Maroni: "Salvini ha un progetto egemone"

L'ex governatore della Lombardia si è espresso così sul futuro della Lega e dell'alleanza fra il partito di Matteo Salvini e Forza Italia

Roberto Maroni, ex governatore della regione Lombardia ed ex segretario della Lega, parla di Matteo Salvini e del futuro del centrodestra. Ai microfoni di 24 Mattino, trasmissione condotta da Maria Latella e Oscar Giannino su Radio 24, Maroni ha detto: "Non credo che l'alleanza tra Lega e Forza Italia sopravvivrà alle elezioni europee perché Salvini ha un progetto egemone, con la Lega che assorbe tutto il resto. Non dico che Forza Italia si farà assorbire, ma se vanno sotto il 5 per cento di fatto spariscono, ed è un rischio per loro se non si danno una mossa". Non nutre quindi grande fiducia nel futuro degli azzurri, anche se i sondaggi di questi ultimi giorni danno Forza Italia in crescita.

Secondo l'ex governatore lombardo, "un grande successo elettorale della Lega potrebbe far nascere un nuovo sistema bipolare, la vera Terza Repubblica, con Salvini e la Lega da un lato e dall'altro un guazzabuglio con grillini e sinistra". E Maroni si lancia anche in un'ipotesi sul futuro di questa presunta formazione di sinistra: "Secondo me il leader potrebbe essere più Alessandro Di Battista che Roberto Fico. Per fare il leader politico non serve la dimensione istituzionale ma la leadership, che mi sembra Di Battista abbia".

Commenti
Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Lun, 05/11/2018 - 17:53

Per B. si profila un altro 1994, allora riuscì a sottrarre il paese dalle grinfie del comunismo. Questa volta le grinfie sono di Salvini, politico tutt'altro che raffinato, pensa di governare a colpi di caccia al nero, di social e di semplicismo conformista. L'italica plebe freme per eleggerlo a egemone di una democrazia malaticcia. Ne sente il bisogno, come un tempo. Forza B.