La Meloni ha scelto Thomas Evans per il "premio Atreju"

Giorgia Meloni premierà Thomas Evans, padre del piccolo Alfie, durante la ventunesima edizione di Atreju

Giorgia Meloni consegnerà il "premio Atreju" nelle mani di Thomas Evans. Il padre del piccolo Alfie sarà a Roma, nella cornice dell'Isola Tiberina, durante la festa del movimento giovanile di Fdi. La cerimonia si svolgerà sabato 22 settembre, alle ore 13.00.

Thomas era già stato in Italia quando, accompagnato anche da una giornalista, era stato ricevuto in udienza privata presso la Santa Sede da Papa Francesco. In quel periodo la famiglia Evans stava combattendo una vera e propria battaglia legale per poter trasferire Alfie, il "guerriero", presso l'ospedale Bambino Gesù, nosocomio della città del Vaticano. Ma la vicenda, come i lettori ricorderanno, ha avuto un esito differente. Il partito guidato dall'ex ministro della Gioventù del governo Berlusconi ha optato per una scelta dalle connotazioni simboliche. "Atreju", il personaggio da cui prende il nome la kermesse romana, è l'eroe che ne La Storia Infinita, il romanzo di Michael Ende, da cui poi è stato tratto il celebre film, sconfigge il "nulla che avanza". Thomas Evans avrebbe dunque lottato contro quel nichilismo e quel relativismo che, nella visione del mondo promossa dal leader di Fdi, preferirebbero la cultura dello scarto alla difesa della vita.

Fratelli d'Italia ha rivendicato di aver svolto un ruolo centrale nella proposta, poi recepita, di concedere ad Alfie la cittadinanza italiana. Il governo del belpaese, durante quelle concitate settimane, aveva tentato anche questa "mossa". Alla premiazione parteciperanno anche Emmanuele Di Leo, presidente di Steadfast Onlus e il direttore di Avvenire, Marco Tarquinio. La Meloni ha anche chiesto all'amministrazione capitolina d'intitolare una strada al bambino che ha "scosso le coscienze del mondo". Ad Atreju si parlerà anche di questo.