Maroni riaccende le polemiche: "Salvini non insegua la Le Pen"

Il governatore critica la politica della Le Pen. Ma Salvini tira dritto: "In Germania schiaffone alla Merkel, siamo sulla strada giusta"

"Salvini guida il partito di lotta, io quello di governo". Roberto Maroni è netto. E, dopo che lo aveva già fatto Umberto Bossi nei giorni scorsi, lancia un duro monito a Matteo Salvini. "Su alcune questioni - mette in chiaro in una intervista alla Stampa - abbiamo opinioni differenti".

Maroni non sposa la linea dalla leader del Front National, Marine Le Pen. "Lei teorizza lo Stato nazione, lo vuole rafforzare, mentre la Lega non è mai stata favorevole - tuona il governatore della Regione Lombardia - anzi, ha sempre contrastato l'accentramento dei poteri del governo centrale. Tatticamente siamo alleati e va bene, ma il disegno strategico è diverso. Ora, se si vuole seguire il lepenismo e il rafforzamento del centralismo statale, allora per coerenza si dovrebbe votare 'sì' al referendum costituzionale".

Il risultato delle elezioni regionali in Germania, però, galvanizzano Salvini che spinge l'acceleratore sulla propria linea politica. Esaltando lo "schiaffone alla Merkel nella sua regione" e il "trionfo di Alternativa per la Germania, alleata della Lega e della Le Pen", il leader del Carroccio archivia le critiche che gli arrivano dall'interno del partito. "Ovviamente molti giornalisti italiani, ignoranti e in malafede, parlano di vittoria degli 'xenofobi, razzisti, estremisti, populisti' e bla bla bla...", aggiunge. "Vogliamo - ribadisce infine il leader della Lega Nord - essere Liberi, vogliamo serenità, lavoro, regole e rispetto. L'Unione europea di banchieri e massoni, con l'euro, è un mostro da abbattere. Forza, siamo sulla strada giusta, ora tocca a noi".

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Lun, 05/09/2016 - 13:06

Eccola, l'anima socialdemocristiana che viene a galla.....

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 05/09/2016 - 13:16

I Comunisti ormai sono "arrivati", rovinati da Renzi, il "genio" che sta annientando il bel paese. I seguaci di M5S stanno mostrando ovunque i loro limiti: sono essenzialmente degli incapaci che secondo la regola italica curano essenzialmente i propri interessi. Dovrebbe essere un momento favorevole per una ripresa della destra, ma cosa fanno i pochi che hanno qualche voce in capitolo? Litigano tra loro e frantumano la destra in tanti pezzi senza prospettiva. Fanno bene i connazionali che si vanno a godere la pensione all'estero, ovunque sia.

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Lun, 05/09/2016 - 13:21

E' molto più grave che Maroni insegua le illusioni pasticciate del Centro moderato. Sarà bene che Salvini si liberi al più presto di simili inutili zavorre.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 05/09/2016 - 14:06

È sempre stato così l'ho conosciuto nel 93 TIEPIDINO, anche con l'Umberto a volte "TIRAVA" a campare. Giusto quanto scrive stenos 13e06, è cosi che la Lega ha sempre "navigato" senza riuscire a combinare niente Governando insieme ai Follini,Casini,Fini,Verdini ecc,che NON ti lasciavano modificare niente come la Pasticciata legge sulla LEGITTIMA DIFESA che Castelli non è riuscito a fare. Matteo invece finalmente ha capito che per Governare facendo veramente le cose che si vogliono fare, ci vogliono i VOTI sopratutto quelli dei meridionali che vivono al Nord,ed ecco che sta mettendo in campo tutte le possibilita di farlo. Tutto il resto è NOOIAAA!!!

igiulp

Lun, 05/09/2016 - 14:16

Maroni ci deve ancora dire quando e come riuscirà a trattenere in Lombardia il 75% delle tasse pagate dai lombardi, come da promessa in campagna elettorale. Quando riuscirà a fare quello allora potrà avere voce in capitolo per giudicare il lavoro di Salvini. Per il momento, zitto e mosca.

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 05/09/2016 - 14:24

Maroni, smettila, renditi conto della situazione tragica e scendi dal tuo piedistallo! sei stato eletto per fare gli interessi del popolo lombardo, se non lo ritieni più il tuo obiettivo, togliti di torno !!!

Fjr

Lun, 05/09/2016 - 15:07

Salvini molla Maroni ma soprattutto il senatur, grazie a loro e al cerchio magico la lega era arrivata a livelli da prefisso telefonico,

lorenzovan

Lun, 05/09/2016 - 15:09

hernando...ti do una primizia...salvini sta arrivando alla data di scadenza....non ha saputo fidelizzare i voti di protesta...dopo un primo notevole slancio...per riuscire a fidelizzarli occorreva avere intelligenza politica...programmi e malleabilita' ...al prossimo congresso...bye bye....ma mica si puo' lamentare...lol...io con i miei 620 euros di pensione dopo 42 anni di contributi...me li sogno i suoi 15.000

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 05/09/2016 - 16:20

Lorenzone carissimo 15e09 la tua unica PRIMIZIA è la GHISA, si vece che hai lavorato (POCO vista la misera pensione) alla BREDA ora MARCEGAGLIA dove di GHISA ne producono TANTA. Ne riparliamo dopo Domenica 18!!! Stammi bene e continua a scrivere sennò come faccio a divertirmi nel risponderti!!!lol lol

VittorioMar

Lun, 05/09/2016 - 16:34

...questo è tutto un gioco politico!!!...Maroni sa che più parla male di Salvini,e più voti gli fa prendere!!

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 05/09/2016 - 16:44

maroni il mister...cerchiobottista della lega, o se vogliamo il "romano" falla finita il tuo obbiettivo e' sempre stato insieme a tosi quello di far diluire la lega nel centro democristiano..e annullarla..

Ritratto di nando49

nando49

Lun, 05/09/2016 - 17:01

Caro Maroni se guardiamo in giro dove ci sono state le elezioni, sono quelli come la Le Pen che hanno preso tanti voti. Non ultime le elezioni in Germania. Dai ascolto e sostieni Salvini.

routier

Mar, 06/09/2016 - 09:44

Maroni dovrebbe ricordarsi del famoso detto dell'antica Roma: "Divide et Impera"!