Mattarella non vuole "papocchi" e punta su intese in tempi brevi

Il capo dello Stato attende ma prevede consultazioni rapide. Impossibili i tre mesi che hanno portato al Conte I

Roma C'è già un mezzo appuntamento: secondo le antenne del Colle, «all'ottanta per cento» Giuseppe Conte, dopo aver parlato al Senato, salirà stasera per dimettersi. C'è anche qualche idea su come muoversi: il capo dello Stato adotterà la strategia del carciofo, cioè la collaudata tecnica democristiana di provare a risolvere i problemi uno alla volta appena si presentano. Sergio Mattarella affronterà dunque la crisi «un passo dopo l'altro», seguendo il protocollo istituzionale, ma «senza perdere tempo». E il primo passo sarà quello di aprire le consultazioni, subito, se e quando il governo sarà ufficialmente caduto. Domani mattina parlerà con Giorgio Napolitano e riceverà i due presidenti delle Camere, Roberto Fico e Elisabetta Casellati, poi dal pomeriggio nello studio alla Vetrata sfileranno i partiti. Si potrà quindi entrare nel vivo e si capirà se c'è spazio per un esecutivo politico o se, come in serata sembra più probabile, il Quirinale giocherà la carta del governo istituzionale.

Che intenzioni avete? Dove sono i numeri per una nuova maggioranza? E un programma coerente e rigoroso, un orizzonte temporale, un'idea condivisa dell'Italia e dei suoi problemi? Saranno più o meno di questo tenore le domande che il presidente della Repubblica rivolgerà alle delegazioni, che avranno il loro da fare per spazzare via i dubbi del Colle: Mattarella vuole un governo vero e stabile, non un papocchio. Dopo quello che è successo, «occorre serietà». Una crisi d'agosto, mai vista prima, anzi una non crisi visto che agli atti non esiste nulla. Due settimane di polemiche, di risse, di proposte strampalate, di proposte indecenti. Ministri che reclamano le elezioni anticipate, nemici storici che salgono sulla stessa scialuppa per evitare il voto, alleanza tentate, strappi male ricuciti. Tutte chiacchiere inutili, viste dalla prospettiva del Colle, perché l'unica cosa che conta è quanto i gruppi parlamentari diranno formalmente al capo dello Stato.

Saranno consultazioni rapide, un paio di giorni al massimo, ma non affrettate. Se Mattarella capirà che c'è la possibilità di concludere un accordo, concederà sicuramente dell'altro tempo ai partiti per definire l'intesa. «Questo vale nei due sensi», precisano dal Quirinale, cioè sia nel tentativo di rimettere insieme Lega e 5 stelle, sia nell'ipotesi di una coalizione Pd-grillini. Siccome si tratta di operazioni difficili, entrambi i cantieri potrebbero infatti aver bisogno di un extra-time. Purché non si vada avanti all'infinito, com'è successo un anno e mezzo fa durante la gestazione dell'alleanza gialloverde. Tre giri di incontri ufficiali, due mandati esplorativi, tanta tanta pazienza: servirono quasi tre mesi per far nascere il governo Conte. Il capo dello Stato non è disponibile a concedere il bis, i problemi del Paese, con la Finanziaria, i conti pubblici e la sterilizzazione dell'Iva in primo piano, vanno affrontati con una certa celerità.

Adesso che sembra arrivato al capolinea, l'avvocato del popolo spera di restare comunque a Palazzo Chigi. Dal Quirinale escludono però l'ipotesi di rimandare Conte in Parlamento, a meno che in nottata non abbia cambiato idea e deciso di fare la pace con Salvini. Un reincarico? Si vedrà, dipenderà dalle indicazioni dei partiti, comunque è una strada stretta. Ma nemmeno l'accordone di legislatura tra Pd e 5s, visto da lassù, sembra una comoda autostrada. Così ecco il governo istituzionale, in salita tra gli allibratori, e se non funziona si vota.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 20/08/2019 - 09:03

si dimetterà? dubito fortemente: mattarella è un comunista, non ha mai assolto berlusconi, quindi non ci aspettiamo nulla di buono :-)

Ritratto di akamai66

akamai66

Mar, 20/08/2019 - 09:05

Al momento è così:la Lega è già in piazza, una sorta di Avrentino,nel PD non so chi comanda cosa,i 5* non hanno ancora capito che sono tanti ma non contano *+, FI cosa è? poi ci sono i piccoli per fare numero, per aggraparsi a qualchr voto in più, la Meloni resterà in aula a combattere ma al momento è come Almirante.

Alfa2020

Mar, 20/08/2019 - 09:14

Caro Mattalrella finiamola con questi giochetti il popolo vuole andare al voto e a il diritto chi vince va a governare

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Mar, 20/08/2019 - 09:22

Se dice no a papocchi e se mente come sempre ecco già pronto il governo giallorosso.

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Mar, 20/08/2019 - 09:29

EVITARE IL VOTO SIGNIFICA AZZOPPARE LA DEMOCRAZIA. Sarebbe il 5° governo non eletto dal Popolo. Mattarella si presta ad essere colui che azzoppa la Democrazia?

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mar, 20/08/2019 - 09:40

Mattarella è il PdR, uomo più potente d'Italia, democristiano, prima repubblica. Non agirà negli interessi del Paese, in verità un po' confusi. E neanche negli interessi del popolo. Non lo conosce, come tutti noi. Agirà secondo interessi imperscrutabili, indicibili. Questo è il potere che gli dà la Carta/Cost che è da asfaltare, del tutto. Ecco il programma politico del liberalismo. Quello più visibile ed importante.

jaguar

Mar, 20/08/2019 - 09:46

Per Mattarella un governo PD-M5S non è un papocchio, non sarà neanche il suo sogno, ma è importante che ci sia il PD.

antipifferaio

Mar, 20/08/2019 - 09:46

Mattarella non vuole "papocchi"..E che vuol dire??? la verità è che sa bene che ormai tra le élite finanziarie che governano l'Europa e il popolo c'è un abisso che si sta ingrandendo sempre più. Questo vuol dire che navigheranno a vista...nel senso che se la voragine si fa pericolosa se la danno tutti a gambe...

paolo1944

Mar, 20/08/2019 - 09:47

Mattarella "Hombre vertical". E venne giù il teatro dalle risate.

arkangel72

Mar, 20/08/2019 - 10:21

Non vuole papocchi? Ma perché un governo istituzionale a guida Fico cosa sarebbe?? Un governo giallo-rosso cosa sarebbe?? Un Conte bis con l'appoggio esterno dei PD cosa sarebbe?? Sono tanti i papocchi all'orizzonte!

Giorgio Rubiu

Mar, 20/08/2019 - 10:29

Adesso si vedrà di che pasta è fatto Mattarella.Giro rapido di consultazioni e la decisione quasi immediata perché non vorrà lunghe attese.L'Italia ha scadenze a breve termine e deve affrontarle con un governo credibile subito.Ci sarà,indubbiamente,una coalizione e Mattarella ha il potere di farne una che non sia necessariamente solo M5*+PD poiché esistono altre coalizioni possibili.Oppure,alla coalizione citata,si possono aggregare altri partiti.Se accetta a busta chiusa la coalizione M5*+PD, temo che prima della fine naturale della legislatura (2023) ci sarà un'altra crisi e dovrà fare nuove consultazione o indire nuove elezioni.Da qui la necessità di fare un Governo che includa elementi moderatori e duri fino al 2023.

Duka

Mar, 20/08/2019 - 10:33

Che cosa significhi è un MISTERO. Per non fare i "papocchi" come li chiamano al Quirinale la strada è una sola: ELEZIONI SUBITO, la voce al popolo, perchè questa si chiama DEMOCRAZIA tutto il resto è imbroglio.

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mar, 20/08/2019 - 10:47

Egregio Giorgio Rubiu, nessun governo con il sostegno del corrente parlamento potrebbe essere duraturo. E non e' tempo di moderazione, a meno che non desideri svendere l'Italia a ONG, EU, finanzieri d'assalto e simili

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 20/08/2019 - 11:03

spero nel buon senso del presidente e abbia il coraggio di sciogliere il parlamento e indire le elezioni.

evuggio

Mar, 20/08/2019 - 11:11

povera Italia... e poveri anche gli italiani! chissà se Mattarella si ricorda che il sig. Di Maio, prima che lui gli concedesse tre mesi per riuscire a fare il governo, voleva chiedere l'impeachment per lui

Zizzigo

Mar, 20/08/2019 - 11:15

Mattarella vuole intese in tempi brevi... purché siano di sinistra. In caso contrario farebbe di testa sua, come ha fatto dopo le elezioni politiche.

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Mar, 20/08/2019 - 11:38

Caro presidente dimettiti,fai una bella figura ed andiamo alle elezioni,cio che vogliono gli italiani e mai piu' un presidente della republica comunista!!!!

Gio56

Mar, 20/08/2019 - 11:48

Giorgio Rubiu,penso che il pd,visto il calo dei consensi,voglia tornare al governo(non importa con chi)con una maggioranza per poter dire ancora la sua quando ci sarà l'elezione del PdR.

VittorioMar

Mar, 20/08/2019 - 11:56

..con la SPERANZA che il PdR tenga conto del RESTANTE 80% del POPOLO ITALIANO....!!

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mar, 20/08/2019 - 12:01

_Se il pres. Mattarella acconsente ad elezioni ravvicinate (Ottobre2019) è assai probabile che la LEGA voli a rasentare il 50% di consensi; essendo dichiaratamente forza politica SOVRANISTA, la prospettiva mette i brividi a Mattarella (convinto europeista) e alla stessa UE che segue MOLTO DA VICINO, pur con discrezione, ciò che stà accadendo in ITA; al di là della facciata raccontata per il "parco buoi"(il popolo), la vicenda ha un chiaro indirizzo politico pilotato da Bruxelles che darà le direttive a Mattarella (inutile farsi illusioni: siamo in Europa e dobbiamo accettarne tutte le conseguenze nefaste, l'UE con DE e FR non possono permettere che in ITA prevalga un partito SOVRANISTA, hanno lavorato a fondo fino a riuscire ad isolare SALVINI, la finta storia del "russia-gate" è stata montata ad arte proprio per questo) affinchè il ns pres.d.Rep. appiani la strada per un esecutivo a chiaro indirizzo "europeista" come di fatto sono sia Pd che 5*_

Trefebbraio

Mar, 20/08/2019 - 12:19

I problemi del paese si risolveranno solo con un partito forte al Governo. In questo preciso momento, le Lega è l'unico partito che può governare quasi da solo. Se questo è chiaro, spiegatemi perche non andiamo a votare. Ve lo spoego io? Perchè nessuno vuole realmente cambiare nulla, né Mattarella dai mirabolanti discorsi, né Renzi e compagni, che non sono in grado nemmeno di decidere in piena armonia il colore delle cravatte, né Di Maio che non ha il senso delle cose. ELEZIONI SUBITO

Ettore41

Mar, 20/08/2019 - 12:29

Chissa' perche' ASgosto deve essere un taboo per andare al lavoro

antonio54

Mar, 20/08/2019 - 12:31

Se avessimo avuto dei politici orgogliosi di essere italiani, bastava che all'attuale legge elettorale, che tra l'altro è stata scritta nell'ultima legislatura, avessero aggiunto il premio di maggioranza, a quest'ora non eravamo in questo gran casino. Se non verrà corretta, sarà sempre così...

ginobernard

Mar, 20/08/2019 - 12:34

beh è una prova anche per lui. Un compito difficile.

Michele_Arcangeli

Mar, 20/08/2019 - 12:53

MA COSA C'ENTRA NAPOLITANO. MATTARELLA DEVE DECIDERE. A QUESTO PUNTO E' MEGLIO CHE SI SCENDA GIA' IN PIAZZA A CHIEDERE ELEZIONI A GRAN VOCE AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PRIMA ANCORA CHE COMINCI A FARE CONSULTAZIONI E PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI. NON DIAMO IL TEMPO DI FARE PASTICCI DA VECCHIA REPUBBLICA, AGIAMO PREVENTIVAMENTE MANIFESTANDO ENERGICAMENTE CHE IL VOTO E' L'UNICA VIA DEMOCRATICA E PERCORRIBILE, IL PRESIDENTE NON POTRA' IGNORARLA!

acam

Mar, 20/08/2019 - 13:01

Massimiliano Scafi ha battuto 3476 volte sull atasiera per 539 parlo che ci spiegano quello che già si sapeva???

chiara63

Mar, 20/08/2019 - 13:33

Va tutto bene purchè fuori dalle balle Salvini

Blueray

Mar, 20/08/2019 - 17:21

All'orizzonte ci sono solo papocchi, quindi le possibilità sono 2: o si vota o si vota.

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Mar, 20/08/2019 - 18:11

Mattarella domani mattina parlerà con Giorgio Napolitano???? Perché? cosa ha da dire il servo dei mafiosi e dei banchieri sionisti e massoni europei?

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Mar, 20/08/2019 - 18:49

Mattarella fara' un papocchio,è un comunista altrimenti si andava alle elezioni.

STREGHETTA

Mar, 20/08/2019 - 19:17

" I 2 Presidenti " - Leggo, fra l'altro, che domani mattina il presidente Mattarella parlerà con Giorgio Napolitano in primis. Che diavolo c'entra Napolitano? Oltre ai " due papi ", uno in carica e l'altro dimissionario, ora dobbiamo beccarci la stessa solfa sul piano della presidenza della Repubblica? Che l'onnipresente e immarcescibile Napolitano faccia da docente e dia gli input nella scuola dei quadri PD ci può stare e sono affari loro. Ma che debba dare l'imbeccata anche al suo successore nella Presidenza della Repubblica.., beh, mi pare sia scandaloso nonchè significativo circa l'imparzialità di Mattarella. Ci aspettano dei bei chiari di luna se, come dicono, il buon giorno si vede dal mattino. In questo caso sarebbe il " cattivo giorno ", dato il segnale. E' d'obbligo dire che si ha fiducia in Mattarella, ma è altrettanto vero che tutti sappiamo ( anche i pretesi ingenui del Pd ) cosa farà. Fatevi sotto compagni, si prepara la greppia! Quattro anni di fieno rosso

STREGHETTA

Mar, 20/08/2019 - 19:18

Fatevi sotto compagni, si prepara la greppia! Quattro anni di fieno rosso,avrete di che mangiare!

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 20/08/2019 - 22:21

Mattarella farà la prima consultazione con Napolitano:apriti cielo,ci sarà un papocchio eccome!

Ritratto di Mona

Mona

Mar, 20/08/2019 - 22:52

Elezioni non s'ha da fare allora che fare? Martella Mattarella. E Renzi rugge : non s'ha da fare, non s'ha da fare. E diMaio sbaina : ma come fare? E Grillo salticchia con la risposta. Io so cosa fare, dice, saltelliamo ALTI nelle nostre poltroni, MA SENZA MUOVERCI DALLE QUESTE perchè così facendo noi distrugeremo le poltroni; questa era la nostra promessa elettorale del M5S, e la attueremo, noi siamo un partito SERIO, rispettiamo le nostre promesse ..... è chiaro e logico, No ? Ma Mattarella vuole Cottarelli; ma Cottarelli non fa railly. Il popolo sa che fare, ma questi ancora non san'che fare.

mifra77

Mar, 20/08/2019 - 23:42

Decisione Immediata? E se fosse stata già concordata in segreto? Ventiquattro ore per ingannare un popolo.