Maroni chiede di fermare la costruzione di nuove moschee, ma Renzi non ci sente

Dopo i fatti di Parigi il governatore lombardo chiede all'esecutivo di non impugnare la legge anti moschee varata quest'anno dal Pirellone. E la sinistra insorge

Il governatore della Lombardia Roberto Maroni ha chiesto al governo di non impugnare la cosiddetta "legge anti-moschee" sulla realizzazione di nuove infrastrutture religiose.

Il provvedimento legislativo approvato dal Pirellone nel febbraio di quest'anno introduce norme assai rigide e regole di controllo per l'edificazione di nuovi luoghi di culto. Il provvedimento è stato accusato da più parti di incostituzionalità e molti hanno sostenuto che esso fosse stato varato apposta per impedire l'apertura di una nuova moschea a Milano.

A marzo la legge regionale era stata impugnata dall'esecutivo targato Matteo Renzi, ma ora Maroni chiede a Palazzo Chigi di tornare sulla propria decisione: "Lunedì ho scritto una lettera al presidente del Consiglio, Matteo Renzi- scrive il governatore lombardo in una nota - per chiedergli - alla luce dei tragici fatti di Parigi e della decisione annunciata dal primo ministro francese, Valls, di chiudere le moschee ritenute a rischio di infiltrazioni terroristiche - di bloccare la decisione assunta dal governo italiano di impugnare davanti alla Corte costituzionale la legge regionale lombarda 2/2025 riguardante la realizzazione di nuove infrastrutture religiose, con cui vengono previste una serie di rigide regole, di precisi vincoli e di attente norme di controllo, da rispettare per poter ottenere di edificare nuovi luoghi di culto."

L'affondo di Maroni è stato subito criticato dalla sinistra milanese e lombarda: "La legge anti-moschee viola princìpi fondamentali di libertà sanciti dalla Costituzione e va cancellata - spiega Lucia Castellano, capogruppo regionale del Patto civico - Approfittare della tragedia di Parigi, che come sappiamo ha causato anche vittime musulmane, per soffiare sul fuoco della paura e dell'odio generalizzato anti immigrati è davvero inqualificabile."

Anche il capogruppo piddino in Regione, Enrico Brambilla, ha attaccato Maroni sostenendo che la legge anti-moschee "non fa nulla contro i fondamentalisti". A favore dell'edificazione di nuove moschee, inoltre, si è pronunciato Davide Piccardo, coordinatore delle associazioni islamiche di Milano, intervenuto questa mattina a L'aria che tira su La7.

Commenti
Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Mer, 18/11/2015 - 15:36

GRANDE MARONI !!!!! RESISTI !!!!!!!!!!!!

linoalo1

Mer, 18/11/2015 - 16:13

Mi hiedo cosa cxxxo c'entri il Governo con il Territorio Regionale!!!!Cara Armata Brancaleone al Governo,non hai ancora capito che il Territorio è di chi lo vive???Ossia dei Cittadini????Quindi,chiedi prima ai cittadini il loro parere!!In un Paese Democratico,mi sembra proprio il minimo!!!Altrimenti,dichiara, pubblicamente,che siamo i un REGIME e che,tu Governo,decidi e fai quello che vuoi,senza ascoltare nessuno!!!Certo,altrimenti che Regime sarebbe??Forse il Primo Regime Democratico al Mondo????

Ritratto di Loudness

Loudness

Mer, 18/11/2015 - 16:21

Ma fategliele costruire, tanto a tempo debito verranno tutte riconvertite in allevamenti per suini.

unosolo

Mer, 18/11/2015 - 16:36

è sparito da ieri , parlava sul vago o sulle sue idee o per aver sentito dire in tutte le conferenze stampa a senso unico o con domande concordate.

Ritratto di ohm

ohm

Mer, 18/11/2015 - 17:16

E' più impèortante farsi fotografare mentre dà la mano a Putin o ad Obama oppure alla Merkel....chissenefrega del popolo e delle sue problematiche !

giuliana

Mer, 18/11/2015 - 17:21

i sinistri sono proprio fuori di testa. Permettere la costruzione di "edifici di culto" per gli islamici equivale a permettere edifici di culto per cannibali, mafiosi, satanisti, ladri, assassini......tutte associazioni FUORILEGGE il cui unico punto di differenziazione rispetto l'islam è che l'islam si è AUTOPROCLAMATA religione (religione che lo STATO ITALIANO NON ha MAI RICONOSCIUTO come tale).

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 18/11/2015 - 17:30

tipico esempio di come il potente non rispetta i ruoli degli altri, finchè gli altri sono di destra! se poi sono di sinistra, renzi ha vita facile... :-)

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 18/11/2015 - 17:45

Adesso FINALMENTE la gente sta iniziando a capire perche i CATTOCOMUNISTI sono sempre stati CONTRO il VERO FEDERALISMO DI MIGLIO!!! Pax vobiscum.

Paolino Pierino

Mer, 18/11/2015 - 18:07

I musulmani preghino in casa loro con il culo all'aria si ma in ambienti privati Le nuove moschee che ritengo ingiusto realizzarle se i cittadini hanno votato alla regione Maroni non le vogliono.Lo stato di Renzi detto la carogna è abusivo e non serve ad un cxxxxo Seminare nel terreno dove dovrebbero sorgere sterco di maiali e sotterare carcasse sempre di suini Cosi si sterilizzano i batteri dell'odio dell'IS e del Corano. L'Italia è degli Italiani cattolici cristiani se ai musulmani non piace se ne vadano non li rimpiangeremo certamente

Paolino Pierino

Mer, 18/11/2015 - 18:11

Renzi chi? Quello che da alla moglie assunta a tempo di record nella scuola la sua auto dotata di pass di palazzo Chigi per farla circolare sulle preferenziali alla facci dei cittadini ?Renzi è peggio di Marino E'una carogna fiero di esserlo

Anonimo (non verificato)

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 18/11/2015 - 21:29

Ciao Paolino Pierino hai visto che senza volerlo sei stato PROPHETA. È di poche ore fa la notizia che l'Agnese, procedendo sulle corsie d'emergenza, ad alta velocita con il "suo" SUV di palazzo CHIGI, È ANDATA A SBATTERE!!!lol lol Buenas noches dal Nicaragua.

Ritratto di enzo33

enzo33

Mer, 24/02/2016 - 17:53

Mettiamoci d'accordo e poi... Art.12 Della dichiarazione dei diritti d el Consiglio Islamico d'Europa:" Ognuno ha il diritto di pensare e di credere ciò che vuole, e dunque di esprimere il suo pensiero e la sua credenza, senza che nessuno vi si intrometta o glielo proibisca, sempre che ciò avvenga: "ENTRO I LIMITI GENERALI STABILITI DALLA LEGGE ISLAMICA" "Ogni intellettuale che socializza o partecipa a incontri con INFEDELI, agli occhi degli islamici è un apostata e un traditore".Mettiamoci d'accordo, e poi suoniamo.