Manovra, Moscovici non molla: "Attenzione sull'Italia"

Il commissario agli Affari Economici Ue, Pierre Moscovici torna a tuonare contro l'Italia dopo l'accordo tra Bruxelles e Roma sulla manovra

Il commissario agli Affari Economici Ue, Pierre Moscovici torna a tuonare contro l'Italia dopo l'accordo tra Bruxelles e Roma sulla manovra. Nel corso di una conferenza a Parigi, Moscovici ha affermato: "L’accordo di dicembre con il governo italiano sul bilancio 2019 è stato la migliore soluzione per tutti, ora dobbiamo seguire da vicino l’attuazione delle misure previste". Il commissario ha anche spiegato quali sarebbero state le conseguenze in caso di uno scontro a lungo termine tra l'Europa e l'Italia: "Era la migliore soluzione possibile perchè occorreva evitare lo scontro che sarebbe stato pregiudizievole per l’Italia, nefasto per l’Eurozona e avrebbe condotto a una crisi che era evitabile". Poi sui venti di recessione che soffiano sul nostro Paese, Moscovici chiarisce quali sono le stime di crescita per l'economia italiana: "Non facciamo dichiarazioni ogni giorno sul caso italiano, vedremo. Ricordo che quanto stabilito a dicembre si fonda sulla revisione delle prospettive di crescita che non erano (all’inizio) realistiche. Abbiamo un preciso calendario che riguarda l’attuazione delle misure previste, seguiremo le tappe e le procedure normali del ’semestrè europeo e, penso che si tratterà di un cammino più serenò di quello di fine anno. L’accordo con la Ue ha fatto modificare al governo le prospettive di crescita originariamente fissata a quota 1,5%. La nuova stima è 1% nel 2019, livello oggi decisamente a rischio di essere clamorosamente mancato".

Infine va sottolineato che l'Italia non è l'unico Paese sotto monitoraggio da parte della Commissione Ue. Ed è stato lo stesso Moscovici a confermare questo scenario: "Italia, Francia, Spagna e Grecia sono i paesi sui quali la Commissione europea concentrerà la maggiore attenzione nei prossimi mesi". Insomma mezza Europa ha il fiato sul collo di Bruxelles.

Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 14/01/2019 - 11:11

Moscovici é Francese. Culturalmente fratello di Sarkozy Presidente di Francia, il delinquente che mosse guerra alla Libia per due motivi: 1. per chiudere il debito verso Gheddafi, reo di avergli prestato dei soldi in vista delle elezioni in Francia; 2. per far sparire dalla Libia la predominanza economica di noi Italiani, troppo presenti in quella terra ancora "felice", allora. Moscovici non fa che seguire la politica del suo presidente, il più incapace nella storia della Francia repubblicana, come i fatti recenti hanno clamorosamente evidenziato. Così é se vi pare … o no?

Ritratto di nordest

nordest

Lun, 14/01/2019 - 11:25

Cacciate questo pezzente,è una bruta copia d’essere umano

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 14/01/2019 - 11:32

Mentre il francioso protegge 4 assassini e terroristi contro l'Italia, pretende sanzioni finanziarie contro di noi in nome della fraternita europea. É chiaro che si tratta di un ipocrita, delinquente e ignorante. Ipocrita per la sua doppiezza, delinquente perché complice di 4 delinquenti, ignorante perché se multa l'Italia di un miliardo, noi ce ne stampiamo cinque: Uno per la sua multa e quattro per ogni terrorista della scuderia di Macron.

Albius50

Lun, 14/01/2019 - 11:34

Ho appeso come quando ho fatto il militare la STECCA con scadenza MAGGIO, non vedo l'ora che arrivi quel giorno e speriamo che sia risolutivo per eliminare la CASTA DI BRUXELLES che ha distrutto l'opera di chi voleva la UE vera.

ginobernard

Lun, 14/01/2019 - 11:49

il primo problema siamo noi ... non Moscovici. Lui sfrutta i nostri punti deboli ... corruzione, illegalità ed inefficienza sono le nostre malattie. L'unico modo per zittirlo è migliorare il nostro sistema pubblico in primis. Il settore privato è anni luce più efficiente.

Duka

Lun, 14/01/2019 - 11:55

E fa molto bene - Mai fidarsi dei governi comunisti; perchè questo è un governo comunista e idiota.

aldoroma

Lun, 14/01/2019 - 12:08

ancora 3 mesi e poi sarai una nullità

Ritratto di drazen

drazen

Lun, 14/01/2019 - 12:31

Massima attenzione sulla Francia! E ancora di più sulla Germania: le sue banche, grandi e soprattutto piccole, esenti dal controllo della BCE!, hanno in pancia la bellezza di 48.000 miliardi di euro di titoli tossici, ma non si dice, e la Deutsche Bank è coinvolta in una truffa in Finlandia, con Danske Bank, di 150 miliardi di euro!

agosvac

Lun, 14/01/2019 - 13:19

Francamente dubito dell'intelligenza di questo tristo individuo. Ma come fa a non capire che ormai non sarà più lui ad esaminare e decidere sui rapporti tra UE ed Italia??? O spera in un miracolo che lo possa riconfermare nel posto che occupa??? In questo caso sarebbe del tutto idiota: le elezioni esistono per modificare i rapporti politici non per confermare ciò che è esistito precedentemente.

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 14/01/2019 - 13:28

Moscovici è forse "strabico?" perchè non si occupa della Francia e della Germania.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 14/01/2019 - 14:16

A maggio una spruzzata Raid e li ammazza stecchiti

SpellStone

Lun, 14/01/2019 - 14:18

senti, hai accettato il budget con tutte le clausole di salvaguardia.. ora gentilmente muto fino al consuntivo.