Mattarella gela il premier: niente elezioni fino al 2018

Incontro con Renzi. Il presidente deciso a garantire la stabilità nonostante i nodi Alfano e referendum

Roma - «Bisogna fare il possibile affinché la legislatura arrivi al 2018». Non deve averglielo detto in modo così esplicito Sergio Mattarella, ma non c'è dubbio alcuno che sia questa la convinzione profonda del presidente della Repubblica. E il tema, seppure nei toni e nei modi consoni a un incontro al Quirinale, deve essersi affacciato nel faccia a faccia di ieri mattina tra il capo dello Stato e Matteo Renzi. Ufficialmente, una riunione sul vertice Nato in programma oggi a Varsavia, ma necessariamente un momento di chiarimento dopo i rumors di questi giorni su come il Colle abbia intenzione di gestire un'eventuale crisi di governo. Sia - ma è improbabile - che possa arrivare a seguito dell'inchiesta che ha investito Angelino Alfano, sia - ipotesi quasi scontata - che segua a una vittoria del «No» nel referendum di ottobre.

D'altra parte, al di là del felpato linguaggio istituzionale, sul punto la distanza tra i due è siderale. Mattarella, infatti, in diverse occasioni private ha fatto presente ai suoi interlocutori quanto la stabilità serva a dare una dimostrazione della «serietà del sistema Italia», soprattutto rispetto all'Europa. Perché è chiaro che dopo il filotto Monti-Letta-Renzi, presentarsi a Bruxelles con un quarto premier nel giro di quattro anni e mezzo sarebbe la conferma della nostra inaffidabilità. Un rischio non solo in vista delle trattative con la Commissione Ue sui conti pubblici, ma anche rispetto al quadro che si andrà a delineare nei prossimi mesi quando sui tavoli europei dovrebbe aprirsi formalmente il dossier Brexit. Il premier, invece, è su tutt'altra linea. E nel caso di bocciatura del referendum sarebbe pronto a lasciare Palazzo Chigi, puntando direttamente alle urne e non certo ad un governo di scopo che si occupi di cambiare l'Italicum. Come auspicherebbe invece Mattarella, convinto che il doppio sistema di voto che c'è oggi non sia degno di un Paese civile. Considerando che dimessosi da premier Renzi resterebbe comunque segretario del Pd - partecipando quindi ad eventuali consultazioni sul Colle a nome di quello che è il partito di maggioranza relativa - è evidente che il rischio caos è concreto.

Così - anche se Mattarella ci tiene molto a recuperare la figura del presidente «notaio» (soprattutto dopo una fase di interventismo culminata con gli eccessi di Giorgio Napolitano) - alla fine il Colle ha sentito l'esigenza di lanciare quantomeno un segnale. Nessuna presa di posizione ufficiale del capo dello Stato certo, ma il silenzio è il massimo che Mattarella può concedere a Renzi in questa fase. Il non detto è evidente e prevedere che il presidente della Repubblica - come vogliono le sue prerogative e come ha confidato in privato diverse volte - farà il possibile per portare la legislatura alla scadenza naturale del 2018. Ecco perché avrebbe ribadito a Renzi che sarebbe opportuno spersonalizzare l'appuntamento referendario e puntare al merito della riforma. Mattarella, dice infatti chi ha avuto occasione di sentirlo, è più che convinto che il «Sì» possa ancora vincere. E così fosse sarebbe lo stesso Renzi a garantire quella «serietà del sistema Italia» tanto cara al Quirinale.

Commenti

Fjr

Ven, 08/07/2016 - 08:53

Ma quale figura deve recuperare Mattarella,se fosse davvero un Presidente manderebbe tutti a casa e darebbe la possibilità di scelta agli italiani, forse meglio di no visti i risultati di Milano

antipifferaio

Ven, 08/07/2016 - 09:01

«Bisogna fare il possibile affinché la legislatura arrivi al 2018». ...Insomma come dire: "si tira la carretta finchè è possibile...poi la fuga... (visto che per allora l'Italia sarà defunta...).

Trinky

Ven, 08/07/2016 - 09:11

ecco un altro compagno di merende che viene a salvare i suoi protetti.......

moshe

Ven, 08/07/2016 - 09:18

... tutto nei patti ...

grazia2202

Ven, 08/07/2016 - 09:24

qualcuno dica a questo Signore che siamo in democrazia. ovvero la sovranità del Popolo è il fulcro di ogni discorso. se pensasse ancora che solo una elitè può disporre del Paese, per cortesia ci ritorni i soldi che da 60 anni attraverso le tasse il Popolo Italiano gli ha dato per i mandati parlamentari, il posto in Consulta e la Presidenza della Repubblica. almeno così anche l'ortolano sa cosa farne della carota. il Popolo lo sa da tempo. Voglio O' Re. almeno ci faceva sorridere. questi politici ad ogni parola ci fanno piangere di rancore per non averli davanti.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 08/07/2016 - 09:28

Ha parlato.........miracolo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

VittorioMar

Ven, 08/07/2016 - 09:43

..per evitare di continuare a sbagliare a votare!...non siamo ancora sufficientemente maturi ed intelligenti per farlo!! ...per questo è riservato solo ai "soloni" che hanno titolo e merito???

CALISESI MAURO

Ven, 08/07/2016 - 09:53

Chiaro no? questi non molleranno l'osso finche' non sara' Spolp...o!

blackindustry

Ven, 08/07/2016 - 10:03

Il popolo e' un impiccio a tali signori...

cameo44

Ven, 08/07/2016 - 10:09

Mattarella una delusione a sostituito Napolitano e prosegue sulle orme di questi il paese non ha bisogno du stabilità ma di governa bilità solo in Italia le elezioni sono considerate una sciagura ledendo il principaler diritto dei cittadini quello di esprimersi e scegliere liberamente da chi essere governati in Spagna hanno rivotato dopo appena sei mesi da noi siamo al terzo goveno non eletto mai da nessuno ma dai giochi di palazzo Renzi fa il Presi dente del Consiglio senza esse stato eletto da nessuno ecco la nostra democrazia e la nostra costituzione

fifaus

Ven, 08/07/2016 - 10:35

IO VOGLIO andare a VOTARE!!! Questi sono tutti illegittimi, a cominciare dallo stesso Matterella ( e lui lo sa molto bene!)

Rossana Rossi

Ven, 08/07/2016 - 10:51

Certo che regge la coda al pifferaio abusivo, sul colle ce l'ha messo lui..........

ilario1961

Ven, 08/07/2016 - 11:10

Nel 2013 ci sono state delle elezioni, vinte da un partito, manovre di palazzo, lo hanno diviso, dopo la destituzione del governo uscito dalle urne è successo di tutto, Monti, Letta, Renzi, sono stati voluti dai virtici di questa europa (dis)unita, Li hanno messi loro e adesso non vogliono altre faccie? Forse non ho capito l'articolo...

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 08/07/2016 - 11:14

Incredibile dichiarazione. Lui non è colui che deve governare, ma colui che deve controllare il rispetto del dettato costituzionale. Se la legge di riforma costituzionale sarà bocciata, come è prevedibile, e se non ci sarà una maggioranza per costituire un governo IDONEO, Mattarella DEVE sciogliere le camere e mandare il popolo a votare, possibilmente con una legge IDONEA, della cui inesistenza sembrerebbe che Egli non si voglia rendere conto, dato che tace al riguardo. Chieda si voi una legge in cui il voto di preferenza conti, nel rispetto della volontà popolare, non come le precedenti volte a formare un parlamento di "nominati".

gianni.g699

Ven, 08/07/2016 - 11:22

Chi ? ,,, cosa ? ,,, ma qualcuno ha parlato ??? ,,, chi ??? mortadella !?!?!?

michetta

Ven, 08/07/2016 - 11:35

E da quando in qua, i presidenti della repubblica italiani comandano qualcosa? E che adesso anche questo mozzarella,mai è messo a dettare ordini? Mi devo fermare perché mi stanno censurando.......

Ritratto di Mike0

Mike0

Ven, 08/07/2016 - 11:45

Personcina a modo Mattarello: eletto dalla sinistra e amico di Napolitano, uno che era magistrato della consulta e aveva decretato illegittimo questo governo, salvo poi farsi votare dallo stesso e non scioglierlo una volta al potere.

cammi21

Ven, 08/07/2016 - 12:25

Questo individuo è la peggiore delle aspettative per il popolo italiano, come dire, l'uomo giusto al posto giusto. Perfettamente in linea con le direttive "internazionali" di distruggere il Paese. Qualunque cosa succeda, questa stramaledetta legislatura (fondata sulla frode elettorale della coalizione PD-SEL, solo per ottenere il premio di maggioranza e, di fatto antagonisti di governo), deve andare avanti per continuare a distruggere l'Italia e gli italiani. L'unica soluzione possibile è una insurrezione popolare...

giosafat

Ven, 08/07/2016 - 12:26

Senza offesa, Presidente, ma non sarebbe ora di impugnare bastone e ramazza e di dare una bella ripulita al tempio della democrazia? Continuare a proteggere una casta, illegittima, che si autocelebra e autoalimenta la accomuna, sempre senza offesa, ai fatti, e soprattutto ai misfatti che la stessa perpetra sulle nostre teste. Alla Lidl c'è una bella offerta di prodotti per le pulizie, ne approfitti....

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 08/07/2016 - 12:38

Incredibile dichiarazione. Lui non è colui che deve governare, ma colui che deve controllare il rispetto del dettato costituzionale. Se la legge di riforma costituzionale sarà bocciata, come è prevedibile, e se non ci sarà una maggioranza per costituire un governo IDONEO, Mattarella DEVE sciogliere le camere e mandare il popolo a votare, possibilmente con una legge IDONEA, della cui inesistenza sembrerebbe che Egli non si voglia rendere conto, dato che tace al riguardo. Chieda si VOTI una legge in cui il voto di preferenza conti, nel rispetto della volontà popolare, non come le precedenti volte a formare un parlamento di "nominati".

vince50_19

Ven, 08/07/2016 - 13:08

Quale gelo: è tutto un facite ammuina. Già il ragazzotto che ha pensato di spostare la data del referendum, spera che le incazzature della gente si plachino e che, approvando la legge costituzionale, possano continuare a gestire a loro comodo questa tutto sommato ancora amata Italia. AFC

Ritratto di Cobra31

Cobra31

Ven, 08/07/2016 - 13:22

Prima o poi dovrà venire il 2018 poi facciamo tutto un conto.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 08/07/2016 - 13:40

"niente elezioni fino al 2018". Perentorio... tosto il buon Sergio. Bravo! Alt... cosa riporta l'articolo? "Bisogna fare il possibile affinché la legislatura arrivi al 2018". Beh, ti preferivamo più caxxuto Sergio, dai! Ma... qual'è la vostra precisazione che segue? "Non deve averglielo detto in modo così esplicito...". O Sergio, se andiamo avanti scopriamo che ti sei genuflesso! Ma andando avanti nella lettura cosa leggiamo? "Nessuna presa di posizione ufficiale del capo dello Stato certo, ma il silenzio è il massimo che Mattarella può concedere a Renzi in questa fase"!!! E vabbè Adalberto... dillo subito che la notizia te la sei inventata di sana pianta!

svegliatevitutti

Ven, 08/07/2016 - 13:46

Solo scendendo in piazza si riconquistera la DEMOCRAZIA

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 08/07/2016 - 13:56

02121940: concordo... dichiarazione incredibile! E difatti, se leggi l'articolo, scopri che il bion Mattarella non ha dichiarato proprio nulla.

agosvac

Ven, 08/07/2016 - 14:08

Sarebbe comico se non fosse tragico: in tutta Europa quando c'è una crisi politica si indicono elezioni, ed il nostro Capo dello Stato di elezioni, forse memore di cotanto napolitano, di elezioni non ne vuole sapere niente!!! Ma non glielo hanno insegnato a scuola, quand'era piccolo, che le elezioni sono indice di democrazia e la mancanza di elezioni sono indice di autocrazia??? Forse, trattandosi di tantissimi anni fa, se lo è dimenticato!!!

freud1970

Ven, 08/07/2016 - 14:16

MATTARELLA FA FELICE IL PREMIER!

griso59

Ven, 08/07/2016 - 14:41

Al voto subito. Signor Matterella non entri nell'inciucio, dia la parola subito agli elettori. Il governo sta' in piedi con voti di gente votata (anche da me) per essere contro questo governo. E ora si trovano al governo perche' hanno tradito il mandato avuto dal popolo. Voce al popolo subito e' gia' troppo tardi.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Ven, 08/07/2016 - 15:20

teniamoci quindi l'ennesimo governo fatto a tavolino, anziché con il voto...mi sembra surreale. Hanno talmente paura del M5S che sono disposti a tutto, anche in Europa temono da morire i movimenti come il M5S, perché una vittoria da parte loro in Italia genererebbe un effetto domino su altri paesi

unosolo

Ven, 08/07/2016 - 15:29

ma quale gela Renzi sono accordi fatti con l'ex che ha ancora il controllo totale della Nazione anche da ex , il potere in mano ad una sola persona , in democrazia , è pericoloso , lo disse il capo , ora è evidente chi e come adopera le presine senza figurare .,

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 08/07/2016 - 16:18

Ma quale serietà può avere il sistema-italia, se dopo tre governi non eletti si appresta a nominarne un quarto. Il siciliano è peggio ancora del vecchio napoletano?

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Ven, 08/07/2016 - 16:50

Temo che Penna Bianca sia della stessa pasta del Traditore golpista....Bel guadagno che abbiamo fatto.

m.nanni

Ven, 08/07/2016 - 17:18

Non ci sto; il tempo della legislatura è scaduto nel 2011. Dopo di che c'è stato lo strazio della democrazia italiana. Il Popolo ha il dovere di pronunciarsi e Mattarella lo sa. Il Giornale questo particolare lo deve mettere bene in evidenza anche con una campagna giornalistica per la riconquista del diritto elettorale e la libertà tutta del Popolo Italiano. Dal 2011 siamo in regime illiberale e il voto immediato deve sanare questo gigantesco e oramai insopportabile vulnus costituzionale.

m.nanni

Ven, 08/07/2016 - 17:26

Il finto rispetto dei tempi della legislatura non è altro che un giochetto sporco tra le parti; io non ti mando a casa sapendo che tu non ci vuoi andare e intanto tiri a campare. E' un rapporto che non ha precedenti: il premier propone il capo dello stato, la maggioranza parlamentare con voltagabbana lo asseconda. Ora in gioco non c'è soltanto Renzi ma anche il capo dello stato. No, no no no; Basta. Un'Italia che sta per essere sommersa dai clandestini subisce pure la sventura di non poter eleggere un governo a misura delle aspettative del suo Popolo. Oggi perfino la Raggi, dopo miserevolmente avere pompato per l'accoglienza ha cambiato registro. Auguro al direttore Sallusti la forza di un Leone per pronunciarsi con la dovuta autorità giornalistica su questi tempi vitali della nostra democrazia, della società italiana tutta.

Libero1

Ven, 08/07/2016 - 17:40

Povera italia e italiani in che mani sono finiti. Si e' passato dal male del rincogl.....komunista giorgio al peggio con il siculo rammol....democristiano.

Zizzigo

Ven, 08/07/2016 - 17:48

Anche lui ci si mette, per toglierci l'ossigeno.

Menono Incariola

Ven, 08/07/2016 - 17:50

FATECI VOTARE, finche` siete ANCORA in tempo!!!

Giovanni2.1

Ven, 08/07/2016 - 17:59

...e chi governa da ottobre in poi...lui?....

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 08/07/2016 - 18:01

Piu che Renzi a me sembra che habbia "GELATO" gli Italiani, che non vedono l'ora di andare a votare!!!O NÒ!!!

odifrep

Ven, 08/07/2016 - 18:19

Mattarella, dimentica di essere Siciliano (il parlare poco, fa sbagliare di meno) oppure gli avranno detto di dire ciò. A mio avviso, tra le due, la più probabile, credo sia la seconda.

Ritratto di Opera13

Opera13

Ven, 08/07/2016 - 18:30

"Mattorella gela il Premier " - lo e' sempre stato, dov'e la novita'? Garantire la stabilia all'interno di un'europa alla rivolta. Preparatevi alla stangata salva banche.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 08/07/2016 - 18:32

RIPROVO!! A me sembra che piu che Renzi, GELA gli Italiani che vogliono andare a votare!!!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 08/07/2016 - 18:42

Ma da quando il PdR ha questi mandati???Decide lui quando e come si vota??E nel frattempo è stato eletto da gente non eletta dal popolo!!!!

PEPPINO255

Ven, 08/07/2016 - 18:57

Altrimenti la Mafia si incazza....!

Bellator

Ven, 08/07/2016 - 19:04

Ha parlato il nuovo ORACOLO della Politiche Italiana, quando con i compagni di merenda DEMOCRISTIANI, si votata ogni anno. E questo Presidente eletto da un Governo abusivo!!,imperterrito continua a sostenere Governi non eletti dal Popolo, che fanno rimpiangere i Governi del Cavaliere. Sono i cittadini che decidono, se votare o non,vista la situazione tragica del Governo Retto dal Nuovo Granduca di Toscana" lo..Renzi il Magnifico, che l'ha innalzato sull'alto Colle. Non siamo capaci di fare quello che hanno fatto in Islanda,cacciando, a calci al c..lo,i politici che avevano creato la Crisi economica del Paese, processandoli e condannandoli,il Debito Estero viene cancellato,in quanto causato da AZIONI CRIMINOSE, di Banchieri e membri del Governo.Ma a questo Presidente piace che gli italiani rimangano nella m..da!.

swiller

Ven, 08/07/2016 - 20:52

Garantire la stabilità ma come si permette sto dittatore parassita sono i cittadini che devono decidere si vergogni e ritorni da dove è venuto vergogna vergogna.

dakia

Ven, 08/07/2016 - 22:26

Egregio Presidente,noi abbiamo anche S.Gennaro che è molto miracoloso e non credo si dimenticherà degli italiani, manderemo voti e ceri affinché si sciolga questa compagnia e ugnuno a casa, ci creda, non ce la facciamo più! da thalia.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Sab, 09/07/2016 - 06:44

Come possa fare Mattarella a prevedere da oggi che non si verificheranno le condizioni per lo scioglimento anticipato obbligatorio del Parlamento mi è incomprensibile. A meno che non abbia in mente agire sulla scia del suo predecessore e delle tre esperienze di quello.

INGVDI

Sab, 09/07/2016 - 08:12

La sovranità non è del popolo. Il Presidente legittima e protegge un governo illegittimo che sta portando il Paese al disastro economico e morale. Vergogna, Mattarella!

Duka

Sab, 09/07/2016 - 09:16

Ma questo sta scherzando davvero. Dovremmo tenerci un buffone che raggiunge l'apice del suo intelletto trastullandosi con il telefonino e gironzalando per il mondo a bordo del JET privato pagato da tutti noi? A ciò si aggiungano i danni economici sotto gli occhi di tutti anche del presidente-

Ritratto di NEVERLAND

NEVERLAND

Sab, 09/07/2016 - 09:16

hernando45: CONCORDO. il soggetto nell'articolo è errato. Renzi non vuole andare via, vuole rimanere. PS. come si sta in Nicaragua?

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Sab, 09/07/2016 - 09:36

A prescindere dal fatto che si tratta di un articolo che non fa altro che una cronistoria del probabile retro-pensiero di questo signor Mattarella, di cose non dette o non fatte, ma di quale "stabilità" o "dimostrazione della «serietà del sistema Italia»" parla, Signore? Noi cittadini, di queste due cose dai nostri signori politici, ne abbiamo mai viste, soprattutto dal 2011 in qua, solo per circoscrivere un periodo storico? E poi, "stabilità" e "serietà" a parte, quando c'è una crisi di governo, una democrazia che sia tale va ad elezioni senza troppi problemi. Altro che si deve concludere la legislatura. Le elezioni non hanno mai fatto male a nessuno, tanto meno a noi che peggio di così non possiamo essere conciati, visto che subiamo gente abusiva al potere. Il contrario, sì che fa male, tanto che stiamo assistendo impotenti allo scempio della nostra Italia fatta invadere dallo straniero. E' successo e succede altrove che si vada ad... (1 di 3)

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Sab, 09/07/2016 - 09:38

...elezioni spesso, come in Spagna e anche in Inghilterra e persino in Grecia e queste nazioni si mostrano più democrazie della nostra e non è mai successo niente di irreparabile. Il denaro speso per le elezioni non è sprecato. L'altro invece, speso per delle fisime, come l'aereo di Stato per esempio, sì. Infine, Signore sostiene: "Così - anche se Mattarella ci tiene molto a recuperare la figura del presidente «notaio» (soprattutto dopo una fase di interventismo culminata con gli eccessi di Giorgio Napolitano) - alla fine il Colle ha sentito l'esigenza di lanciare quantomeno un segnale". Ma di quale segnale parla e di quale "notaio". Qui ci si vuol prendere ancora per i fondelli. La verità è che anche questo signore al Quirinale, ... (2 di 3)

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Sab, 09/07/2016 - 09:38

...diretta emanazione dell’”establishment”, vuole, così facendo, perpetuare, come il precedente, la poltrona e l'opera distruttiva della nazione di un presidente del consiglio nominato e non eletto da nessuno e di un parlamento da lui stesso dichiarato incostituzionale. (3 di 3)

Duka

Sab, 09/07/2016 - 11:10

Pensavo che avessimo già toccato il fondo ma evidentemente c'è ancora spazio.

un_infiltrato

Sab, 09/07/2016 - 11:25

Chiacchiere e tabacchere 'e legn! Non ci caschiamo, signor Presidente della Repubblica. E' vero esattamente il contrario di quanto Ella afferma. Infatti, colendissimo signor Presidente, un quarto premier - dopo tre nullità assolute elette da nessuno - e che fosse una persona seria, capace, di specchiata onestà, e soprattutto eletta, costituirebbe un ritrovato motivo di affidabilità da parte dell'Europa. No? No eh?

pasquinomaicontento

Sab, 09/07/2016 - 12:05

A leggere il titolo :-Mattarella gela Renzi.-ho pensato :-Vòi vede che "spallucce in dentro" je le canta e je le sona.-Ma poi...Gnente elezioni fino ar 2018.-Un par de cazzottoni in faccia l'avrei assorbiti mejo.Ner mentre er pupo gongola con tutto er matriarcato intorno pure er Monte de li Paschi senese s'è sarvato in carcio d'angolo'ma poi fàtece caso er pupo se l'è portati tutti appresso,sti toscani,Allegri,Lippi, Spalletti,Sarri Mazzarri e me fermo quì.

Blueray

Sab, 09/07/2016 - 12:13

Come si fa a spersonalizzare il referendum se è tutto imperniato su riforme volute da Renzi, Boschi & Co? Pura fantasia! puntare al merito della riforma non cambia la sostanza per chi ha discernimento, se poi si vogliono raccontare stupidaggini prendendo l'elettorato per il di dietro è un altro discorso ma questa strada verrebbe subito smascherata ed esporrebbe la sx a figure barbine

AH1A

Sab, 09/07/2016 - 12:14

...una volta che...TUTTI a CASA...con che legge votiamo? Avanti esperti banabas.

dakia

Sab, 09/07/2016 - 13:25

Io che ho conosciuto nel ruolo politico il nostro Presidente della Reoubblica fin da giovane, riconosco di lui solo l'amore per la capigliatura o forse da giovani si fa caso solo all'aspetto e non alle idee.Cmq si sta rivelando un democristiano più papabile che laico in quanto la sua ossessiva preoccupazione è per gli stranieri, mi domando quale sia la differenza fra lui e napolitano, forse il saper fare le cose in silenzio,nulla li distingue.

dakia

Sab, 09/07/2016 - 14:37

@ AH1A- Egregia/o, per rifare la casa nuova bisogna distruggere il rudere, altrimenti su cosa puoi basare le fondamenta, quella traballerà sempre. Ci sarà un periodo di disagio ma non sarà peggiore di quello in cui stiamo affogando. saluti

Ritratto di NEVERLAND

NEVERLAND

Sab, 09/07/2016 - 14:58

ah1a: non ha importanza con quale sistema votiamo, ma chi andiamo a votare. da 'Mani Pulite' ad oggi, l'errore dei partiti è quello di non avere formato una classe politica preparata, aggravato dalla tifoseria di noi elettori. in ultimo, come nazione, si è perso il concetto del bene primario: l'ITALIA.

Massimo Bocci

Sab, 09/07/2016 - 18:18

Certo Rignano, è proprio un GUASCONE di contado,un vero spacconcello di paese,o con lui o si vota, Rignano, questo è un REGIME DI LADRI E MAFIA!!! TRA I PIU' CRIMINALI e CORROTTI, dove bande di malavitosi (cosche PD e C.) soprattutto,fratellanze di... LADRI!!! Saccheggiano da 70 anni Italia e Italiani,e lui vuol votare poi votare chi??? Il secchio dell'ATTUME PD!!!! Rignano,l'ultimo e UNICO VERO ITALIANO a cui era riuscito,il Bunga Bunga, vero Italiano che lavorava per gli Italiani, cosa ANTICOSTITUZIONALE a cui suoi sodali di mafia e mala giustizia INTERNAZIONALE, hanno posto rimedio con il GOLPE SPREAD e contorno di MISTIFICAZIONI,COMPLOTTI,PORCATE INTERNAZIONALI DI OGNI GENERE e NEFANDEZZA,.....1)Segue....

Massimo Bocci

Sab, 09/07/2016 - 18:19

1) Segue.....di matrice (nazista,comunista,giudiziarie,il IV Reich Euro, con la partecipazione attiva del barca,abbronzato e i sui finanziatori rinnegati METICCI. operanti a tempo pieno per la distruzione, della DEMOCRAZIA OCCIDENTALE) UNA VERA COALIZIONE di CRIMINALI!!! Atta per CANCELLARE per l'Italia e gli Italiani VERI, quell'unico voto VERO POPOLARE e ristabilire il REGIME DEI SUOI SODALI DI MAFIA!!!Catto-Comunista-coop, che da CORROTTI,CORRUTTORI imperano,CORROMPENDO TUTTO e TUTTI dal 47,dunque il pischiello di paese DI FAOGNA!!!,Rignano voli basso, ma proprio basso COME IL SUO REGIME DI RINNEGATI a DI FOGNA,e non sproloqui più su voti e democrazia,(cose che non conosce ne lei ne noi Italiaoti mai esistita in questo REGIME DI LADRI,oggi ASSERVITO EURO!!!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 09/07/2016 - 18:57

Caro NEVERLAND 9e16, premesso che via dall'Italia si sta bene da tutte le parti, in Nicaragua si sta benissimo, poca delinquenza (perchè qui non scherzano) niente RISORSE (perchè NON li fanno entrare e NON vanno a raccattarli) e sopratutto NIENTE COCOMERIOTAS!!!lol lol Se vuoi scrivermi ernando.col@gmail.com Salutoni.

dakia

Sab, 09/07/2016 - 19:40

Allora muoviamoci perché sbagliare è lecito ma seguire è diabolico+ vediamo di raccogliere firme per qualche legge o cancellarne un'altra, scendiamo in qualche periferia a protestare se ci bloccano la piazza, denunciamo i fautori del nostro sfacelo importante dare di qualche forma, fine a questo immobilismo, senza guerre o caciare in fondo non è colpa loro, ma solo nostra se li lasciamo fare.

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Sab, 09/07/2016 - 20:23

L'uomo dell'innovazione, che guarda al futuro, non disturbare prego, il letargo della democrazia deve durarare fino a fine legilatura così è scritto nei sacri libri della LIBERTAS! Amen!

Duka

Dom, 10/07/2016 - 08:07

@ AH-1A Certo che se questa è la sua unica preoccupazione ( legge elettorale) siamo messi davvero male.

Ritratto di Lorenzo Mazzi

Lorenzo Mazzi

Dom, 10/07/2016 - 17:46

Chi deve rimanere gelato siamo noi italianiche non potremo scegliere fino al 2018! Renzi si sfrega le mani....

Una-mattina-mi-...

Dom, 10/07/2016 - 22:34

IL SONDAGGIO ININFLUENTE VA FATTO DUNQUE NEL 2018, GIUSTO PER FAR VEDERE CHE SIAMO IN DEMOCRAZIA. OVVIAMENTE, TUTTO CONTINUA SECONDO PATTI ED ACCORDI PRESTABILITI

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 11/07/2016 - 00:17

Un altro capo del nostro paese che pretende di interferire con la durata di un governo. Il comunista di prima era arrivato a complottare per consegnare incostituzionalmente il governo al suo partito di falsi democratici. Questo qui invece IMPONE CHE DURI QUANTO VUOLE LUI.

Ritratto di NEVERLAND

NEVERLAND

Lun, 11/07/2016 - 10:32

ah1a: vorrei estendere il mio pensiero. Sono d'accordo con Lei per la necessità di una valida legge elettorale per le votazione del 2018, ma semplicemente ad una condizione. Riscrivere la legge, condivisa da tutte le forze politche, e, se chiamati a votare, votare con la RAGIONE e non con la FEDE. Dal mio punto di vista, oggi vedo solo la volontà di cambiare la legge solo ed esclusivamente per paura (dx-sx) dei M5S, basta leggere attentamente tra le righe delle varie dichiarazioni, e non per dare a noi italiani una buona legge elettorale. un saluto

Vera_Destra

Lun, 11/07/2016 - 11:40

Premesso che non mi piace Mattarella (Mummiarella per gli amici), espressione della peggiore razza politica in circolazione (la sinistra catto-comunista), dopo le Presidenze Cossiga, Scalfaro e Napolitano mi sono convinto che il miglior Presidente della Repubblica, meno fa e meglio è. Per cui vado controcorrente e dico: bravo Presidente, continui a dire banalità e a non prendere nessuna iniziativa. Si rinchiuda al fresco nel sarcofago al Quirinale, buona estate!

Ritratto di NEVERLAND

NEVERLAND

Lun, 11/07/2016 - 14:23

hernando45: scusa, ma non avevo visto il tuo post. Ti ringrazio di cuore.

mezzalunapiena

Lun, 11/07/2016 - 16:27

se mattarella considera il sistema italia serio e credibile sarebbe come credere che un elefante non faccia danni in una cristalleria.