Marino prova a difendersi: "Mi ero accorto che qualcosa non andava"

Il sindaco minimizza: "Dimettermi? Non ci penso proprio". Ma un mese fa la sua Giunta ha affittato alla cooperativa di Buzzi un immobile a prezzo "regalato"

"Roma non è una città di mafiosi. Ha tre milioni di abitanti, la stragrande maggioranza persone perbene, che in questo momento soffrono per la crisi economica, spesso per la mancanza di lavoro, spesso per la difficoltà di trovare un alloggio a un prezzo compatibile con il salario che ricevono". Il sindaco di Roma, Ignazio Marino, intervistato da Rainews24, prova a minimizzare così lo scandalo che ha travolto la Capitale. "Io non sono un investigatore, ma dal momento in cui mi sono insediato in Campidoglio mi resi conto che alcune questioni non andavano. È stato poi un susseguirsi di denunce che ho fatto al procuratore Pignatone e di cambiamenti nelle società principali: una delle prime persone che rimossi fu Franco Panzironi, ad di Ama. C’è stata molta più attenzione sulla pedonalizzazione dei Fori imperiali piuttosto che sulle altre scosse fortissime che io ho messo in atto da subito: ad esempio la chiusura della discarica di Malagrotta o l’aver mandato via il consiglio d’amministrazione di Assicurazioni di Roma. Perché le decisioni che io ho preso non sono state prese nei cinque anni precedenti? Questo bisognerebbe domandarsi...", si difende Marino. Che non ha alcuna intenzione di dimettersi e lo ha ribadito oggi: "Ma secondo voi ho affrontato un anno e mezzo di cambiamenti così radicali per poi dire "ho scherzato adesso vado alla spiaggia?". 

In merito ai soldi donati alla cooperativa di Buzzi e alle foto che lo ritraggono in sua compagnia spiega: "Io non sapevo, quando sono entrato in campagna elettorale più di un anno e mezzo fa, se Buzzi fosse un criminale, perché non sono un investigatore. Durante la mia campagna elettorale abbiamo raccolto delle donazioni in maniera trasparente, che sono tutte documentate e registrate nei documenti della Corte dei Conti, quando io sono entrato nella sede di quella cooperativa sociale per la rieducazione dei detenuti, lì non c’era Totò Riina o persone attenzionate pubblicamente da indagini della magistratura".

Eppure sono tante le contraddizioni del sindaco. Dalle foto nella cooperativa a quelle che lo immortalano a parlare con Buzzi passando per la promessa di cedere il suo primo stipendio alla stessa cooperativa fino alla delibera della giunta di Roma, risalente a un mese fa, nella quale viene dato alla Cooperativa 29 giugno in affitto a 1.229 euro al mese un immobile del quale lo stesso Comune indica in 6.147 euro mensili il valore di mercato. Intanto il ministro Maria Elena Boschi, ospite de L’Intervista su Sky Tg24, rinnova la fiducia nel sindaco: "Perché si possa arrivare al commissariamento credo che ci vogliano estremi ben precisi ai sensi della legge, Marino deve continuare a fare il proprio lavoro e continuare a farlo bene". Ma il prefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro, non è dello stesso avviso. E mette in campo tre ipotesi sul futuro del Comune: "O un accesso agli atti, o lo scioglimento o una terza via che prevede di non intervenire essendo in corso l’attività giudiziaria". 

Commenti
Ritratto di robocop2000

robocop2000

Dom, 07/12/2014 - 12:46

A MARINO MA NUN DI FEGNACCE KE NUN INCANTI NESSUNO !!!!!!!!

Ritratto di blackcat51

blackcat51

Dom, 07/12/2014 - 13:00

pinocchio

flip

Dom, 07/12/2014 - 13:07

caspita come è stato svelto e acuto. ma perché è stato sempre zitto? La cupola del PD non ha avuto benefici da questa cuccagna? visto che monte dei paschi ha le casse vuote? Il serafico dalema non dice niente?

Fiorello

Dom, 07/12/2014 - 13:15

"Roma non è una città di mafiosi. Ha tre milioni di abitanti, la stragrande maggioranza persone perbene, che in questo momento soffrono per la crisi economica, spesso per la mancanza di lavoro, spesso per la difficoltà di trovare un alloggio a un prezzo compatibile con il salario che ricevono". Il salario di rom ed extracomunitari è senz'altro superiore a quello di molti romani, quindi a loro alloggi e benefici vari e ai romani monnezza e schifezze varie.

federico61

Dom, 07/12/2014 - 13:39

Il prefetto di Roma che aspetta a sciogliere il consiglio comunale? Flavio Tosi sindaco di Roma.!

casela

Dom, 07/12/2014 - 13:55

Con tutta la m..... che hanno per Roma ne il sindaco e nemmeno il prefetto trovano il tempo per riunirsi,festeggiano il fine settimana e poi martedi forse si incontreranno!!! Sempre al servizio della comunità

agosvac

Dom, 07/12/2014 - 14:02

Marino non ha alcun modo di difendersi. L'idiozia, infatti, non è un alibi o una difesa!!!

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Dom, 07/12/2014 - 14:03

"Mi ero SUBITO reso conto che qualcosa non andava" ... e ha SUBITO fatto riparare lo sciacquone del bagno del suo ufficio perché a Marino - dite quello che volete - nulla sfugge.

Gioa

Dom, 07/12/2014 - 14:13

marino se uno si rende subito conto che qualcosa non andava vuol dire che E' SUBITO CHE SE NE RENDE CONTO.....NON ORA!!. LA TUA POLTRONA TRABALLA?....MEGLIO FAR TRABALLARE LA TUA CHE QUELLA DI TANTI CHE ONESTAMENTE L'HANNO ACQUISITA!!. IL PREFETTO TI ASPETTA PER COMMISSARIARE IL COMUNE DI ROMA... CHE TIPO DI POLTRONA E' LA TUA SIGNOR MARINO PER TRABALLARE...BEH!! POLTRONA AVUTA IN BUONA FEDE CON DIRE: AVEVO CAPITO CHE C'ERA QUALCOSA CHE NON ANDAVA....MA MICA NELLA TUA POLTRONA?....

vince50_19

Dom, 07/12/2014 - 14:14

Aumenta sempre più la "fermentazione" del letame e il cattivo odore che si spande in quei palazzi. Tenete duro: mi raccomando ragazzi, ok? Della serie il lento suicidio politico..

ammazzalupi

Dom, 07/12/2014 - 14:20

Marinooooo... non preoccuparti! A salvarti dalle manette ci penserà il kompagno LUIGIPISSIO!

Ritratto di Scassa

Scassa

Dom, 07/12/2014 - 14:25

scassa domenica 7 dicembre 2014 Hai ragione Marino tu non sapevi con chi avevi a che fare ,proprio come gli americani che avevano assunto te a suo tempo. Dopo l'hanno saputo !!!!!!!!!!!!!!!scassa.

unosolo

Dom, 07/12/2014 - 14:32

er conte Tacchia fermerà la sedia , Roma è un affare enorme per la politica e Marino è al sicuro in quanto è espressione della reale situazione dell'ex PCI , una volta insediati non se ne vanno manco con le manette .

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Dom, 07/12/2014 - 14:45

1)La Bindi e Marino “Marinate”vivono sul Pianeta Marx non nella Roma Mafia Capitale ? Tu Vuò Fa' L'Americano e.. Andavi a cento all'ora per cantar la serenata, invece ti sei cappottato! Con tutto lo schifo della sua “Amministrazione” e le Mafie che affondano il Pd, altro lo stupore di alcuni “ magistrati” stupefatti su Milano, ma con Sindaco Rosso ed uno annacquato a Roma, senza parlare del peggio di Walter Veltroni che ospitava i Romeni nella cloaca dei ponti di Tor di Quinto con gli occhi chiusi del Clero Romano. Marino, se è bravo come medico, perchè non fa il suo mestiere, visto che come Politico ha fallito? Non si nascondi nei Boschi del Pd nell'affermare: “ ma evitiamo di fare "di ogni erba un fascio" e " si accertino le responsabilità individuali". Certo sacrosanto, ma non come per Penati o del signor “ G ” . Purtroppo, cara e bellissima Maria Elena la corda logora è tesa! Qui le colpe sono tutte del Compagno, Sir George Marx I-II che

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 07/12/2014 - 14:50

Ci fosse stato Berlusconi nei panni di Marino,la stampa di tutta l`Europa sarebbe andata in subuglio. Ma questo Marino e compagni, sembra che siano sul libro paga di alcuni stati europei per impoverire e sabottare l`Italia. MI AUGURO CHE CI SIA UN DIO CHE ALLA FINE DELLA LORO CORROTTA ESISTENZA, LI PUNISCA COME SI DEVE!!!

gillette

Dom, 07/12/2014 - 14:57

MA questo è tutto tonto. Si era reso conto che qualcosa non andava e ha lasciato andare però!! Forse era troppo impegnato con le coppie gay o a cercare di nascondere le sue multe? RIDICOLO !!!

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Dom, 07/12/2014 - 15:13

Un Sindaco così poco sensibile a tutto quello che è accaduto ed accade attorno alla sua Amministrazione e che ha preso il nome di "ROMA MAFIA CAPITALE" è palese segno che non si rende conto della grande gravità del caso ed oltre questo appare anche temerario e impudico assieme al suo P.D.

killkoms

Dom, 07/12/2014 - 15:16

il comune di roma non verrà commissariato,non solo perchè roma è la capitale,ma perchè c'è un'amministrazione di sinistra!la giunta della regione lazio guidata dalla polverini fu indotta alle dimissioni per molto meno!

Ritratto di gabrichan46

gabrichan46

Dom, 07/12/2014 - 15:29

Il fatto che i Romani siano persone per bene non assolve Marino e la sua giunta.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 07/12/2014 - 16:18

COME LA CHIAMAVA ROMA L'UMBERTO???????Tanto poi i debiti fatti con la "MAGNANIMITÀ" che ha sempre contraddistinto chi la governava,ci ha sempre pensato PAPÀ STATO ovvero TUTTI NOI!!! Buenas tardes dal Leghista Monzese

cotia

Dom, 07/12/2014 - 16:31

pensate tutti in quali mani stiamo allorquando membri di governo,... renzi, boschi etc.., che stanno lì a gestire l' Italia, difendono marino e lo acclamano ancora sindaco perché, per loro, è quello che risolleverà i problemi che ha provocato: sporcizia per le strade, illegalità diffusa, manutenzione delle cose pubbliche assenti,solidarietà conveniente solo ad alcuni,vigilanza estorsiva etc.,etc... . Povera Italia di politici bordello e dei burocrati bottino.

peter46

Dom, 07/12/2014 - 16:41

Egr.Sind Marino...faresti meglio a dimetterti non perchè tu sei della stessa pasta di qualche tuo consigliere che era in combutta con questi ladri d'ambo gli schieramenti(esclusi gli xxtimi arrivati,m5s,forse perchè xxtimi arrivati ed un guardaspalle che millanta appartenenze non può far testo),ma proprio perchè c'è stato chi all'interno del tuo schieramento ha favorito...l'intrallazzo.Ma di costoro commentatori che te lo chiedono...passa avanti.Non risentono per niente,dimenticano a chi apparteneva quel Daccò(cxxo e camicia con Formigoni e Regione Lombardia in toto)che in un colpo solo,con 60milioni di eu ha fatto passare per ladri di polli questi romani che per 50milioni si son dovuti 'accoppiare' sx e dx(cosiddetta)...saluta anche Letta il nostro ex "consigliori" se lo incontri..non per noi,per "lui".

linoalo1

Dom, 07/12/2014 - 17:07

Berlusconi,secondo alcuni Magistrati Schierati,non poteva non sapere!E Marino invece?Come sempre,due pesi e due misure!Lino.

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 07/12/2014 - 17:17

Oltre a queste prove evidentissime, cosa ci vuole ancora per incriminare un DELINQUENTE, FALSO, CORROTTO E MENEFREGHISTA, COME QUESTO MARINO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Dom, 07/12/2014 - 17:33

"Roma non è una città di mafiosi. Ha tre milioni di abitanti, la stragrande maggioranza persone perbene che........... HANNO SBAGLIATO AD ELEGGERE UN SINDACO COME ME"!!!

scipione

Dom, 07/12/2014 - 17:34

Per sciogliere il comune per mafia che deve arrivare Toto' u curtu?

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Dom, 07/12/2014 - 17:35

ALFANO, A SUA INSAPUTA (FRASE CELEBRE), LI HA GIÀ AIUTATI CON QUELLA SCHIFEZZA DI "OPERAZIONE MARE NOSTRUM"!

marcomasiero

Dom, 07/12/2014 - 17:39

pa-te-ti-co !!! torna da dove sei venuto ! i romani non hanno bisogno della tua NULLITA' UMANA !!!

Tuareg33

Dom, 07/12/2014 - 17:44

Mi unisco a coloro che lo hanno invitato a dimettersi. Signor sindaco, ASCOLTI I LETTORI, dia le dimissioni

Furgo76

Dom, 07/12/2014 - 17:52

Forza Romani! Questa volta non cè nemmeno bisogno che gli Italiani tutti urlino A ROMA!!!! Saranno i Romani stessi a ribellarsi e a scoperchiare le cupole!

Holmert

Dom, 07/12/2014 - 17:56

Marino, l'allegro chirurgo, dice delle ovvietà gigantesche: "Roma non è una città di mafiosi. Ha tre milioni di abitanti e vi sono persone perbene". Quasi quasi fa il pari con Cecco Beppe per la profondità di pensiero. Però, dico io, sono bastate un manipolo di persone mafiose per rubare all'erario e perciò alle tasche di Pantalone, vale a dire noi popolo bue cornuto e mazziato, una vagonata di milioni. Soprattutto rubando sui soldi dati per integrare rom ed africani regalatici da mare lorum . Ah Marì, non sarà mica lei a predicare accoglienza ed integrazione allo scopo di foraggiare i mafiosi? Pare proprio di sì. Smamma, ch'è meglio!

sergio linari

Dom, 07/12/2014 - 18:13

Naturalmente quelli del PD si ritengono sempre al di sopra di ogni sospetto, ma questa volta farebbero bene ad andarsene a casa!

un_infiltrato

Dom, 07/12/2014 - 18:54

Marino, basta !!! Evapora. Sparisci, Vattene fuori dalle palle. Torna a fare il medico della mutua.

roliboni258

Dom, 07/12/2014 - 19:32

i romani l'hanno votato,cavoli vostri,

roliboni258

Dom, 07/12/2014 - 19:38

non succedera' nulla,tra qualche mese cominceranno a rubare ancora,

scipione

Dom, 07/12/2014 - 19:38

Attendo qualche parola dalla Boldrini.dalla Kienge e da Bagnasco.

bruna.amorosi

Dom, 07/12/2014 - 20:03

ma per la miseria che fine hanno fatto tutti i bavosi kompagni che stavano su questo giornale a predicare legalità??? speriamo che si siano sparati tutti insieme per la vergogna .

gio 42

Dom, 07/12/2014 - 20:07

Buonasera, ma fassino il presidente dell'associazione comuni d'italia non dice nulla? Lui con la fascia tricolore che dona tanto non emette sentenze? come mai? E la bindi quando diceva "non ha un po' di dignità" ora sta zitta?. E' questa la loro dignità? E' questa la loro morale? sono queste le cose che portano in giro per l'europa che fanno onore a questo disastrato popolo? E' questo il loro concetto di popolo sovrano? Sono queste le cose che sono scritte nella carta? Saluti

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 07/12/2014 - 21:38

Per tutte le innumerevoli falsità reiterate sfacciatamente da Ignazio Marino, volte a negare la sua conoscenza e le frequentazioni del faccendiere Buzzi, come dimostrano le innumerevoli foto e filmati divulgati da tutte le TV, finanziatore, tra l'altro, della sua campagna elettorale, il Presidente dell'Autorità anticorruzione Raffaele Cantone dovrebbe spiccare un immediato ordine di arresto prima che questo squallido personaggio possa inquinare le prove a suo carico. Il Comune di Roma è peggio di una fogna, è ora di chiuderla!

il nazionalista

Dom, 07/12/2014 - 21:54

Sta’ a vedere che anche stavolta i ' sinistri ' la fanno franca!! Dopo penati e il sistema Sesto: tutto abbuiato e prescritto, dopo lusi: unica mela marcia, mentre rutelli, rospy bindi e gl’ altri ' margheriti ' erano tutti angioletti, dopo il forteto: già spedito sul binario morto della prescrizione, dopo il CRACK MONTEPASCHI: AMMANCO di 4 MILIARDI(mica i 20 € delle mutande di cota!!!) seppellito e ormai nel dimenticatoio, c'è da scommettere che pure adesso i compagni del ' colpo grosso ' la passeranno liscia e submarino, che POTEVA NON SAPERE, continuerà a esibire, serafico, la sua faccia a bisch..o!!! Ma così va l' Italia, dove, se due politici vengono intercettati a brigare per cuccarsi una banca, il rinviato a giudizio è l’editore del giornale che ha reso pubblico l’ intrallazzo!! P:S.: quando gli arbitri sono equanimi e imparziali come BYRON MORENO succede questo e anche di peggio!!!

m.nanni

Dom, 07/12/2014 - 22:50

un trucco oggi da Giletti; una finta incazzatura per salvare Marino. perchè Giletti non ha chiesto a Marino chi fosse il sindaco di Roma nel 2013, dove il fatturato della nota cooperativa era salito alla stratosferica cifra di 58 milioni di euro? allora lo ricordiamo noi; nel 2013 sindaco di Roma era Marino. perchè presentare l'intervista di Alemanno dove assicurava la chiusura dei rubinetti, mettendolo in relazione alla esponenziale crescisa dei fatturati annui fino ai predetti 58 milioni facendo capire che fosse Alemanno il massimo responsabile tenendo distante dai 58 milioni Marino?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 07/12/2014 - 23:47

Ha la faccia tosta di fare l'onesto che non si dimette. Proprio lui. Il furbo che aveva tentato di imbrogliare le carte di una università statunitense E CHE PER QUESTO L'AVEVANO RISPEDITO IN ITALIA. Ma si sa, se non hanno una buona dose di faccia di bronzo non farebbero parte dei gregge della sinistra. Vedi Franceschini.

AVO

Lun, 08/12/2014 - 06:20

Politici siete dei ladri, spero che il popolo italiano si svegli per giudicarvi in una pubblica piazza come traditori della patria.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Lun, 08/12/2014 - 07:41

Ecco perchè ogni giorno aumentano le tasse.

Giorgio5819

Lun, 08/12/2014 - 11:14

Se questo stato fosse normale, il presidente super interventista azzererebbe la giunta della capitale in 15 minuti. Invece spicca per il suo assordante silenzio...

Giorgio5819

Lun, 08/12/2014 - 11:22

"Mi ero accorto che qualcosa non andava"... si, quando sei venuto al mondo.