Manifesti contro Fedeli: "Per fare il ministro terza media e bugie"

La faccia della Fedeli campeggia su maxi poster appesi sui muri di Roma. E lei accusa la Raggi: "Vorrei chiedere al Comune com'è che tollera l'illegalità nelle sue strade"

"Per fare il professore ci vogliono: laurea, abilitazione e concorso. Per fare il ministro dell'Istruzione: terza media, amicizie e molte bugie ....". È il testo che campeggia su alcuni maxi poster che sono stati appesi sui muri di Roma contro Valeria Fedeli. Una campagna anonima incentrata sul curriculum dell'ex ministro dell'Istruzione e sulla sua falsa laure, che ha scatenato una sorta di diatriba tra la diretta interessata e la Raggi.

Infatti, intervista dal Corriere della Sera, la Fedeli sull'argomento ha dichiarato: "Sono manifesti anonimi, perché chi li ha fatti non ha neppure il coraggio di firmarsi. Poi vorrei chiedere al Comune di Roma com'è che tollera l'illegalità nelle sue strade". Una frecciata al sindaco capitolino.

Commenti
Ritratto di Svevus

Svevus

Dom, 15/01/2017 - 16:46

Mi sembra strano che : a- una NON-laureata possa fare la Minestra della Pubblica Istruzione mentre b- una NON-laureata NON possa fare la Maestra d' Asilo

cgf

Dom, 15/01/2017 - 16:50

illegalità nelle strade? DIRE LA VERITÀ È ILLEGALE? forse meglio quella dentro i palazzi, nemmeno quella paga nessuna tassa.

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Dom, 15/01/2017 - 16:53

Bisognava controllare prima il suo VERO curriculum vitae ... e tutta questa contestazione non ci sarebbe stata. Evidentemente certe nomine vengono fatte " a occhio". Ma la domanda è: possibile che non c'era nessun altro? Non ci posso credere!

8

Dom, 15/01/2017 - 17:06

Non sono firmati forse perché esprimono il pensiero unanime di tutti i cittadini. Nessun popolo civile tollererebbe che docenti, presidi e rettori del proprio sistema d'istruzione siano alle dipendenze di una volgare ciarlatana.

innocentium

Dom, 15/01/2017 - 17:10

chieda piuttosto com'è che gli Italiani tollerino d'aver lei nelle Istituzioni

maurizio50

Dom, 15/01/2017 - 17:22

Sciagurata impiegata della CGIL. Non solo non si dimette per le bugie raccontate, ma pure ha l'ardire di indignarsi per le legittime reazioni suscitate dalle fandonie da lei raccontate per avere uil posto di ministro. Cose che forse possono accadere giusto nello Zimbawe. !!!

Ritratto di laghee100

laghee100

Dom, 15/01/2017 - 17:22

non solo Roma, dovrebbero tapezzare tutta Italia, compresi i piu' piccoli comuni, con questi manifesti !

Ermocrate

Dom, 15/01/2017 - 17:22

La sua quella della Fedeli è una illegalità etica.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Dom, 15/01/2017 - 17:40

Solo in Italia una del genere può diventare ministro...

Una-mattina-mi-...

Dom, 15/01/2017 - 17:45

AL GIORNO D'OGGI CON QUELLE QUALIFICHE SI RESTA A CASA, a fare la calza

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Anonimo (non verificato)

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 15/01/2017 - 17:47

quando al parlamento c'è la sinistra, le cose serie diventano cose cre.tine, esattamente come i cre.tini di sinistra ANDREA SEGAIOLO, TOTONNO58, XGERICO, EDO1969, ELKID, ATLANTICO, SNIPER, ERSOLA, LUIGITIPISCIO, ECC

Gius1

Dom, 15/01/2017 - 17:56

Illegalita della raggi ? Ma la sua bugia e´legale ? che IMPOSTORA

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 15/01/2017 - 17:59

Il problema non è che lei abbia mentito, ma che i manifesti non siano firmati. E' la strana logica della sinistra. Se questa donna avesse un minimo accenno di dignità avrebbe dovuto dimettersi da subito. I manifesti, però, sono da sanzionare: la loro vista potrebbe creare traumi psicologici a bambini e persone particolarmente sensibili.

Ritratto di Toscodiforavia

Toscodiforavia

Dom, 15/01/2017 - 18:06

"La verità mi fa male lo sai" come recita la nota canzonetta degli anni'60. Che dimostri con il suo operato da ministro con o senza titoli di studio di essere degna del compito che le è stato affidato. Sono solo sorpreso per la prontezza con la quale la Amministrazione Capitolina si è "attivata" per "oscurare", ovvero censurare, i manifesti in quanto privi di autorizzazione.

nopolcorrect

Dom, 15/01/2017 - 18:12

La faccia tosta della Fedeli è incredibile, in un governo in cui comunque le facce toste abbondano, siamo l'unico paese in cui il ministro della salute ha solo una licenza liceale come il ministro della giustizia, con il ministro degli esteri che non conosce l'Inglese...poveri noi!

M_TRM

Dom, 15/01/2017 - 19:38

Illegalità? Quale? quella di dichiararsi laureata senza esserlo?

lavieenrose

Dom, 15/01/2017 - 20:53

Con lo stesso metro con cui il governo e Mattarella tollerano una bugiarda ministro della Repubblica Italiana.

cangurino

Dom, 15/01/2017 - 22:56

c'è da sperare che Salvini, Meloni, Brunetta ed altri politici con un minimo di attributi, non perdano occasione (interviste, dibattiti, articoli ecc.) per ricordare lo scandalo della menzognera compagnia ministra della distruzione.

al40

Dom, 15/01/2017 - 23:59

Ma perché voi del giornale non insistete tutti i giorni in prima pagina con la richiesta delle sue dimissioni? La sua presenza nel governo come ministro dell'Istruzione è semplicemente assurda e ridicola......ma si può sapere chi l'ha sponsorizzata? Perché chi ha avuto la geniale idea dovrebbe essere parimenti cacciato!

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 16/01/2017 - 00:20

Comunque le tabelline le sa tutte, ed ha perfino letto e studiato i promessi manzi di Alessandro Sposoni

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 16/01/2017 - 00:27

Come vi permettete mettere manifesti e sfottere sono abituata che quando ero in cgil nessuno osava contraddirmi nel comiter sovietico era così o era così.

Popi46

Lun, 16/01/2017 - 06:47

Manifesto azzeccato. Perché non firmarlo? Scelta sbagliata.

peppo8394

Lun, 16/01/2017 - 07:38

Purtroppo è tutto vero! Assenza di un titolo di studio adeguato, menzogne riguardo al titolo medesimo, mai ottenuto, quindi millantato credito, infine amicizie politiche in salsa PCI che le hanno permesso di ottenere, previa adeguata gavetta nel sindacato, il ruolo di ministro. La cosa verrà fatta cadere nel silenzio e lo pseudo ministro produrrà i danni che da decenni stanno facendo i compagni di merende nostrani

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 16/01/2017 - 08:28

degno ministro di indegno governo !

elio2

Lun, 16/01/2017 - 09:05

Per fare il ministro di un governo abusivo, eletto da un parlamento di indagati, corrotti e voltagabbana ci vuole anche un'altra cosa tra le altre gia citate, falsità e bugie, come piovesse e la TESSERA COMUNISTA in tasca, altrimenti tutta la sinistra si scatenerà in sostegno della democrazia, (la loro) con manifestazioni a destra e manca, lenzuolate continue di trasmissioni politiche in TV e nei giornali di regime, ecc.ecc. perché fregarsene della democrazia e del volere del popolo, lo può fare solo la ciarlataneria senza dignità di sinistra.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 16/01/2017 - 09:07

La verità è come il ghiaccio, fredda, ma brucia. Noi sopportiamo lei come Ministro e lei sopporta dei cartelloni che dicono la verità.

TitoPullo

Mar, 17/01/2017 - 00:31

Licenza di Media Inferiore ? Magari presa con i corsi di recupero serale delle 150 ore !!! Signori é il livello della fauna che si aggira negli ambienti sindacali !! Se non sbaglio la "ministra" come anche "Pulet" sono generati dall'area sindacale !!Sono un mitooooooo ! Di ignoranza, però!!