Matteo Orfini: "Non ho mai votato per Renzi nel Pd"

Continua a salire la tensione nel Pd in vista del referndum d'autunno. Ormai è muro contro muro tra la minoranza dem e i renziani. Orfini attacca

Continua a salire la tensione nel Pd in vista del referndum d'autunno. Ormai è muro contro muro tra la minoranza dem e i renziani. E così, di ritorno da Rio, il premier deve risolvere le beghe di partito. E così Matteo Orfini attacca subito il segretario: "In questo il Pd deve diventare il contrario di quello che è oggi. Ma sarebbe scorretto attribuire questa responsabilità Renzi. È così dalla nascita, dal Lingotto di Veltroni. Abbiamo una grande vita democratica interna, ma il 99% delle discussioni restano tra di noi, l'1% del tempo siamo in mezzo alla gente". E ancora: "Ho scelto di fare parte di un gruppo dirigente plurale, che si è caricato sulle spalle il destino del Pd e del governo, dopo che altri prima di noi avevano fallito. Chi ci ha preceduto senza riformare il Paese, oggi potrebbe almeno evitare di alzare il ditino", afferma in un'intervista al Fatto. Poi parla anche di quelle partite alla play station con Renzi: "Io tiravo fuori la Playstation anche in sezione, quando c'erano le elezioni, per scaricare la tensione. Ogni tanto si può anche sorridere". Infine guarda al referendum: "Vinceremo il referendum, ma il punto non è quello. Le leadership cambiano, ma il Pd non si esaurisce con questa dirigenza".

Commenti

DuralexItalia

Lun, 08/08/2016 - 12:06

Orfini, sappi che neanche io l'ho mai votato, però me lo ritrovo presidente del consiglio grazie (si fa per dire) all'ex presidente della Repubblica italiana, Giorgio Napolitano. Quindi, come la mettiamo, Orfì?

unosolo

Lun, 08/08/2016 - 12:13

allora si è votato da solo con tutti i leopoldiani ? ma dai , era ordine dell'ex . servivano le presine per non scottarsi ed ecco la modifica alla Costituzione , ricordiamoci la ministra che disse : Se l'avessi scritta da sola sarebbe stata migliore . evidentemente solo ricopiata e firmata-

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 08/08/2016 - 12:43

A seguito degli endorsements filo-governativi della Maria Elena, ministra con la faccia da madonnina infilzata, pare che la "Ditta" abbia finalmente iniziata la produzione industriale di carta igienica "Boschi" onde invitare il premier affamato di potere a terminare le sue indigestioni, sotto silvestri, fresche frasche e concludere le sofferte funzioni con suadente, e ricercata morbidezza.

Ritratto di malatesta

malatesta

Lun, 08/08/2016 - 14:24

Tu quoque, Orfini, fili mi!???---

Duka

Lun, 08/08/2016 - 16:18

Salta sul carro , giù dal carro.... a seconda di quanto conviene. Saranno in pochi a seguire il "buffone" e rinunciare alla stratosferica busta paga.

VittorioMar

Lun, 08/08/2016 - 17:08

..ci sono personaggi che ,solo a vederli e non per colpa loro o di quello che fanno o dicono,mettono tutti in un stato di "ANGOSCIA"!!...