Linciare il datore di lavoro? Per Landini è una cosa normale

Il sindacalista è intervenuto a Pomigliano d'Arco alla presentazione di un'associazione di solidarietà a sostegno dei cassaintegrati e dei senza lavoro

La differenza con i cugini francesi? Noi italiani siamo più bravi ad incanalare la rabbia.

Ne è convinto il segretario della Fiom, Maurizio Landini, che oggi si è improvvisato piscologo ed ha parlato del linciaggio di qualche giorno fa all'a.d. di Air France da parte dei suoi dipendenti.

"Trovo normale la reazione dei lavoratori dell'Air France alla notizia dei tagli da parte dei loro dirigenti. In Italia l'esperienza ti porta ad incanalarla", ha affermato il segretario.

"Quella rabbia non ce l'hanno solo i lavoratori francesi - ha aggiunto - ma anche quelli italiani. Un dirigente che ti comunica tagli per quasi tremila persone, non poteva che scatenare la rabbia. L'esperienza italiana, però, è che quella rabbia non risolve nulla, e bisogna incanalarla per poter giungere ad accordi differenti che salvino i posti di lavoro".

I lavoratori italiani in crisi, insomma, sanno gestire meglio la rabbia e ne sono dimostrazione gli ultimi casi di cronaca, ricordati dallo stesso Landini: "Così come accaduto alla Whirpool, alla Tissen, dove i lavoratori hanno bloccato i cancelli per 45 giorni. Ma sono stati trovati accordi che hanno permesso di restare aperti e di avere un rilancio industriale. In una situazione come quella francese - ha concluso - era impossibile non ribellarsi".

Commenti

tonipier

Mer, 07/10/2015 - 17:50

"DISORDINE PUBBLICO E CRIMINALITA'" Le condizioni del parassitismo, di baraonda, di disordine, di confusione che scuotono l'Italia, non risparmiano alcun servizio, alcun settore della vita pubblica.

ccappai

Mer, 07/10/2015 - 18:17

Siete dei vermi... L'articolo è da denuncia per diffamazione!! landini afferma che le ragioni della protesta sono leggitime ma non ammette certe forme di violenza. In questo modo, oltre che mostrarvi vermi, perdete di credibilità

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Mer, 07/10/2015 - 18:25

Piuttosto grave che Landini trovi "normale" l'episodio della Air France, perché la rabbia è stata incanalata verso uno che, in quella decisione di taglio occupazionale, c'entrava poco o nulla. Ma, se l'italiano non reagisce violentemente, non è merito della santa intercessione dei sindacati, ma solo del ricatto di un sistema giustizialista che, nel caso, punisce e basta, a prescindere. E l'italiano, lo sanno tutti, è sempre ricattabile, perché "tiene famiglia".

LAC

Mer, 07/10/2015 - 18:53

Se sxxxxxo, incapace e superpagato sì, sono d'accordo con Landini. Ecco perché, forse, lui non fa il datore di lavoro.

ziobeppe1951

Mer, 07/10/2015 - 19:29

Nostalgia dell'eskimo e chiave inglese

mariolino50

Mer, 07/10/2015 - 20:57

La violenza è brutta, ma è violenza anche dire o vi diminuisco lo stipendio oppure licenzio 3000 persone, in italiano chiamasi ricatto, e i francesi non sono pecoroni come noi, che abbiamo subito di tutto stando zitti. I francesi sono più nervosi di noi, specie quando non hai più niente da perdere.

VittorioMar

Mer, 07/10/2015 - 21:09

...quindi per la legge transitiva ..si possono linciare anche i sindacalisti...