Marò, Gentiloni ammette il flop: "Finora raccolto molto deludente"

Da tre anni i marò sono trattenuti ingiustamente in India. Da Monti a Renzi non è stato fatto nulla per riportarli a casa. Gentiloni: "Non siamo andati lontano..."

"Sulla vicenda dei marò in India il raccolto è molto deludente, ad essere diplomatico". Commentando ai microfoni di RaiNews24 il "no" della Corte Suprema indiana alle richieste dell’Italia, il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni ammette la sconfitta. Sono già passati quasi tre anni, e Massimiliano Latorre e Salvatore Girone non sono ancora tornati a casa. Ha fallito il governo Monti. Ha fallito il governo Letta. E finora ha fallito anche il governo Renzi. "Se l’accordo è quello che abbiamo visto l’altro giorno non andiamo molto lontano - ammette il titolare della Farnesina - mi auguro nei prossimi giorni si trovino strade diverse...".

Nell'intervista con il direttore di RaiNews24 Monica Maggioni, Gentiloni conferma la ferma volontà di trattenere Latorre. "Deve restare in Italia - ha spiegato - per ricevere cure adeguate sul piano medico e psicologico". Il ministro degli Esteri non ha nascosto la propria delusione per quanto finora ottenuto dal governo indiano sul caso marò. Nonostante le ultimissime aperture del governo di NuovaDelhi sulla proposta italiana di un accordo consensuale, il ministro ha ammesso che "finora il raccolto è molto deludente". "A oggi - ha aggiunto - non possiamo che manifestare l’irritazione del Paese perché i contatti (con l’India; ndr) hanno prodotto risultati assolutamente inaccettabili". Il ministro ha anche fatto notare come la Corte suprema indiana, nella quale il governo indiano ha voce ed esprime posizione, abbia respinto "domande con carattere assolutamente umanitario".

Nelle ultime ore qualcosa sembra muoversi. L'India ha, infatti, ammesso per la prima volta di "avere allo studio" una proposta italiana per la soluzione della vicenda dei fucilieri di Marina. Due membri del Partito comunista indiano (Cpi) del Rajya Sabha (la Camera alta del parlamento), M. P. Achuthan del Kerala e D. Raja del Tamil Nadu, avevano presentato al governo una interrogazione sulla vicenda dei militari italiani bloccati in India. In essa si chiedeva "se è un fatto che il governo italiano ha cercato una soluzione consensuale alla vicenda da tempo in sospeso dei due militari italiani accusati di omicidio di due pescatori indiani nel 2012 al largo delle coste del Kerala". E, in caso di risposta positiva, si intendeva sapere "a che punto è il caso oggi e quale è la reazione del governo indiano alla proposta del governo italiano su di esso". Nella risposta scritta inviata ieri sera al parlamento, il ministro Swaraj ha risposto sinteticamente "sì" alla prima domanda e sostenuto, riguardo alla seconda, che "la questione è attualmente all’esame della Corte suprema dell’India. Mentre la proposta del governo italiano è attualmente all’esame del (nostro) governo".

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 19/12/2014 - 19:10

una dichiarazione che equivale alla sconfitta della politica estera del PD! un fallimento che ancora una volta la dice tutta sul sistema mafioso della sinistra! e i PSICOSINISTRONZI invece di fare autocritica e criticare i loro capi, vengono qui per criticare e insultare berlusconi! ma come possono essere cosi scemi, questi PSICOSINISTRONZI?????

achina

Ven, 19/12/2014 - 19:17

Latorre resterà in Italia....così Girone marcirà in eterno in India!

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Ven, 19/12/2014 - 19:29

Un augurio di buon Natale ai Nos. Marò perché l'unica vera arma che abbiamo è di pregare per loro sapendo che la Giustizia, in questo mondo, non esiste e la prova ce l'abbiamo ogni momento; che Dio ci perdoni tutti altrimenti moriremo senza sconti. Shalòm

Giampaolo Ferrari

Ven, 19/12/2014 - 19:34

Quello che piu indigna è stato il governo con le regole di ingaggio,dilettanti allo sbaraglio.Quando i militari sparano in acque internazionali per difendere la nave,per nessun motivo deve entrare in porti stranieri.Non credo che questi due marinai si siano divertiti a sparare addosso alla barca se non fosse stato strettamente necessario. Se il governo indiano fosse leale avrebbe accettato che le indagini fossero seguite da entranbi i paesi coinvolti,popolo paragonabile agli animali.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Ven, 19/12/2014 - 19:46

STUDIARE UNA PROPOSTA ? MA QUESTI CIALTRONI DI QUANTI DECENNI HANNO ANCORA BISOGNO PER STUDIARE LA PROPOSTA

st.it

Ven, 19/12/2014 - 19:59

il problema è che si fa davvero un figurone appellarsi all'arbitrato internazionale con tre anni di ritardo!!!!!!!

Ritratto di rapax

rapax

Ven, 19/12/2014 - 20:04

achina perche' pensa a questo punto che con due possano rammollirsi? ma se stanno prendendo per il cxxo da tre anni!! Girone stara' dentro l'ambasciata..e' ora di fregarsene degli aspetti "commerciali" come si possono fare affari con sti mangiamosche??? non sono affidabili, se quando eravamo in "buoni" rapporti, mandi all'aria quei patti contro ogni regolamento e diritto internazionale..allora quegli accordi commerciali vanno buttati al cesso..

Aleramo

Ven, 19/12/2014 - 23:07

L'intellighenzia di questo Paese (l'Italia) pensa che col dialogo e la comprensione si possa risolvere tutto. Purtroppo si sta accorgendo che non è vero, che il dialogo ti può aiutare solo se è sostenuto dalla forza. Se non hai forza, se non hai potere, il dialogo non ti porta da nessuna parte. L'India ha torto, ma è forte e detta le regole, noi abbiamo ragione ma ce la prendiamo in...

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 19/12/2014 - 23:37

Ennesima dimostrazione d'incapacità totale. Solo stupide e vuote dichiarazioni da parte di primi ministri e ministri degli esteri e della difesa a dir poco disarmanti. Queste parole di Gentiloni riassumono l'inutilità di una casta incapace, fasulla, cialtrona e solo dalle mani lunghe.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 20/12/2014 - 00:03

Tra le tante chiacchiere che ci hanno rovesciato addosso ora arriva anche il riconoscimento dei fallimenti. PRIMA COMBINANO FESSERIE, POI CI MASSACRANO I PERPENDICOLI CON I PIAGNISTEI SULLE LORO FESSERIE. Una tragedia infinita.

Italianoinpanama

Sab, 20/12/2014 - 00:05

povera italietta!!

Italianoinpanama

Sab, 20/12/2014 - 00:06

cialtroni

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 20/12/2014 - 05:57

I politicanti Indiani, fanno valere ciò che in realtà sono, ( degli incivili ), mentre i politicanti Italiani, hanno dimostrato di essere degli ARROGANTI, INCAPACI !!!

volo_basso

Sab, 20/12/2014 - 06:35

Vogliono SOLDI, QUATTRINI, non vi pare ? Anche se non lo danno a sapere , attendono una "proposta" in questo senso

Kamen

Sab, 20/12/2014 - 07:43

L'unico in grado di risolvere definitivamente il problema è Leroy Jethro Gibbs.