in odor di mafia .... ricorsi storici ?

mar75

Mar, 28/10/2014 - 09:37

@cable: ma non vi sentite un po' ridicoli quando andate a cercare i cognomi dei responsabili per dimostrare la "purezza" di voi nordici? Se ci sono cosche al nord si vede che hanno entrate da parte dei commerciati e imprenditori del nord. Non dicevate che solo quelli del sud pagano e si sottomettono senza ribellarsi? Mostrate quanto siete coraggiosi e denunciateli. Come mai ci sono più originari del sud al nord che non abitanti originari del nord stesso? Evidentemente quelli del nord fanno anche meno figli e si stanno estinguendo!

mar75

Mar, 28/10/2014 - 09:38

Secondo i bananas, la Bocassini non si dovrebbe occupare solo di perseguire quel sant'uomo di silvio?

husqvy510

Mar, 28/10/2014 - 09:40

Cable concordo in pieno. Tutti i posti di pavoro del settore pubblico sono in amno a meridionali, scuole, poste, regioni, comuni ecc. come un cancro le mafie (del sud) si sono impadronite del nord fin dagli anni '50. E hanno portato qui il loro parassitismo. Se dire questo significa essere razzisti, allora sono razzista

Ritratto di aquila8

aquila8

Mar, 28/10/2014 - 09:44

Con la Globalizzazione non ci sono più speranze per un domani migliore e visto che anche i cretini come me hanno capito che Dio era solo una illusione immaginaria gestita dai Grandi Maestri Burattinai,i quali pianificano gli eventi con maestria Divina.La conferma che tutti i credo sono solo degli specchi per le allodole è il grande trionfo della Casta politica nostrana e dei suoi eredi,i quali sono stati indispensabili per costruire la Suddita Burocratica Guerrafondaia Ue,affinché i padroni del mondo potessero realizzare la Globalizzazione tramite le guerre mascherate.Oggi assisteremo alla sconfitta dei magistrati che hanno osato a indagare negli affari di famiglia (Trattativa Stato-Mafia:così la storica deposizione di Napolitano al Quirinale),comunque meglio questo che non le trucidazioni-attentati-stragi,le quali servono oltre a eleminare chi ha osato indagare,a spaventare il popolino,anche alle nuove divinità per farsi vedere belli e saggi davanti alle telecamere nelle cerimonie degli anniversari.Nella vita non si deve credere a niente,specialmente nei valori riportati nei libri che parlano di filosofia Etica morale,la Bibbia,di Cristo-Maometto-Confucio-Budda.Basta vedere che anche l’informazione è pilotata e vengono esaltati solo i fedeli Discepoli del vero Dio gestito dai padroni del mondo,così il Brasile ha un Presidente eletto per un soffio con oltre il 51% spaccando la Nazione,in Ucraina hanno un presidente eletto democraticamente dal popolo nonostante abbia fatto la guerra contro i Filorussi per portarla nel Paradiso UE e per il parlamento ha votato meno del 50%.Ho sbagliato tutto nella vita,era molto meglio che i militari Russi avessero preso il potere al posto di Eltsin e fatto la guerra contro l’Europa,così adesso il mondo sarebbe stato più sereno e con speranza,invece abbiamo un papa politico Santo e il mostro da loro creato Isis e Ebola.Avete visto che erano solo dei teatrini gli spettacoli recitati dai Discepoli-Inghilterra-UE?Questa è la prova conferma che nessuno può modificare i piani dei padroni del mondo,i quali hanno realizzato il sogno di Hitler. Comunque con i disastri e carneficine avvenute in Serbia-Iraq-Libia-Ecc. con le guerre mascherate,la differenza sta che non ci sono i forni e che loro Gestiscono il vero Dio.Comunque,su con il morale,tanto si deve morire lo stesso,noi cretini nella disperazione,mentre loro nel lusso e di morte naturale dopo aver compiuto ii Cent’anni godendo ottima salute.Italia,colonia Americana-Inglese,sede strategica militare e politica:Ebola, generale e dieci soldati Usa in isolamento nella base di Vicenza.Sicuramente era meglio una vera guerra che non questi 25 anni di commedie con le guerre mascherate,avrebbe fatto meno danni,almeno chi non crepava,c’era una speranza per i cretini come che hanno creduto in un Dio immaginario.Soprattutto avrebbero potuto soffrire e crepare anche i cari della Casta e non avrebbero recitato raggianti la loro parte nello spettacolo impaurisci e calma popolo.

ilritornodigesù2000

Mar, 28/10/2014 - 09:49

Mi sembra che Grillo diceva che i mafiosi sono ormai gli affaristi politici e compagnia bellissima

mar75

Mar, 28/10/2014 - 09:50

Comunque maroni diceva che al nord la mafia non esisteva, andò anche in tv a contraddire quanto affermava Saviano....

vince50

Mar, 28/10/2014 - 09:53

Le mafie esistono perchè trovano terreno fertile nella politica,ecco perchè Grillo ha detto una sacrosanta verità.Escluse le persone oneste,i rimanenti possono scegliere due strade.Essere mafiosi e definiti tali,oppure essere mafiosi farabutti corrotti corruttori e molto altro,per essere definiti "onorevoli".Questi ultimi sono i capi mandamento in assoluto,di conseguenza per nessuna ragione darebbero fastidi alla loro manovalanza.Se cosi non fosse,in sei mesi si farebbe pulizia a tappeto.

Ritratto di Simbruino

Simbruino

Mar, 28/10/2014 - 09:54

tutte pagliacciate- i funzionari e gli imoiegati di Stato impiegati in queste procedure,sino ai magistrati ed ai carabinieri, sono tutti figli dei morticelli, morti di fame che hanno fatto domanda sotto il governo perche´gia´non volevano lavorare la mamma e il padre che li hanno messi al mondo-Ed il livello di queste vicende non e´piu´elevato di queste- poi negli appalti la n´drangheta non c´entra nulla perche´e´solo un questione di clientela, il funzionario ed il politico disperati ed affamati che "al di fuori delle leggi del mercato" appaltano opere a chi li da tangenti: che ora siano i calabresi ad essere nei lavori di movimenti di terra e di edilizia non e´un caso, perche´sono lavori umili che ora fanno principalene i meridionali o gli emigranti, mentre prima quando vi erano interessi enormi per la costruzione di grandissime opere in Italia, (autostrade porti etc.) i corruttori erano i grandi gruppi del nord-italia,,, Questo e´un ennesimo episodio che dimostra la assoluta urgenza di leggi per la spesa pubblica scrupolosamente aderenti alle regole del libeero mercato, in modo da combattere il vero nemico dello Stato, cioe´la corruzione e non la insignificante ndrangheta, mafia o camorra,,,,,inventate peraltro sempre dalla corruzione di stato proprio per indirizzare in questo modo i timori della credulita´popolare e mantenere in piedi percio´queste orribili leggi che gli concedono i poteri di prendere tangenti da ogni appalto-

Mr Blonde

Mar, 28/10/2014 - 09:55

depil o sei scema, e allora pace, o sei in qualche modo collusa. Non puoi non vedere che nel nord italia è pieno di attività dove, in chiaro o in nero, si riciclano soldi della mafia/ndrangheta/camorra. Senza dirti dove ma in un famoso paese di montagna non c'è più un bar/ristorante dove si parli con accento da bologna in su, ogni anno cambiano prorpietari e ogni 2 ne arrestano qualcuno. Svegliati

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 28/10/2014 - 09:56

Non sarebbe meglio mettere queste istituzioni MAFIOSE al governo e mandare tutti i rapresentanti della politica nelle galere a marcire ??? Lo stato Italiano con le sue corruzzioni ha rovinato il belpaese ed ora i dipendenti statali, dai dirigenti, agli spazzini, è un insieme di MELE MARCE. Queste istituzioni mafiose, nelle loro regioni aiutano la popolazione, CIO CHE IL GOVERNO ITALIANO NON FÀ, perchè composto da una massa di ladri e di corrotti incapaci.

nerinaneri

Mar, 28/10/2014 - 09:56

ma a quelli di comunione e liberazione è stato detto che a fare affari con la 'ndrangheta si va all'inferno? e pure a rubare? non vorrei che fosse una questione di ignoranza

Mechwarrior

Mar, 28/10/2014 - 10:00

Cerco come no: infatti "mafia camorra ndrangheta sacra corona unita etc etc" sono tipiche attività ludiche create nel nord italia e esportate a forza nelle povere regioni del sud dove invece sono tutti amanti della legalità ;-P

nerinaneri

Mar, 28/10/2014 - 10:01

...macchè 'ndrangheta!! sono dei bolscevichi infiltrati che fanno ricadere le colpe sui calabresi per puro razzismo...bolscevichi del kgb deviato, quello non deviato che risponde a putin è ok!

Mechwarrior

Mar, 28/10/2014 - 10:04

Aquila8.......fai pace con il cervello ;-P

releone13

Mar, 28/10/2014 - 10:06

Personalmente non me ne frega un cazzo che siano del nord o del sud.......in ogni caso se riescono ad infiltrarsi è perché trovano gente disonesta e mafiosa a loro volta......la mafia non è solo del sud... è un modo di essere, di comportarsi, di sopraffare con soldi o intimidazioni il prossimo...e questo vale al nord come al sud.......se poi Maroni ha detto quello che ha detto........ragazzi......lo ha detto MARONI......se ne deve ancora parlare????????????????????????????

Frank.brownies

Mar, 28/10/2014 - 10:07

perche' non arrrestano tutti coloro con cui hanno contatti..?

diegom13

Mar, 28/10/2014 - 10:18

Maroni non ha mai negato l'esistenza di infiltrazioni mafiose al Nord. Negò, e credo a ragione, l'esistenza della mafia come fenomeno capace di crescere in modo tentacolare nella società locale. Finora al Nord il crimine organizzato si è limitato a riciclare in attività a basso contenuto imprenditoriale, e poi a imporsi nelle costruzioni, cosa che evidentemente crea difficoltà con i cantieri dell'expo. È adesso, con il perdurare della crisi, che il crimine organizzato penetra anche nel settore produttivo, sostituendosi alle banche nella concessione di crediti: se banche e Stato non danno ossigeno, i piccoli imprenditori ormai devono rivolgersi a qualcun altro.

diegom13

Mar, 28/10/2014 - 10:21

@Simbruino: le grandi aziende di costruzioni del Nord sono uscite malconce da Mani Pulite. Non esisteva la mafia come fenomeno autoctono, ma la corruzione sì, e tanta.

restinga84

Mar, 28/10/2014 - 10:29

Si toccano molti settori del tessuto sociale del nord,ove si presume,da qualche anno a questa parte,ci sia un`infiltrazione di cosche mafiose.Ai magazzini generali di Milano,pesce,verdura e frutta,la mafia e`sempre esistita.Eccome!!

Giacinto49

Mar, 28/10/2014 - 10:29

Inutile prendersela con politici ed amministratori lombardi. La corruzione è attiva in tutti i settori della P.A. a tutte le latitudini e non è corretto incolparne solo le grandi organizzazioni mafiose. La mafia, intesa come disonestà e voglia di illecito guadagno, esiste dovunque ci sia circolazione di danaro, anche pochi spiccioli, e gente caratterialmente e culturalmente (i più) poco motivata a reagire alle promesse o alle prevaricazioni. Quei pochi che si ribellano rischiano la vita nel più completo disinteresse delle istituzioni. Per combattere questo degrado occorrerebbero capacità, non fosse altro di lungimiranza, assenti nel panorama politico attuale.

Mechwarrior

Mar, 28/10/2014 - 10:32

+1 per Mr Diegom13

angelomaria

Mar, 28/10/2014 - 10:45

LA VERA MAFIA E'LA NOSTRA/VOSTRA MAGISTRATURA E NO C'E'PALERMO CHE TENGA VEDIAMO CHI PAGHERA PER L'UCCISIONE DEL GATTOPARDO

nerinaneri

Mar, 28/10/2014 - 10:47

prendo in prestito la frase di Giacinto49:..' La mafia, intesa come disonestà e voglia di illecito guadagno, esiste dovunque ci sia circolazione di danaro, anche pochi spiccioli, e gente caratterialmente e culturalmente (i più) poco motivata a reagire alle promesse'...vedi i direttori di banca e i commercialisti

angelomaria

Mar, 28/10/2014 - 10:47

BOCASSINI ASSO PIGLIATUTTO NON GL##BASTATO IL FLOP RECENTE E SIAMO SICURI CHE SIA LEI LA LEGITTIMA INCARICATA!!!!!

angelomaria

Mar, 28/10/2014 - 10:52

PRIMO DICE PD POI PER IGRILLINI GTOLLO E'COME LORO MA AUTONOMO LUI RUBA ED INCASSA DIRETTAMENTEE COME POLITICAZERO!!!LA POLITICA DEL RUBA E FAI NIENTE!!!!!!

cast49

Mar, 28/10/2014 - 10:53

ettore muti, e quanto tempo fa l'ha detto?

cast49

Mar, 28/10/2014 - 10:57

depil, la rossa dovrebbe andare a fare altro...

cast49

Mar, 28/10/2014 - 11:01

no beluscao, e come è finita la storia? un buco nell'acqua e basta; essere siciliani non vuol dire essere mafiosi, ricordatelo sempre.

glasnost

Mar, 28/10/2014 - 11:18

C'è qualcuno, in buona fede, che pensa che le indagini fatte da Ilda Bocassini possano essere indagini che non hanno altri fini???

nerinaneri

Mar, 28/10/2014 - 11:31

glasnost: esatto:lo scopo della bocassini è indagare su chi sappiamo noi...la corruzione è un dettaglio

Mobius

Mar, 28/10/2014 - 11:37

E' solo una guerra tra bande: la mafia-ndrangheta contro la mafia-Stato. Penso arriveranno ad un accordo, ovviamente sottobanco.

Giacinto49

Mar, 28/10/2014 - 11:42

Gent. Nerinaneri, La ringrazio per aver citato queste altre due "benemerite" categorie da cui la prevaricazione è esercitata con la complicità delle istituzioni. Cordialità.

glasnost

Mar, 28/10/2014 - 11:49

Vi ricordate il mitico "muro di Ferrini" nella trasmissione di Arbore? Se lo si fosse preso sul serio, al Nord non sarebbe arrivata nessuna mafia e non staremmo a parlarne adesso.

Ritratto di unpaesemigliore

unpaesemigliore

Mar, 28/10/2014 - 12:09

Ilda Bocassini ha iniziato a fare quello che doveva ovvero smettere di indagare sulle "sveltine" di Ruby paralizzando l'intera procura su tale ricerca ed iniziare ad agire contro le cosche Milanesi che hanno avuto vita facile negli ultimi vent'anni. da tempo che speravo che questo acedasse ... che dire meglio tardi che mai.

obiettore

Mar, 28/10/2014 - 12:49

Insomma, i lumbard non sono mafiosi, è che i mafiosi vanno dove c'è il danè. Guardate i cognomi, non è gente di Bergamo alta. Maroni aveva perfettamente ragione. Il problema è estirpare la mala pianta, che solo Lui, cari voi, c'era quasi riuscito. E ricordate che gli yankee si sono serviti dei superstiti mafiosi per lo sbarco in Sicilia.

alberto_his

Mar, 28/10/2014 - 12:53

La criminalità organizzata ha ingente liquidità da investire, mentre il territorio brianzolo necessita di capitali per mantenere livelli di vita e di occupazione insostenibili: le due esigenze finiscono così per sposarsi. Una volta entrata nel tessuto economico e politico la criminalità organizzata allarga i suoi tentacoli per ogni dove secondo i propri interessi. Così si è assistito alla cementificazione della Brianza e all'arrivo progressivo di pendagli da forca tanto ignoranti quanto arroganti. Quando l'inseguimento della crescita e del benessere economico è l'unico valore che conta perseguire, il ruolo di supporto della criminalità diventa funzionale e finanche necessario. Solo un pò di sana sharia può riscattarci.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mar, 28/10/2014 - 12:57

La mafia, la ndrangheta, la sacra corona e quant'altre organizzazioni malavitose ci sono nel mondo vengono a Milano, la comprano, la vendono e poi la ricomprano e via andare senza che il supponente palazzo di giustizia (speciale) sia capace di farci niente.

Miraldo

Mar, 28/10/2014 - 13:01

I consiglieri indagati in questa inchiesta sono tutti di origine meridionale e tutti di sinistra, tanto per cambiare...

husqvy510

Mar, 28/10/2014 - 13:03

Infatti la mafia al nord non e' un fenomeno autoctono ma importato dal sud. Questa ' storia non chiacchiere. Con questa stronzata del *siamo tutti uguali* la sinistra maledetta ha imbastardito tutta l'Italia. Spero che prima o poi ne paghi le conseguenze

Ritratto di Tipperary

Tipperary

Mar, 28/10/2014 - 13:08

Perché fate tutti finta di non capire una cosa molto semplice invece di rinfacciarvi la bontà o meno della destra o della sinistra. La mafia va la' dove ci sono i soldi, punto e basta. Una volta si accontentavano di rubare le greggi di pecore , poi con gli appalti hanno fatto il salto di qualità indipendentemente da chi amministra in quel momento. C'è in America, in Giappone , dappertutto dove girano soldi e tanti.È decisivo il controllo ! Non ci vuole una mente superiore per capirlo.

Ritratto di charry_red_wine

charry_red_wine

Mar, 28/10/2014 - 13:35

la'ndrangheta sta dappertutto..

glasnost

Mar, 28/10/2014 - 13:43

@Miraldo : in base a quello che hai scritto, ed al nome che la conduce, come pensi finirà questa indagine?

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mar, 28/10/2014 - 14:08

Se, la procura di Milano invece di dare la caccia a Berlusconi, avesse dato la caccia alle Mafie sparse sul territorio non solo della Lombardia, ma di tutta l,Italia a quest,ora i Mafiosi sarebbero tutti in galera, é basta pensare al magistrato della procura di Napoli Woodcock per far capire quello che io intendo dire,Ma perche a Napoli non viene indagata la ex Sindaco di Napoli ROSA RUSSO JERVOLINO? A CUI LA GF GLI HA SEQUESTRATO 3,7 MILIONI DI EURO!é anche Bassolino che vive in un castello favoloso non viene indagato come lui ha fatto a comprare questa illustre dimora?!, certo che io della boccasini non ho nessuna fiducia, perche lei non é un magistrato di cui si puo avere fiducia, é la sua capacitá di far condannare le persone senza la minima prova, non é una garanzia che chi viene indagato non sia innocente!é questo magistrato non é al di fuori di ogni dubbio per quel che riguarda la sua neutralitá di giudicare le persone con Equitá é senso di Giustizia che ogni cittadino si deve aspettare da un Magistrato!,é chi me lo dice che le persone da lei indagate sono davvero colpevoli?!LEI LA BOKKASSA É DIVENTATA NEL GIRO DI PARECCHI ANNI IL SIMBOLO DI UNA GIUSTIZIA CHE ATTUA LA GIUSTIZIA IN UN MODO CHE FÁ SCHIFO; É QUESTA "SIGNORA" E UN MAGISTRATO CHE USA LA GIUSTIZIA IN UN MODO POLITICO E MARCIO; É LA GENTE COMUNE NON HA PIU FIDUCIA NÉ NELLA GIUSTIZIA E NEPPURE IN UN MAGISTRATO COME LEI!!!.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mar, 28/10/2014 - 14:15

Se, la procura di Milano invece di dare la caccia a Berlusconi, avesse dato la caccia alle Mafie sparse sul territorio non solo della Lombardia, ma di tutta l,Italia a quest,ora i Mafiosi sarebbero tutti in galera, é basta pensare al magistrato della procura di Napoli Woodcock per far capire quello che io intendo dire,Ma perche a Napoli non viene indagata la ex Sindaco di Napoli ROSA RUSSO JERVOLINO? A CUI LA GF GLI HA SEQUESTRATO 3,7 MILIONI DI EURO!é anche Bassolino che vive in un castello favoloso non viene indagato come lui ha fatto a comprare questa illustre dimora?!, certo che io della boccasini non ho nessuna fiducia, perche lei non é un magistrato di cui si puo avere fiducia, é la sua capacitá di far condannare le persone senza la minima prova, non é una garanzia che chi viene indagato non sia innocente!é questo magistrato non é al di fuori di ogni dubbio per quel che riguarda la sua neutralitá di giudicare le persone con Equitá é senso di Giustizia che ogni cittadino si deve aspettare da un Magistrato!,é chi me lo dice che le persone da lei indagate sono davvero colpevoli?!LEI LA BOKKASSA É DIVENTATA NEL GIRO DI PARECCHI ANNI IL SIMBOLO DI UNA GIUSTIZIA CHE ATTUA LA GIUSTIZIA IN UN MODO CHE FÁ SCHIFO; É QUESTA "SIGNORA" E UN MAGISTRATO CHE USA LA GIUSTIZIA IN UN MODO POLITICO E MARCIO; É LA GENTE COMUNE NON HA PIU FIDUCIA NÉ NELLA GIUSTIZIA E NEPPURE IN UN MAGISTRATO COME LEI!!!.

ambrogione

Mar, 28/10/2014 - 14:24

Anche la Lega si e' fatta fregare da un tal meridional Belsito. Ed anche il trota ha la madre siciliana. Statte accorte cumpa'.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mar, 28/10/2014 - 14:30

Nord icona dell'illegalità, della mafia e della camorra. Stroncare il nord se si vuol tornare alla normalità

Ritratto di orcocan

orcocan

Mar, 28/10/2014 - 14:38

Nessuna meraviglia. E' risaputo che le mafie, le 'ndranghete, le sacre corone, le camorre sono nate nel Canton Ticino, poi in tutto il nord Italia e, infine, si sono traferite al sud. :)

marcosol

Mar, 28/10/2014 - 14:38

Quando Saviano disse che la Mafia faceva affari al Nord, Sallusti sollevò un polverone e lanciò una petizione on line sull'adagio "Io non sono mafioso!". Povero Indro.... se vedesse il suo giornale in che mani è finito.......

Ritratto di orcocan

orcocan

Mar, 28/10/2014 - 14:41

Gentili commentatori, se postate una paginata di commento, dopo un paio di righe non vi segue nessuno. :-)

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 28/10/2014 - 14:48

ma il PD è pulito, vero? :-) non c'entra nulla? tutti onesti, tutta gente perbene.... :-)

Ritratto di viva£itag£ia...

viva£itag£ia...

Mar, 28/10/2014 - 15:35

E ANCHE STAVOLTA BEPPE AVEVA STRA-RAGIONE

ex d.c.

Mar, 28/10/2014 - 15:47

L'inchiesta è in mano ad un magistrato che ha fatto molti danni al Paese, c'è il rischio che anche l'expo resti bloccata

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 28/10/2014 - 16:04

È' vero, al nord la mafia esiste eccome. l'ha portata la democrazia cristiana mandando in confino i mafiosi al nord.

bruno.amoroso

Mar, 28/10/2014 - 16:25

chissà di che partito sono questi politici... io un'idea ce l'ho

Libertà75

Mar, 28/10/2014 - 17:50

@xgerico, lei ha ragione, condivido in pieno! Maroni sognava pensando non ci fossero mafie in Lombardia perché da povero uomo non si è accorto che il PD la stava importando e legittimando.

Magicoilgiornale

Mar, 28/10/2014 - 18:03

Che GRANDE NOVITA'!

volp

Mar, 28/10/2014 - 18:13

E quel grande personaggio del vostro Direttore (horribile dictu) che sproloquia a sulla mafia che non c'è' in Lombardia? Studia e leggi se lo sai fare Sallusti....

Ritratto di toro seduto

toro seduto

Mar, 28/10/2014 - 18:14

Sicuramente è colpa della Bocassini e di Saviano che non si fà li cazzi sua.....e poi Marcellino cofondatore di FI non voleva mica che i suoi amici "vds Mangano" arrivassero al nord?

marvit

Mar, 28/10/2014 - 18:26

Siamo seri,per favore. Basta che fanno vedere i "danè" e gli italiani sono pronti a svendersi peggio delle peggio battone....altro che nord e sud.ndrangheta,mafia,camorra,sacra corona unita o zio tobia!!!

Ritratto di toro seduto

Anonimo (non verificato)

Ritratto di toro seduto

toro seduto

Mar, 28/10/2014 - 19:31

Magari avesse avuto ragione Maroni.....vi immaginate quante sganasciate si sono fatti i picciotti a Milano leggendo le difese alla famigghia fatte da voi bananas

Ritratto di viva£itag£ia...

viva£itag£ia...

Mar, 28/10/2014 - 20:00

E ANCHE STAVOLTA BEPPE AVEVA RAGIONE

moichiodi

Mar, 28/10/2014 - 20:53

addisi, ex forza italia ex udeur(cito da Panorama). non riesco capisco perchè poi sia stato raccattato dal pd. ci vuole un pulizia rigorosa: mai raccogliere ex che girano tutti i partiti: gatta ci cova.

Gianca59

Mar, 28/10/2014 - 21:57

Bene così si finirà di dire che è un fenomeno tutto meridionale: la mafia è dappertutto, indipendentemente dai soldi; quando ci sono soldi si muovono malavita e politici; quando non ci sono si muove chi ha un potere che erroneamente gli è stato dato

Gibulca

Mar, 28/10/2014 - 22:02

Sono pienamente d'accordo con cable! E' dagli anni '50 che quei maledetti tentano di rovinare la Lombardia. Sono peggio degli Imam perché sono ancora più subdoli. E poi ci si chiede come mai la Padania voglia la secessione...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 29/10/2014 - 01:30

Se non perdeva tempo e denaro (nostro) nel linciaggio contro Berlusconi forse si sarebbe accorta molto tempo prima dell'infiltrazione mafiosa nell'EXPO. Anzi avrebbe potuto prevenirla. Ora vuole rifarsi la faccia che ha perso con la porcata dei processi e delle intercettazioni abusive a Berlusconi.

egenna

Mer, 29/10/2014 - 04:55

PER FAVORE,I COGNOMI O LA PROVENIENZA DEI POLITICI "MILANESI"

Ritratto di cable

cable

Mer, 29/10/2014 - 08:24

Se i mafiosi e delinquenti vari (tutti originari del Sudde, guarda un po') rimanessero a casa loro, in tutto il Sud basterebbe rubare l'oro che tutti i meridionali portano al collo, ai polsi, nei capelli e negli orecchini, Sono intere tonnellate che al Nord non troveranno mai visto che non è nostra usanza. Io ne ho viste di donne piene di oro, sembravano principesse arabe con le solite parlate: "Francé, c'ho ccaldo", 'Mimmo, damme l'acqua', 'Antò ma quanto sono ssstanca...' Uh Marònn miaa.

Solist

Mer, 29/10/2014 - 09:11

certo che li al NORD siete messi proprio male, essere alla mercė di 4 analfabeti ..... ma quando vi svegliate?

Solist

Mer, 29/10/2014 - 10:30

cable sei ridicolo e stupido, ora capisco perchė i famosi 4 analfabeti vi mettono a 90 gradi...ehehehe cmq ricorda che l'occasione fa l'uomo ladro, anche alle tue latitudini anzi sopratutto perchė da voi girano molti danė e per non parlare delle vostre banche ,carige, mps etc. con miliardi di passivo e non noccioline di euro che vengono ragirati in appalti e subappalti ....sei ancora foderato di prosciutto di parma?