Manovra, Di Maio tira dritto: "Le riforme non slitteranno"

Il vicepremier smentisce le modifiche a reddito di cittadinanza e quota 100 per accontentare l'Ue: "I saldi sono invariati"

Mentre i tecnici del Mef rifanno i conti per capire con maggiore precisione quanto costano le misure più pesanti in manovra - sussidi e riforma delle pensioni su tutte -, il vicepremier Luigi Di Maio smentisce che le riforme più importanti possano slittare di qualche mese per abbassarne l'incidenza sul bilancio del 2019.

"Vi confermo che il reddito di cittadinanza parte a marzo, come ci siamo sempre detti, quota 100 prima", ha detto all'Adnkronos il ministro del Lavoro e dllo Sviluppo economico, "Per quota 100 ci sarà il divieto di cumulo, il che significa che liberiamo veramente posti di lavoro. Per quanto riguarda il reddito di cittadinanza, la platea non cambia. Quindi vedrete anche dalle relazioni tecniche come le misure non cambieranno. Ho visto questa narrazione per cui si sta dicendo che spostiamo avanti il reddito di cittadinanza. No, assolutamente. Qui si tratta solo di fotografare la situazione e ottimizzare le spese".

"L'importante è che non si tradiscano i cittadini e che non si riduca la quota delle persone che sta aspettando il reddito, quota 100, la flat tax per le partite Iva e l'Ires agevolata per le imprese. I capisaldi della manovra rimangono tutti lì", aggiunge sottolineando di aver incontrato il ministro dell'Economia tedesco Scholz e assicurando che "i saldi" della manovra resteranno "invariati".

Commenti

schiacciarayban

Mar, 27/11/2018 - 17:30

Accontentare un paio di milioni di poveri e scontentare tutti gli altri, mandando il paese in malora. Che politici lungimiranti abbiamo!

necken

Mar, 27/11/2018 - 17:54

in Europa nessuno si fida dei politici Italiani, di qualsiasi colore essi siano, se pensano che la ns manovra destabilizzi l'euro saranno tutti contro anche quelli che risulteranno eletti dopo le elezioni Europee del maggio 2019

Aquilee1077

Mar, 27/11/2018 - 18:27

Ormai Di Maio è come il Berlusconi del 2013. Appena apre bocca i nostri titoli di Stato crollano a picco. Se qualcuno fosse in grado di quantificare il danno totale forse si potrebbe aprire un contenzioso dei consumatori col M5S*?

Asterix il Gallo

Mar, 27/11/2018 - 18:36

E che cosa serve parlare con il ministro tedesco, abbiamo già cacciato Tria?

FrancoS73

Mar, 27/11/2018 - 19:08

L'Italia è ancora Italia ... Non Quartieri Spagnoli o Rione Sanità !!! .. E' ora di pensare ed agire da Italiano !!!

philwoody52

Mar, 27/11/2018 - 19:32

non parlare della legge per il popolo, perchè il popolo lo stai gia mandando a pxxxxxe. dimettiti e vai a vendere le coca cola. lascia stare la politica, stai facendo solo casino. gli italiani ti cacceranno a pedate nel cxxo

HARIES

Mar, 27/11/2018 - 20:22

Forza Di Maio. Mi raccomando, non cedere agli adulatori e ai ruffiani. E stai attento alle facce troppo amiche. Giuda è sempre in agguato. Con te hai Salvini e Conte che sono persone tutte di un pezzo e molto preparate. Avanti così! TUTTA!!!

carlottacharlie

Mar, 27/11/2018 - 20:52

Non slitteranno le riforme e, però, sogniamo di veder "slittare" lui e tutti i 5, il più presto possibile.

cgf

Mar, 27/11/2018 - 21:02

ieri ho fatto oltre 30km di autostrada ad una velocità di poco inferiore a 130km/h sempre sulla corsia di destra, nb autostrada a 4 (quattro) corsie. Nessun camion ed erano del 14 di lunedì, non le 2 della domenica. Brutto segno, è 15/20 gg che noto poco movimento, anche città, se non piove il traffico è molto inferiore alla norma, e manca meno di un mese a Natale.

rokko

Mar, 27/11/2018 - 21:25

A Di Maio e Salvini deve proprio fare schifo il pagare interessi bassi sul debito, se no non si spiegherebbe questa costanza maniacale nel fare dichiarazione avventate e il non voler sentire ragioni da nessuno. Comunque, hanno dalla loro il "popolo", o almeno così dicono. Vadano fino in fondo, ma poi se le cose andassero male traggano le loro conclusioni

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 27/11/2018 - 22:17

@rokko - a voi komunsiti invece no nfaceva schifo aumentare a dismisura il debito, da fare poi pagare agli altri. Prendetevi la responsabilità del disastro Italia. Comodo fare i furbi adesso, dando la colpa ad altri. Prendetevi le vostre responsabilità (da malfattori).