Il maxi conflitto d'interessi dell'assessore di Pisapia

Del Corno, titolare della Cultura, inserisce la sua ex orchestra in numerosi eventi in cartellone

Milano Tutti i sentieri della cultura milanese portano a Carlo Boccadoro. Ma i Sentieri selvaggi in cui si è avventurato l'assessore alla Cultura Filippo Del Corno rischiano di farlo perdere. È doppia la strada di Del Corno, artistica e politica: fondatore dell'ensemble musicale Sentieri selvaggi nel '97 col musicista Carlo Boccadoro e il giornalista Carlo Miotto. Ma anche tra i fondatori del circolo 02 Pd , che ha partecipato alla stesura al programma elettorale di Giuliano Pisapia.

Con la vittoria arancione Del Corno, il 14 marzo 2013, viene nominato assessore alla Cultura del Comune, dimettendosi dalla presidenza di Sentieri selvaggi , assunta da Boccadoro: «La mia strada si separa da quella del gruppo; ma sono certo che Sentieri proseguirà il suo cammino con la testa sempre alta» dice profeticamente alla nomina. A fare strada è Boccadoro che compare in molte manifestazioni, finanziate in parte dall'assessorato.

La stagione 2014 dell'associazione Sentieri selvaggi (che riceve 25mila euro nel 2012 e 50mila nel 2013 dal Comune) viene inserita nel progetto di Palazzo Marino Primavera di Milano : il 9 giugno il Teatro Elfo Puccini ospita il concerto dedicato a Carlo Galante. Boccadoro è il musicista onnipresente: il 21 gennaio 2014 ospite per la prima volta della stagione della Società del Quartetto (che gode del contributo del Comune). Dal 25 febbraio al 9 marzo è in scena al Teatro Leonardo lo spettacolo Otello spritz con le sue musiche. Il 19 marzo la Triennale, per il festival Uovo , ospita il ciclo pianistico Natürliche Dauern . Inutile dire che l'interprete è Boccadoro prodotto da Sentieri selvaggi . Il 17 maggio Piano city presenta la maratona pianistica di Sentieri eseguita da Boccadoro, che troviamo il 30 giugno alla Milanesiana per lo spettacolo Le vite impossibili . Doppia performance a MiTo , il festival musicale che è tra i finanziatori privati dell'ensemble. La prima comparsa del pianista nel cartellone di Mito, nata nel 2007, è del 2013.

«Tutti lo cercano, tutti lo vogliono...» ma è una coincidenza che le maggiori istituzioni finanziate dal Comune si contendano il presidente di un'associazione competitor? È corretta la scelta di Del Corno di affidare alla sua associazione un ruolo da protagonista nel cartellone? Anche I Pomeriggi musicali vogliono Boccadoro per festeggiare il 70esimo e il 5 novembre lo invitano a dirigere la sua composizione Rondò di festa . Il musicista compone per Coppia aperta quasi splancata al Teatro della Cooperativa (dal 6 al 26 ottobre), ma è anche nel cartellone del Piccolo teatro a novembre per l' Opera per il quarantennale della strage di Piazza della Loggia con il suo ensemble. Compare tra gli appuntamenti della rassegna Next al Parenti, come autore delle musiche di Comedians . Debutta il 9 dicembre al Crt con Della caduta, un passo di danza .

E se tutte le stagioni teatrali e le manifestazioni citate godono dei contributi del Comune e in certi casi, anche di Provincia, Regione e ministero, dall'autunno del 2013 Sentieri Selvaggi e Boccadoro sono protagonisti delle manifestazioni ideate e organizzate direttamente da Palazzo Marino. «Sabato 9 novembre 2013 prende il via, a Palazzo Reale, il ciclo di quattro concerti dedicati ai grandi compositori americani del Novecento, inserito nel palinsesto dell' Autunno Americano » scrive l'assessore Del Corno. Quindici giorni fa Boccadoro ha condotto un laboratorio di scrittura per la rassegna del Comune Respirare parole e ha partecipato alla giuria. Il 26 ottobre a concludere la tre giorni di commemorazioni per i 70 anni dalla strage dei Martiri di Gorla lo spettacolo di Sarti con le sue musiche.

Non poteva mancare Expo. Boccadoro ha già assicurato la partecipazione sia a Expo in città sia al Padiglione Italia . Giovanni Sollima ha composto e regalato la colonna sonora di «Expo in città», brano registrato dall'orchestra I pomeriggi musicali diretta da Boccadoro. Ma Boccadoro è anche nella giuria del concorso Nutrire la musica . Non solo, i brani dei vincitori verranno eseguiti in prima assoluta da Divertimento ensemble e Sentieri Selvaggi nel padiglione Italia durante Expo.

Commenti

Massimo Bocci

Mer, 10/12/2014 - 09:22

Ma non scherziamo interessi ma quali interessi questi si fanno solo..........i cazzi propri, come si dice una gestione amicale tra compagni di .... merende,i compagnucci ..., Merendero, con i soldi nostri ovvero la loro costituzione di LADRI.

Beaufou

Mer, 10/12/2014 - 10:12

Oh bella! A Roma gli immigrati, a Milano i Sentieri Selvaggi, sarà musica un po' più gradevole ma sempre quella musica,è: i soldi pubblici sono per gli amici, gli altri si fottano. Qui, da fottere di brutto, ci sarebbe tutta la classe politica italiana, senza andar tanto per il sottile.